La sicurezza nei cantieri forestali

Regione toscana

Il lavoro in bosco è riconosciuto come uno dei più gravosi e pericolosi, essendo continuamente esposto a diversi rischi e a un’elevata probabilità di infortuni. Circa il 40% degli infortuni vede come causa agente il movimento o caduta di fusti, tronchi e rami, il 30% è conseguenza diretta dell’uso della motosega o altri utensili, il 20% è dovuta a cadute e/o scivolamento dell’operatore, il restante 10% è legato all’uso di trattori ed altre macchine. La motosega rappresenta quindi lo strumento più  pericoloso e l’abbattimento la fase di maggior rischio, anche se il maggior numero di infortuni si verifica durante l’allestimento del legname; un minor numero di incidenti avviene durante l’esbosco, ma spesso sono di gravità più elevata

La gestione della sicurezza risulta quindi un'operazione complessa che necessità di essere gestita a vari livelli: dall’identificazione e valutazione dei rischi, alla pianificazione e organizzazione delle attività, all’adozione di tecniche di lavoro adeguate, dei dispositivi di sicurezza necessari e di un piano per la gestione delle emergenze. Tutti i soggetti sono coinvolti: il committente dei lavori, il datore di lavoro, il caposquadra o preposto all’operazione, il singolo lavoratore, secondo responsabilità chiaramente definite dalla legge.
Norma fondamentale è il d.lgs. 81/2008 [alt] , Testo unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, cui si aggiugno gli accordi Stato-Regioni relativi alla "Formazione obbligatoria dei lavoratori" e alle "Attrezzature" e la l.r 4/2009, "Gestione e promozione economica delle foreste", con i suoi regolamenti attuativi, in particolare il regolamento forestale e quello dell'Albo delle imprese forestali, o il Piano Regionale di Prevenzione in Agricoltura e Selvicoltura.


Schede informative sui rischi delle attività forestali e filmati didattici di abbattimento

La più efficace azione di prevenzione in campo forestale è l'analisi preventiva dei rischi, specifica per i singoli cantieri e ripetuta per ogni operazione di lavoro; così facendo è possibile individuare i pericoli al fine di eliminarli o ridurli adottando tutti gli accorgimenti a disposizione in termini di macchine, attrezzature e comportamento professionale, valutando operativamente il pericolo residuo prima di intervenire. Per favorire tale attività è stata realizzata dalla Regione una pubblicazione, composta da:
•12 schede tecniche plastificate ed estraibili, per una facile consultazione in bosco, relative ai contenuti e agli obiettivi di alcune delle principali norme in materia di sicurezza; utili come promemoria o liste di controllo nelle fasi di preparazione ed esecuzione dei lavori, per l'attuazione pratica delle norme nel lavoro di tutti i giorni;
•un DVD contenente filmati didattici sulle principali tecniche di abbattimento

Scarica le 12 schede: 1. Organizzazione del luogo di lavoro - 2. Pericoli ambientali: le zecche - 3. Abbigliamento antitaglio - 4. Benzine alchilate - 5. Esame dell'albero per scegliere il metodo di abbattimento più sicuro - 6. Abbattimento caso normale - 7. Abbattimento tacca profonda - 8. Abbattimento dei piccoli diametri, taglio dei ¾ - 9. Abbattimento di pianta in contropendenza - 10. Carrucole - 11. Piano di emergenza - 12. Primo soccorso

I filmati del DVD

Manutenzione della Motosega

VAI ALLA SEZIONE DVR



Servizi online sicurezza sul lavoro

 

Safety Shop