Prezzario regionale Lombardia 2022

Edizione Infrannuale 2022 Prezzario regionale delle opere pubbliche regione Lombardia

La normativa prevede che il costo dei prodotti, delle attrezzature e delle lavorazioni funzionali alla quantificazione definitiva del limite di spesa per la realizzazione di lavori pubblici sia determinato sulla base dei prezzari regionali aggiornati annualmente. La presente edizione infrannuale 2022 del Prezzario regionale costituisce l’aggiornamento straordinario del prezzario regionale previsto dall’art. 26, comma 2, del decreto-legge 17 maggio 2022, n. 50 “Misure urgenti in materia di politiche energetiche nazionali, produttività delle imprese e attrazione degli investimenti, nonché in materia di politiche sociali e di crisi ucraina”, convertito con L. 91 del 15 luglio 2022 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 17 maggio 2022, n. 50, recante misure urgenti in materia di politiche energetiche nazionali, produttività delle imprese e attrazione degli investimenti, nonché in materia di politiche sociali e di crisi ucraina”, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 164 del 15 luglio 2022.


L’edizione infrannuale 2022 costituisce il riferimento per la quantificazione preventiva, le attività di progettazione e di realizzazione delle opere pubbliche in Lombardia a partire dal 1 agosto 2022, e manterrà la sua validità sino al 31 dicembre 2022. Potrà comunque essere transitoriamente utilizzato fino al 31 marzo 2023 per i progetti a base di gara la cui approvazione sia intervenuta entro tale data.


LE CARATTERISTICHE DEL PREZZARIO REGIONALE – EDIZIONE INFRANNUALE 2022

La presente edizione infrannuale 2022 del Prezzario regionale costituisce l’aggiornamento straordinario del prezzario regionale previsto dall’art. 26, comma 2, del decreto-legge 17 maggio 2022, n. 50 “Misure urgenti in materia di politiche energetiche nazionali, produttività delle imprese e attrazione degli investimenti, nonché in materia di politiche sociali e di crisi ucraina”, convertito con L. 91 del 15 luglio 2022 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 17 maggio 2022, n. 50, recante misure urgenti in materia di politiche energetiche nazionali, produttività delle imprese e attrazione degli investimenti, nonché in materia di politiche sociali e di crisi ucraina”, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 164 del 15 luglio 2022.
L’aggiornamento straordinario 2022 del prezzario regionale è stato realizzato, attraverso la collaborazione con il Comune di Milano ed in coerenza con l’attuale impostazione del Prezzario, sulla base dei dati aggiornati a disposizione, che hanno comportato l’adeguamento del costo della manodopera del settore edile e degli impiantisti, l’aggiornamento del costo del carburante per autotrazione e, in generale, del costo dei principali prodotti e materiali di primaria rilevanza.


In considerazione delle conseguenze derivanti dalla congiuntura inerente il caro materiali ed energia, si è inoltre provveduto ad aumentare le spese generali, che la norma (art. 213 del DPR 207/2010) prevede comprese nel range 13,00% - 17,00%, portandole dall’attuale 13,50% al 15,00%.

All'interno di tale riferimento è stato ritenuto opportuno consentire per alcune categorie di voci del Volume 1.1 Opere compiute: Civili, urbanizzazione, l’applicazione di variazioni percentuali dei prezzi, in funzione della localizzazione dei lavori nelle macro-aree individuate. Tali coefficienti sono stati desunti da una relazione analitica commissionata da ANCE ed effettuata in merito dal Politecnico, che ha rilevato degli scostamenti positivi (in aumento) dei prezzi delle CCIAA di alcune aree rispetto alla Camera di Commercio di Milano. Pertanto, in coerenza con le premesse analitiche su cui si fondano, i coefficienti, riportati nel paragrafo “Adeguamento territoriale dei prezzi” contenuto nelle premesse al Volume 1.1., sono da intendersi in aumento rispetto ai prezzi inseriti nel Prezzario regionale.
In attesa di approfondimento in merito, si è ritenuto di consentire l’applicazione di tali coefficienti ai prezzi inseriti nel Prezzario, da utilizzare facoltativamente nei casi specifici in cui si riscontrassero effettivamente tali scostamenti.

Nel Prezzario sono riportate le incidenze relative a manodopera, materiale e noli, in particolare:

Nella colonna “% INC. M.O.” è riportata l’incidenza percentuale che moltiplicata per il “PREZZO” indica il costo della manodopera quantificata e quindi già computata nel valore delle lavorazioni “PREZZO”;
Nella colonna “% INC. MAT” è riportata l’incidenza percentuale che moltiplicata per il “PREZZO” indica il costo dei materiali quantificati e quindi già computati nel valore delle lavorazioni “PREZZO”;
Nella colonna “% INC. NOLI” è riportata l’incidenza percentuale che moltiplicata per il “PREZZO” indica il costo dei noli e attrezzature quantificati e quindi già computati nel valore delle lavorazioni “PREZZO”.
Integrazioni del prezzario con voci rispondenti ai criteri CAM (Criteri Ambientali Minimi)
Nell’aggiornamento del Prezzario regionale 2022 sono state introdotte alcune voci rispondenti ai CAM, in particolare relative a materiali supportati da idonea certificazione.

SCARICA IL PREZZARIO AGGIORNATO (PDF+EXCEL+HTML)

Fonte: Regione Lombardia

REALIZZA IL TUO P.S.C E FASCICOLO DELL'OPERA IN WORD IN POCHI PASSAGGI DIRETTAMENTE IN WORD 


Il P.S.C può essere utilizzato con poche modifiche da professionisti del settore  semplicemente aggiungendo i dati specifici e aggiungendo/Modificando le varie schede fasi lavorative e attrezzature utilizzando direttamente un word processor, ad esempio word di microsoft office.

Il presente Piano di sicurezza e coordinamento ( PSC) è redatto ai sensi dell'art. 100 , c. 1, del D.Lgs. n. 81/08 in conformità a quanto disposto dall'all XV dello stesso decreto sui contenuti minimi dei piani di sicurezza. 
L'obiettivo primario del PSC è stato quello di valutare tutti i rischi residui della progettazione e di indicare le azioni di prevenzione e protezione ritenute idonee, allo stato attuale, a ridurre i rischi medesimi entro limiti di accettabilità. 




Il piano si compone delle seguenti sezioni principali:

identificazione e descrizione dell'opera

individuazione dei soggetti con compiti di sicurezza

analisi del contesto ed indicazione delle prescrizioni volte a combattere i relativi rischi rilevati;

organizzazione in sicurezza del cantiere, tramite:

relazione sulle prescrizioni organizzative;

lay-out di cantiere; (da inserire a vostra cura)

analisi ed indicazione delle prescrizioni di sicurezza per le fasi lavorative interferenti;
coordinamento dei lavori, tramite:

pianificazione dei lavori (diagramma di GANTT da inserire a vostra cura) secondo logiche produttive ed esigenze di sicurezza durante l'articolazione delle fasi lavorative;

prescrizioni sul coordinamento dei lavori, riportante le misure che rendono compatibili attività altrimenti incompatibili;

stima dei costi della sicurezza;

organizzazione del servizio di pronto soccorso,antincendio ed evacuazione qualora non sia contrattualmente affidata ad una delle imprese e vi sia una gestione comune delle emergenze.

Il piano che ne deriva modificando il nostro Esempio editabile in Word, avvalendosi dei testi predisposti , è perfettamente conforme ai requisiti del nuovo Testo unico.


Gli Esempi di Piano di sicurezza e coordinamento sono dei file editabili in word, che voi potrete completare e modificare a piacimento e riutilizzare in altri appalti futuri, inoltre può essere adattato in ogni sua parte secondo le vostre esigenze e rischi presenti in cantiere .

RICHIEDILO ORA

ELENCO DEI FILE E SCHEDE DI SICUREZZA PRESENTI

ReCaptcha

Questo servizio Google viene utilizzato per proteggere i moduli Web del nostro sito Web e richiesto se si desidera contattarci. Accettandolo, accetti l'informativa sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

Google Analytics

Google Analytics è un servizio utilizzato sul nostro sito Web che tiene traccia, segnala il traffico e misura il modo in cui gli utenti interagiscono con i contenuti del nostro sito Web per consentirci di migliorarlo e fornire servizi migliori.

YouTube

I video integrati forniti da YouTube sono utilizzati sul nostro sito Web. Accettando di guardarli accetti le norme sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

Google Ad

Il nostro sito Web utilizza Google Ads per visualizzare contenuti pubblicitari. Accettandolo, si accetta l'informativa sulla privacy di Google: https://policies.google.com/technologies/ads?hl=it