La tutela di genere come strumento di sviluppo organizzativo

nella valutazione dei rischi devono essere tenuti in considerazione tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori, ivi compresi quelli riguardanti gruppi di lavoratori particolari, tra cui quelli collegati allo stress lavoro correlato e quelli riguardanti le lavoratrici in stato di gravidanza, e quelli connessi alle differenze di genere, all’età e alla provenienza da altri paesi

Il Testo Unico sulla sicurezza ha introdotto, in linea con le indicazioni comunitarie, una norma che modifica gli interventi di prevenzione dei rischi, ampliando i soggetti oggetto di analisi (art. 28 D.Lgs. 81/2008 ) “nella valutazione dei rischi devono essere tenuti in considerazione tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori, ivi compresi quelli riguardanti gruppi di lavoratori particolari, tra cui quelli collegati allo stress lavoro correlato e quelli riguardanti le lavoratrici in stato di gravidanza, e quelli connessi alle differenze di genere, all’età e alla provenienza da altri paesi”.
 

Questa innovazione, determina la necessità, da parte delle organizzazioni, di valutare i rischi di possibili incidenti sul lavoro partendo dalla consapevolezza che la pluralità di soggetti presenti nel mondo del lavoro determina la messa a punto di strumenti di prevenzione diversi; questa norma comporta, infatti, una nuova modalità di approccio organizzativo e gestionale delle differenze di genere, (in modo particolare anche se non esclusivo), producendo in modo diretto ed indiretto conseguenze a livello di organizzazione del lavoro, di contrattazione, di formazione, di monitoraggio, di valutazione e di prevenzione dei rischi, di cui l’azienda deve necessariamente tener conto.

La ricerca “Gender”, finanziata dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, ha affrontato il tema della sicurezza nell’ottica di genere, al fine di mettere a punto e sperimentare strumenti di analisi e valutazione dei modelli organizzativi aziendali volti a:

- identificare i rischi per la salute e la sicurezza di genere in azienda; - fornire strumenti per l’auto-analisi e la prevenzione;
- definire modalità di valutazione dei rischi;
- mettere a punto linee guida per interventi organizzativi.

DOWNLOAD

DA UN DVR GENERICO A UN DVR DI GENERE

Il vademecum è strutturato su 4 macro aree realtive a sezioni specifiche, secondo un indice che rispecchia la struttura di un DVR tipo. È bene precisare che ciascun DVR aziendale è strutturato in modo diverso quindi è comunque possibile che determinate informazioni si presentino in sezioni del documento diverse da quelle indicate nell’indice qui utilizzato.
Per ciascuna sezione:
la colonna Descrizione della Sezione indica le informazioni che per norma di legge e/o prassi consolidata un DVR dovrebbe contenere.
la colonna Domande di Controllo contiene delle domande che mirano a verificare la presenza e la modalità di integrazione dell’ottica di genere nelle varie parti del DVR. Non tutte le sezioni del DVR sono integrabili secondo l’ottica di genere: per questo motivo possono esserci delle sezioni a cui non corrisponde alcuna domanda di controllo. Oppure,
sono significative (ad esempio per quanto riguarda la valutazione dei rischi specifici) ma non esistono al momento norme tecniche o standard rilasciati dalle sedi competenti, a cui fare riferimento.
la colonna L’informazione è presente nel DVR? permette all’RLS di appuntare, per il proprio uso personale, se e in che modo l’informazione richiesta nella domanda di controllo è presente nel documento. È possibile, quindi, per ogni domanda di controllo indicare:
sì se l’informazione è presente no/in parte se l’informazione non è presente o lo è solo in parte note su suggerimenti da proporre per integrare il documento dove si può indicare quale potrebbe essere una proposta di miglioramento, modifica, integrazione del DVR. Le proposte di integrazione possono essere relative ad attività o informazioni che l’azienda non ha preso in considerazione ma, non di meno, potrebbero riguardare iniziative che l’azienda ha messo in atto ma non sono state inserite all’interno del DVR (es: iniziative a sostegno delle
Pari opportunità o per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro).

DOWNLOAD

Differenze di genere e valutazione dei rischi lavorativi

Da tempo la documentazione scientifica internazionale ha più volte indicato che i rischi e le patologie tra lavoratori e lavoratrici, sono molto differenti. L’uomo e la donna, infatti, hanno peculiari caratteristiche che possono determinare effetti biologicamente diversi anche a parità di esposizione, di queste differenze – a partire dalla valutazione dei rischi – non si può non tener conto nelle strategie e nelle misure di prevenzione aziendali.
Per favorire l’adozione nei luoghi di lavoro di meccanismi, processi e azioni per contrastare le diseguaglianze di genere nella tutela della salute e sicurezza sul lavoro, sono usciti negli anni passati quattro volumi editi dall’Inail sul tema.

valutazione dei rischi di genereCi soffermiamo sull’ultimo volume (che trovate in allegato) dal titolo: Salute e sicurezza sul lavoro, una questione anche di genere: Rischi lavorativi. Un Approccio multidisciplinare Vol.4°

DOWNLOAD

Donne e ambiente di lavoro

Slide dell’Università degli Studi di Trieste
La sicurezza di genere nell’ambiente di lavoro: benessere organizzativo e mobbing

DOWNLOAD

I cinque passi del processo di valutazione dei rischi in ottica di genere proposti dalla OSHA


L’intento di fondo è quello di esaminare efficacemente i rischi e i problemi di salute meno visibili e che sono più comuni tra le lavoratrici e i lavoratori, in modo da porre in essere adeguati interventi preventivi.
L’OSHA pertanto conferma che l’adozione di un approccio di tipo “neutro” rispetto al genere
contribuisce al perdurare di lacune sul piano delle conoscenze e ad avere un livello di prevenzione
meno efficace


Passo 1. Individuazione dei rischi

elenco esemplificativo:
Considerare i rischi più frequenti nelle mansioni prevalentemente maschili e in quelle prevalentemente femminili, ad esempio toccando gli ambiti evidenziati in questo documento.

Considerare tanto i rischi per la salute quanto quelli per la sicurezza.

Chiedere in forma strutturata sia alle donne che agli uomini quali problemi incontrano nel lavoro.

Evitare di considerare qualsiasi elemento come scontato o futile in partenza.

Considerare tutta la forza lavoro, ad esempio gli addetti alle pulizie e alla reception.

Non tralasciare i lavoratori part-time, a contratto temporaneo e interinali, né le persone in congedo per malattia nel periodo della valutazione.

Esortare le donne a riferire ogni cosa che, a loro giudizio, potrebbe incidere sulla loro salute e sicurezza sul lavoro, oltre ai problemi di salute che potrebbero collegarsi al lavoro.

Considerare i temi di carattere più generale sollevati in questo studio e porre domande in merito.


Passo 2.Valutazione dei rischi
elenco esemplificativo:

 Considerare le effettive mansioni svolte nel contesto lavorativo reale.
 Astenersi dal fare ipotesi riguardo all'esposizione che siano aprioristicamente basate sulla descrizione delle mansioni o sulle qualifiche aziendali.
 Esercitare accuratezza nel definire l'incidenza di genere, assegnando priorità ai rischi in termini di alto, medio e basso.
 Coinvolgere le lavoratrici nella valutazione dei rischi.
 Considerare la possibilità di formare circoli della salute e impiegare metodi di mappatura dei rischi.
 Interventi di stimolo alla partecipazione basati su questioni di ergonomia e stress possono fornire una serie di validi approcci.
 Accertarsi che le persone che conducono la valutazione siano sufficientemente informate e preparate sulle problematiche di genere nella SSL.
 Accertarsi che gli strumenti impiegati nella valutazione comprendano elementi rilevanti sia per i lavoratori che per le lavoratrici, e in caso contrario procedere al loro adattamento.


Se si ricorre ad aiuti esterni per la conduzione della valutazione dei rischi, informare queste persone che sarà utilizzato un approccio sensibile alle specificità di genere e verificare che siano in grado di utilizzarlo.
 Prestare attenzione ad ogni aspetto di genere ove siano in programma modifiche che interessano il posto di lavoro e vengano prese in esame le conseguenze ai fini della SSL.
 Ad esempio, nel caso dello stress, includere:
• interfaccia casa-lavoro, e orari di lavoro sia degli uomini che delle donne;
• sviluppo della carriera;
• molestie;
• fattori di stress emotivo;
• interruzioni impreviste e necessità di fare molte cose diverse in una volta.
 Ad esempio, per la salute della sfera riproduttiva:
• includere i rischi per la sfera riproduttiva sia maschile che femminile;
• considerare tutte le aree della salute della sfera riproduttiva, non solo le donne in gravidanza.

Ad esempio, per i disturbi muscolo-scheletrici:
o Considerare in chiave critica cosa è considerato “lavoro leggero”.
o Quanto impegno muscolare statico richiede?
o La mansione richiede di stare a lungo in piedi?
o Quali carichi vengono


Passo 3 e 4. Decisione e Implementazione delle soluzioni


elenco esemplificativo:
 Puntare all’eliminazione dei rischi alla fonte, per offrire un ambiente di lavoro sano e sicuro a tutti i lavoratori. In questa azione sono compresi i rischi a carico della sfera riproduttiva.
 Prestare attenzione alle diverse popolazioni e adattare il lavoro e le misure preventive al lavoratore, ad esempio a livello di scelta dei dispositivi di protezione in base alle esigenze individuali, ossia adatti alle donne e a quegli uomini che non rientrano nella “media
maschile”.
 Coinvolgere le lavoratrici nelle decisioni relative alle soluzioni e nell’implementazione di queste ultime.
 Accertarsi che tanto le lavoratrici quanto i loro colleghi uomini dispongano di informazioni e preparazione sugli aspetti della SSL relativamente ai lavori che svolgono, alle effettive condizioni di lavoro e agli effetti sulla salute. Garantire l’inclusione dei lavoratori part-time, temporanei e interinali.


Passo 5. Monitoraggio e revisione
elenco esemplificativo:

 Accertarsi che le lavoratrici partecipino ai processi di monitoraggio e revisione.
 Aggiornarsi rispetto alle nuove informazioni sulle questioni di SSL in relazione al genere.
Sia la valutazione del rischio che il monitoraggio possono rientrare nell'ambito della vigilanza sanitaria:
 Includere azioni di vigilanza relative alle mansioni sia degli uomini che delle donne.
 Esercitare cautela nel formulare ipotesi, ad esempio fondate sulla qualifica aziendale, in merito ai soggetti da includere nelle attività di monitoraggio.
L’archiviazione degli incidenti è un aspetto importante sia della valutazione del rischio che del monitoraggio:

Favorire la tenuta di un archivio delle problematiche di salute occupazionale nonché degli incidenti sul lavoro

Attività generali


 Riesaminare la politica per la sicurezza. In particolare, prevedere l'impegno verso l'integrazione (mainstreaming) degli aspetti di genere, unitamente ai relativi obiettivi e
procedure.
 Garantire che i sevizi per la salute sul lavoro, sia esterni che interni, utilizzati adottino un approccio sensibile al genere.
 Fornire a coloro che si occupano della valutazione dei rischi, ai dirigenti e ai supervisori, ai rappresentanti sindacali, ai comitati per la sicurezza, ecc., informazioni e formazione appropriate su problematiche di genere riguardanti i rischi per la salute e la sicurezza.
 Collegare la SSL ad ogni intervento finalizzato alla parità sul posto di lavoro, ivi compresi i piani di parità tra i sessi.
 Ideare modi per incoraggiare un maggior numero di donne a partecipare alle attività dei comitati per la sicurezza, facendo in modo, ad esempio, che le riunioni vengano
tenute in orari nei quali le donne possono essere presenti.

* (Tratto dal Volume I del quaderno INAIL La salute e la sicurezza sul lavoro, una questione anche di genere del settembre 2011)



documenti gratuiti sicurezza sul lavoro

MESSAGGIO INFORMATIVO SUL NOSTRO SERVIZIO DI NEWSLETTER PROFESSIONAL:

Gli iscritti alla nostra Newsletter Professional hanno accesso all'area condivisione gratuita dove trovare oltre 7000 file gratuiti  utili sulle tematiche prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro e cantieri temporanei e mobili.

Abbonarsi alla nostra newsletter è conveniente e permette di ricevere via mail notizie, approfondimenti,software freeware,documenti in materia di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro...e non solo.

L'iscrizione alla newsletter darà diritto a ricevere le mail contenenti notizie in materia di prevenzione e sicurezza, ad accedere al download del software freeware condiviso gratuitamente con tutti gli iscritti (Trovi il materiale condiviso gratuitamente, Fogli excel utili per la gestione sicurezza, software freeware, Dwg per layout in Autocad,Schede di sicurezza
..Manuali..Approfondimenti...e altro ancora).

L'iscrizione da' diritto anche a particolari scontistiche su vari servizi offerti.

L'iscrizione alla Newsletter Professional non ha scadenze o rinnovi annuali da sostenersi.

MAGGIORI INFORMAZIONI SU COME ISCRIVERSI




Servizi online sicurezza sul lavoro

 

Safety Shop



Risorse Inserite sul Sito di Testo Unico Sicurezza dot Com

Ultimi Inserimenti sul sito:
Testo unico sicurezza 81-2008 versione desktop compatibile Windows Mac e Linux
Semiotica Bombole 2019
Linea guida uman 2019 Rev. 6.2019
Regione Lombardia D.g.r. 31 luglio 2019 - n. XI/2048
OT23 2020 ex OT24 INAIL
Interpello N. 5 / 2019
Prevenzione e Protezione CEM
POP, regolamento 2019/1021 In vigore dal 15 luglio
protezioni da utilizzare in atmosfera esplosiva.
Linee di indirizzo 2019 su ondate di calore e inquinamento atmosferico
Linee Guida per la raccolta e lo smaltimento di piccole quantità di Manufatti Contenenti Amianto
Linee Guida per incidenti che coinvolgono auto elettriche-ibride
Modifica 2019 alla regola tecnica sulle strutture ricettive all'aperto
La gestione della sicurezza nelle cave a cielo aperto
Il primo soccorso nei lavori in quota
Schede Analisi Infortuni
Medico competente e promozione delle pratiche vaccinali nei luoghi di lavoro.
La protezione attiva antincendio
fAQ STRESS LAVORO CORRELATO
criteri di valutazione R ambiente per pavimenti in fibre di amianto
CALCOLO MICROCLIMATICO ONLINE ISO 11079
Ambienti Moderati Severi Cadi/Freddi
Effetti sulla salute dei sistemi di illuminazione che utilizzano diodi emettitori di luce (LED)
Opuscolo in lingua cinese
Quando si può sbarcare in quota dalla Ple?
Formazione per operatori di carrelli industriali semoventi senza sedile
Decreto dirigenziale n. 189 del 29 maggio 2019
test di autovalutazione sicurezza aziendale
La manutenzione per la sicurezza sul lavoro e la sicurezza nella manutenzione
Rimozione in sicurezza delle tubazioni idriche interrate in cemento amianto
Interpello n. 4/ 2019
scale portatili secondo il testo Unico sicurezza
Chek List "SCALE PORTATILI"
Verifica periodica Idroestrattori, carrelli semoventi a braccio telescopico, piattaforme di lavoro autosollevanti su colonne e ascensori e montacarichi da cantiere
Prezzario Regionale 2019 Regione Emilia Romagna
Prezzario 2019 Regione Marche
Prezzario 2019 ANAS
Linea Guida 2019 Per la corretta manutenzione dei sistemi antincendio
verifica periodica su Impianti di messa a terra e impianti di protezione contro le scariche atmosferiche
Sicurezza per le macchine e L'essenziale per la riduzione del rischio
Lista di controllo Vibrazioni sul lavoro
Lista di controllo cantieri edili con bonifica di amianto in word+slide powerpoint seminario
Corsi sulla sicurezza e attestati falsi
installazione videosorveglianza sui luoghi di lavoro
Guida ai servizi di verifica di attrezzature, macchine e impianti
servizi di certificazione e verifica di impianti e apparecchi si richiedono on line attraverso il servizio CIVA inail
Valori degli indici di Sinistrosità Med
Revisione 2019 delle tariffe Inail
EBook Rischio Chimico e cancerogeno
decreto del 12 aprile 2019 del Ministero dell'Interno contiene modifiche al DM 03/08/2015
Linee guida per l’applicazione delle raccolte ISPESL VSR-VSG-M-S
La resistenza al fuoco degli elementi strutturali
rischio EMC lavoratori portatori di pacemaker
Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro: disponibile la nuova versione di APRILE 2019
Funi per apparecchi di sollevamento
normative applicabili e consigli Scaffalature industriali
Interpello n. 3/2019 su formazione e aggiornamento
illuminazione di luoghi di lavoro
responsabilità e obblighi del dirigente scolastico
Calcolatore GVR
GUIDA ADR 2019
MUD 2019
Procedure di sicurezza operazioni con elicottero
Modello editabile word relazione annuale amianto
Etichettatura prodotti disinfettanti
Indicazioni preliminari per la stesura di PEI e PEE
determinazione delle esposizioni sporadiche e di debole intensità (ESEDI) all'amianto
indicazioni-operative-somministrazione-fraudolenta.html
La gestione degli Spazi Confinati nel settore delle costruzioni
Calcolo dell’orario medio Lavoro Notturno
MANUALE DELLA CIRCOLAZIONE DELLE MACCHINE AGRICOLE
Linee guida per la gestione operativa degli stoccaggi negli impianti di gestione dei rifiuti
Database in excel Schede di sicurezza editabili in word sostanze chimiche
Decreto segnaletica stradale 2019
Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro Febbraio 2019
Interpello n. 1/ 2019
Elenco incompatibilità tra agenti chimici diversi
classificazione e l'etichettatura delle sostanze notificate e registrate nonché l'elenco delle classificazioni armonizzate
Chiarimenti Ministero Lavoro su Apprendistato e formazione in distacco
app android Decreto 81/2008
Cambia la direttiva 2004/37/CE
Tabella delle voci armonizzate disponibili nell'allegato VI del CLP
Codici statistici delle unità amministrative territoriali 2019
Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro Gennaio 2019
Linea guida sulla sicurezza degli impianti elettrici
calcolo degli spettro di risposta sismica NTC 2018
REGISTRO DEI CONTROLLI ANTINCENDIO 2019 IN WORD
SCHEDA TECNICA RESPONSABILI SICUREZZA LASER
Verbalizzazione accertamenti e mezzi di impugnazione
Rischio sismico, idrogeologico e vulcanico Comuni Aggiornata la mappa dei rischi naturali
La bonifica delle coperture in cemento amianto
BONIFICA DEI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO IN MATRICE FRIABILE
Linea Guida Apparecchi a pressione Tubazioni
Significato frasi pericolo chimico multilingua
Database excel Valore accellerazione massima al suolo comuni italiani
Blocchi Autocad Gratuiti
Prezzario Opere Edili ed Impiantistiche regione Liguria Anno 2019
Prezzario 2019 Regione Sicilia editabile in word
Prezzario 2019 dei Lavori pubblici della Toscana
Prezzario regionale Lombardia edizione 2019
aumentati gli importi delle sanzioni per violazioni in materia di lavoro
Istruzioni per la valutazione della robustezza delle costruzioni
NUOVO DM ANTINCENDIO BOZZA AGGIORNATA A GENNAIO 2019
Scheda per l'analisi di un infortunio in Pdf Editabile, word ed Excel
Sicurezza Dispositivi di attacco rapido per escavatori
Programma didattico per lavoratori temporanei
la prevenzione delle cadute da coperture di edifici Regione Marche 2018
Tabelle Rimborsi chilometrici ACI 2019 Excel
Maternità flessibile dopo la gravidanza
Quiz delle Verifiche di idoneità del Responsabile Tecnico dicembre 2018
Schede sicurezza in word gratuite valutazione dei rischi edili
Raccolta modelli in excel e word Regolamento Generale sulla ProtezioneDei Dati
Movarisch vers. pro 2019 Excel

kit Didattico Rianimazione Cardio Polmonare
Prevenzione incendi alberghi: prorogata la SCIA se l’attività è sospesa o è al di sotto di 25 posti letto
Gli adempimenti sulla sicurezza per gli enti del terzo settore
sicurezza delle caldaie a vapore
Circolare MATTM Prot. 4064 del 15 Marzo 2018
Delibera del Consiglio SNPA. Seduta del 03.10.18 Doc.n. 41/18
UNI/PdR 51:2018 Responsabilità sociale nelle Micro e Piccole Imprese
Dossier sicurezza scuola Inail 2018
Analisi permeazione degli indumenti di protezione chimica
Applicazione MultiVapor ™ Versione 2.2.5
Norme in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro delle strutture destinate per finalità istituzionali a compiti in materia di ordine e sicurezza pubblica
Linee guida europee sul rumore
VAI ALL'ELENCO DELLE NEWS INSERITE IN ORDINE CRONOLOGICO
Risorse e servizi online offerti su Testo Unico Sicurezza dot com:

Tutte le news pubblicate dal 2010 ad oggi
Modelli in word di Documento Valutazione dei Rischi
Modelli in word di Documenti specifici per l'edilizia
Excel a supporto della sicurezza
Modello di Piano Emergenza ed evacuazione in word
Modelli di Duvri in word
Materiale didattico per la formazione
Tutto Excel, calcolo dei rischi specifici
Newsletter Professional
Testo unico sicurezza Aggiornato