GESTIONE DEGLI INCIDENTI PROCEDURA PER LA SEGNALAZIONE DEI NEAR MISS

GESTIONE DEL PROCESSO DI SEGNALAZIONE, REGISTRAZIONE E COMUNICAZIONE DI INCIDENTI e "QUASI INCIDENTI"

La procedura di gestione degli incidenti qui proposta, che rappresenta un momento essenziale nella implementazione di un sistema di gestione della salute e della sicurezza nell’ambiente di lavoro al fine di ottenere informazioni essenziali alla progettazione di misure di prevenzione e di protezione da adottare per la risoluzione delle non conformità rilevate, fornirà gli elementi per:
o identificare, raccogliere ed analizzare gli incidenti verificatisi in occasione di lavoro e relativi al personale, agli appaltatori ed ai subappaltatori all’interno dei luoghi di lavoro su cui l’azienda ha responsabilità giuridica tramite modulistica appropriata;
o valutare le situazioni di non conformità o di criticità organizzative, tecniche, procedurali o comportamentali che precedono gli incidenti;
o individuare ed applicare le adeguate misure correttive e preventive;
o garantire un’opportuna comunicazione biunivoca e assicurare un’immediata risposta alla segnalazione (feedback) in fase iniziale, di lavorazione sullo stato di avanzamento e trattazione della segnalazione, dell’esito finale.

In questo contesto, si considereranno solo gli incidenti, nell’accezione della norma Uni Iso 45001:2018, che non hanno provocato danni a cose o lesioni ai lavoratori (near miss). Non saranno invece considerati gli infortuni (vedi successivo cap. 3 “Definizioni”).

La procedura ha lo scopo di definire nel dettaglio il flusso di comunicazione della segnalazione di incidente fino alla sua risoluzione, in un’ottica di partecipazione e coinvolgimento.
Saranno indicati compiti e responsabilità per ognuna delle fasi di gestione degli incidenti:
o redazione/registrazione/archiviazione
o coinvolgimento
o verifica
o approvazione
o attuazione.

La procedura è basata sulle esperienze delle aziende associate ad Utilitalia ma è applicabile ad una qualsiasi altra attività o settore.

NORMATIVE E DOCUMENTI DI RIFERMENTO

o d.lgs. 81/2008 aggiornato 2020
o Uni Iso 45001:2018 (Sistemi di Gestione per la Salute e Sicurezza sul
Lavoro)
o Linee di Indirizzo di Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza dei Lavoratori per le Aziende dei Servizi Idrici, Ambientali, Energetici e Funerari (SGSL-U), Inail, 2020
o UNI 7249:2007 (statistiche degli infortuni sul lavoro)
o Processo di gestione aziendale
o Documento di valutazione dei rischi
o Piano di sicurezza e coordinamento


diagramma di flusso generale delle comunicazioni e delle attività di gestione della segnalazione di incidenti (near miss)


Indice del documento inail

INTRODUZIONE
1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE
2. NORMATIVE E DOCUMENTI DI RIFERIMENTO
3. DEFINIZIONI
4. GESTIONE DEL PROCESSO DI SEGNALAZIONE, REGISTRAZIONE E COMUNICAZIONE DI INCIDENTI

4.1 Le figure ed i gruppi coinvolti nel flusso di comunicazione
4.2 Modalità operative e di comunicazione
4.3 Modalità operative e di comunicazione nei cantieri edili
4.4 Verifica dell’applicazione e dell’efficacia della risoluzione
5. MODULISTICA
6. FORMAZIONE DEL PERSONALE
7.1 IMPIEGO DEI DATI A FINI STATISTICI E DI PREVENZIONE: INFOR.MO

7. Il modello Infor.Mo per la ricostruzione delle dinamiche
7.2 Definizioni
7.3 Rappresentazione grafica del mancato infortunio (near miss) e dell’infortunio
7.4 Near miss a variazione di energia
7.5 Near miss a variazione di interfaccia
7.6 Infortunio a variazione di energia
7.7 Infortunio a variazione di interfaccia
7.8 Applicazione del metodo: il software.

Fonte:Inail

MODULO RILEVAZIONE INFORTUNI O QUASI INFORTUNI COMPILABILE IN EXCEL


Si definisce incidente un evento casuale, inaspettato ed indesiderato che può degradare una situazione ed in particolare provocare un danno alle persone, cose, impianti, attrezzature, strutture.
 
Gli incidenti possono provocare infortuni che non prevedono l’assenza dal lavoro, ma solo l’attivazione del servizio interno del primo soccorso.
Ogni organizzazione dovrebbe dotarsi e implementare un efficace ed efficiente sistema di gestione per la sicurezza e salute sul luogo di lavoro al fine di perseguire e soddisfare quantomeno tutti i requisiti di legge previsti  in  materia  (DGLS  nr.  81/2008  e  ss.mm.  e  decreti,  leggi,  regolamenti,  circolari,  ecc.  ad  esso correlabili).
Nell’immediatezza dell’evento, qualora le cause dell’infortunio possano continuare a rappresentare un rischio di infortunio per altri lavoratori, il dirigente/preposto/capo reparto ha la responsabilità di prendere adeguate contromisure  per  eliminare  il  rischio  di  infortunio,  tale  contromisure  possono  comprendere  anche  la delimitazione dell’area, il fermo della macchina/impianto non conforme.
Gli scopi derivanti dall’applicazione di questa procedura sono: 
Fare aumentare l’osservanza delle norme di sicurezza generali ed aziendali da parte dei lavoratori sul luogo di lavoro. 
Implementare la sorveglianza sui comportamenti imprudenti e pericolosi. 
Richiamare i lavoratori all’osservanza delle procedure di sicurezza. 
Definire le responsabilità relativa all’applicazione di questa procedura. 
Definire le modalità di registrazione dei comportamenti imprudenti e pericolosi. 
Avere a disposizione dati registrati da utilizzare per analisi e statistiche finalizzate alla prevenzione degli infortuni.
Fermo restando gli indici regolamentati da norme specifiche (UNI 7249 – dicembre 1995 “Statistiche degli infortuni sul lavoro) e art 53 D.lgs 81/08, in questo documento sono stati trattati altri possibili indicatori, utili  per  monitorare  l’andamento  degli  infortuni  al  fine  di  gestire  le  eventuali  azioni  correttive.
A tale scopo abbiamo realizzato un semplice modulo compilabile in excel dove sia possibile rilevare tutte le informazioni possibili sull'infortunio o il nearmiss ( Quasi Infortunio)
Il Foglio in excel è a disposizione gratuitamente, insieme a tantissimi altri presenti, degli iscritti della nostra newsletter professional che hanno accesso all'area condivisione gratuita a loro riservata.


Il foglio excel proposto è gratuito e lo trovate nell'area condivisione gratuita riservata agli iscritti della nostra newsletter

Potete vedere un Esempio di stampa del documento  generabile utilizzando il foglio di excel da noi realizzato

GUARDA ESEMPIO DI STAMPA