FRAMEWORK PER LA VALUTAZIONE DELLA PREVENZIONE E CONTROLLO DELLE INFEZIONI

TABELLA EXCEL PER LA VALUTAZIONE DELLA PREVENZIONE E CONTROLLO DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL’ASSISTENZA A LIVELLO DELLA STRUTTURA SANITARIA

Il Framework per la valutazione della prevenzione e controllo delle infezioni (Infection Prevention and Control Assessment Framework - IPCAF) è uno strumento per supportare l’implementazione delle Linee guida sulle componenti essenziali dei programmi di prevenzione e controllo (Guidelines on core components of IPC programmes) dell’Organizzazione Mondiale della Sanità a livello di singola struttura sanitaria. Prima di utilizzare questo strumento bisogna conoscere il contenuto delle linee guida, incluso il Manuale pratico ad interim che supporta l’implementazione delle componenti essenziali della IPC (Prevenzione e controllo delle infezioni – Infection Prevention and Control) a livello di struttura. 

L’IPCAF è uno strumento sistematico che consente la valutazione di base del programma e delle attività per l’IPC nella struttura sanitaria, come anche la valutazione continuativa attraverso l’utilizzo periodico di questo strumento per documentare i progressi nel tempo e promuovere il miglioramento continuo.

L’IPCAF è un questionario strutturato, a domande chiuse con associato un sistema di pesi. 

È stato primariamente sviluppato per essere auto-somministrato (è quindi uno strumento di autovalutazione), ma può essere utilizzato anche per una valuta- zione congiunta attraverso una attenta discussione tra valutatori esterni (ad esempio, Ministero della Salute, OMS o altri stakeholders) e staff della struttura. Il framework è stato sviluppato per le strutture sanitarie per acuti, ma può essere utilizzato anche in altre strutture sanitarie di ricovero.

 Sebbene alcuni indicatori possano essere più semplici per paesi ad alto e medio reddito, questo è uno strumento globale che può essere utilizzato per la valutazione degli standard IPC in qualsiasi paese. 

Obiettivo del framework è valutare la situazione corrente dell’IPC nella tua struttura, cioè le attività/risorse esistenti per l’IPC e identificare i punti di forza e le carenze che devono essere valutate per pianificare azioni di miglioramento. 

Può essere considerato come un test diagnostico per le strutture per identificare i problemi più rilevanti e le carenze che richiedono azioni di miglioramento e identificare aree per raggiungere standard e requisiti definiti a livello internazionale. 

Se l’IPCAF viene utilizzato come uno strumento di autovalutazione, è utile solo se viene completato in modo il più possibile obiettivo e accurato. L’identificazione degli elementi di forza del programma e dei risultati realizzati consentirà di costruire un clima di maggiore fiducia e convincere chi ha responsabilità di direzione che è possibile ottenere successo e miglioramenti tangibili. 

Parallelamente, il riconoscimento onesto ed obiettivo delle lacune consentirà di creare un senso di urgenza verso i cambiamenti necessari per migliorare l’IPC. 

Per queste ragioni, è importante calcolare correttamente il punteggio per ciascuna sezione come anche il punteggio globale. 

L’IPCAF fornisce un punteggio globale che può essere utilizzato come un indicatore del livello di progresso in una prospettiva di miglioramento. Questi risultati possono essere utilizzati per mettere a punto un piano di azione, utilizzando, come risorsa, anche il Manuale pratico ad interim per l’implementazione delle componenti essenziali per l’IPC a livello della struttura sanitaria, per rafforzare le misure esistenti e motivare le strutture a intensificare gli sforzi, ove necessario. Utilizzando questo strumento regolarmente, le strutture possono monitorare i loro progressi nel tempo.

L’OMS propone cinque fasi per l’implementazione del programma in una struttura:

1. prepararsi per l’azione
2. valutazione di base
3. sviluppare e mettere in campo un piano di azione
4. valutazione dell’impatto
5. sostenere il programma nel lungo periodo.


L’IPCAF è uno strumento utile, in particolare, a supportare le fasi 2 e 4 di questo processo. 

La fase 2 “valutazione di base” serve a capire la situazione corrente, inclusi punti di forza e di debolezza, per indirizzare la pianificazione delle azioni di miglioramento. La fase 4 “valutazione dell’impatto” serve a valutare l’efficacia nella pratica delle azioni portate avanti nel contesto del piano di azione.

Chi deve completare e utilizzare l’IPCAF?
• Operatori sanitari/Team responsabili dell’organizzazione e implementazione delle attività IPC, che hanno una comprensione e conoscenza complete delle attività IPC nella struttura.
• Se non esistono operatori addetti all’IPC o non esiste ancora un programma IPC, lo strumento deve essere completato ed utilizzato da chi dirige la struttura.
• L’IPCAF consente di valutare la struttura nel suo insieme. Nota bene: nella maggior parte dei casi “tu” si riferisce alla struttura e non direttamente al responsabile dell’IPC/operatore che risponde a quel quesito. Il team IPC può avere bisogno di consultare altri team rilevanti della struttura (ad esempio, salute e sicurezza dei lavoratori, medicina del lavoro, sorveglianza ed epidemiologia, pulizia e manutenzione, salute ambientale, amministrazione, ecc.) per rispondere accuratamente alle domande.


• L’IPCAF è stato predisposto per essere utilizzato a livello dell’intera struttura qualsiasi ne siano le dimensioni, senza alcuna relazione con
la specifica caratteristica disciplinare della struttura o lo stato di sviluppo.


• Se viene utilizzato nell’ambito di una valutazione combinata, il valutatore esterno dovrebbe essere un esperto di IPC con una buona comprensione delle raccomandazioni contenute nelle WHO Guidelines on core components of IPC programmes.

Come è strutturato?
L’IPCAF è strutturato in accordo con le raccomandazioni delle WHO Guidelines on core components of IPC programmes1 a livello della struttura sanitaria ed è quindi suddiviso in otto sezioni che riflettono le otto componenti essenziali del WHO IPC, che sono valutate sulla base di
81 indicatori in totale. 

Questi indicatori sono basati su evidenze e consenso di esperti e sono stati formulati come domande con risposte chiuse per dare un orientamento nella valutazione. Sulla base del punteggio totale raggiunto in ciascuna delle 8 sezioni, la struttura viene assegnata a uno dei quattro livelli di promozione e pratica in IPC.


1. Inadequata: l’implementazione delle componenti IPC è carente. E’ necessario un miglioramento significativo.
2. Di base: alcuni aspetti delle componenti essenziali dell’IPC esistono, ma non sono stati sufficientemente implementati.E’ necessarioun miglioramento ulteriore.

3. Intermedia: molti aspetti delle componenti essenziali dell’IPC sono stati implementati in modo appropriato. La struttura deve continuare a migliorare l’impegno e la qualità dell’implementazione e finalizzare gli sforzi sullo sviluppo di un piano a lungo termine per sostenere e sviluppare ulteriormente i programmi e le attività esistenti di IPC.


4. Avanzata: le componenti IPC sono pienamente implementate in accordo con le raccomandazioni WHO e le necessità appropriate per la struttura.

Fonte: WHO Guidelines on Core Components of Infection Prevention and Control Programmes 
This translation was done by the Italian Ministry of Health

The designations employed and the presentation of the material in this publication do not imply the expression of any opinion whatsoever on the part of WHO concerning the legal status of any country, territory, city or area or of its authorities, or concerning the delimitation of its frontiers or boundaries. Dotted and dashed lines on maps represent approximate border lines for which there may not yet be full agreement.
The mention of specic companies or of certain manufacturers’ products does not imply that they are endorsed or recommended by WHO in preference to others of a similar nature that are not mentioned. Errors and omissions excepted, the names of proprietary products are distinguished by initial capital letters.
All reasonable precautions have been taken by WHO to verify the information contained in this publication. However, the published material is being distributed without warranty of any kind, either expressed or implied. The responsibility for the interpretation and use of the material lies with the reader. In no event shall WHO be liable for damages arising from its use.

SCARICA LA VERSIONE TRADOTTA IN ITALIANO

SCARICA IL FOGLIO EXCEL GRATUITO PER LA VALUTAZIONE

SCARICA L'ANTEPRIMA DI STAMPA DEL FOGLIO EXCEL

ANCHE QUESTA RISORSA E' GRATUITA  PER GLI ISCRITTI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PROFESSIONAL. ISCRIVITI ANCHE TU.

Gratuito per gli iscritti alla nostra Newsletter Professional

Scopri cosa offre la nostra Newsletter professional

Il Foglio in excel è a disposizione gratuitamente, insieme a tantissimi altri presenti, degli iscritti della nostra newsletter professional che hanno accesso all'area condivisione gratuita a loro riservata.

Ricordiamo inoltre che insieme a questo applicativo gratuito per gli iscritti alla nostra Newsletter trovate tantissimo altro materiale utile in materia di prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Un motivo in piu' per iscrivervi alla nostra newsletter professional.


SCOPRI I VANTAGGI DI ISCRIVERSI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PROFESSIONAL

ReCaptcha

Questo servizio Google viene utilizzato per proteggere i moduli Web del nostro sito Web e richiesto se si desidera contattarci. Accettandolo, accetti l'informativa sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

Google Analytics

Google Analytics è un servizio utilizzato sul nostro sito Web che tiene traccia, segnala il traffico e misura il modo in cui gli utenti interagiscono con i contenuti del nostro sito Web per consentirci di migliorarlo e fornire servizi migliori.

Facebook

Il nostro sito Web ti consente di apprezzare o condividere i suoi contenuti sul social network Facebook. Attivandolo e utilizzandolo, si accetta l'informativa sulla privacy di Facebook: https://www.facebook.com/policy/cookies/

YouTube

I video integrati forniti da YouTube sono utilizzati sul nostro sito Web. Accettando di guardarli accetti le norme sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

Twitter

I tweet integrati e i servizi di condivisione di Twitter sono utilizzati sul nostro sito Web. Accettando e utilizzando questi, si accetta l'informativa sulla privacy di Twitter: https://help.twitter.com/it/rules-and-policies/twitter-cookies

Google Ad

Il nostro sito Web utilizza Google Ads per visualizzare contenuti pubblicitari. Accettandolo, si accetta l'informativa sulla privacy di Google: https://policies.google.com/technologies/ads?hl=it