Disciplinare di incarico per prestazioni d’opera intellettuale rese nei confronti di committenti Pubblici

Disciplinare di incarico per prestazioni d’opera intellettuale


DISCIPLINARE DI INCARICO PROFESSIONALE
(MODELLO PER LL.PP.)
recante patti e condizioni per le prestazioni relative alla redazione dei progetti di fattibilità tecnica ed economica, definitivo ed esecutivo, nonché alla direzione, misura e contabilità dei lavori, alla redazione del certificato di regolare esecuzione e al coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, comprese tutte le prestazioni professionali speciali ed accessorie ai sensi del D.Lgs n. 50/2016 s.m.i. e del Regolamento di attuazione D.P.R. n. 207/2010, nonché del D. Lgs. n. 81/2008 s.m.i., relativamente ai lavori di:
(TITOLO DELL’OPERA)
__________________________________________________
__________________________________________________
__________________________________________________
CUP__________________ CIG____________________
Premesso che
- si è manifestata la necessità di realizzare lavori di _________________________________, per i quali è previsto il ricorso all’attività professionale di soggetti esterni all’organico dell’Ente, ai sensi dell’art. 90 comma 6 del D.Lgs. n. 50/2016 s.m.i.
- con Determinazioni Dirigenziali n_°_______ del____________e n______ del______________ è stata individuata ed espletata la procedura per l’affidamento del relativo incarico professionale
Il giorno _______ del mese___________ dell’anno _________, presso la sede dell’Amministrazione _______________ (Ente) in ____________________, con la presente scrittura privata da far valere ad ogni effetto di legge,
1. Il Sig. ________________ nella sua qualità di ____________________ (RUP, RdP, Dirigente di settore, ecc.) dell’Amministrazione ______________________ (Ente) (c.f. _______________________, P.IVA _____________________), domiciliato ______________________, in seguito denominato “Committente”, Ente in nome e per conto del quale agisce ed interviene in forza di _______________________________ (art. Regolamento, Disciplina dei contratti, Delega, ecc.)
2. e l’Ing. ________________________________, iscritto all’Albo degli Ingegneri della Provincia di _____________ al n. _____ sez. _____, con studio professionale in __________________, via ______________________, ____ (c.f. _________________, P. IVA __________________________), in seguito denominato «Professionista», nella sua qualità di _____________________ (libero professionista ovvero Capogruppo del R.T.P costituito da _________________________________, ecc.), 
premesso inoltre che
a) il Committente dichiara, sotto la propria responsabilità, che l’incarico oggetto del presente disciplinare non è stato in precedenza affidato a soggetti terzi ovvero che eventuali precedenti incarichi sono stati regolarmente risolti;
b) il Professionista si dichiara interessato ad accettare il relativo incarico professionale di cui al presente Disciplinare alle condizioni di seguito riportate;
c) il Professionista dichiara altresì di disporre delle risorse e delle capacità organizzative adeguate per l’esecuzione di tutte le attività professionali previste nel presente disciplinare; 
d) il Professionista dichiara di trovarsi in condizioni di compatibilità, non intrattenendo alcun rapporto di lavoro dipendente con Enti pubblici e comunque di lavoro subordinato che gli impedisca lo svolgimento di attività libero professionale,
con la firma del presente disciplinare convengono 
e stipulano quanto segue
Art. 1 OGGETTO DELL’INCARICO
Il Committente affida al Professionista, che accetta, l’incarico relativo alla redazione di ____________________________________
(es. progetto preliminare, definitivo ed esecutivo, nonché direzione, misura e contabilità dei lavori, coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, redazione del certificato di regolare esecuzione, comprese tutte le prestazioni professionali speciali ed accessorie, ai sensi del D.Lgs. n. 50/2016 s.m.i., nonché del D. Lgs. n. 81/2008 s.m.i.), relativamente ai lavori indicati in titolo.
Le modalità di redazione degli elaborati e di svolgimento di tutte le prestazioni dovranno essere conformi alla vigente legislazione sui lavori pubblici e, in particolare, al Regolamento di esecuzione e attuazione del Codice dei Contratti approvato con D.P.R. n. 207/2010, nonché ai criteri e alle procedure impartite dal R.U.P. / RdP ai sensi dell’articolo 93, comma 2, del citato Decreto.
Art. 2 PRESTAZIONI PROFESSIONALI E SERVIZI
Con riferimento alla tipologia dell’opera ed ai contenuti del documento preliminare alla progettazione redatto dal R.U.P. / R.d.P., le prestazioni da eseguirsi in attuazione del presente incarico consistono in:
 1. PROGETTAZIONE E ATTIVITA’ CONNESSE (come da D.P.R. 207/2010 e/o da disposizioni impartite dal R.U.P. / R.d.P)
 1.1. Rilievo
 1.2. Progettazione preliminare
 1.3. Progettazione definitiva
 1.4. Progettazione esecutiva
 1.5. Piano particellare d’esproprio
 1.6. Rapporti con Enti per pareri e/o autorizzazioni
 1.7. ………………………………………………………….
 2. DIREZIONE DEI LAVORI E ATTIVITA’ CONNESSE (come da D.P.R. 207/2010 e/o da disposizioni impartite dal R.U.P. / R.d.P)
 2.1. Direzione dei lavori
 2.2. Misura e contabilità dei lavori
 2.3. Accertamento della regolare esecuzione
 3. COORDINAMENTO PER LA SICUREZZA
 3.1. Prime indicazioni e misure finalizzate alla tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro
 3.2. Coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione 
 3.3. Coordinamento per la sicurezza in fase di esecuzione
Il dettaglio delle prestazioni normali, oltre alle prestazioni speciali ed accessorie connesse (ai sensi dell’art. 252 comma 4 del D.P.R. 207/2010), è riportato nello schema allegato al presente disciplinare di incarico sotto la lettera «A» ( ), che, sottoscritto dalle parti, costituisce parte integrante del disciplinare stesso.
Il Professionista svolgerà inoltre azione di coordinamento per le seguenti prestazioni e/o servizi, comprese nell’incarico
a) ___________________________________________________
b) ___________________________________________________
svolte dai sotto elencati collaboratori di fiducia esterni al proprio Organismo Professionale ma facenti parte del RTP (pur rimanendo la responsabilità complessiva del lavoro totalmente a carico del Professionista nei confronti del Committente) ( )
a1) ___________________________________________________.
b1) ___________________________________________________
Si intendono escluse dal presente disciplinare di incarico le seguenti prestazioni:
- _________________________________________________
- _________________________________________________
- _________________________________________________
- - _________________________________________________
quanto esplicitamente non precisato o descritto
Sono inoltre escluse dall’incarico, ed il Committente dovrà affidarle direttamente a terzi ovvero allo stesso Professionista (in tal caso saranno oggetto di apposito e successivo patto disciplinare o atto aggiuntivo al presente, con la determinazione dei relativi compensi, ai sensi dell'articolo 191 D.Lgs n. 267/2000 e in ogni caso dopo l'assunzione del relativo impegno di spesa), le seguenti prestazioni:
- _________________________________________________
- _________________________________________________
In tutte le prestazioni professionali indicate nel presente articolo il Professionista non può avvalersi del subappalto, se non nei casi previsti dall’art 91 comma 3 del D.Lgs. n. 50/2016 s.m.i.
Art. 3 IMPEGNI DEL PROFESSIONISTA
Il Professionista riconosce la facoltà del Committente a manifestare il proprio orientamento sui punti fondamentali del progetto e si impegna a tenere conto di tali orientamenti, purché non incompatibili con le responsabilità professionali assunte e con le normative vigenti, nonché con i principi di tutela del bene pubblico e nel rispetto del documento preliminare alla progettazione.
Il Professionista si obbliga a introdurre nel progetto tutte le modifiche che siano ritenute necessarie dalle competenti autorità a cui il progetto sarà sottoposto per l’ottenimento dei pareri e/o autorizzazioni previsti dalle normative vigenti, fino alla definitiva conclusione della fase progettuale e alla validazione della stessa, senza che ciò dia diritto a speciali o maggiori compensi.
Qualora invece fossero richieste dal Committente modifiche agli elaborati progettuali già consegnati e validati o, in corso d’opera, perizie modificative o suppletive (Varianti) al progetto approvato, queste saranno redatte dal Professionista e saranno oggetto di atto integrativo al presente disciplinare, previa determinazione dei relativi compensi in accordo tra le parti.
Ove intervengano esigenze, normative e/o atti amministrativi successivi alla sottoscrizione dell’incarico, che comportino variazioni nell’impostazione progettuale, il Professionista sarà tenuto ad introdurre le necessarie modifiche e /o integrazioni al progetto, ma avrà diritto ad un compenso aggiuntivo, da convenire preliminarmente tra le parti, per le modifiche da apportare.
Sono a carico del Professionista gli oneri ed il tempo impiegato per fornire assistenza al RUP / RdP per l’ottenimento di permessi ed autorizzazioni prescritti dalla normativa vigente o necessari al rilascio di nulla osta da parte degli Organi preposti, nonché per partecipare a riunioni collegiali indette dal Committente per l’illustrazione del progetto e della sua esecuzione, per un numero di riunioni non superiori a ….. (eventuali maggiori riunioni, formulate con richiesta scritta, saranno compensate a vacazione con applicazione del compenso orario indicato al successivo art. 6).
Il Professionista è infine obbligato a comunicare tempestivamente per iscritto al RUP / RdP ogni evenienza che, per qualunque causa anche di forza maggiore, si dovesse verificare nella conduzione delle prestazioni definite dall’incarico e che rendesse necessari interventi di adeguamento o razionalizzazione dello stesso.
Il Professionista è tenuto ad eseguire l’incarico affidatogli secondo i migliori criteri per la tutela e il conseguimento del pubblico interesse, nel rispetto delle indicazioni fornite dal RUP / RdP, con l'obbligo specifico di non interferire con il normale funzionamento degli uffici e di non aggravare gli adempimenti e le procedure che competono a questi ultimi, rimanendo egli organicamente esterno e indipendente dagli uffici e dagli organi del Committente.
Art. 4 IMPEGNI DEL COMMITTENTE
Il Committente si impegna a trasmettere al Professionista, all’inizio dell’incarico, tutto quanto in suo possesso in relazione alla disponibilità del progetto e relativi atti, con particolare riguardo allo stato di fatto, alle planimetrie catastali, agli estratti dei rilievi aerofotogrammetrici, agli estratti degli strumenti urbanistici e ai rilievi di qualunque genere in suo possesso, nonché il _________________________ ( ). 
Il Committente s’impegna inoltre a:
- richiedere il catasto ufficiale di tutti i sottoservizi esistenti o previsti nella zona interessata dal progetto (ENEL e/o Municipalizzate, TELECOM, gas, acquedotto, fognatura, telefoni di Stato, metanodotti, pubblica illuminazione, fibre ottiche, teleriscaldamento, ecc.) con la loro posizione planimetrica, le caratteristiche tecniche e la profondità di posa (ove possibile)
- convocare le necessarie riunioni di “Coordinamento dei sottoservizi”
- richiedere i preventivi ufficiali relativi agli spostamenti o potenziamenti dei sottoservizi di cui al punto precedente, per la parte eseguita direttamente dagli Enti gestori e/o proprietari, da inserire tra le somme a disposizione del quadro economico della progettazione definitiva/esecutiva
- ottenere i necessari permessi per l’accesso alle proprietà private e/o pubbliche interessate dalle opere da progettare / realizzare
Il Committente s’impegna ancora a inoltrare le necessarie richieste per l’ottenimento di pareri o nulla osta sul progetto da parte di eventuali Organismi preposti e/o a vario titolo interessati.
Il Committente si impegna altresì a garantire al Professionista, contemporaneamente al conferimento dell’incarico, il libero accesso alle aree e / o ai fabbricati interessati al progetto, per tutto il corso di espletamento dell’incarico medesimo, il quale potrà liberamente avvalersi di collaboratori per i sopralluoghi.
La mancata consegna della documentazione sopra richiamata e/o il ritardato espletamento delle attività poste a carico del Committente determineranno un differimento dei tempi contrattuali di cui al successivo art. 5.
Art. 5 TEMPI CONTRATTUALI E MODALITA’ DI CONSEGNA
Il Professionista, per l’espletamento delle prestazioni di cui all’art. 2, s’impegna a rispettare le seguenti scadenze (giorni solari consecutivi):
- rilievo, progetto di fattibilità e prime indicazioni e misure finalizzate alla tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, 
giorni ................... dalla data di formale comunicazione da parte del Committente dell’avvenuta esecutività del provvedimento di conferimento d’incarico ovvero dalla data di trasmissione di tutta la documentazione di cui al primo comma dell’art. 4 del presente disciplinare qualora successiva
- progetto definitivo e piano particellare d’esproprio
giorni ................... dalla data di formale comunicazione da parte del Committente dell’avvenuta approvazione del progetto preliminare da parte di tutti gli Organi competenti
- progetto esecutivo e piano di sicurezza e coordinamento 
giorni ................... dalla data di formale comunicazione da parte del Committente dell’avvenuta approvazione del progetto definitivo da parte di tutti gli Organi competenti
- misura, contabilità lavori e coordinamento per la sicurezza in fase esecutiva
emissione tempestiva dei documenti dei singoli S.A.L. e del Conto finale, entro i termini specificati nel C.S.A. e dalla vigente legislazione
- certificato di regolare esecuzione
emissione entro tre mesi dalla ultimazione dei lavori.
Le scadenze temporali sopra indicate non tengono conto di eventuali ritardi relativi a prestazioni non di competenza del Professionista (recepimento del catasto e dei preventivi per la sistemazione dei sottoservizi interferenti, acquisizione di pareri ufficiali di Organi preposti, Conferenze di servizi, attività professionali fornite dal Committente attraverso tecnici direttamente incaricati, verifiche e validazioni progettuali di cui agli artt. dal 44 al 59 del D.P.R. n. 207/2010 o altro) e ad esso non imputabili.
Nel caso in cui si verificassero tali ritardi e gli stessi non consentissero il completamento dell’incarico in modo adeguato, i tempi contrattuali saranno oggetto di proroghe formalizzate per iscritto a seguito di concordamento con il RUP / RdP.
In relazione a particolari difficoltà che dovessero emergere durante lo svolgimento dell’incarico, il Committente ha facoltà di concedere motivate proroghe, al fine di garantire la qualità e il buon esito dell’incarico stesso.
Per particolari necessità amministrative eventualmente manifestatesi in corso di svolgimento dell’incarico, il Committente può richiedere al Professionista la predisposizione di un progetto definitivo/esecutivo in unica fase, con conseguente concordamento di una modifica della tempistica contrattuale.  
Gli elaborati progettuali saranno forniti in n° ___ (_______) copie cartacee firmate in originale, oltre ad una copia elettronica in formato PDF o similare (stampabile ma non modificabile); su specifica richiesta del RUP / RdP potrà essere fornito, a giudizio del Professionista, copia di qualche file in formato modificabile particolarmente necessario al Committente per la propria gestione tecnico-amministrativa.  
Eventuali ulteriori copie, anche in formato PDF, previa la corresponsione delle relative spese di riproduzione, dovranno essere fornite a semplice richiesta del RUP / RdP per conto del Committente o di Enti terzi (concorrenti alle gare, controinteressati, autorità giudiziaria, organi di vigilanza, altre amministrazioni di tutela ecc.).  
Art.  6 DETERMINAZIONE DEI CORRISPETTIVI  
L’onorario ed il rimborso delle spese per l’esecuzione delle prestazioni del Professionista indicate in via sintetica all’art. 2 e dettagliate nell’allegato A,  determinati tenendo conto (come previsto dall’ art. 9 D.L. n.1/2012 come convertito dalla Legge n.27/2012) delle prestazioni tecniche da svolgere, del grado di complessità dell’opera da progettare/realizzare e nel rispetto della dignità della professione in relazione all’art. 2233 del Codice Civile, nonché tenendo conto di un importo presunto dell’opera dichiarato dalla Committente di € _________________ (diconsi Euro _________/___) oltre I.V.A., ammontano  in via presuntiva  a complessivi netti  € ________________ (diconsi Euro ______/_____)  distinti per le fasi principali come indicato al successivo art. 7.
A tali importi vanno aggiunti, e sono a carico del Committente, gli oneri accessori di legge in vigore al momento della fatturazione, attualmente costituiti dal contributo INARCASSA pari al 4% e dall’IVA pari al 22%, nonché eventuali oneri fiscali sopravvenuti successivamente alla sottoscrizione dell’incarico e dovuti ai sensi di legge all’atto della fatturazione delle prestazione.
I compensi come sopra determinati sono comprensivi delle spese imponibili necessarie all’espletamento dell’incarico. Le eventuali anticipazioni per conto del Committente, esenti I.V.A. ai sensi dell’art. 15 D.P.R. 633/72 e s.m.i.  quali bolli e diritti vari, saranno rimborsate a parte, su base documentale di quanto sostenuto.  
Non è richiesta la taratura del compenso professionale da parte dell’Ordine Professionale competente: ove una delle parti ritenesse comunque di dovervi ricorrere, assumerà a proprio carico l’onere economico della relativa tassazione.  
Al variare dell’opera nella sua forma, consistenza (anche economica) e complessità, dovrà essere rideterminato l’importo del compenso con l’aggiornamento scritto del presente disciplinare.  
Per le prestazioni a vacazione verrà corrisposto al Professionista incaricato l’importo di €/h 75,00_, all’aiuto laureato €/h 50,00_, all’aiuto di concetto €/h 35,00__ (+ contrib. previd. + I.V.A.).  
Ove la Committente, successivamente alla data dell’incarico, dovesse richiedere di procedere per lotti alla fase di progettazione e/o nella fase di appalto e/o di realizzazione dell’opera, stante il maggior impegno ed i maggiori oneri in capo al Professionista rispetto al presente disciplinare, si procederà ad una revisione dei compensi spettanti al Professionista stesso, che andranno ridefiniti in base al nuovo programma lavori. 
Il presente incarico dovrà inoltre essere ridefinito, per quanto riguarda il compenso e le tempistiche previste,  anche qualora, per cause non imputabili al Professionista, si verifichi un notevole ritardo nella progettazione e/o nell’esecuzione dei lavori.  
Art.  7  MODALITA’ DI PAGAMENTO   
I compensi professionali e gli oneri ad essi relativi saranno corrisposti con le seguenti modalità:  
- progettazione preliminare: €……………….., a saldo delle spese e degli onorari relativi alla fase progettuale, al rilievo, alla stesura delle prime indicazioni e misure finalizzate alla tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, alla consegna dei rispettivi elaborati;
- progettazione definitiva: €……………….., a saldo delle spese e degli onorari relativi alla fase progettuale, alla consegna dei rispettivi elaborati;
- progettazione esecutiva: €……………….., a saldo delle spese e degli onorari relativi alla fase progettuale e alla redazione del piano di sicurezza e coordinamento, alla consegna dei rispettivi elaborati;
- acconti e saldo delle spese e degli onorari per D.L., misura, contabilità e coordinamento per la sicurezza in fase di esecuzione, proporzionalmente all'emissione dei singoli S.A.L.;
- saldo di tutte le competenze all'emissione del Certificato di collaudo (o equivalente).  
Le liquidazioni avverranno entro 30 gg. dalle scadenze indicate, su presentazione delle note pro-forma; le relative fatture saranno emesse all’esecuzione dei pagamenti, ai sensi dell’art. 21 del D.P.R. 26/10/1972 n. 633.  
Qualora il lavoro fosse finanziato con ricorso a mutuo della Cassa Depositi e Prestiti o di altro Ente finanziatore, ai sensi dell’art. 13, comma 3.2, del D.L. n. 55/1983, convertito nella L. n. 131/1983, il calcolo dei termini per il pagamento non tiene conto dei giorni intercorrenti tra la spedizione della domanda di somministrazione e la ricezione del relativo mandato di pagamento presso il Committente.  
Qualora il pagamento, anche parziale, dell’incarico professionale non sia effettuato entro i termini di cui all’art. 5 del presente contratto, spettano al Professionista, a decorrere dalla scadenza di detti termini, gli interessi di mora nella misura stabilita dall’art. 5 del D.Lgs. n. 231/2002, pari al tasso BCE in vigore nel semestre in cui è maturato il credito maggiorato di 7 punti percentuali.  
Art. 8 PENALI  
Qualora il Professionista non ottemperasse al termine per l'espletamento dell'incarico e/o alle prescrizioni contenute nel presente disciplinare, il Committente ne darà immediato avviso allo stesso con regolare nota scritta, affinché il Professionista si possa uniformare alle prescrizioni del presente disciplinare.   
Fatto salvo quanto previsto dai commi precedenti, qualora la presentazione degli elaborati venisse ritardata oltre il termine stabilito dall’art. 5, maggiorato delle eventuali proroghe concesse, e ciò avvenisse per cause imputabili al Professionista incaricato, verrà applicata una penale del _______ ‰( ) per ogni giorno di ritardo rispetto al termine previsto per la fase, fino ad un massimo del 10%, che sarà trattenuta sulle competenze spettanti al Professionista (ai sensi dell’art. 257, comma 3, del D.P.R. n. 207/2010). Le suddette percentuali saranno calcolate sull’onorario relativo alla singola fase oggetto del ritardo.  
Art.  9 REVOCA DELL’INCARICO  
E’ facoltà del Committente revocare l’incarico quando il Professionista sia colpevole di ritardi pregiudizievoli per il buon esito dell’opera, contravvenga ingiustificatamente alle condizioni di cui al presente disciplinare o ad istruzioni legittimamente impartite dal RUP/ RdP, ovvero quando la penale di cui all’articolo 8 abbia raggiunto il 10% dell’importo dei corrispettivi sui quali è stata calcolata; in tale ultimo caso compete al Professionista il compenso per la sola prestazione parziale fornita, decurtato della penale maturata e senza la maggiorazione di cui al comma seguente.  
Qualora il Committente di sua iniziativa, senza che sussistano cause imputabili all’operato del Professionista, proceda alla revoca dell’incarico, al Professionista stesso spettano i compensi per il lavoro svolto e predisposto sino alla data di comunicazione della revoca, con la maggiorazione del 25% sui compensi maturati, fermo restando il diritto del Professionista al risarcimento di eventuali danni.  
La rescissione di cui ai commi 1 e 2 avviene con semplice comunicazione scritta indicante la motivazione (art. 8 – primo comma), purché con almeno trenta giorni di preavviso; per ogni altra evenienza trovano applicazione le norme del codice civile in materia di recesso e risoluzione anticipata dei contratti.  
  
Art. 10 ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E ASSICURATIVI  
(Caso 1: Progettazione, Piano di sicurezza e coordinamento in fase di progettazione e attività di supporto al RUP)  
Ai sensi del D.Lgs. 50/2016, alla firma del presente disciplinare il Professionista dovrà dimostrare la propria regolarità contributiva presso INARCASSA mediante certificazione rilasciata dall’Ente, oltre al DURC in caso di dipendenti.  
Ai sensi del D.Lgs. 50/2016 e dell’articolo 269 del D.P.R. n. 207/2010, alla firma del presente contratto il Professionista dovrà altresì produrre una dichiarazione di una compagnia di assicurazione autorizzata all'esercizio del ramo "responsabilità civile generale" nel territorio dell'Unione europea, contenente l'impegno a rilasciare la polizza di responsabilità civile professionale con specifico riferimento ai lavori da progettare ai sensi dei commi seguenti.  
La polizza di responsabilità civile professionale per i rischi derivanti da errori od omissioni nella redazione del progetto esecutivo che abbiano determinato a carico della stazione appaltante nuove spese di progettazione e/o maggiori costi, dovrà essere presentata prima dell’approvazione del progetto esecutivo stesso e avrà efficacia dalla data d’inizio dei lavori sino alla data di emissione del certificato di collaudo provvisorio.  
La polizza deve prevedere una garanzia per un massimale non inferiore al ______________ ( ) dell’importo di progetto.  
La mancata presentazione della dichiarazione di cui sopra, determina la decadenza dell’incarico e autorizza la sostituzione dell’affidatario.   
In caso di errori od omissioni nella redazione del progetto esecutivo, il Committente può richiedere al Professionista di progettare nuovamente i lavori, senza ulteriori costi ed oneri, a scomputo parziale o totale degli indennizzi garantiti dalla polizza assicurativa.  
(Caso 2:di DL, contabilità , collaudo e coordinamento per la sicurezza in fase esecutiva)   
Ai sensi del D.Lgs. 50/2016 alla firma del presente contratto il Professionista dovrà dimostrare la propria regolarità contributiva presso INARCASSA mediante certificazione rilasciata dall’Ente, oltre al DURC in caso di dipendenti.  
Il Professionista dovrà essere munito di garanzia fideiussoria pari al 10% dell’importo del disciplinare. (In caso di aggiudicazione con ribasso d'asta superiore al 10 per cento, la garanzia fideiussoria è aumentata di tanti punti percentuali quanti sono quelli eccedenti il 10 per cento; ove il ribasso sia superiore al 20 per cento, l'aumento è di due punti percentuali per ogni punto di ribasso superiore al 20 per cento.)
La garanzia fideiussoria deve prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all'eccezione di cui all'articolo 1957, comma 2, del codice civile, nonché l'operatività della garanzia medesima entro quindici giorni, a semplice richiesta scritta del Committente.
Tale garanzia copre gli oneri per il mancato od inesatto adempimento e cessa di avere effetto solo alla data di emissione del certificato di collaudo provvisorio o del certificato di regolare esecuzione.  
Il Professionista è assicurato mediante polizza di responsabilità civile professionale n. ________________ rilasciata in data _________________ da _________________________ – Agenzia di __________________________ con massimale di € ______________
Art. 11 INTERPRETAZIONI DEL CONTRATTO E DEFINIZIONE DELLE CONTROVERSIE  
In caso di disaccordo sui compensi spettanti al Professionista per controversie o contestazioni che potessero sorgere relativamente allo svolgimento dell'incarico, se non risolte in via bonaria nel termine di _____ giorni, la parcella relativa ai compensi stessi verrà sottoposta al parere di congruità dell’Ordine professionale competente per iscrizione del Professionista. 
Ogni successivo ulteriore tentativo sarà demandato al Tribunale territorialmente competente.
Art. 12 CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA IN CASO DI MANCATO ASSOLVIMENTO DEGLI OBBLIGHI IN MATERIA DI TRACCIABILITA DEL FLUSSI FINANZIARI  
Qualora il Professionista non assolva agli obblighi previsti dall’art. 3 della legge n. 136/2010 per la tracciabilità dei flussi finanziari relativi all’appalto, il presente contratto si risolve di diritto ai sensi del comma 8 del medesimo art. 3.  
Art. 13 VERIFICHE RELATIVE AGLI OBBLIGHI IN MATERIA DI TRACCIABILITA DEI FLUSSI FINANZIARI  
Il Committente verifica in occasione di ogni pagamento al Professionista e con interventi di controllo ulteriori l’assolvimento, da parte dello stesso, degli obblighi relativi alla tracciabilità dei flussi finanziari.
Il conto dedicato dell’Ing. _____________________________ è identificato con codice IBAN _______________________________ della Banca _________________________, filiale di ______________ (_____) intestato a _____________________________ . La persona che sarà delegata ad operare sul conto corrente è l’ing ______________________________ nato a ____________________ il _________________, residente a _________________________ in via _________________________ , C.F: _______________________  
Art. 14 PROPRIETA' DEGLI ELABORATI
Gli elaborati e quanto altro rappresenta l’incarico commissionato, con la liquidazione del relativo compenso al Professionista, resteranno di proprietà piena ed assoluta del Committente, il quale potrà, a suo insindacabile giudizio, darne o meno esecuzione, come anche introdurvi, nel modo e con i mezzi che riterrà più opportuni tutte quelle varianti ed aggiunte che saranno riconosciute necessarie, senza che dal Professionista possa essere sollevata eccezione di sorta, purché tali modifiche non vengano in alcun modo attribuite al Professionista medesimo.
Il Professionista si riserva di tutelare, in ogni caso, il proprio prestigio e la propria dignità professionale e, laddove ne ricorrano i presupposti, i propri diritti d’autore ai sensi della legge 633/41.
Il Committente potrà pubblicare qualsiasi disegno, immagine o altro documento preparato da o per il Professionista in relazione alle opere oggetto del presente incarico, con obbligo di chiara indicazione del nominativo e dei dati del Professionista stesso.
La proprietà intellettuale è riservata al Professionista a norma di Legge ed il Committente autorizza sin d’ora la pubblicazione del progetto e di quanto realizzato, fatta eccezione per i dati ritenuti sensibili ed espressamente indicati dal Committente.  
Art. 15 CLAUSOLE FINALI  
Il presente disciplinare è immediatamente vincolante ed efficace per il Professionista, lo sarà invece per il Committente solo dopo l’intervenuta esecutività dell’atto formale di approvazione, ai sensi delle norme vigenti.  
Con la sottoscrizione del presente atto il Professionista ed il Committente, ai sensi del codice della privacy di cui al D.Lgs 196/2003, si autorizzano reciprocamente il trattamento dei dati personali per la formazione di curriculum, pubblicazioni, brochure, siti web e di tutte le correnti operazioni tecnico-amministrative delle proprie strutture organizzative.  
Le eventuali spese derivanti dal presente atto sono a carico del Committente.  
Per quanto non espressamente indicato nel presente disciplinare si fa riferimento alle norme vigenti in materia.  
Organi competenti: ogni qual volta è indicato il Committente questi agisce attraverso i propri organi amministrativi interni competenti ai sensi di legge.  
Separabilità delle disposizioni: qualora fosse eccepita l’invalidità o la non eseguibilità di una qualsiasi clausola del presente disciplinare, il vizio rilevato non comporterà l’invalidità delle restanti clausole che continueranno ad esplicare piena efficacia.  
Foro competente: per ogni controversia derivante dell’esecuzione del presente disciplinare, è concordata la competenza esclusiva del foro di _____________  
Elezione domicilio: il Professionista elegge domicilio, a tutti gli effetti di legge, presso ____________________ ed ogni lettera, invito, diffida, intimazione o notificazione fatta al domicilio eletto si intenderà fatta al Professionista stesso.  
Il presente disciplinare sarà registrato solo in caso d’uso, ai sensi dell’art. 5 D.P.R. 26/04/86, e le eventuali spese conseguenti alla registrazione dello stesso saranno a carico della parte richiedente.  
Qualora nell’ambito dell’attività disciplinata dal presente incarico si presenti la necessità di trasmissione di dati e/o elaborati in formato digitale (file), il Professionista non si assume alcuna responsabilità nei confronti di un’eventuale trasmissione di virus informatici, la cui individuazione e neutralizzazione è completamente a cura della parte ricevente.  
Letto, confermato e sottoscritto.  
_______________________________, lì _______________  
Il Professionista:  
Per il Committente (Il RUP / RdP):  

SCARICA IL MODELLO IN WORD


documenti gratuiti sicurezza sul lavoro

MESSAGGIO INFORMATIVO SUL NOSTRO SERVIZIO DI NEWSLETTER PROFESSIONAL:

Gli iscritti alla nostra Newsletter Professional hanno accesso all'area condivisione gratuita dove trovare oltre 7000 file gratuiti  utili sulle tematiche prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro e cantieri temporanei e mobili.

Abbonarsi alla nostra newsletter è conveniente e permette di ricevere via mail notizie, approfondimenti,software freeware,documenti in materia di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro...e non solo.

L'iscrizione alla newsletter darà diritto a ricevere le mail contenenti notizie in materia di prevenzione e sicurezza, ad accedere al download del software freeware condiviso gratuitamente con tutti gli iscritti (Trovi il materiale condiviso gratuitamente, Fogli excel utili per la gestione sicurezza, software freeware, Dwg per layout in Autocad,Schede di sicurezza
..Manuali..Approfondimenti...e altro ancora).

L'iscrizione da' diritto anche a particolari scontistiche su vari servizi offerti.

L'iscrizione alla Newsletter Professional non ha scadenze o rinnovi annuali da sostenersi.

MAGGIORI INFORMAZIONI SU COME ISCRIVERSI









Servizi online sicurezza sul lavoro

 

Safety Shop



Risorse Inserite sul Sito di Testo Unico Sicurezza dot Com

Ultimi Inserimenti sul sito:
NOTIZIE E RISORSE SULL'EMERGENZA COVID-19
Testo unico sicurezza 81-2008 versione desktop compatibile Windows Mac e Linux
VALUTAZIONE EXCEL RISCHIO CHIMICO PER LA SALUTE MOVARISCH 2020
Dossier donne 2020
LINEE DI INDIRIZZO PER LA PREVENZIONE DELLA DIFFUSIONE DELLA LEGIONELLA
COVID-19: Indicazioni per il Datore di Lavoro e medico competente
Piano pandemico - manuale per aziende
Sicurezza Lana di vetro e lana di roccia
Protezione antincendio durante i lavori di saldatura
Modulo di richiesta intervento ispettivo INL in caso di violazioni riguardanti il rapporto di lavoro
Istruzioni operative per la dotazione dei dispositivi di protezione individuale
Interpello n. 2/ 2020
ANDAMENTO DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO E DELLE MALATTIE PROFESSIONALI
COVID-19 e protezione degli operatori sanitari
Vademecum per la Gestione del Rischio Coronavirus in ambito lavorativo
FLUSSO GESTIONE COVID-19
Emergenza sanitaria CoronaVirus Covid-19 in Edilizia
Procedura sperimentale per la detreminazione della componente batterica del materiale particolato
DVR Valutazione del Rischio Covid-19 in Excel
MASCHERINE FILTRANTI CORONAVIRUS
Protezione contro i pericoli derivanti dall'esposizione alle radiazioni ionizzanti
COVID-2019. indicazioni sulla gestione dei casi nelle strutture sanitarie, l’utilizzo dei DPI per il personale sanitario e le precauzioni standard di biosicurezza
Slide Decalogo contro il coronavirus covid-19
Aggiornamento dell'Allegato XIV del Reg. REACH
Guida all’adesione e all’applicazione del Contributo Ambientale CONAI 2020
LINEE DI INDIRIZZO PER LA SORVEGLIANZA SANITARIA E IL GIUDIZIO DI IDONEITÀ
Stato di conformità in Italia rispetto ai Regolamenti REACH e CLP
Sicurezza trattamento dei dati personali
Interpello n. 1 del 23 gennaio 2020
Prezzario Regionale 2020 Regione Abruzzo
Prezzario 2020 Regione Basilicata
Analisi sulla sicurezza anche di tipo lavoro-correlato nelle gallerie stradali italiane
Video didattico per aziende attive nel settore delle installazioni elettriche
Linea Guida per la progettazione, l’esecuzione e la manutenzione di interventi di consolidamento
dm n. 24 del 9 gennaio 2020 classificazione del rischio sismico
Pubblicato il nuovo modello OT23
Aggiornamento 2020 delle tabelle contenenti l'indicazione delle sostanze stupefacenti e psicotrope
Decreto 81/2008 Aggiornamento di Gennaio 2020
Tabelle concentrazione di radon presenti in oltre 3500 comuni italiani
Aggiornati i quiz delle verifiche di idoneità per il Responsabile tecnico rifiuti
SARS-CoV-2 “coronavirus” Covid-19
CHECK LIST AUDIT SGSSL IN EXCEL
Mappa Infografica Diffusione Epidenia Virus Covid-19
Strumento in excel per pianificazione delle emergenze sanitarie e della gestione degli eventi.
Prezzario regionale 2020 Regione Lombardia
Prezzario Regionale 2020 Regione Toscana
Riepilogo caratteristiche di pericolo e dei relativi valori limite per la classificazione rifiuti
Video formativo Sovraccarico Biomeccanico
Decreto Sanzioni Fgas
banca dati per la trasmissione digitale delle verifiche periodiche
Proroga antincendio parziale per gli alberghi
Aggiornamento Quiz per il responsabile tecnico rifiuti
Prezzario Regionale 2020 Regione Liguria
Modello Unico di Dichiarazione Ambientale MUD 2020
Applicazione dei Mog nelle Pmi
Strategie di monitoraggio degli inquinanti chimici e biologici.
Tabelle concentrazione di radon presenti in oltre 3500 comuni italiani
Tabelle 2020 Rimborsi chilometrici ACI Excel
Interpello n. 8/ 2019 sulla comunicazione dei dati sulla sorveglianza sanitaria
Allegati tecnici 2019 Regione Lombardia per medi impianti di combustione e altre attività
Registro di esposizione ad agenti biologici
Registro di esposizione ad agenti cancerogeni
Linee di indirizzo Sgsl per l'esercizio parchi eolici
Aggiornamento 2019 del programma didattico per i corsi base di prevenzione incendi.
LINEE DI INDIRIZZO 2019 PER LA FORMAZIONE NELLA PESCA
Focus sui Metodi del Codice di prevenzione incendi
Linea guida per le prestazioni di ingegneria antincendio
Interpello 7/2019 della Commissione per gli interpelli in materia di salute e sicurezza sul lavoro
TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA DELLE LAVORATRICI MADRI
Valutazione del rischio da ordigni bellici inesplosi
Liste di controllo sicurezza in excel Gratuite
TABELLA EXCEL REQUISITI CEM
Lista di controllo carrelli industriali semoventi
Valutazione rischio laser in excel
Rischi per la salute degli addetti alla raccolta dei rifiuti
Direttiva europea 2019 sui dispositivi di protezione individuale (DPI) - Tabella Excel
Esposizione a micotossine aerodisperse
Proposte emendative al Dlgs. 81/2008
Glossario Reach
Versione aggiornata 2019 della Banca dati delle sostanze vietate (in restrizione o autorizzate)
Nuova modulistica Autorizzazione Integrata Ambientale AIA 2019
Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 Aggiornamento 2019
DECRETO 21 AGOSTO 2019 N. 127
Effetti dell'uso di alcol, droghe e farmaci alla guida
Identificare cause e soluzioni degli infortuni lavorativi
Dm 12 aprile 2019 modifiche al Decreto 3 agosto 2015
Consigli pratici per la prevenzione del dolore alla schiena
Calcolo del rischio UV nelle attività outdoor
Formazione e addestramento per la salute e sicurezza settore spettacoli e dell’intrattenimento
rastrelliere-per-il-trasporto-di-lastre-di-vetro-e-serramenti-sicurezza-lavoro.html
Interpello 6/2019 “Chiarimenti in merito l’obbligo di cui art. 148 comma 1 del D.Lgs. 81/2008”
ESECUZIONE IN SICUREZZA DI LAVORI SU ALBERI CON FUNI
Banca dati in excel delle sostanze chimiche fornite dai fabbricanti e importatori
REACH: aggiornamento elenco in excel delle sostanze soggette ad autorizzazione
infortunio in itinere
Amleto Amianto 2019
Gli incidenti con mezzo di trasporto
Dinamiche infortunistiche in cava
Calcolare in excel la corretta altezza della sedia e scrivania
La valutazione del rischio vibrazioni
RACCOLTA DEI QUIZ DI ESAME ADR 2019
Pacchetti formativi per la formazione degli operatori sull'ADR 2019
Check List varie in materia di sicurezza sul lavoro
Lista di controllo carrelli industriali semoventi
Valutazione rischio laser in excel
Scadenziario in excel formazione lavoratori
Semiotica Bombole 2019
Linea guida uman 2019 Rev. 6.2019
Regione Lombardia D.g.r. 31 luglio 2019 - n. XI/2048
OT23 2020 ex OT24 INAIL
Interpello N. 5 / 2019
Prevenzione e Protezione CEM
POP, regolamento 2019/1021 In vigore dal 15 luglio
protezioni da utilizzare in atmosfera esplosiva.
Linee di indirizzo 2019 su ondate di calore e inquinamento atmosferico
Linee Guida per la raccolta e lo smaltimento di piccole quantità di Manufatti Contenenti Amianto
Linee Guida per incidenti che coinvolgono auto elettriche-ibride
Modifica 2019 alla regola tecnica sulle strutture ricettive all'aperto
La gestione della sicurezza nelle cave a cielo aperto
Il primo soccorso nei lavori in quota
Schede Analisi Infortuni
Medico competente e promozione delle pratiche vaccinali nei luoghi di lavoro.
La protezione attiva antincendio
fAQ STRESS LAVORO CORRELATO
criteri di valutazione R ambiente per pavimenti in fibre di amianto
CALCOLO MICROCLIMATICO ONLINE ISO 11079
Ambienti Moderati Severi Cadi/Freddi
Effetti sulla salute dei sistemi di illuminazione che utilizzano diodi emettitori di luce (LED)
Opuscolo in lingua cinese
Quando si può sbarcare in quota dalla Ple?
Formazione per operatori di carrelli industriali semoventi senza sedile
Decreto dirigenziale n. 189 del 29 maggio 2019
test di autovalutazione sicurezza aziendale
La manutenzione per la sicurezza sul lavoro e la sicurezza nella manutenzione
Rimozione in sicurezza delle tubazioni idriche interrate in cemento amianto
Interpello n. 4/ 2019
scale portatili secondo il testo Unico sicurezza
Chek List "SCALE PORTATILI"
Verifica periodica Idroestrattori, carrelli semoventi a braccio telescopico, piattaforme di lavoro autosollevanti su colonne e ascensori e montacarichi da cantiere
Prezzario Regionale 2019 Regione Emilia Romagna
Prezzario 2019 Regione Marche
Prezzario 2019 ANAS
Linea Guida 2019 Per la corretta manutenzione dei sistemi antincendio
verifica periodica su Impianti di messa a terra e impianti di protezione contro le scariche atmosferiche
Sicurezza per le macchine e L'essenziale per la riduzione del rischio
Lista di controllo Vibrazioni sul lavoro
Lista di controllo cantieri edili con bonifica di amianto in word+slide powerpoint seminario
Corsi sulla sicurezza e attestati falsi
installazione videosorveglianza sui luoghi di lavoro
Guida ai servizi di verifica di attrezzature, macchine e impianti
servizi di certificazione e verifica di impianti e apparecchi si richiedono on line attraverso il servizio CIVA inail
Valori degli indici di Sinistrosità Med
Revisione 2019 delle tariffe Inail
EBook Rischio Chimico e cancerogeno
decreto del 12 aprile 2019 del Ministero dell'Interno contiene modifiche al DM 03/08/2015
Linee guida per l’applicazione delle raccolte ISPESL VSR-VSG-M-S
La resistenza al fuoco degli elementi strutturali
rischio EMC lavoratori portatori di pacemaker
Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro: disponibile la nuova versione di APRILE 2019
Funi per apparecchi di sollevamento
normative applicabili e consigli Scaffalature industriali
Interpello n. 3/2019 su formazione e aggiornamento
illuminazione di luoghi di lavoro
responsabilità e obblighi del dirigente scolastico
Calcolatore GVR
GUIDA ADR 2019
MUD 2019
Procedure di sicurezza operazioni con elicottero
Modello editabile word relazione annuale amianto
Etichettatura prodotti disinfettanti
Indicazioni preliminari per la stesura di PEI e PEE
determinazione delle esposizioni sporadiche e di debole intensità (ESEDI) all'amianto
indicazioni-operative-somministrazione-fraudolenta.html
La gestione degli Spazi Confinati nel settore delle costruzioni
Calcolo dell’orario medio Lavoro Notturno
MANUALE DELLA CIRCOLAZIONE DELLE MACCHINE AGRICOLE
Linee guida per la gestione operativa degli stoccaggi negli impianti di gestione dei rifiuti
Database in excel Schede di sicurezza editabili in word sostanze chimiche
Decreto segnaletica stradale 2019
Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro Febbraio 2019
Interpello n. 1/ 2019
Elenco incompatibilità tra agenti chimici diversi
classificazione e l'etichettatura delle sostanze notificate e registrate nonché l'elenco delle classificazioni armonizzate
Chiarimenti Ministero Lavoro su Apprendistato e formazione in distacco
app android Decreto 81/2008
Cambia la direttiva 2004/37/CE
Tabella delle voci armonizzate disponibili nell'allegato VI del CLP
Codici statistici delle unità amministrative territoriali 2019
Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro Gennaio 2019
Linea guida sulla sicurezza degli impianti elettrici
calcolo degli spettro di risposta sismica NTC 2018
REGISTRO DEI CONTROLLI ANTINCENDIO 2019 IN WORD
SCHEDA TECNICA RESPONSABILI SICUREZZA LASER
Verbalizzazione accertamenti e mezzi di impugnazione
Rischio sismico, idrogeologico e vulcanico Comuni Aggiornata la mappa dei rischi naturali
La bonifica delle coperture in cemento amianto
BONIFICA DEI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO IN MATRICE FRIABILE
Linea Guida Apparecchi a pressione Tubazioni
Significato frasi pericolo chimico multilingua
Database excel Valore accellerazione massima al suolo comuni italiani
Blocchi Autocad Gratuiti
Prezzario Opere Edili ed Impiantistiche regione Liguria Anno 2019
Prezzario 2019 Regione Sicilia editabile in word
Prezzario 2019 dei Lavori pubblici della Toscana
Prezzario regionale Lombardia edizione 2019
aumentati gli importi delle sanzioni per violazioni in materia di lavoro
Istruzioni per la valutazione della robustezza delle costruzioni
NUOVO DM ANTINCENDIO BOZZA AGGIORNATA A GENNAIO 2019
Scheda per l'analisi di un infortunio in Pdf Editabile, word ed Excel
Sicurezza Dispositivi di attacco rapido per escavatori
Programma didattico per lavoratori temporanei
la prevenzione delle cadute da coperture di edifici Regione Marche 2018
Tabelle Rimborsi chilometrici ACI 2019 Excel
Maternità flessibile dopo la gravidanza
Quiz delle Verifiche di idoneità del Responsabile Tecnico dicembre 2018
Schede sicurezza in word gratuite valutazione dei rischi edili
Raccolta modelli in excel e word Regolamento Generale sulla ProtezioneDei Dati
Movarisch vers. pro 2019 Excel

kit Didattico Rianimazione Cardio Polmonare
Prevenzione incendi alberghi: prorogata la SCIA se l’attività è sospesa o è al di sotto di 25 posti letto
Gli adempimenti sulla sicurezza per gli enti del terzo settore
sicurezza delle caldaie a vapore
Circolare MATTM Prot. 4064 del 15 Marzo 2018
Delibera del Consiglio SNPA. Seduta del 03.10.18 Doc.n. 41/18
UNI/PdR 51:2018 Responsabilità sociale nelle Micro e Piccole Imprese
Dossier sicurezza scuola Inail 2018
Analisi permeazione degli indumenti di protezione chimica
Applicazione MultiVapor ™ Versione 2.2.5
Norme in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro delle strutture destinate per finalità istituzionali a compiti in materia di ordine e sicurezza pubblica
Linee guida europee sul rumore
VAI ALL'ELENCO DELLE NEWS INSERITE IN ORDINE CRONOLOGICO
Risorse e servizi online offerti su Testo Unico Sicurezza dot com:

Tutte le news pubblicate dal 2010 ad oggi
Modelli in word di Documento Valutazione dei Rischi
Modelli in word di Documenti specifici per l'edilizia
Excel a supporto della sicurezza
Modello di Piano Emergenza ed evacuazione in word
Modelli di Duvri in word
Materiale didattico per la formazione
Tutto Excel, calcolo dei rischi specifici
Newsletter Professional
Testo unico sicurezza Aggiornato