coppi di bombole e serbatoi: analisi ed interpretazione

Nucleo Investigazioni antincendi corpo nazionale vigili del fuoco

2019

Nella casistica degli incidenti domestici e non ( vedi fiere, mercati, ecc.) assume particolare rilevanza, per l’elevato numero e la gravità delle conseguenze, lo scoppio dei contenitori portatili di GPL. 
Le notizie di  cronaca portano frequentemente all’attenzione casi di scoppio di serbatoi di GPL associati a gravi danni alle persone ed agli edifici. L’indagine successiva a tali eventi è molto spesso caratterizzata da necessità di ordine giuridico e il personale di Polizia
Giudiziaria  con  il  Nucleo  Investigativo,  devono  dai  reperti  presi  in  esame  trarre  delle conclusioni sulle cause che possono aver determinato un simile evento.

Cause più comuni degli incidenti
Gran parte degli incidenti è riconducibile alla disattenzione, superficialità ed all’omissione nell’uso dei recipienti e nella loro anutenzione, un’ altra fonte di cause è quella derivante dalle installazioni non conformi alle norme per ciò che riguarda gli apparecchi utilizzatori, i
sistemi di ventilazione e di scarico. Le categorie di incidenti si possono accorpare nel seguente modo:
-   Dispersione di gas ( volontaria o non );
-   Combustione incontrollata in un apparecchio di utilizzo del gas;
-   Cattiva combustione in un apparecchio di utilizzo del gas, compresa quella dovuta ad insufficiente aerazione;
-   Inadeguata evacuazione dei prodotti della combustione umento interno della pressione

In conclusione dalle statistiche elaborate dal CIG Comitato Italiano Gas si desume che la maggior parte degli incidenti da gas in bombole non si può attribuire ad una anomalia del recipiente ma, viceversa all’uso e alla manutenzione dell’impianto e degli utilizzatori.
Andremo ora ad analizzare alcune immagini tratte da eventi incidentali per comprendere quali siano i fenomeni scatenanti riconoscendo i segni, le marcature sul metallo danneggiato, una plausibile dinamica dell’evento può essere ricostruita cercando ad esempio di capire se alla bombola oggetto dell’incidente fosse stato allacciato un utilizzatore, o semplicemente si trovava svincolata da qualsiasi tipo di apparecchiatura.


La presente trattazione si pone come obbiettivo quello di fornire al personale operativo del Vigili del Fuoco un utile riferimento sulle cause di incidenti coinvolgenti bombole e serbatoi, attraverso una analisi dei segni lasciati sui contenitori, questo al fine di determinare le cause di scoppio od esplosione e svolgere le attività connesse agli interventi di soccorso.
La gran parte delle statistiche e della ricerca delle cause, si sofferma sui motivi esterni cioè sulle cause che provengono dall’ambiente di installazione, tralasciando il comportamento meccanico del recipiente o dell’impianto.
Va posta particolare attenzione sulle condizioni di una bombola per ricostruire fenomeni assai preoccupanti che si possono verificare come i cedimenti del contenitore per eccesso di riempimento. 

A scopo informativo, si rende noto che una analisi tecnica nell’ambito di una ricerca delle cause dello scoppio, viene effettuata attraverso una indagine macrofrattografica sulle  superfici  della  frattura,  evidenziando  gli  aspetti  diagnostici  della  morfologia  ed
individuando il probabile punto di innesco della lesione.
Gli esami metallografici condotti, consentono di ricostruire i tipi e le caratteristiche degli acciai utilizzati nella realizzazione di bombole e serbatoi, in particolare della tecnica di saldatura e di valutare gli aspetti di corrosione in alcune parti critiche. Il confronto con i dati sui materiali e sulle tecniche realizzative definite dalle Norme, permette di trarre conclusioni sulla corretta realizzazione   del   reperto   analizzato   e   far   scaturire   osservazioni   sulle   cause   della sovrappressione interna che hanno portato all’apertura del mantello  della bombola e di conseguenza al rilascio nell’ambiente del suo contenuto.
Ovviamente tali esami tecnici ed altamente specifici vengono messi in campo nel caso di incidenti rilevanti con risvolti talvolta tragici per le vittime e in molti dei casi su delega di indagine da parte del Pubblico Ministero della  competente Procura della Repubblica.
Il presente lavoro si propone di riportare un panorama il più possibile esaustivo circa le conoscenze nel campo degli incidenti riguardanti recipienti portatili di GPL e delle bombole in generale, ed allo stesso tempo vuole evidenziare il grave fenomeno dei riempimenti abusivi di serbatoi  per  GPL,  fenomeno  estremamente  diffuso    che  può  portare  a  gravissime conseguenze per chi lo mette in atto e le persone circostanti.



La presente pubblicazione, redatta dal CR Andrea FOGGETTI in servizio presso il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Milano, è stata realizzata con l’auspicio che possa costituire un utile riferimento, nell’ambito dell’investigazione sulle cause d’incendio e/o esplosione delle bombole, per il personale operativo dei vigili del fuoco ed in particolare per i componenti dei Nuclei Investigativi Antincendi.

Fonte: Nucleo Investigativo Antincendi CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO

DOWNLOAD

PIANO DELLE EMERGENZE E REGISTRO CONTROLLI ANTINCENDIO PRECOMPILATO

Nuovo Piano Emergenza ed evacuazione editabile in word

PIANO DELLE EMERGENZE E REGISTRO CONTROLLI ANTINCENDIO PRECOMPILATO
Piano di emergenza ed evacuazione Redatto in riferimento al D.M. 3 agosto 2015 e in attuazione dell’art. 46 comma 3 del D.Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 e D.M. 02/09/2021

PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE: Redatto ed editabile completamente in word, in riferimento al D.M. 3 agosto 2015 e in attuazione dell’art. 46 comma 3 del D.Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 e D.M. 01/09/2021.

MANUALE E REGISTRO DEI CONTROLLI: Redatto ed editabile completamente in word, in attuazione dell’art. 46 comma 3 del D.Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 e D.M. 02/09/2021.

MAGGIORI INFO

ReCaptcha

Questo servizio Google viene utilizzato per proteggere i moduli Web del nostro sito Web e richiesto se si desidera contattarci. Accettandolo, accetti l'informativa sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

Google Analytics

Google Analytics è un servizio utilizzato sul nostro sito Web che tiene traccia, segnala il traffico e misura il modo in cui gli utenti interagiscono con i contenuti del nostro sito Web per consentirci di migliorarlo e fornire servizi migliori.

YouTube

I video integrati forniti da YouTube sono utilizzati sul nostro sito Web. Accettando di guardarli accetti le norme sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

Google Ad

Il nostro sito Web utilizza Google Ads per visualizzare contenuti pubblicitari. Accettandolo, si accetta l'informativa sulla privacy di Google: https://policies.google.com/technologies/ads?hl=it