Controlli Periodici dei Carrelli Industriali

FEM 4.004 Controlli Periodici dei Carrelli Industriali - Pubblicazione della versione in Italiano

2020

Secondo l’art 71 del Dlgs 81/2008 - Testo Unico sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro - , è necessario effettuare controlli periodici su tutte le attrezzature da lavoro soggette a influssi che possono causarne un deterioramento tale da provocare situazioni pericolose, come i carrelli industriali. Queste attività devono essere dedotte dai codici di buona prassi o da linee guida.

Gli utilizzatore hanno l'obbligo legale di mantenere il carrello in buone condizioni e di garantire il corretto funzionamento/adeguamento delle funzioni di sicurezza necessarie per il suo utilizzo nel contesto della loro realtà operativa (Direttiva 2009/104/CE - uso delle attrezzature di lavoro). La valutazione di tutto ciò richiede all'utilizzatore di procedere a un "controllo periodico" del carrello, come mostrato in questa linea guida.
Sulla base dei risultati del controllo periodico, l'utilizzatore può verificare le condizioni del carrello in termini di sicurezza globale e procedere, in modo appropriato, all’effettuazione di qualsiasi intervento di sicurezza necessario.
Questa linea guida mira dunque a soddisfare questa esigenza nel caso specifico dei carrelli industriali, fissandosi l'obiettivo, per questo tipo di attrezzatura di lavoro, di fornire i dettagli operativi e documentali necessari per eseguire i compiti richiesti.
Infine si ricorda che questa guida non è in alcun modo utilizzabile per una verifica della conformità del carrello (in riferimento alle disposizioni comunitarie o ai regolamenti nazionali applicabili) da parte dell'esperto tecnico incaricato dell’attività di controllo periodico perché l’attività di controllo periodico è finalizzata esclusivamente a verificare il mantenimento del livello di sicurezza originale del carrello e non la conformità ai requisiti costruttivi definiti per legge.

Nel settore dei carrelli industriali il riferimento più autorevole sul tema dei controlli periodici è la line guida FEM 4.004. 

AISEM ha ora redatto una versione in lingua italiana.


1.      Introduzione.
1.1.       L’evoluzione della regolamentazione nel campo dei carrelli industriali 
1.2.       Finalità e riferimenti legislativi (Direttiva 2009/104/CE [1])
2.      Campo d’applicazione
3.      Riferimenti normativi: 
4.      Definizioni 
5.      I controlli
5.1.       Dispositivi di sollevamento 
5.2.       Motore, trasmissione e freni
5.3.       Posto guida e comandi 
5.4.       Impianto Elettrico
5.5.       Sistema Idraulico 
5.6.       Telaio ed equipaggiamenti di sicurezza 
5.7.       Varie ed equipaggiamenti speciali 
6.      Documentazione post controllo periodico
6.1.       Il report del controllo
6.2.       Etichetta di controllo
ALLEGATO A - Condizioni richieste per eseguire il controllo periodico
A.1 Quando la persona competente non deve procedere al controllo periodico del carrello
A.2 Idoneità delle aree per l’effettuazione del controllo periodico
ALLEGATO B – Esempi di strumentazioni di supporto e DPI
ALLEGATO C – Report del controllo
ALLEGATO D – Etichetta di controllo
ALLEGATO E – Controlli periodici delle attrezzature
ALLEGATO F – Efficienza di frenatura 

Fonte: Anima

SCARICA LA LINEA GUIDA

SCARICA LE TABELLA IN EXCEL DEL DETTAGLIO DEI CONTROLLI