CheckList Excel smartworking

Valutazione dei rischi e telelavoro - lista di controllo in Excel

UNA LISTA DI CONTROLLO GENERALE E NON ESAUSTIVA PER VALUTARE I
RISCHI DURANTE IL TELELAVORO

Le organizzazioni coinvolte nel telelavoro hanno bisogno di politiche e procedure per garantire che gestisci in modo efficiente i rischi per il lavoro e la sicurezza connessi al telelavoro. 

Una valutazione del rischio multifattoriale, dal punto di vista del telelavoratore e del datore di lavoro, è il primo passo necessario per identificare i fattori di rischio legati al telelavoro. Questa valutazione dei rischi dovrebbe concentrarsi sull'ergonomia e sulle attrezzature del posto di lavoro, sull'ambiente di lavoro, sui fattori psicosociali, sull'organizzazione del lavoro e sui rischi per la sicurezza connessi al telelavoro. 

Fornisce informazioni fondamentali per compiere i prossimi passi verso una prevenzione (su come evitare i rischi) e un piano d'azione (su come ridurre e controllare i rischi se non potessero essere prevenuti). Anche se i dipendenti lavorano da casa, la responsabilità di effettuare una valutazione del rischio rimane a carico del datore di lavoro.



Questa lista di controllo dovrebbe essere usata come mezzo di supporto allo sviluppo, non semplicemente come un esercizio da spuntare. La checklist di seguito, composta da una parte per il telelavoratore (parte A e B) e una parte per il datore di lavoro (parte C e D), si basa su affermazioni positive (che descrivono la situazione da raggiungere) che invitano alla riflessione e all'azione se necessario. Se "SI", non sono necessarie ulteriori azioni. Se “NO”, sono necessarie riflessione e azione. 

In tal caso si rimanda alla sezione delle misure preventive (parte B per il telelavoratore, o parte D per il datore di lavoro). Le azioni possono includere l'ottimizzazione del posto di lavoro che il telelavoratore può fare da solo o possono includere un incontro tra telelavoratore e supervisore per discutere e trovare una soluzione insieme. 

Le misure preventive sono presentate come esempi di "buone pratiche" e quindi non sono necessariamente obbligatorie o rilevanti per tutti i luoghi di lavoro. La rilevanza dipenderà dalle specificità di ciascun luogo di lavoro (e dai risultati delle valutazioni dei rischi).

Preferibilmente, c'è un accordo sul telelavoro. L'accordo è trasparente e fornisce chiare disposizioni/informazioni su:

 Frequenza del lavoro da casa e giorni/ore da lavorare.
Accessibilità: periodi in cui il telelavoratore è disponibile e raggiungibile, attraverso quali canali.
 Accordi per il rimborso dei costi delle attrezzature (ergonomiche).
 Output e risultati attesi.
 Supporto tecnico per l'utilizzo di ICT e programmi software.
 ...

Parte A e B: per il telelavoratore

Parte C e D: per il datore di lavoro 

La parte A consiste in una lista di controllo (ossia affermazioni positive da raggiungere) che il telelavoratore può utilizzare per valutare i rischi professionali sul posto di lavoro a domicilio.

La lista di controllo in excel proposta e' tratta dalla risorsa messa a disposizione in Lingua Inglese da Osha nel 2021.

Il foglio excel e' tradotto in lingua italiana e non e' protetto per permettere l'eventuale aggiustamento della traduzione o implementazioni del caso.

La checklist in lingua originale e' disponibile QUI

La checklist in excel tradotta e' disponibile gratuitamente agli iscritti della nostra NewsletterProfessional.

ANCHE QUESTA RISORSA E' GRATUITA  PER GLI ISCRITTI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PROFESSIONAL. ISCRIVITI ANCHE TU.

ReCaptcha

Questo servizio Google viene utilizzato per proteggere i moduli Web del nostro sito Web e richiesto se si desidera contattarci. Accettandolo, accetti l'informativa sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

Google Analytics

Google Analytics è un servizio utilizzato sul nostro sito Web che tiene traccia, segnala il traffico e misura il modo in cui gli utenti interagiscono con i contenuti del nostro sito Web per consentirci di migliorarlo e fornire servizi migliori.

YouTube

I video integrati forniti da YouTube sono utilizzati sul nostro sito Web. Accettando di guardarli accetti le norme sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

Google Ad

Il nostro sito Web utilizza Google Ads per visualizzare contenuti pubblicitari. Accettandolo, si accetta l'informativa sulla privacy di Google: https://policies.google.com/technologies/ads?hl=it