BIM-FDC CNVVF Progettazione antincendio in ambito BIM

schede necessarie ai progettisti per l’inserimento, nei progetti antincendio elaborati con metodologia BIM -Pubblicazione del progetto BIM-FDC e relative schede

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DEGLI ADDETTI ALLA PREVENZIONE INCENDI, LOTTA ANTINCENDIO

Nell’ambito del rinnovamento e semplificazione della normativa di Prevenzione Incendi, avviata con la pubblicazione del DM 3.8.2015 - Codice di Prevenzione Incendi – il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, dopo aver pubblicato la traduzione in lingua inglese dello stesso Codice per consentirne l’utilizzo in ambito internazionale e negli applicativi informatici, ha iniziato, agli inizi del 2019, un progetto di digitalizzazione del Codice di Prevenzione Incendi per consentire ai professionisti di integrare gli elaborati predisposti con metodologia BIM con la progettazione antincendio.
Tale metodologia – building information modeling – utilizzata oggi in diversi ambiti professionali per la progettazione e costruzione di edifici e impianti, è stata resa obbligatoria per la progettazione di tutte le opere sopra il milione di Euro dal 2025 (DM 312/2021).
Il progetto, denominato BIM-FDC (Fire Digital Check), è finalizzato ad automatizzare la validazione dei progetti di Prevenzione Incendi elaborati con il Codice, limitatamente alle soluzioni conformi, anche se è molto ambizioso e prevede ulteriori applicazioni con l’utilizzo dell’intelligenza artificiale e della realtà aumentata immersiva.
Per poter costruire tale programma di validazione era però necessario predisporre delle schede che rendessero compatibili le definizioni del Codice con il linguaggio IFC su cui si basano le applicazioni BIM.

Il CNVVF ha terminato e verificato tale predisposizione . Con dette schede i progettisti avranno una base per poter inserire nei loro progetti BIM i parametri necessari ad estrarre i documenti per predisporre una pratica di prevenzione incendi.

fonte: Vigili del Fuoco


Pubblicazione del progetto BIM-FDC e relative schede

Il progetto Fire Digital Check nasce dalla volontà del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile di intraprendere il necessario processo di digitalizzazione dei procedimenti di prevenzione incendi previsti dal DPR n. 151/2011 e, in particolare, il procedimento di valutazione del progetto, la segnalazione certificata di inizio attività ed il rinnovo periodico di conformità antincendio, al fine di rispondere alle richieste del recente quadro normativo [DM 312/2021 ex DM 560/2017] che ha definito “le modalità e i tempi di progressiva introduzione dell’obbligatorietà̀dei metodi e degli strumenti elettronici specifici, quali quelli di modellazione per l’edilizia e le infrastrutture, nelle fasi di progettazione, costruzione e gestione delle opere e relative verifiche”.

Il progetto è la base su cui costruire uno standard di progettazione e validazione nazionale per quanto concerne i procedimenti di prevenzione incendi.
Dallo stato dell’arte della progettazione, sviluppo e successiva autorizzazione dei procedimenti di prevenzione incendi, è stato ipotizzato un processo di progettazione digitalizzato. Il processo è stato suddiviso per fasi ed è stato ipotizzato sia per la valutazione progetto che, con un successivo sviluppo e implementazione, per la segnalazione certificata di inizio attività.


Per conseguire tale progetto sono stati individuati tre macro obiettivi:


• OBIETTIVO 1: DIGITALIZZAZIONE DEL CODICE
Digitalizzare e standardizzare il linguaggio di scrittura e compilazione di un progetto antincendio applicando i dettami del CODICE per la definizione dei livelli di prestazione e di un procedimento di prevenzione incendi da sottoporre alla valutazione dello stesso secondo le procedure di cui al DPR 151/2011;


• OBIETTIVO 2: VALIDAZIONE/VERIFICA DEI PROGETTI
Digitalizzare e standardizzare il linguaggio di verifica di un procedimento di prevenzione incendi;


• OBIETTIVO 3: GESTIONE DELLE PRESTAZIONI
Digitalizzare e standardizzare il linguaggio di gestione delle prestazioni per l’intera vita del fabbricato anche nel contesto di procedimenti di prevenzione incendi. A questo di aggiunge l’obiettivo, non secondario, dell’uso della digitalizzazione per la gestione operativa del soccorso tecnico e delle emergenze e per la formazione degli addetti.

Si pubblicano le schede necessarie ai progettisti per l’inserimento, nei progetti antincendio elaborati con metodologia BIM, i parametri necessari ad estrarre i documenti per predisporre una pratica di prevenzione incendi e agli sviluppatori di software per creare applicativi finalizzati anche all’attuazione degli obiettivi del progetto. Dette schede sono contenute nel progetto generale BIM-FDC che si allega, con le conclusioni tratte da uno dei tavoli del gruppo di lavoro incaricato. Il lavoro concluso da questo tavolo consentirà la prosecuzione dei lavori degli altri tavoli per il completamento del progetto.

INDICE

1. INTRODUZIONE
1.1 Premessa
1.2 Obiettivi del progetto 
1.3 Scenario di riferimento 
1.4 Attori e tavoli tecnici
2. LAVORO TAVOLO 2D
2.1 Scopo del documento
2.2 Storico degli incontri
2.3 Riferimenti 
2.4 Sigle
2.5 Individuazione delle definizioni digitalizzabili 
2.6 Struttura delle schede
2.7 Descrizione del modello digitale e sua lettura 
3. CONCLUSIONI
4. ALLEGATI
4.1 Allegato 1 – Progetto Fire Digital Check: aggiornamento tavoli tecnici.
4.2 Allegato 2 – Schede

Fonte:Vigili del Fuoco

Scarica la Relazione progetto BIM-FDC con schede

Scarica la Tabella excel sull'Individuazione delle definizioni digitalizzabili

Scarica le slide powerpoint con le schede

PIANO DELLE EMERGENZE E REGISTRO CONTROLLI ANTINCENDIO PRECOMPILATO

Nuovo Piano Emergenza ed evacuazione editabile in word

PIANO DELLE EMERGENZE E REGISTRO CONTROLLI ANTINCENDIO PRECOMPILATO
Piano di emergenza ed evacuazione Redatto in riferimento al D.M. 3 agosto 2015 e in attuazione dell’art. 46 comma 3 del D.Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 e D.M. 02/09/2021

PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE: Redatto ed editabile completamente in word, in riferimento al D.M. 3 agosto 2015 e in attuazione dell’art. 46 comma 3 del D.Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 e D.M. 02/09/2021.

MANUALE E REGISTRO DEI CONTROLLI: Redatto ed editabile completamente in word, in attuazione dell’art. 46 comma 3 del D.Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 e D.M. 02/09/2021.

MAGGIORI INFO

ReCaptcha

Questo servizio Google viene utilizzato per proteggere i moduli Web del nostro sito Web e richiesto se si desidera contattarci. Accettandolo, accetti l'informativa sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

Google Analytics

Google Analytics è un servizio utilizzato sul nostro sito Web che tiene traccia, segnala il traffico e misura il modo in cui gli utenti interagiscono con i contenuti del nostro sito Web per consentirci di migliorarlo e fornire servizi migliori.

YouTube

I video integrati forniti da YouTube sono utilizzati sul nostro sito Web. Accettando di guardarli accetti le norme sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

Google Ad

Il nostro sito Web utilizza Google Ads per visualizzare contenuti pubblicitari. Accettandolo, si accetta l'informativa sulla privacy di Google: https://policies.google.com/technologies/ads?hl=it