attenzione alla pelle delle mani Operatori del settore acconciatura

Proteggere la pelle è particolarmente importante per i parrucchieri

Molti parrucchieri soffrono di varie malattie cutanee.
Ogni due settimane un operatore di questo settore è costretto ad abbandonare la professione per una malattia cutanea.
Tutto questo si può evitare, proteggendo sempre le mani, anche durante il lavaggio dei capelli.

Proteggere la pelle è particolarmente importante per i parrucchieri. Chi lavora in questo settore deve prestare particolare attenzione al fatto se usa prodotti chimici aggressivi, ad esempio per la tintura o la decolorazione o liquidi per permanenti. La vostra pelle è in pericolo anche solo se vi limitate al lavaggio dei capelli.

Pertanto, mai dimenticare di proteggere le mani se lavate i capelli. Avete due modi per prendervi cura delle vostre mani:

usare i guanti oppure
applicare una crema di protezione 

Guanti idonei e del materiale giusto

Se i guanti sono giusti, non recano disturbo sul lavoro. Per prima cosa devono calzare correttamente. In questo modo potete sentire ogni singolo capello. Si raccomanda di usare dei guanti monouso del materiale giusto. Come materiale si consiglia il nitrile o il vinile. Questo tipo di guanti lascia anche una sensazione piacevole. I veri professionisti lavorano solo con i guanti.

Guanti in nitrile: per tutti gli usi

I guanti monouso in nitrile non si attaccano ai capelli e sono resistenti agli agenti chimici. Potete usarli per tingere i capelli o in qualsiasi altra attività in cui si entra in contatto con dei prodotti chimici. 

Guanti in vinile: solo per lavare i capelli

I guanti monouso in vinile costano di meno dei guanti in nitrile. Anche i guanti in vinile non si attaccano ai capelli. Utilizzateli solo quando lavate i capelli. Non usate i guanti in vinile per altri lavori a contatto con agenti chimici, in quanto offrono una scarsa protezione. 

La taglia giusta è importante

I guanti devono essere della taglia giusta, ossia aderire bene alla pelle e non devono lasciare bolle d'aria sulle punta delle dita

Qui è disponibile una sagoma per scegliere la taglia giusta . Stampate la sagoma su un foglio A4 e mettete sopra la mano per prendere la misura. 


Applicare una crema di protezione più volte al giorno

Una crema di protezione può sostituire un paio di guanti, ma solo durante il lavaggio dei capelli. Quando tingete i capelli o usate dei prodotti chimici, mettete sempre e solo i guanti. Una crema di protezione crea uno strato di protezione sottile e invisibile sulla pelle ed è molto di più di una comune crema cosmetica o idratante

Scegliere la crema di protezione giusta

Applicare una piccola quantità di crema, pari a circa una piccola noce. Se ne si mette troppa, le mani diventano unte e appiccicose.

Utilizzare la crema di protezione giusta. Le classiche creme o lozioni per la cura delle mani non sono adeguate allo scopo. 

Prima del lavoro spalmare la crema sulle mani

Prima di iniziare a lavorare applicare sempre la crema di protezione:

al mattino
dopo ogni pausa
dopo pranzo

Ripetere questa operazione ogni giorno perché solo così si protegge veramente la pelle. 

Come spalmare la crema sulle mani

Versare una quantità di crema sulla mano.
Distribuirla dapprima sul solco ungueale, ossia nella piega epidermica in cui si inserisce la radice dell'unghia.
Poi spalmare la crema negli spazi tra le dita.
Massaggiarsi accuratamente le mani, non trascurando i polsi. 

Cura della pelle

Dopo il lavoro applicare una crema per la cura della pelle servirà a rigenerare la cute. Occupatevi delle vostre mani anche al di fuori dell'orario di lavoro, soprattutto quando fuori fa freddo.

Togliersi i gioielli o la bigiotteria

L'umidità, il sapone e i resti di prodotti chimici rischiano di restare più a lungo sulla pelle. Se portate dei gioielli alle mani o ai polsi, toglieteli quando lavorate.

Preferire i guanti in nitrile al lattice

Usare i guanti in nitrile quando si manipolano sostanze chimiche, ad esempio durante la tintura, la decolorazione dei capelli o l'uso di prodotti per la permanente. Per questi lavori non usare i guanti in vinile o in lattice. I guanti in lattice non sono indicati per i parrucchieri. Il lattice non è abbastanza resistente agli agenti chimici e durante il lavaggio si attacca in maniera fastidiosa ai capelli.

Picchiettare invece di strofinare

Se per asciugare le mani le strofinate su un asciugamano, rischiate di irritare la pelle. Se lavate spesso i capelli o vi lavate le mani, è molto meglio asciugarle delicatamente, senza strofinarle. 

Malattie cutanee per gli operatori del settore acconciatura

La pelle possiede una barriera di protezione naturale che la preserva dagli agenti esterni, ossia dai prodotti chimici o dai microorganismi. Un parte importante di questa barriera è fatta di grassi. Tuttavia, questa protezione naturale viene messa a dura prova dal lavoro dell'acconciatore:
l'umidità costante tende a macerare la pelle
i prodotti chimici aggressivi irritano la pelle
lavare spesso i capelli priva la pelle della sua barriera lipidica anche se si utilizza uno shampoo dolce.
Alla lunga questi fattori possono danneggiare la cute, provocare prurito, rossore, secchezza e screpolature e tutto questo può predisporre la pelle facilmente alle allergie.

Cosa succede quando la pelle si ammala?

LLa prima reazione è un eczema irritativo
In questo caso la pelle si arrossa, si avverte una sensazione di bruciore, prurito e secchezza. In questo caso viene meno la barriera naturale contro gli agenti esterni e chimici. Quando la persona non lavora (fine settimana o vacanza) il rossore ricompare. Se la persona continua a lavorare senza una protezione, l'eczema peggiora: la pelle si ispessisce, si desquama e si fessura.
Un eczema irritativo in atto aumenta sensibilmente il rischio di sviluppare anche un'allergia cutanea.
Il caso peggiore è l'allergia
Determinate sostanze presenti nei prodotti da parrucchiere possono scatenare un'allergia. In questi casi la pelle si arrossa e si gonfia, si ricopre di papule, di vescicole umide e poi si desquama. Un altro sintomo molto frequente è il forte prurito. L'allergia può estendersi anche ad altre parti del corpo, ad esempio gli avambracci, che non sono mai entrate in contatto con la sostanza allergizzante. Se una persona è diventata allergica a una sostanza, anche il minimo contatto con questa può scatenare la reazione allergica e questa può essere molto violenta. Un'allergia non è guaribile.

Quali sono le conseguenze di una malattia cutanea?

Molto più di un semplice disagio
Avere le mani arrossate e screpolate è un disturbo molto fastidioso e si tratta di un disturbo molto visibile sul lavoro e nella vita privata. Anche il bruciore e il prurito possono diventare presto un'agonia. Con il peggioramento della malattia, l'handicap per la persona diventa sempre più pesante. Molte attività possono provocare dolori e prima o poi la vittima è costretta ad abbandonare il lavoro.
Abbandono della professione a causa di un'allergia
Gli eczemi di tipo irritativo possono essere curati a patto di proteggere in modo corretto la pelle. Se soffrite già di un'allergia cutanea, spesso l'unica soluzione è lasciare la professione di parrucchiere. Molti prodotti per l'acconciatura contengono le stesse sostanze chimiche che scatenano un'allergia.

Problemi di pelle? Ecco cosa fare

Andare dal medico
Un eczema comparso da poco può, in linea di massima, guarire in tempi rapidi. Bisogna invece rivolgersi a un medico nei seguenti casi:
se la guarigione è molto lenta
se l'eczema ricompare più volte
se si estende ad altre parti del corpo
Proteggere la pelle sul lavoro
Se soffrite di eczema, è opportuno rispettare i seguenti punti:
organizzare in modo diverso il lavoro nel salone e non occuparsi più del lavaggio dei capelli finché l'eczema non è completamente guarito
usare una crema di protezione
mettere sempre i guanti monouso durante il lavaggio dei capelli
mettere sempre i guanti monouso in nitrile durante la decolorazione dei capelli
usare i guanti in nitrile per gli altri lavori a contatto con prodotti chimici nel salone di acconciatura
usare una speciale crema di protezione per le mani e una crema per la cura della pelle. La crema deve essere pensata per pelli già danneggiate. Solitamente queste creme non contengono profumo.

Perché c'è un problema di allergie nel settore dell'acconciatura?

Molti prodotti sono allergizzanti
Molte sostanze chimiche possono scatenare un'allergia e queste sostanze sono molto usate tra i parrucchieri. Ricordiamo tra queste i profumi e i conservanti contenuti negli shampoo, nei balsami e nei detergenti, senza trascurare il potere allergizzante dei decoloranti, dei prodotti liscianti e dei liquidi usati per le permanenti. Soprattutto le tinture ossidative non potrebbero esistere senza queste sostanze.
Non è solo questione di chimica
Non ci sono solo i prodotti chimici a scatenare un'allergia, ma anche i prodotti naturali e i metalli. La bigiotteria moderna può contenere notevoli percentuali di nichel, soprattutto se proviene da un Paese extraeuropeo.
Rischio maggiore se la pelle è danneggiata e poco protetta
Non si può prevedere se qualcuno svilupperà prima o poi un'allergia dovuta a una determinata sostanza. Il rischio dipende dalle condizioni di salute della pelle e da quanto è intenso il contatto con la sostanza allergizzante. Se la pelle è danneggiata e poco protetta, il rischio di sviluppare un'allergia è elevato.
Quasi inevitabile il contatto con la sostanza allergizzante
Se una persona è già allergica a una determinata sostanza, dovrà evitare il contatto con questa. Per i parrucchieri che, ad esempio, sono allergici a una tintura, questo è praticamente impossibile. Questo è dovuto al fatto che la sostanza è presente anche in piccole tracce sulle superfici, negli asciugamani e sugli attrezzi del salone.

fonte: Suva


documenti gratuiti sicurezza sul lavoro

MESSAGGIO INFORMATIVO SUL NOSTRO SERVIZIO DI NEWSLETTER PROFESSIONAL:

Gli iscritti alla nostra Newsletter Professional hanno accesso all'area condivisione gratuita dove trovare oltre 7000 file gratuiti  utili sulle tematiche prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro e cantieri temporanei e mobili.

Abbonarsi alla nostra newsletter è conveniente e permette di ricevere via mail notizie, approfondimenti,software freeware,documenti in materia di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro...e non solo.

L'iscrizione alla newsletter darà diritto a ricevere le mail contenenti notizie in materia di prevenzione e sicurezza, ad accedere al download del software freeware condiviso gratuitamente con tutti gli iscritti (Trovi il materiale condiviso gratuitamente, Fogli excel utili per la gestione sicurezza, software freeware, Dwg per layout in Autocad,Schede di sicurezza
..Manuali..Approfondimenti...e altro ancora).

L'iscrizione da' diritto anche a particolari scontistiche su vari servizi offerti.

L'iscrizione alla Newsletter Professional non ha scadenze o rinnovi annuali da sostenersi.

MAGGIORI INFORMAZIONI SU COME ISCRIVERSI




Servizi online sicurezza sul lavoro

 

Safety Shop



Risorse Inserite sul Sito di Testo Unico Sicurezza dot Com

Ultimi Inserimenti sul sito:
Testo unico sicurezza 81-2008 versione desktop compatibile Windows Mac e Linux
Linea Guida 2019 Per la corretta manutenzione dei sistemi antincendio
verifica periodica su Impianti di messa a terra e impianti di protezione contro le scariche atmosferiche
Sicurezza per le macchine e L'essenziale per la riduzione del rischio
Lista di controllo Vibrazioni sul lavoro
Lista di controllo cantieri edili con bonifica di amianto in word+slide powerpoint seminario
Corsi sulla sicurezza e attestati falsi
installazione videosorveglianza sui luoghi di lavoro
Guida ai servizi di verifica di attrezzature, macchine e impianti
servizi di certificazione e verifica di impianti e apparecchi si richiedono on line attraverso il servizio CIVA inail
Valori degli indici di Sinistrosità Med
Revisione 2019 delle tariffe Inail
EBook Rischio Chimico e cancerogeno
decreto del 12 aprile 2019 del Ministero dell'Interno contiene modifiche al DM 03/08/2015
Linee guida per l’applicazione delle raccolte ISPESL VSR-VSG-M-S
La resistenza al fuoco degli elementi strutturali
rischio EMC lavoratori portatori di pacemaker
Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro: disponibile la nuova versione di APRILE 2019
Funi per apparecchi di sollevamento
normative applicabili e consigli Scaffalature industriali
Interpello n. 3/2019 su formazione e aggiornamento
illuminazione di luoghi di lavoro
responsabilità e obblighi del dirigente scolastico
Calcolatore GVR
GUIDA ADR 2019
MUD 2019
Procedure di sicurezza operazioni con elicottero
Modello editabile word relazione annuale amianto
Etichettatura prodotti disinfettanti
Indicazioni preliminari per la stesura di PEI e PEE
determinazione delle esposizioni sporadiche e di debole intensità (ESEDI) all'amianto
indicazioni-operative-somministrazione-fraudolenta.html
La gestione degli Spazi Confinati nel settore delle costruzioni
Calcolo dell’orario medio Lavoro Notturno
MANUALE DELLA CIRCOLAZIONE DELLE MACCHINE AGRICOLE
Linee guida per la gestione operativa degli stoccaggi negli impianti di gestione dei rifiuti
Database in excel Schede di sicurezza editabili in word sostanze chimiche
Decreto segnaletica stradale 2019
Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro Febbraio 2019
Interpello n. 1/ 2019
Elenco incompatibilità tra agenti chimici diversi
classificazione e l'etichettatura delle sostanze notificate e registrate nonché l'elenco delle classificazioni armonizzate
Chiarimenti Ministero Lavoro su Apprendistato e formazione in distacco
app android Decreto 81/2008
Cambia la direttiva 2004/37/CE
Tabella delle voci armonizzate disponibili nell'allegato VI del CLP
Codici statistici delle unità amministrative territoriali 2019
Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro Gennaio 2019
Linea guida sulla sicurezza degli impianti elettrici
calcolo degli spettro di risposta sismica NTC 2018
REGISTRO DEI CONTROLLI ANTINCENDIO 2019 IN WORD
SCHEDA TECNICA RESPONSABILI SICUREZZA LASER
Verbalizzazione accertamenti e mezzi di impugnazione
Rischio sismico, idrogeologico e vulcanico Comuni Aggiornata la mappa dei rischi naturali
La bonifica delle coperture in cemento amianto
BONIFICA DEI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO IN MATRICE FRIABILE
Linea Guida Apparecchi a pressione Tubazioni
Significato frasi pericolo chimico multilingua
Database excel Valore accellerazione massima al suolo comuni italiani
Blocchi Autocad Gratuiti
Prezzario Opere Edili ed Impiantistiche regione Liguria Anno 2019
Prezzario 2019 Regione Sicilia editabile in word
Prezzario 2019 dei Lavori pubblici della Toscana
Prezzario regionale Lombardia edizione 2019
aumentati gli importi delle sanzioni per violazioni in materia di lavoro
Istruzioni per la valutazione della robustezza delle costruzioni
NUOVO DM ANTINCENDIO BOZZA AGGIORNATA A GENNAIO 2019
Scheda per l'analisi di un infortunio in Pdf Editabile, word ed Excel
Sicurezza Dispositivi di attacco rapido per escavatori
Programma didattico per lavoratori temporanei
la prevenzione delle cadute da coperture di edifici Regione Marche 2018
Tabelle Rimborsi chilometrici ACI 2019 Excel
Maternità flessibile dopo la gravidanza
Quiz delle Verifiche di idoneità del Responsabile Tecnico dicembre 2018
Schede sicurezza in word gratuite valutazione dei rischi edili
Raccolta modelli in excel e word Regolamento Generale sulla ProtezioneDei Dati
Movarisch vers. pro 2019 Excel

kit Didattico Rianimazione Cardio Polmonare
Prevenzione incendi alberghi: prorogata la SCIA se l’attività è sospesa o è al di sotto di 25 posti letto
Gli adempimenti sulla sicurezza per gli enti del terzo settore
sicurezza delle caldaie a vapore
Circolare MATTM Prot. 4064 del 15 Marzo 2018
Delibera del Consiglio SNPA. Seduta del 03.10.18 Doc.n. 41/18
UNI/PdR 51:2018 Responsabilità sociale nelle Micro e Piccole Imprese
Dossier sicurezza scuola Inail 2018
Analisi permeazione degli indumenti di protezione chimica
Applicazione MultiVapor ™ Versione 2.2.5
Norme in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro delle strutture destinate per finalità istituzionali a compiti in materia di ordine e sicurezza pubblica
Linee guida europee sul rumore
VAI ALL'ELENCO DELLE NEWS INSERITE IN ORDINE CRONOLOGICO
Risorse e servizi online offerti su Testo Unico Sicurezza dot com:

Tutte le news pubblicate dal 2010 ad oggi
Modelli in word di Documento Valutazione dei Rischi
Modelli in word di Documenti specifici per l'edilizia
Excel a supporto della sicurezza
Modello di Piano Emergenza ed evacuazione in word
Modelli di Duvri in word
Materiale didattico per la formazione
Tutto Excel, calcolo dei rischi specifici
Newsletter Professional
Testo unico sicurezza Aggiornato