FAQ-Frequently Asked Questions)

FAQ (Rispondiamo alle domande piu' comuni)


D: Ho ricevuto le credenziali ma non riesco ad accedere.
R: Le credenziali inviate sono sempre testate prima di inviarle, pertanto trovate le possibili soluzioni nella pagina d'errore alla quale venite reindirizzati dopo 3 tentativi falliti.
Ricordiamo che il link e le credenziali devono essere inserite esattamente come inviato rispettando anche maiuscole e ninuscole in quanto il server è "case sensitive".
Alcuni Browser, ad esempio Internet Explore 64 bit, hanno problemi di autenticazione con l'accesso all'area online protetta lato server, stessa cosa puo' succedere in caso di Firewall attivati o Antivirus che possano influire sulla navigazione.
Nel caso riscontrate problemi d'accesso e siete sicuri che il link inserito e le credenziali sono corrette vi consigliamo di utilizzare come browser Google Crome (Link al sito di Google crome) e/o disattivare temporaneamente antivirus o Firewall (Consigliamo prima di provare con google crome in quanto normalmente risolve il problema).

D:Non riesco piu' ad accedere all'area online.
R: Vedere risposta sopra, inoltre ricordiamo che le credenziali, ad esclusione dell'area condivisione gratuita riservata agli iscritti della nostra newsletter professional, hanno durata di 12 mesi dall'attivazione dopo di che vengono disattivate automaticamente dal server.

D:Ho smarrito le credenziali.
Per i clienti con ancora un servizio attivo al 31/12/2019, Le credenziali possono essere richieste in caso di smarrimento attraverso il modulo di assistenza che trovate alla pagina d'errore alla quale venite indirizzati dopo tre tentativi d'accesso non autorizzati.
Per richiedere il rinvio occorre dare tutti i riferimenti del richiedente del servizio.

A partire dal 1 gennaio 2019 per i clienti a far da tale data, in caso di smarrimento delle credenziali d'accesso, potetranno recuperarle direttamente nell' area clienti accessibile qui

D:Non ho ancora ricevuto la fattura.

Come ben indicato ed in evidenza nella mail che vi abbiamo inviato al momento dell'invio delle credenziali per ricevere la fattura relativa ai servizi di consulenza online e iscrizione alla newsletter occorre che ci rinviate nei modi indicati il modulo fatturazione e privacy debitamente compilato e firmato.
Al ricevimento del modulo sara' nostra cura emettervi fattura per il servizio erogato.

D:Non trovo piu' la mail con il modulo fatturazione e privacy che mi avete inviato.

Potete scaricare online il modulo fatturazione e privacy che vi abbiamo inviato contestualmente all'attivazione del servizio di consulenza base online richiesto.

Se avete fatto richiesta come titolari di partita iva potete scaricare il modulo (No Regime minimi) cliccando qui

Se avete fatto richiesta come privati o professionisti in regime dei minimi potete scaricarlo cliccando qui

Come ben evidenziato anche nella mail di attivazione del servizio, una volta compilato e firmato occorre inviarlo in uno dei modi indicati sul modulo e al suo ricevimento sara' nostra premura inviarvi fattura nel piu' breve tempo possibile.

Non perderti le nostre Mail/News.

Aggiungici ai tuoi contatti per evitare eventuali blocchi in ricezione da parte del tuo provider.

La tua casella di posta potrebbe classificare erroneamente la Newsletter come spam.
Ti invitiamo a controllare se trovi la mail nella cartella spam, in questo caso è necessario spostarla nella “Posta in arrivo”:

Alcuni provider hanno scelto di introdurre dei filtri automatici, che smistano tutti messaggi in arrivo separando le mail classificate di contenuto commerciale dai messaggi personali che continuano ad essere visualizzati in “Principale”/”Posta in arrivo”.
Spesso l’utilizzo di questi filtri viene attivato di default e in modo silente.
E’ possibile che la Newsletter venga classificata come commerciale e che venga quindi recapitata nella scheda separata (Offerte, Promozioni, Spam..): vi invitiamo a verificarlo.

Ogni provider adotta, in modo discrezionale e autonomo, le misure di sicurezza più adatte per limitare verso i propri utenti la ricezione di spam, virus o malware.
Può anche capitare che un certo numero di utenti, non più interessati alla newsletter, invece che eliminare il proprio indirizzo dai destinatari, risolva la cosa segnalandola come spam. E’ quindi possibile che quel provider decida di inserire la newsletter nella propria "lista di blocco" o in una “black list” impedendone così la ricezione a tutti i suoi utenti con l’intento di tutelarli.

CASELLA DI POSTA PIENA

Quando la tua casella di posta esaurisce lo spazio, tutti i nuovi messaggi in arrivo vengono respinti al mittente e dopo tre invii rifiutati la vostra mail viene disabilitata dalla newsletter.