ANCE 2018 NUOVO CODICE DI COMPORTAMENTO

CODICE DI COMPORTAMENTO DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE 2018 AI SENSI DELL’ART. 6, COMMA 3, DEL DLGS. 8 GIUGNO 2001, N. 231 E S.M.I.  

Ance ha concluso l’aggiornamento 2018 della revisione 2013 del Codice di comportamento delle imprese di costruzione finalizzato alla prevenzione dei reati ai sensi dell'articolo 6, comma 3 del D. Lgs. 8 giugno 2001, n. 231, predisposto, per la prima volta, nel 2004, e aggiornato nel 2008. L’aggiornamento 2018 tiene conto delle nuove fattispecie di reato introdotte dal 20 dicembre 2013 al 31 dicembre 2017.
 
Le prescrizioni integrative al Codice di Comportamento delle Imprese di Costruzione ANCE, rev. 2013, contenute nel presente aggiornamento non sono state sottoposte alla valutazione del Ministero della Giustizia, ma in ogni caso costituiscono un documento di riferimento per la predisposizione o l’adeguamento del Modello di Organizzazione e Gestione - MOG della singola impresa associata.
 
Attualmente si è ritenuto che il quadro di riferimento complessivo della revisione generale effettuata nel 2013 conservasse ancora piena validità e che ci si potesse limitare ad analizzare le modifiche legislative apportate al DLgs 231/2001 dopo tale data, per valutare il rischio specifico correlato ai nuovi reati presupposto e per proporre nuovi protocolli di prevenzione ed informazione quando necessario. 
Si è quindi predisposto il presente aggiornamento 2018 , da utilizzare insieme alla revisione 2013 del Codice di Comportamento a suo tempo valutata idonea ed adeguata dal Ministero della Giustizia, e si è parallelamente provveduto ad integrare anche il software SQuadra 231, che pertanto risulta pienamente allineato anche ai contenuti del nuovo aggiornamento.
Si ricorda che il D.Lgs. 8 giugno 2001, n. 231, nell'introdurre la responsabilità amministrativa degli enti per i reati commessi nel loro interesse od a loro vantaggio dai vertici o dai dipendenti, prevede l'esclusione della responsabilità per le imprese che abbiano adottato ed efficacemente attuato un modello di organizzazione, gestione e controllo idoneo a prevenire la commissione dei reati. Questi modelli possono essere adottati dalle imprese sulla base di Codici di Comportamento redatti dalle Associazioni di Categoria rappresentative delle imprese del settore, sottoposti alla verifica del Ministero della Giustizia.

Fonte: Ance

Codice di comportamento 2018 pdf 2 Mb


Servizi online sicurezza sul lavoro

 

Safety Shop