Test Excel verifica comprensione e conoscenza della lingua italiana nei percorsi formativi

Art. 36 comma 4 ed art. 37 comma 13 del D. lgs. N. 81 del 9 aprile 2008 s.m.i

Abbiamo realizzato un semplice foglio excel per erogare agli stranieri un test per verificare la propria conoscenza della lingua italiana.

Il foglio di excel e' messo a disposizione gratuitamente degli iscritti alla nostra newsletter professional.

Questo test risponde al dettato del D. Lgs. 81/2008 che esplicita che i contenuti della informazione e della formazione devono essere comprensibili per i lavoratori e consentire loro l’acquisizione delle conoscenze e competenze necessarie in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

 
Art. 36.
Informazione ai lavoratori
Comma 4
4. Il contenuto della informazione deve essere facilmente comprensibile per i lavoratori e deve consentire loro di acquisire le relative conoscenze. Ove la informazione riguardi lavoratori immigrati, essa avviene previa verifica della comprensione della lingua utilizzata nel percorso informativo.
 
Art. 37.
Formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti
Comma 13
13. Il contenuto della formazione deve essere facilmente comprensibile per i lavoratori e deve consentire loro di acquisire le conoscenze e competenze necessarie in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Ove la formazione riguardi lavoratori immigrati, essa avviene previa verifica della comprensione e conoscenza della lingua veicolare utilizzata nel percorso formativo.
 
Come indicato nel Testo Unico la conoscenza della lingua italiana da parte dei lavoratori stranieri occupati è dunque un elemento fondamentale per poter comprendere le regole relative alla prevenzione e per poter adottare comportamenti sicuri.
 
“Promossi in classe”, promosso dall’Azienda ULSS n. 22 di Bussolengo (VR),  è formato da un questionario con domande ordinate secondo una difficoltà progressiva ed è stato formulato facendo riferimento ai parametri individuati dal Common European Framework (quadro comune di riferimento per l’apprendimento delle lingue elaborato dal Consiglio Europeo), che individua sei livelli di competenza linguistica (elementare o base A1-A2, intermedio o autonomo B1-B2, avanzato o padronanza C1-C2).
“Promossi.   In classe!”   test  per  la verifica della comprensione e  della conoscenza della lingua italiana è il terzo sottoprogetto e riguarda l’apprendimento della lingua italiana. Il test è stato  sperimentato in cinque  aziende  del settore  lapideo  della Valpolicella (Verona), tra i principali distretti  della lavorazione del marmo  in Italia, e in una  grande  azienda  alimentare italiana.  Ambedue   i  comparti   produttivi  sono  caratterizzati   dalla  alta  concentrazione  di lavoratori extracomunitari. La conoscenza della lingua italiana da parte dei lavoratori stranieri occupati va considerato elemento fondamentale per la comprensione delle regole di sicurezza e conseguentemente dei comportamenti sicuri e corretti  da parte  dei lavoratori. Il  modello sperimentato è esportabile anche in altri territori e in tutte le Aziende con presenza significativa di immigrati. Si fornisce in ultima analisi alle Aziende uno strumento per rilevare e promuovere, tra i dipendenti stranieri, la conoscenza della lingua italiana che è il presupposto della capacità di adottare comportamenti sicuri e di integrazione  sociale.
Il progetto “promossi  in classe”  ha sperimentato un test  utilizzabile in azienda  per valutare la competenza linguistica dei lavoratori stranieri, al fine di conoscere  i passi necessari nell’organizzazione della informazione  e formazione  dei lavoratori. Il Decreto Legislativo n. 81 
rappresentazione globale dei tre livelli di riferimento del Common european framework

Livello Base

A1 Comprende e usa espressioni di uso quotidiano  e frasi basilari tese a soddisfare bisogni di
tipo concreto. Sa presentare se stesso/a e gli altri ed è in grado di fare domande e rispondere                  3
su particolari  personali  come  dove  abita,  le persone  che  conosce  e le cose  che  possiede. Interagisce  in modo  semplice  purché  l’altra persona  parli lentamente e chiaramente e sia disposta a collaborare.

A2 Comprende frasi ed  espressioni  usate  frequentemente relative ad  ambiti  di immediata rilevanza (Es. informazioni  personali  e familiari di base,  fare  la spesa,  la geografia  locale, l’occupazione). Comunica in attività semplici e di routine che richiedono un semplice scambio di informazioni su argomenti familiari e comuni.  Sa descrivere in termini semplici aspetti  del suo background, dell’ambiente  circostante,  sa esprimere bisogni immediati.
Livello autonomo

B1 Comprende i punti chiave di argomenti familiari che riguardano la scuola, il tempo  libero ecc. Sa muoversi con disinvoltura in situazioni che possono verificarsi mentre viaggia nel paese in cui si parla la lingua. è in grado  di produrre  un testo  semplice relativo ad argomenti che siano familiari o di interesse  personale.  è in grado  di descrivere esperienze  ed avvenimenti, sogni,  speranze  e ambizioni e spiegare  brevemente le ragioni delle sue opinioni e dei suoi progetti.
B2 Comprende le idee  principali di testi  complessi  su argomenti sia concreti  che  astratti, comprese  le discussioni tecniche  nel suo campo  di specializzazione.  E’ in grado  di interagire con una  certa  scioltezza e spontaneità che rendono possibile un’interazione  naturale  con i parlanti  nativi senza  sforzo per l’interlocutore.  Sa produrre  un testo  chiaro e dettagliato su un’ampia  gamma  di argomenti e spiegare un punto  di vista su un argomento fornendo i pro e i contro delle varie opzioni.
Livello della Padronanza

C1 Comprende un’ampia  gamma  di testi complessi e lunghi e ne sa riconoscere  il significato implicito. Si esprime con scioltezza e naturalezza. Usa la lingua in modo flessibile ed efficace per scopi sociali, professionali e accademici. Riesce a produrre  testi chiari, ben costruiti, dettagliati su argomenti complessi, mostrando un sicuro controllo della struttura testuale,  dei connettori e degli elementi di coesione.
C2  Comprende  con  facilità  praticamente  tutto   ciò  che  sente   e  legge.   Sa  riassumere informazioni provenienti  da diverse fonti sia parlate  che scritte, ristrutturando gli argomenti in una  presentazione coerente. Sa esprimersi spontaneamente, in modo  molto  scorrevole e preciso, individuando le più sottili sfumature di significato in situazioni complesse. 
Il test presentato va a verificare la comprensione del testo scritto. Per non escludere tuttavia dal monitoraggio i lavoratori che non hanno  sviluppato l’abilità della lettura e della comprensione scritta si deve sopperire con modalità diverse di somministrazione:
z Nel caso  si evidenzi  che  il  lavoratore  è  analfabeta o  presenta  un  forte  limite  nella comprensione della  lingua  italiana  (mancata  alfabetizzazione, lettura  non  autonoma - LNA) si deve prevedere  una somministrazione guidata.
z Se, dopo  una  breve  spiegazione,  il  test  viene compilato  autonomamente da  parte  del
lavoratore (lettura autonoma - LA) è sufficiente una somministrazione autonoma.
Il test prevede una prima pagina di raccolta dei dati personali relativi a età, provenienza,  titolo di studio  o scolarità precedente, rileva il tempo  di somministrazione  e raccoglie i punteggi ottenuti complessivamente dal lavoratore nelle quattro parti del test in una griglia riassuntiva. Seguono  poi le quaranta domande, suddivise in quattro parti ordinate  secondo  una difficoltà progressiva che fa riferimento  ai primi livelli del Common  European Framework.
parte prima: liVello strUmentale di Base
Test rivolto in modo specifico ai lavoratori analfabeti e/o con una scarsa conoscenza dell’italiano di base. La prima parte vuole valutare la conoscenza lessicale di base. Sono stati illustrati dieci verbi che corrispondono ad azioni di uso comune  nell’ambito lavorativo: ad esempio scavare, sollevare, spegnere,… Il lavoratore  deve abbinare  le dieci parole indicate a inizio pagina  alle dieci illustrazioni.
parte seconda: liVello Base a1
Test  rivolto  ai  lavoratori  in  possesso  di  una  conoscenza di  base  della  lingua  italiana.  Il lavoratore deve leggere o ascoltare un breve racconto  in cui sono presenti  vocaboli frequenti nel quotidiano. Viene valutata la comprensione del testo attraverso  dieci risposte di tipo vero/ falso. Le risposte sono state suddivise in maniera equa tra quelle che prevedevano un riscontro diretto  nel testo  e quelle che necessitavano una  rielaborazione  delle informazioni  (scoperta delle inferenze).
parte terza: liVello Base a2
La prova prevede dieci domande a risposta multipla che si riferiscono a cartelli o a frasi utilizzate nel mondo  del lavoro.
parte qUarta: liVello aUtonomo B1
Il  test  va a  verificare una  comprensione avanzata  della  lingua  posseduta da  persone  ben scolarizzate o da persone  che risiedono in Italia da parecchi anni. 


Una volta individuato il livello di competenza, i lavoratori sono stati suddivisi in base ai risultati ottenuti come descritto in tre categorie, in analogia con i colori del semaforo sono stati quindi classificati con i colori:
verde: livello di comprensione che consente la partecipazione ai corsi di formazione sulla sicurezza e professionalizzanti. 
giallo: il livello di comprensione è sufficiente a comprendere l’informazione e la formazione erogata ma non permette una piena integrazione sociale e pertanto è necessario un rinforzo delle basi della lingua italiana. 
rosso: livello di comprensione insufficiente a garantire la comprensione della informazione, soprattutto scritta ed a considerare adeguata la formazione e la comunicazione negli ambienti di lavoro. Questi lavoratori  devono seguire corsi di alfabetizzazione della lingua italiana.

Anteprima di stampa del test in excel

Il foglio di excel e' messo a disposizione gratuitamente degli iscritti alla nostra newsletter professional.

Un altro piccolo motivo in piu' per iscriversi


NEWSLETTER PROFESSIONAL

Scopri cosa offre la nostra Newsletter professional

Iscriversi alla nostra Newsletter professional ti permettera' di ricevere le nostre News periodiche in materia di prevenzione e sicurezza sul lavoro e inoltre potrai accedere alla nostra area di condivisione gratuita riservata agli iscritti dove troverai tantissimo materiale utile alla gestione della tua sicurezza sul lavoro (ATTUALMENTE OLTRE DUE GIGABYTE DI MATERIALE).


Ma non solo! Pagherai l'iscrizione una volta sola e non ti verranno mai richiesti pagamenti per rinnovi annuali.
Fai un piccolo investimento che godrai negli anni avvenire.
Inoltre molto del materiale presente, oltre a quello liberamente fruibile e previsto da terze parti,e' realizzato e messo a disposizione dal Geometra Benni,da oltre venti anni nel settore prevenzione e sicurezza sul lavoro.

Dettagli...