Safety Inail, Novita' editoriali Inail

Editoria Inail, un focus sui temi di interesse dell'Istituto.
In questa sezione sono pubblicati testi e opuscoli, consultabili  online e selezionati da Testo Unico sicurezza dot com.

Adeguamento motocoltivatori e motozappatrici ai requisiti di sicurezza di cui all’allegato V al D.Lgs. 81/08

I dati degli eventi infortunistici del settore agricolo o forestale evidenziano che il rischio più grave a cui è esposto l’operatore alla guida di motocoltivatori e motozappatrici è rappresentato dal contatto non intenzionale con gli organi lavoranti.



Tale rischio, seppur non eliminabile, può essere significativamente ridotto attraverso l’installazione di opportuni presidi di sicurezza.
Tuttavia, ad oggi, un cospicuo numero di motocoltivatori e motozappatrici risulta non conforme ai requisiti di sicurezza normativamente previsti. Ciò è dovuto anche alla mancanza di precisi indirizzi tecnici applicabili alle differenti tipologie costruttive che caratterizzano il parco macchine circolante.
Per ovviare a tale carenza è stato istituito uno specifico gruppo di lavoro, con l’obiettivo di fornire agli operatori del settore agricolo le informazioni tecniche necessarie per l’adeguamento ai requisiti di sicurezza previsti dall’allegato V al D.lgs. 81/08 s.m.i. di motocoltivatori e motozappatrici costruiti antecedentemente al 21 settembre 1996.


Tipo di Pubblicazione: Opuscolo
Edizioni Inail – Maggio 2014

download

Agenti chimici pericolosi: istruzioni ad uso dei lavoratori

Il prodotto, di carattere divulgativo e generale, è indirizzato ai lavoratori e si propone di illustrare i rischi derivanti dall'utilizzo di agenti chimici pericolosi, alla luce delle recenti normative europee e nazionali.



Può costituire materiale informativo da utilizzare per la formazione e l'informazione dei lavoratori in tema di agenti chimici, specie in relazione alla nuova classificazione ed etichettatura (Regolamento europeo n.1272/2008 - CLP) delle sostanze e miscele pericolose.
A tal scopo anche sono fornite indicazioni sulle nuove etichette, è presente una tabella di confronto tra vecchi simboli di pericolo e nuovi pittogrammi, nonché esempi di vecchia e nuova classificazione ed etichettatura.

Tipo di Pubblicazione: 2 Volumi

Edizioni: Inail - Settembre 2012


Download del volume (pdf 2.304 kb)


Download schede Sostanze pericolose (pdf 1.974 kb)

Alcol e lavoro

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni Inail – 2012

APRI IL FILE:: (.pdf 646 kb)

Alimentazione e lavoro

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni Inail – 2012

APRI IL FILE:: (pdf 620 kb)

Allergia... al lavoro?

I principali allergeni presenti nei luoghi di lavoro



L'opuscolo ha lo scopo di fornire ai lavoratori utili informazioni circa la natura delle diverse manifestazioni allergiche e i principali allergeni che possono esserne la causa. Le allergie infatti, oltre ad essere un rilevante problema di sanità pubblica, sono anche fortemente rappresentate tra le malattie sviluppate in ambito lavorativo; questo comporta un notevole impatto socio-economico dovuto sia al continuo aumento del numero di casi che all'inabilità temporanea o permanente al lavoro che tali patologie possono comportare.

Tipo di Pubblicazione: Opuscolo
Edizioni: Inail - settembre 2003


APRI IL FILE: :sì Consultabile anche in rete (pdf 338 Kb)

Amianto nelle scuole

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni INAIL – 2012

APRI IL FILE:: (.pdf 930 Kb)

Analisi delle caratteristiche funzionali e di resistenza di differenti tipi di parapetti provvisori prefabbricati utilizzati nei cantieri temporanei o mobili

La pubblicazione riporta i risultati dello studio, svolto dal Dipartimento tecnologie di sicurezza dell’Inail, che si inserisce nell’ambito dell’attività di ricerca “L’evoluzione delle metodologie per il miglioramento delle misure di prevenzione e protezione adottate nelle piccole e medie imprese dei cantieri temporanei o mobili”.



Viene effettuata un’analisi delle caratteristiche geometriche, funzionali e di resistenza di alcuni fra i tipi di parapetti provvisori prefabbricati più diffusi sul mercato italiano ed impiegati dai lavoratori autonomi e dalle PMI. Tali parapetti rappresentano uno dei dispositivi di protezione collettiva più efficaci per eliminare o ridurre i rischi derivanti dall’esecuzione dei lavori in quota.
Nel documento verranno confrontate le caratteristiche geometriche, funzionali e di resistenza di questi prodotti con alcuni requisiti previsti nella norma UNI EN 13374: 2004.


Tipo di Pubblicazione: Opuscolo
Edizioni Inail - Luglio 2014

APRI IL FILE:: (.pdf - 4 mb)

Analisi e determinazione della vita residua di attrezzature in pressione

La pubblicazione offre una panoramica sulle conoscenze di base e tecnologie legate al tema dell’alta temperatura degli acciai.



I materiali da costruzione degli apparecchi a pressione costituiscono il campo di applicazione delle cosiddette “tecnologie di vita residua”, risultato degli ultimi decenni di attività di ricerca della Comunità Scientifica internazionale sulla materia. Lo scopo del lavoro è pertanto una guida alle acquisizioni teoriche ed un riferimento allo stato dell’arte delle tecnologie nel complesso, con attenzione a quelle sperimentali acquisite di recente. Include un primo livello di conoscenze per chi è impegnato nella certificazione dei componenti ad alta temperatura trattando anche argomenti che si prevede possano diventare rilevanti per la sicurezza quali fatica, interazione con lo scorrimento viscoso e crescita di cricche. Le informazioni potrebbero essere utilizzate inoltre da tecnici e responsabili della sicurezza che vogliano organizzare e gestire in ambito aziendale l’insieme di interventi di verifica resi obbligatori dalle norme vigenti per l’ulteriore esercizio.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni Inail – Giugno 2013

APRI IL FILE:: Consultabile anche in rete (.pdf 5,90 Mb)

Ancoraggi - Quaderno Tecnico

Obiettivo dei Quaderni Tecnici è accrescere il livello di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili.



Forniscono informative basate su leggi, circolari, norme tecniche specifiche e linee guida utili a individuare e perfezionare metodologie operative per il miglioramento delle misure di prevenzione contro i rischi professionali.
I Quaderni sono rivolti a coloro che operano nell’ambito dei cantieri temporanei o mobili rappresentando un agile strumento sia per l’informazione e la formazione dei lavoratori sia per il miglioramento dell’organizzazione delle piccole e medie imprese.

Tipo di Pubblicazione: Opuscolo
Edizioni Inail - ottobre 2014

APRI IL FILE:: (.pdf - 3 mb)

Apparati laser in ambienti di lavoro: utilizzo in sicurezza

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni Inail – 2012
APRI IL FILE:: (.pdf 638 kb)

Aspetti inerenti la movimentazione manuale dei pazienti

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni Inail – 2012

APRI IL FILE:: (.pdf 727 kb)

Assorbimento cutaneo degli agenti chimici

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni Inail – 2012
APRI IL FILE:: (.pdf 1 Mb)

Batteri

Nell'ambito del rischio biologico, accanto ai comuni rischi infettivi presenti in qualsiasi ambiente di vita e di lavoro che si configurano come rischio generico, alcune attività lavorative possono esporre il personale addetto al rischio biologico specifico.



In particolare, nel comparto lavorativo dei soccorritori "non sanitari" dell'emergenza quali Vigili del Fuoco, Polizia di Stato, Forze dell'Ordine, Protezione Civile, volontari, security guards, assistenti di volo, equipaggi di treni e navi ecc., l'esposizione ad agenti biologici può essere legata all'ambiente dove il soccorritore presta la sua attività. Nell'ambito dell'attività di ricerca sul rischio biologico a cui sono potenzialmente esposti i soccorritori non sanitari dell'emergenza si sta realizzando una collana composta da cinque volumi, il primo dei quali è intitolato "Schede informative BATTERI. Supporto per la realizzazione del Manuale informativo: Il rischio biologico per i soccorritori non sanitari dell'emergenza". Tali schede, elaborate sulla base della classificazione dell'allegato XLVI del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. (Elenco degli agenti biologici classificati), riportano informazioni su alcune caratteristiche dei batteri, sintetiche, aggiornate e di facile consultazione per gli operatori a cui sono rivolte. A seguire saranno realizzate le Schede informative su virus, parassiti, funghi, che rappresenteranno i supporti per la realizzazione del Manuale informativo: Il rischio biologico per i soccorritori non sanitari dell'emergenza.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni Inail - Febbraio 2012

APRI IL FILE:: (pdf 2.288 kb)

Bonifica di siti contaminati e rifiuti

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni Inail – 2011

APRI IL FILE:: (.pdf 512 Kb)

Corso di formazione per gli incaricati al primo soccorso a cura del medico competente

Il Corso contiene le indicazioni essenziali per fronteggiare le emergenze di natura sanitaria in ambito aziendale.
Tipo di Pubblicazione: Cd Rom
Edizioni: Inail 2004 - Roma

APRI IL FILE:: Download del corso sul proprio computer (Zip 4,6 Mb)

Dispositivi di protezione individuale delle vie respiratorie: i facciali filtranti antipolvere

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni INAIL – 2012

APRI IL FILE:: (.pdf 629 Kb)

Donna salute lavoro. La salute riproduttiva

L’esposizione ad agenti nocivi di varia natura può causare danni all’apparato riproduttivo e, nel corso di una gravidanza, alla stessa gestante o al nascituro.



Questa pubblicazione frutto di una attenta ricerca sulle conoscenze più aggiornate in merito ai rischi per la salute riproduttiva in ambiente lavorativo, è destinata principalmente alle lavoratrici, in quanto sopportano in misura certamente maggiore tali effetti negativi.
Ma anche gli uomini devono acquisire una maggiore consapevolezza in questo campo, sia perchè corrono rischi in prima persona sia perchè l’uomo può rappresentare in molti casi un veicolo di trasmissione di agenti nocivi dall’ambiente di lavoro all’ambiente domestico.

Tipo di Pubblicazione: Opuscolo
Edizioni: Inail 2001

APRI IL FILE:: Sì, consultabile anche in rete (.pdf 1,26 Mb)

Donna salute e lavoro. La lavoratrice in gravidanza

La pubblicazione che viene presentata è stata realizzata nell'ambito del più ampio progetto istituzionale: "Donna, salute e lavoro", promosso dal Comitato per le pari opportunità dell'INAIL e nel cui ambito è stata realizzata la "Banca Dati al femminile".



Nella pubblicazione si affrontano tematiche riguardanti non solo la normativa attualmente vigente (D.Lgs. n. 151/01) e le procedure ad essa connesse ma anche un'analisi dei profili di rischio dei comparti delle lavorazioni in cui sono maggiormente occupate le donne, con particolare riguardo alla prevenzione della patologia della riproduzione.
Sono in oltre fornite indicazioni dirette non solo ai datori di lavoro e agli operatori della sicurezza ma anche alle lavoratrici ed ai lavoratori, nell'ottica di una piena applicazione delle procedure operative di prevenzione e di protezione i cui principi sono sanciti dalla legge.

Tipo di Pubblicazione: Opuscolo
Edizioni: Inail Luglio 2002
APRI IL FILE:: Consultabile anche in rete (.zip 174 KB)

Ergonomia a scuola. A scuola di ergonomia

La scuola riveste un ruolo fondamentale nella formazione e preparazione del bambino in tutti i campi della vita, compresa l'educazione alla prevenzione delle malattie.



Il volume "Ergonomia a scuola - A scuola di ergonomia" focalizza l'attenzione sulla prevenzione dei disturbi e delle patologie muscolo-scheletriche, affrontando con un linguaggio semplice ma efficace concetti base di ergonomia, movimentazione dei carichi e postura corretta.
Nel volume viene proposto un programma educativo sull'ergonomia scolastica, con l'obiettivo di fornire agli insegnanti delle scuole primarie strumenti didattici semplici e coinvolgenti che, facendo leva sulla creatività dei bambini, siano in grado di sensibilizzare gli alunni sui problemi derivati da posture scorrette e da comportamenti a rischio per la salute.
Il prodotto è strutturato in quattro moduli informativi/formativi su: il mal di schiena e la colonna vertebrale, lo zainetto, il banco di scuola, il VDT. Conclude il volume un modulo didattico con esercizi ginnici da poter eseguire in classe e alcune proposte operative (ludico/didattiche) per la valutazione finale dell'intero programma educativo.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni: Inail - Ottobre 2011
APRI IL FILE:: sì Consultabile anche in rete (pdf 8.466 kb)

Esposizione ad agenti cancerogeni nei luoghi di lavoro

LStrumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni Inail – 2012

APRI IL FILE:: (.pdf 637 kb)

Esposizione lavorativa a polveri di legno

L'opuscolo è rivolto ai Servizi di Prevenzione negli ambienti di lavoro e alle aziende che operano nel settore della lavorazione del legno.



Tale settore, costituito da oltre 50 mila aziende con più di 170 mila addetti, rappresenta uno dei comparti a maggior rischio di infortuni: è collocato, infatti, al terzo posto delle attività più rischiose (dati Inail-maggio 2011). Al rischio infortunistico occorre aggiungere il rischio di sviluppo di malattie professionali quali neoplasie delle cavità nasali, dovute all'inalazione di polveri generate durante la lavorazione. Si può ridurre al minimo il livello di esposizione mediante la definizione e programmazione di idonei interventi di tipo tecnico, organizzativo e procedurale.
La pubblicazione intende contribuire all'informazione e formazione di quanti operano nel settore allo scopo di rendere gli ambienti di lavoro sempre più salubri e sicuri.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni Inail - Luglio 2012

APRI IL FILE:: Sì, consultabile anche in rete (pdf 1.444 kb)

Formazione antincendio

Il manuale analizza i criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell’emergenza nei luoghi di lavoro, offrendo una vasta panoramica inerente la classificazione dei fuochi e tecniche di estinzione, il controllo e la manutenzione degli impianti antincendio, la pianificazione e l’organizzazione delle emergenze.
Il documento è utile ai tecnici impegnati nel settore della sicurezza e dell’antincendio, ai datori di lavoro, ai responsabili del servizio di prevenzione e protezione ed ai responsabili dei lavoratori per la sicurezza.
Può essere efficacemente utilizzato, inoltre, anche come strumento per la formazione degli addetti alle squadre antincendio.



Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni INAIL - Luglio 2013

APRI IL FILE:: Sì, consultabile anche in rete (.pdf 6,31 Mb)

Gestione del sistema sicurezza e cultura della prevenzione nella scuola

Il manuale - rivolto alle scuole di ogni ordine e grado – ha lo scopo di affrontare le tematiche concernenti le disposizioni legislative in tema di sicurezza e salute nel mondo della scuola e rappresenta l’espressione di un lavoro collettivo di operatori della scuola e delle istituzioni, con il contributo Inail.



Questa seconda edizione approfondisce altresì le tematiche relative alla sicurezza con riferimento agli ambienti ed agli spazi nei quali si svolgono le attività scolastiche, esaminando gli aspetti relativi alle condizioni illuminotecniche, microclimatiche, l’inquinamento, le attività di laboratorio, le condizioni igienico-sanitarie dei locali adibiti a mensa, le iniziative intraprese per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Tipo di Pubblicazione: Opuscolo

Edizioni Inail - Giugno 2013


APRI IL FILE:: Si, (.pdf - 4,07 mb)

Glossario di ergonomia

Il "Glossario di Ergonomia" è uno strumento di lavoro creato per favorire la certezza interpretativa di una scienza relativamente giovane.


L'opera è stata realizzata in colloborazione da professionalità operanti sia nell' INAIL che nel laboratorio di usabilità e ricerca ergonomica ERGOLAB.
Tipo di Pubblicazione: Manuale
Edizioni: Inail - Febbraio 2002


APRI IL FILE:: Consultabile anche in rete (.pdf 1,48 MB)

Guida per una navigazione sicura e per la gestione delle emergenze

La guida, nella doppia versione italiano/inglese, si propone di richiamare l’attenzione di tutti coloro che lavorano a bordo, armatori-datori di lavoro, comandanti preposti alla guida delle navi, componenti degli equipaggi, nonché di coloro che a vario titolo sono coinvolti - anche indirettamente - nell’organizzazione della sicurezza a bordo (soggetti della sicurezza, associazioni di categoria, patronati, Organizzazioni Sindacali etc.) sul problema della prevenzione degli infortuni.



Tutelare la salute dei lavoratori marittimi e rendere la navigazione sicura rappresentano gli obiettivi preminenti.


Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni Inail – giugno 2014
APRI IL FILE:: sì – consultabile anche in rete


Versione italiana (.pdf - 1.75 mb)

Versione inglese (.pdf - 1.75 mb)

I disturbi muscolo-scheletrici lavorativi

Questo opuscolo, indirizzato ai lavoratori e ai loro rappresentanti per la sicurezza, illustra le misure di prevenzione che devono essere adottate da coloro che svolgono attività lavorative che comportano rischi per la colonna vertebrale o per gli arti superiori o inferiori.



I temi trattati sono: la movimentazione manuale dei carichi, l'adozione di posture incongrue, i movimenti ripetuti, le operazioni di traino e spinta, l'uso dei videoterminali. A tal fine vengono anche esaminate lavorazioni tipiche di diversi settori lavorativi (sanità, edilizia, industria, uffici, ecc.).

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni: Inail - Aprile 2012

APRI IL FILE:: Consultabile anche in rete (pdf 3.276 kb)

I protocolli di sorveglianza sanitaria nelle strutture INAIL

Questo agile manuale sui protocolli di sorveglianza sanitaria è in perfetta sintonia con quanto disposto dall'art. 25 del d.lgs. 81/2008 (e s.m.i.) che impone al medico competente di usare "... protocolli sanitari in funzione dei rischi specifici tenendo in considerazione gli indirizzi scientifici più avanzati...".


La pubblicazione si rivolge ai medici competenti dell'Istituto che svolgono l'attività per le strutture Inail e va a completare gli altri prodotti che l'ente ha pubblicato in materia di salute sicurezza nei luoghi di lavoro e può, per la tipologia dei rischi trattati, essere utile anche a tutti coloro che svolgono l'attività di medico competente nelle pubbliche amministrazioni.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni: INAIL - Ottobre 2010

APRI IL FILE:: (.pdf 198 KB)

Il comparto vinicolo e oleario

La pubblicazione illustra i risultati del progetto realizzato da un gruppo di lavoro multidisciplinare composto da professionisti della CONTARP che ha inteso esaminare e valutare i rischi professionali connessi alle attività di produzione del vino e dell'olio.



Tali comparti produttivi, nonostante la notevole rilevanza socio-economica e culturale che rivestono nel contesto produttivo italiano, risultano poco esplorati dal punto di vista della tutela della sicurezza del lavoro, a causa di una molteplicità di ragioni; tra queste vi è l'oggettiva difficoltà di delineare i profili espositivi degli operatori del settore, dovuta al carattere di stagionalità delle attività svolte e all'intercambiabilità delle mansioni lavorative in funzione delle esigenze del ciclo produttivo.
Al progetto, che si è avvalso del finanziamento del Ministero del Lavoro, hanno collaborato aziende di dimensioni medio-piccole, dislocate nell'Italia Centrale.
I risultati ottenuti dai monitoraggi dei principali rischi, di tipo fisico, chimico e biologico, presenti negli ambienti di lavoro, hanno consentito una prima caratterizzazione degli stessi, correlandoli a specifiche fasi di lavorazione delle materie prime.
Per tali fasi l'indagine realizzata ha permesso di proporre misure preliminari di prevenzione e protezione utili al contenimento di tali rischi.

Tipo di Pubblicazione: Volumi

Edizioni: Inail - gennaio 2012
APRI IL FILE:: sì - Consultabili anche in rete

Cicli produttivi e rischi professionali (pdf 6.421 kb)


Le cantine (pdf 2.809kb)

I frantoi (pdf 3.241 kb)

Il Decreto Legislativo 81/2008 e i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni INAIL – 2012

APRI IL FILE:: (.pdf 661 kb)

Il fumo di tabacco in azienda

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni Inail – 2012

APRI IL FILE:: (.pdf 693 kb)

Il lavoro al videoterminale

L’utilizzo del videoterminale, soprattutto se prolungato, può provocare qualche disturbo, essenzialmente per l’apparato muscolo-scheletrico e per la vista, o problemi di affaticamento mentale.



Tuttavia, osservando alcune norme di buona pratica è possibile prevenirli.
Questo opuscolo può essere utilizzato dai datori di lavoro per informare correttamente sui rischi a cui sono esposti i lavoratori che utilizzano abitualmente il videoterminale e per spiegare loro come sistemare la postazione di lavoro e usare le apparecchiature in modo corretto.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni: Inail 2010

APRI IL FILE:: (pdf 2.487 kb)

Il medico competente e gli addetti ai videoterminali

Manuale dedicato alla prevenzione di tutti coloro che operano al videoterminale



Il manuale è dedicato, nella prima parte, a tutti coloro che operano al videoterminale, e nella seconda parte al medico competente, il quale svolge un'attività fondamentale per la prevenzione del rischio da videoterminali.
La nuova edizione è stata aggiornata alla normativa introdotta dai decreti legislativi 81/08 e106/09.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni Inail - Marzo 2010

APRI IL FILE:: (pdf 516 kb)

Il monitoraggio biologico degli agenti chimici

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni Inail – 2012

APRI IL FILE:: (.pdf 636 kb)

Il monitoraggio microbiologico negli ambienti di lavoro - Campionamento e analisi

Linee guida Contarp
Consulenza Tecnica Accertamento Rischi e Prevenzione



Linee Guida, ad uso interno Inail, mirate alla definizione di uno standard tecnico-operativo di riferimento sul territorio nazionale per il monitoraggio microbiologico ambientale, l'unificazione dei criteri di lettura dei campioni (piastre) e di interpretazione dei risultati ottenuti e la creazione di banche-dati omogenee sugli agenti biologici negli ambienti di lavoro.
La pubblicazione viene divulgata all'esterno dell'Inail come contributo e stimolo allo scambio di esperienze tra gli operatori del settore.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni: Inail - Gennaio 2010

APRI IL FILE:: (pdf 3.858 kb)

Il primo soccorso

Questa pubblicazione vuole essere un aiuto semplice per il lavoratore che si trovi a dover soccorrere un compagno di lavoro.



Nei momenti di bisogno è fondamentale sapere cosa si deve fare e come intervenire. Le schede di comportamento contenute nell’opuscolo forniscono quindi informazioni sulle modalità di intervento, da adottare o da evitare, in caso di infortunio o di malore, in attesa del personale sanitario specializzato. Per meglio illustrare le tecniche operative sono state realizzate 50 immagini fotografiche.

Tipo di Pubblicazione: Opuscolo

Edizioni: Inail - Luglio 2007

APRI IL FILE:: (.pdf 2,27 MB)

Il rischio biologico nei luoghi di lavoro

Schede tecnico-informative



Questo volume segue e completa la prima edizione e, con le sue trenta schede tecnico-informative relative al rischio biologico nei luoghi di lavoro, affronta la problematica in ambiti molto diversi, spaziando dagli ambienti indoor non industriali (uffici, scuole), ai settori della filiera agroalimentare, al comparto dei rifiuti solidi urbani e della depurazione di acque reflue civili fino ad includere attività quali l'assistenza familiare e altre, frutto della moda degli ultimi anni, come i centri di piercing e tatuaggi.
Le schede forniscono indicazioni sulle principali fonti di pericolo, le modalità di esposizione, gli effetti sulla salute, le specifiche misure di prevenzione e protezione e alcune indicazioni per lo svolgimento del monitoraggio ambientale.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni: Inail - luglio 2011

APRI IL FILE:: sì Consultabile anche in rete (pdf 16.161 kb)

Il rischio biologico nel settore della bonifica dei siti contaminati

L'inquinamento dei suoli e delle falde è rilevante in Italia con i connessi rischi sanitari. Il nuovo contesto legislativo in materia di bonifiche ha importanti ricadute nel settore tecnologico: da interventi che spesso non fanno che trasferire gli inquinanti da una matrice ad un'altra, la domanda di bonifica si sta spostando verso tecnologie, come quelle biologiche, più naturali e meno costose.



La monografia tratta il rischio biologico nelle attività di bonifica che risulta poco considerato e fornisce indicazioni in materia di valutazione e controllo durante le diverse fasi operative.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni INAIL - Maggio 2013

APRI IL FILE:: Sì, consultabile anche in rete (.pdf 2,50 Mb)

Il rischio biologico negli ambulatori “Prime Cure” Inail

Il prodotto, nato dalla collaborazione tra Inail, Arpa Liguria e Laboratorio di Micologia del Dipartimento di Scienze della Terra e dell'Ambiente dell'Università degli Studi di Pavia, propone una metodologia per la valutazione del rischio biologico negli ambulatori "Prime Cure" dell'Inail, fornendo anche indicazioni per la prevenzione del rischio specifico.



All'interno del volume sono presenti Schede tecniche relative ai pericoli biologici di più frequente riscontro in ambienti di lavoro assimilabili agli ambulatori.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni Inail – Dicembre 2013

APRI IL FILE:: Sì – Consultabile anche in rete (.pdf - 4,72 mb)

Il rischio biologico per i soccorritori non sanitari dell’emergenza - Manuale informativo

Nel comparto lavorativo dei soccorritori “non sanitari” dell’emergenza quali Vigili del Fuoco, Polizia di Stato, Forze dell’Ordine, Protezione Civile, volontari, security guards, assistenti di volo, equipaggi di treni e navi, ecc., l’esposizione ad agenti biologici può essere legata all’ambiente dove il soccorritore presta la sua attività



Nell’ambito dell’attività di ricerca sul rischio biologico a cui sono potenzialmente esposti i soccorritori non sanitari dell’emergenza è stata realizzata una serie editoriale composta da cinque volumi, l’ultimo dei quali è rappresentato dal “Manuale informativo: Il rischio biologico per i soccorritori non sanitari dell’emergenza”. Tale manuale propone diversi scenari di intervento dei soccorritori non sanitari dell’emergenza considerando alcuni agenti biologici, classificati nell’allegato XLVI del D.Lgs. 81/08 e s.m.i., che possono essere potenzialmente presenti in situazioni “ordinarie” e “straordinarie”. Sono incluse anche immagini rappresentative dei vari scenari, le Procedure Operative Standard (POS), le misure di prevenzione e protezione. Tutte le informazioni riportate sui vari agenti biologici sono tratte dai contenuti presentati nei quattro volumi delle schede informative per un totale di 375 agenti biologici. La realizzazione di tale volume può rappresentare una goccia nel mare se riferito alla mole di lavoro svolto dai soccorritori non sanitari dell’emergenza ma ha l’ambizione di essere quella piccola goccia utile ad accrescere la conoscenza, l’informazione e la consapevolezza nei confronti del rischio di natura biologica.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni Inail – Settembre 2013

APRI IL FILE:: Sì, consultabile anche in rete (.pdf 5,56 Mb)

Il rischio chimico nel settore acconciatura

L'opuscolo è stato prodotto dall'Inail con la collaborazione del Comitato Paritetico Nazionale per l'Artigianato.



Ha lo scopo di informare gli operatori del comparto in merito ai rischi chimici legati alla manipolazione di prodotti cosmetici e fornisce una serie di indicazioni sulle misure di prevenzione da adottare per una migliore tutela della salute dei lavoratori e per il rispetto dell'ambiente


Tipo di Pubblicazione: Opuscolo
Edizioni: Inail - marzo 2004

APRI IL FILE:: in corso di stampa Consultabile in rete (.pdf 260 KB)

Il rischio chimico nel settore edile. Se lo conosci…lo eviti…

Il cantiere edile risulta troppo spesso teatro di infortuni più o meno gravi per i suoi lavoratori, molte volte stranieri.



Inoltre, le malattie professionali, per quanto abbiano minore risonanza rispetto agli infortuni, sono in genere correlate a rischi sottovalutati sul posto di lavoro e, purtroppo, hanno un’elevata incidenza nel settore edile.
Un aspetto spesso sottovalutato sul cantiere edile riguarda la prevenzione dell’esposizione a rischio chimico per l’impiego di solventi, adesivi, oli minerali, sostanze bituminose ecc. ecc.
Inoltre, l’esposizione ad agenti chimici può comportare rischi anche per la sicurezza a causa del verificarsi di incendi, esplosioni, ustioni chimiche. I temi affrontati vengono esposti facendo ricorso a numerose illustrazioni per renderne maggiormente comprensibili i contenuti, tenendo conto dell’ambiente multietnico e dei diversi livelli di scolarizzazione che spesso contraddistinguono il comparto edile.


Tipo di Pubblicazione: Opuscolo
Edizioni: Inail – Ottobre 2013

APRI IL FILE:: Sì – Consultabile anche in rete (.pdf - 3 mb)

Il rischio di esposizione a Legionella spp. in ambienti di vita e di lavoro

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni INAIL – 2012

APRI IL FILE:: (.pdf 748 Kb)

Il rischio di esplosione, misure di protezione ed implementazione delle direttive Atex 94/9/CE e 99/92/CE

Si tratta del risultato di un’attività di ricerca che raccoglie i contenuti delle disposizioni di legge vigenti e della normativa tecnica di base per la protezione contro le esplosioni e come tale può essere considerato un’introduzione alle problematiche relative ad ambienti ove possa verificarsi la presenza di sostanze infiammabili e combustibili in forma di gas, vapori, liquidi e polveri.



A scopo informativo e come spunto per ulteriori approfondimenti vengono dati alcuni cenni sintetici sulla procedura di classificazione delle aree, mentre per informazioni più dettagliate si rimanda alle pubblicazioni del CEI (Comitato Elettrotecnico italiano) o ad altre raccomandazioni del settore.

Non si prendono in considerazione le sostanze esplosive o instabili il cui utilizzo è regolamentato dal Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza, Regio Decreto 18/06/1931 n. 773.

Tipo di Pubblicazione: Opuscolo
Edizioni: Inail – Dicembre 2013

APRI IL FILE:: Sì – Consultabile anche in rete (.pdf - 3 mb)

Il rischio elettrico nel settore terziario

L’opuscolo contiene alcune informazioni e suggerimenti per una corretta gestione ed utilizzazione degli impianti e degli apparecchi elettrici normalmente presenti nel settore terziario, fatta eccezione per le strutture sanitarie.


Tipo di Pubblicazione: Opuscolo
Edizioni: Inail

APRI IL FILE:: (.pdf - 2 mb)

Il sovraccarico biomeccanico della colonna vertebrale nel settore edile: schede di rischio per mansione, per settore produttivo e per singoli compiti lavorativi

Il settore edile si caratterizza per la notevole dispersione della forza lavoro in imprese di piccole e piccolissime dimensioni e per una notevole variabilità delle modalità di lavorazione e, di conseguenza, delle modalità di esposizione ai diversi rischi professionali; queste circostanze rendono particolarmente difficoltosa la valutazione e la gestione dei rischi e la stessa stima delle conseguenze della esposizione ai diversi rischi professionali.




Queste considerazioni sono ancor più vere per i rischi di natura ergonomica: nonostante la consapevolezza che le patologie muscoloscheletriche sono responsabili di assenteismo, disabilità fisica e malattie professionali.
Questa pubblicazione vuole mettere a disposizione dei tecnici del settore i risultati dettagliati relativi alla valutazione dei rischi con la finalità di agevolarne la valutazione e di favorirne la corretta gestione.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni Inail – Ottobre 2013

APRI IL FILE:: (.pdf 5,459 kb)

Immigrazione, salute e lavoro

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni Inail – 2012

APRI IL FILE:: (.pdf 1.051 kb)

Impianti di produzione dei conglomerati bituminosi

Dalle sinergie tra AUSL RM C e l’Inail deriva questa monografia dedicata alla identificazione e valutazione dei diversi fattori di rischio collegati agli impianti di produzione dei conglomerati bituminosi.



Vengono inoltre suggerite possibili misure di prevenzione e protezione per la salute dei lavoratori di questo comparto ancora poco studiato sia a livello nazionale che internazionale.




Tipo di Pubblicazione: Opuscolo
Edizioni: Inail - giugno 2009

APRI IL FILE::si Consultabile anche in rete (pdf 11.214 kb)

Integrazione di genere delle linee guida per un SGSL

Integrazione di genere delle linee guida per un SGSL (volume 3) in Salute e sicurezza sul lavoro, una questione anche di genere.
Paola Conti, Antonella Ninci (a cura di)



Quaderno tematico della “Rivista degli Infortuni e delle Malattie Professionali” che affronta il tema delle differenze correlate all’appartenenza al genere maschile o femminile, rispetto alla sicurezza sul lavoro, in ottica sia di prevenzione che di incidenza infortunistica.
Tipo di Pubblicazione: Volume – Quaderni della Rivista degli Infortuni e delle Malattie Professionali
Edizioni Inail – Agosto 2013
APRI IL FILE:: Sì – Consultabile anche in rete

Volume 3 (.pdf - 9,1 mb)


Volume 1 (.pdf - 4,9 mb)

Volume 2 (.pdf - 3,7 mb)

L’asseverazione in edilizia: uno strumento per la sicurezza!

L’asseverazione è una scelta volontaria dell’impresa edile, promossa dalla Cncpt (Commissione Nazionale dei Comitati Paritetici Territoriali) con il sostegno di Inail, regolamentata da Uni, che attesta l’adozione di un modello di organizzazione e gestione della salute e sicurezza sul lavoro.


Tipo di Pubblicazione: brochure
Edizioni: Inail – 2014

APRI IL FILE:: (.pdf - 1,13 Mb)

L elaborazione del DUVRI

L’art. 26 del d.l. 81/08 e s.m.i. ha introdotto per il Datore di Lavoro Committente l’obbligo di elaborare il Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze, denominato DUVRI, indicando le misure da adottare per eliminare, o ridurre al minimo, i rischi da interferenze in caso di affidamento di lavori, servizi e forniture all’Impresa appaltatrice, o a lavoratori autonomi, all’interno della propria Azienda.


Il DUVRI è un documento unico per tutti gli Appalti e, pertanto, dinamico; di conseguenza tale valutazione deve essere necessariamente aggiornata al mutare delle situazioni originarie, anche in relazione all’esecuzione di attività già appaltate.
Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni: Inail – Febbraio 2014

APRI IL FILE:: Sì – Consultabile anche in rete (.pdf 12 mb)

Esposizione a vibrazioni al sistema mano-braccio

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni INAIL – 2012

APRI IL FILE:: (.pdf 1,87 Mb)

L’impatto dell’ottica di genere nella ricerca su salute e sicurezza del lavoro

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni INAIL – 2012

APRI IL FILE:: (.pdf 550 kb)

L’installazione dei dispositivi di protezione in caso di ribaltamento nei trattori agricoli o forestali. Linee guida




In Italia l'adeguamento dei trattori già in uso attraverso l'installazione del dispositivo di protezione in caso di capovolgimento è reso obbligatorio, sia per i datori di lavoro che per i lavoratori autonomi, dal punto 2,4 della parte II dell'allegato V al D.lgs. 81/2008.



Al fine di fornire utili informazioni tecniche per l'assolvimento degli obblighi previsti, uno specifico gruppo di lavoro nazionale coordinato dall'Inail e costituito dai rappresentanti dei Ministeri competenti, delle Regioni e delle associazioni di categoria ha prodotto la presente linea guida in cui sono stati individuati i requisiti tecnici che devono essere posseduti dai dispositivi di protezione in caso di capovolgimento.
Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni Inail – Aprile 2014
APRI IL FILE:: :



Indice e premessa (.pdf - 942kb)



Allegato I - Scheda da 1 a 16 (.pdf - 10mb)


Allegato I - Scheda da 17 a 36 (.pdf - 11,8mb)


Allegato I -Scheda da 37 a 60 (.pdf - 10,3mb)


Allegato I -Scheda da 61 a 77 (.pdf - 5,6mb)


Allegato II (.pdf - 1,3mb)


Allegato III-IV-IV bis-V-VI (.pdf - 30kb)



Appendice - Schede 1A-16A (.pdf - 12,4mb)


Appendice - Schede 17A-32A (.pdf - 14,3mb)

Appendice - Schede 33A-42A (.pdf - 9,1mb)

La delicata figura del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione: profili di responsabilità

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni INAIL – 2012

APRI IL FILE:: (.pdf 661 kb)

La lavorazione dei profilati in alluminio

Strumento informativo sui rischi presenti nella lavorazione dei profilati in alluminio, mirato a migliorare la salute e la sicurezza degli operatori del settore, con particolare riferimento alle piccola e media impresa.



L'analisi dei rischi, le iniziative di prevenzione e le norme di buona pratica di lavoro riguardano l'intero ciclo lavorativo: magazzinaggio, realizzazione, trasporto e posa in opera dal manufatto.
Il volume riproduce anche le modifiche alla normativa in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro introdotte dal decreto legislativo n. 81/2008.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni: Inail - Gennaio 2009

APRI IL FILE:: (pdf 8.449 kb)

Lavoro, sicurezza e benessere al femminile

L’intento del manuale vuole essere quello di fornire informazioni su varie tematiche dalla sicurezza in casa e sul lavoro, alla possibilità di conciliare impegni familiari e professionali, a stili di vita sani e tempo libero, utili per migliorare la qualità della vita delle donne ed affrontare le criticità quotidiane con rinnovata consapevolezza.




Il manuale è articolato in tre capitoli principali. Il primo è dedicato alle donne lavoratrici alle prese con le difficoltà di conciliare impegni familiari; il secondo affronta la questione della sicurezza delle donne nei luoghi di lavoro; il terzo è dedicato alla cura e al benessere delle donne, illustrando stili di vita sani e modalità opportune con cui impiegare il proprio tempo libero limitando al minimo i rischi per la propria salute.

Con la medesima finalità sono stati realizzati altri tre volumi destinati a target diversi: bambini in età scolare, giovani, lavoratori over50. I quattro manuali insieme si rivolgono infatti all’individuo, lavoratore e non, in tutte le sue fasi di crescita e di vita.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni: Inail – Dicembre 2013

APRI IL FILE:: Sì, consultabile anche in rete (.pdf - 3,23 kb)

Lavorare negli anni della maturità

LL’opuscolo affronta le tematiche più rilevanti inerenti la categoria dei lavoratori ultracinquantenni e si rivolge ad un pubblico ampio, perché tutti, inevitabilmente, sono o saranno parte di questo scenario.



Si parte dalla distinzione tra il concetto di anzianità e quello di maturità per soffermarsi sulla nuova concezione di invecchiamento attivo, o active ageing, che sta a significare una maturità da vivere in un contesto vitale e dignitoso all’interno di una società solidale. Si affronta il tema del rischio e della prevenzione, con un approfondimento sulle patologie e gli incidenti più frequenti correlati all’avanzare dell’età e le misure da adottare per la riduzione di questi fenomeni. L’importanza di un sano stile di vita costituisce l’oggetto della parte conclusiva di questo opuscolo che intende evidenziare la stretta connessione tra benessere psico-fisico generale dell’individuo e rendimento sul lavoro.

Con la medesima finalità sono stati realizzati altri tre volumi destinati a target diversi: bambini in età scolare, donne, giovani. I quattro manuali si rivolgono infatti all’individuo, lavoratore e non, in tutte le sue fasi di crescita e di vita.


Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni: Inail – Dicembre 2013

APRI IL FILE:: Sì, consultabile anche in rete (.pdf - 6,5 kb)

La sicurezza in ospedale

Strumento d'individuazione dei pericoli presenti negli ospedali mediante l'uso di check list.



La pubblicazione in 10 fascicoli è costituita da un'introduzione sulla situazione italiana degli ospedali; a partire dal secondo fascicolo si affrontano tutti i pericoli presenti negli ospedali, prima di carattere generale (barriere architettoniche, divieto di fumo, condizionamento, ecc.), poi specifici e distinti per unità operativa o servizio.
Le domande sono differenziate in tre livelli: I esperti della materia, II preposti e III procedure di sicurezza.

Tipo di Pubblicazione: Volume in 10 Fascicoli


Edizioni: INAIL - 2013


Download dei fascicoli: Fascicolo 1 - Introduzione (.pdf 3,87 Mb)


Fascicolo 2 - Generale (.pdf 1,69 Mb)


Fascicolo 3 - Antincendio (.pdf 3,82 Mb)



Fascicolo 4 - Apparecchiature elettromedicali -Rischio elettrico (.pdf 792 Kb)


Fascicolo 5 - Luoghi di lavoro (.pdf 1,20 Mb)



Fascicolo 6 - Rischio biologico (.pdf 620 Kb)



Fascicolo 7 - Rischio chimico - Chemioterapici ed Antiblastici (.pdf 944 Kb)


Fascicolo 8 - Movimentazione dei carichi e dei pazienti - Radiazioni - Rumore - Videoterminali (.pdf 1,31 Mb)


Fascicolo 9 - Rifiuti - Trasporti (.pdf 776 Kb)

Fascicolo 10 - Sorveglianza sanitaria Informazione e formazione (.pdf 868 Kb)

La sicurezza per gli operatori degli impianti di depurazione delle acque reflue civili

L'opuscolo, destinato principalmente agli operatori del settore e ai soggetti coinvolti nella gestione della salute e sicurezza sul lavoro...



analizza i rischi presenti nell'attività di esercizio e manutenzione degli impianti di depurazione dei reflui civili, per poi illustrare i sistemi di prevenzione e protezione e fornire indicazioni sugli interventi per migliorare i luoghi e le condizioni di lavoro. All'interno sono riportate schede informative di sintesi, rivolte principalmente ai lavoratori, che rimandano ai contenuti del testo con differenti richiami cromatici.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni: Inail - Maggio 2009

APRI IL FILE: : (pdf 3.602 kb)

La sicurezza per gli operatori degli impianti di termovalorizzazione e di incenerimento

La pubblicazione è frutto di uno studio di settore condotto dalla Contarp dell’Inail Compreso in un’attività più ampia svolta sugli aspetti di salute e sicurezza sul lavoro nel campo della gestione dei rifiuti e delle acque reflue.



La ricerca, sviluppata negli anni attraverso numerosi sopralluoghi in realtà produttive differenti, ha condotto a individuare i molteplici rischi connessi al complesso ciclo produttivo e a proporre soluzioni di prevenzione più aderenti alle realtà industriali. Viene fornita così una visione ‘globale’ della prevenzione dei rischi - tutela dell’ambiente e dell’uomo/lavoratore - che dovrebbe appartenere a tutti i gestori di impianti a elevato impatto ambientale e sociale.
L’opuscolo è a disposizione di quanti sono coinvolti nelle attività di trattamento di Rifiuti Solidi Urbani (RSU) tramite incenerimento ed eventuale termovalorizzazione.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni: Inail – Settembre 2013

APRI IL FILE:: Sì, Consultabile anche in rete (.pdf 3 mb)

Manuale illustrato per lavori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati ai sensi dell’art. 3, comma 3, del DPR 177/2011

Il manuale, che prende ad esempio una cisterna interrata, rappresenta il primo volume di una serie che avrà l'obiettivo di approfondire e fornire soluzioni tecniche, organizzative e procedurali per i lavori da realizzare nelle diverse tipologie di ambienti sospetti di inquinamento o confinati, al fine di mettere a disposizione degli operatori un "catalogo" di soluzioni validate ed efficaci.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni INAIL - Aprile 2013

APRI IL FILE:: Sì, consultabile anche in rete (.pdf 2,79 Mb)

La sicurezza per gli operatori degli impianti di trattamento e di stoccaggio dei rifiuti solidi urbani

La sicurezza per gli operatori degli impianti di trattamento e di stoccaggio dei rifiuti solidi urbani

L’opuscolo, destinato a datori di lavoro e ad operatori, illustra i sistemi di prevenzione e protezione, di tipo gestionale, organizzativo e tecnologico, indicando gli interventi per migliorare i luoghi e le condizioni di lavoro nella particolare realtà produttiva della gestione dei rifiuti. All’interno sono riportate schede informative di sintesi, rivolte principalmente ai lavoratori, che rimandano ai contenuti del testo con differenti richiami cromatici.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni: Inail - Maggio 2009

APRI IL FILE:: (pdf 3.029 kb)

La sicurezza sul lavoro nei cantieri stradali


Il cantiere stradale è un ambiente di lavoro complesso che presenta una molteplicità e variabilità di rischi sia per chi ci lavora, sia per coloro che vengono in qualche modo a contatto con l'area dei lavori.



La conoscenza dei rischi, la prevenzione, l'informazione e la formazione sono elementi fondamentali per una cultura della sicurezza che consenta di ridurre concretamente il fenomeno infortunistico.
rodotto: Volume
Edizioni: Inail- Marzo 2010


APRI IL FILE:: (pdf 2.125 kb)

La sicurezza sul lavoro nei cantieri stradali. Opuscolo informativo per i lavoratori

Il cantiere stradale è un ambiente di lavoro complesso che presenta una molteplicità e variabilità di rischi sia per chi ci lavora, sia per coloro che vengono in qualche modo a contatto con l'area dei lavori.



La conoscenza dei rischi, la prevenzione, l'informazione e la formazione sono elementi fondamentali per una cultura della sicurezza che consenta di ridurre concretamente il fenomeno infortunistico.
Pubblicato nel marzo 2010, il manuale operativo sulla Sicurezza sul lavoro nei cantieri stradali vede in questo opuscolo - aggiornato al 2011 - una versione semplificata elaborata nell'ambito del progetto promosso dal Comitato Consultivo Provinciale di Verona e condiviso dalla sede Inail della stessa città. L'opuscolo informativo per i lavoratori, con un linguaggio essenziale e corredato da numerose immagini, favorisce l'immediata comprensione delle indicazioni ed informazioni fornite ai lavoratori. È stato anche inserito un questionario per verificare l'effettivo livello di comprensione delle informazioni acquisite dai lavoratori nell'ambito di percorsi formativi erogati dai datori di lavoro.

Tipo di Pubblicazione: Opuscolo
Edizioni: Inail- Febbraio 2011

APRI IL FILE:: (pdf 1.676 kb)

La tutela della gravidanza nei luoghi di lavoro

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni Inail – 2012

APRI IL FILE:: (.pdf 634 kb)

Le attività esterne. Valutazione dei rischi per attività svolte presso terzi

Quando un lavoratore si reca fuori sede, inviato dal proprio DL a svolgere una specifica attività lavorativa, risulta esposto ad una serie di rischi che l’attività comporta (ad es.: infortunio in itinere, elettrocuzione, caduta dall’alto, esplosione ecc.).



La situazione è resa più delicata dal fatto che il soggetto terzo è sempre diverso e spesso non conosciuto, quindi il DL mandante non è mai certo dell’avvenuta applicazione delle norme di sicurezza nel sito ospitante.
La necessaria azione di preventivo coordinamento con il DL ospitante costituisce obbligo primario del DL mandante nei riguardi della tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni Inail: Aprile 2014

APRI IL FILE:: Consultabile anche in rete (.pdf - 5 MB)

Linee di indirizzo SGSL-AA

Sistema di Gestione Salute e Sicurezza – Aziende Aeronautiche ad ala fissa



A partire dalla normativa di riferimento, il volume affronta tutte le Linee di Indirizzo legate al comparto aeronautico ad Ala Fissa: identificazione dei pericoli connessi alle attività, procedure operative, analisi e valutazione dei rischi salute e sicurezza, formulazione di programmi di prevenzione nell’ottica del miglioramento continuo degli standard di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro; adozione di efficaci misure di prevenzione e gestione delle emergenze.


Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni Inail - Maggio 2012

APRI IL FILE:: (.pdf - 609 kb)

Manuale illustrato per lavori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati ai sensi dell’art. 3, comma 3, del DPR 177/2011

Il manuale, che prende ad esempio una cisterna interrata, rappresenta il primo volume di una serie che avrà l'obiettivo di approfondire e fornire soluzioni tecniche, organizzative e procedurali per i lavori da realizzare nelle diverse tipologie di ambienti sospetti di inquinamento o confinati, al fine di mettere a disposizione degli operatori un "catalogo" di soluzioni validate ed efficaci.



Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni INAIL - Aprile 2013

APRI IL FILE:: Sì, consultabile anche in rete (.pdf 2,79 Mb)

Manuale per gli incaricati di primo soccorso

Il Manuale fornisce in modo chiaro e sintetico le indicazioni per fronteggiare le emergenze di natura sanitaria.
Indirizzato agli incaricati di Primo Soccorso, il volume costituisce un utile sussidio per il Medico Competente che curi l'organizzazione di corsi di formazione/informazione in materia.



L'edizione 2010 del Manuale è stata aggiornata tenendo conto delle indicazioni dettate dal D. Lgs. 81/08 e dal D. Lgs. 106/09. Il riferimento normativo relativo alle caratteristiche minime delle attrezzature di pronto soccorso, ai requisiti del personale addetto e alla loro formazione è rimasto invariato, essendo tuttora vigente il D.M. 388/2003.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni Inail - Febbraio 2010

APRI IL FILE:: (pdf 3.236 kb)

Microclima e luoghi di lavoro

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni Inail – 2012

APRI IL FILE:: (.pdf 649 kb)

Movimentazioni merci pericolose

Carico, scarico, facchinaggio di merci e materiali



Dalla descrizione dei mezzi di sollevamento e movimentazione, ai requisiti minimi di sicurezza delle attrezzature di sollevamento a come effettuare correttamente il trasporto di merci, questo manuale è destinato agli addetti al carico, scarico, facchinaggio e trasporto di merci e materiali, con particolare riferimento a quelli pericolosi. Lo completa una guida al comportamento in situazioni di emergenza.


Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni Inail - Aprile 2012

APRI IL FILE:: (pdf 885 kb)

PARASSITI, Schede informative - Supporto per la realizzazione del Manuale informativo: Il rischio biologico per i soccorritori non sanitari dell’emergenza

Nell’ambito del rischio biologico, accanto ai comuni rischi infettivi presenti in qualsiasi ambiente di vita e di lavoro che si configurano come rischio generico, alcune attività lavorative possono esporre il personale addetto al rischio biologico specifico



In particolare, nel comparto lavorativo dei soccorritori “non sanitari” dell’emergenza quali Vigili del Fuoco, Polizia di Stato, Forze dell’Ordine, Protezione Civile, volontari, security guards, assistenti di volo, equipaggi di treni e navi, ecc., l’esposizione ad agenti biologici può essere legata all’ambiente dove il soccorritore presta la sua attività.
Nell’ambito dell’attività di ricerca sul rischio biologico a cui sono potenzialmente esposti i soccorritori non sanitari dell’emergenza è stata realizzata una serie editoriale composta da cinque volumi, il terzo dei quali è intitolato “Schede informative PARASSITI.
Supporto per la realizzazione del Manuale informativo: Il rischio biologico per i soccorritori non sanitari dell’emergenza“.
Tali schede, elaborate sulla base della classificazione dell’allegato XLVI del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. (Elenco degli agenti biologici classificati), riportano informazioni su alcune caratteristiche dei parassiti, sintetiche, aggiornate e di facile consultazione per gli operatori a cui sono rivolte.
Il presente volume segue quello già redatto per i batteri e i virus, anticipando le schede informative sui funghi, che rappresentano tutti supporti per la stesura del Manuale informativo: Il rischio biologico per i soccorritori non sanitari dell’emergenza.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni Inail – Settembre 2013

APRI IL FILE:: Sì, consultabile anche in rete (.pdf 1,85 Mb)

Piattaforma Inail per la valutazione e gestione del rischio da stress lavoro-correlato

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni Inail – 2012

APRI IL FILE:: (.pdf 677 kb)

PLE nei cantieri

L’uso delle piattaforme di lavoro mobili in elevato nei cantieri temporanei o mobili



La pubblicazione promuove l'uso efficace e sicuro delle piattaforme di lavoro mobili in elevato nei cantieri temporanei o mobili illustrando il quadro legislativo di riferimento, tipologie delle piattaforme, criteri di scelta e modalità d'uso, elementi da considerare nella valutazione dei rischi, gestione delle emergenze e procedure operative.



Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni Inail - Febbraio 2012

APRI IL FILE:: Sì, consultabile anche in rete (pdf 9,76 Mb) - Errata corrige

Primo Soccorso nei luoghi di lavoro

Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Consente una visione d’insieme sull’argomento e fornisce tutte le informazioni necessarie per eventuali approfondimenti.



Tipo di Pubblicazione: Fact sheet
Edizioni Inail – 2012

APRI IL FILE:: (.pdf 1.461 kb)

Protezione contro i fulmini

Nei luoghi di lavoro la valutazione del rischio fulminazione, eseguita con la versione precedente delle norme CEI, va rivalutata come richiesto dal d.lgs. 81/08 e s.m.i. (artt. 17 e 84), essendo in vigore dal 01.03.2013 la nuova norma CEI EN 62305-2.



Infatti, per gli edifici esistenti, nei quali la valutazione era stata effettuata secondo le norme precedenti, “il datore di lavoro dovrà compiere nuovamente la valutazione in conformità alla norma CEI EN 62305 – 2 e se necessario dovrà individuare e realizzare le misure di protezione necessarie a ridurre il rischio a valori non superiori a quello ritenuto tollerabile dalla norma”.

Tipo di Pubblicazione: Opuscolo
Edizioni Inail – Dicembre 2013

APRI IL FILE:: Sì, consultabile anche in rete (.pdf - 4.05 mb)

Quaderno di formazione per la sicurezza sul lavoro in cucina a bordo delle navi

Linee guida sulle buone pratiche da seguire per prevenire ed evitare infortuni sia nella cucina di bordo di una qualsiasi nave sia nel ristorante di una nave addetta al trasporto passeggeri.




Tipo di Pubblicazione: Quaderno online
Edizioni Inail in collaborazione con Confitarma - Settembre 2013

APRI IL FILE:: (.pdf 2,89 Mb)

Rischio biologico negli ambulatori: Prime Cure Inail

La monografia costituisce una guida per le prevenzione del rischio biologico nell'attività svolta dagli infermieri che operano presso le strutture sanitarie dell'Inail.



La monografia riporta inoltre il nuovo codice deontologico approvato nel 2009 e una panoramica sulla normativa di riferimento aggiornata ai Decreti Legislativi 81/08 e 106/09.
Tipo di Pubblicazione: Voume
Edizioni: Inail - Marzo 2010

APRI IL FILE:: (pdf 372 kb)

Salute e sicurezza sul lavoro, una questione anche di genere

Disegno di linee guida e primi strumenti operativi
Paola Conti, Antonella Ninci (a cura di)



Quaderno tematico della "Rivista degli Infortuni e delle Malattie Professionali" che affronta il tema delle differenze correlate all'appartenenza al genere maschile o femminile, rispetto alla sicurezza sul lavoro, in ottica sia di prevenzione che di incidenza infortunistica. Si tratta di una prima realizzazione dello specifico progetto coordinato dal Comitato unico di garanzia dell'Inail, unitamente alla direzione regionale Toscana dell'Inail e alla regione Toscana. Obiettivo finale del progetto è di pervenire alla definizione di apposite linee guida per l'applicazione, con un approccio di genere, delle norme di sicurezza, previste nel decreto 81/2008 e successive integrazioni.


Tipo di Pubblicazione: Volume - Quaderni della Rivista degli Infortuni e delle Malattie Professionali
Edizioni: Inail - Settembre 2011
APRI IL FILE::

Volume 1 (.pdf - 4,9 mb)

Volume 2 (.pdf - 3,7 mb)

Schede di rischio da sovraccarico biomeccanico degli arti superiori nei comparti della piccola industria, dell’artigianato e dell’agricoltura

Allo scopo di fornire strumenti utili per definire delle linee di indirizzo per i datori di lavoro per l’effettuazione di quanto previsto dall’art. 71 comma 8) del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. sugli apparecchi di sollevamento materiali che sappiano conciliare le esigenze di tutti gli attori, che a vario titolo si occupano della sicurezza di tali attrezzature, l’Inail ha realizzato, con rappresentanti di Aisem, Ance, Anfia, Anima, Confindustria, Coordinamento tecnico interregionale della prevenzione nei luoghi di lavoro, Ministero del lavoro e delle politiche sociali e UCoMESA, dei documenti tecnici, a carattere volontario, per definire gli interventi di controllo da condurre su dette attrezzature già in uso e sui relativi accessori di sollevamento, ove non siano disponibili le istruzioni del fabbricante.



In sintesi, i documenti individuano, per ciascuna tipologia di attrezzatura, gli elementi da sottoporre a controllo, le principali figure coinvolte in tali attività, un dettaglio degli interventi da eseguire con le relative periodicità.
Sono previste anche due appendici, come strumenti pratici di supporto: delle check-list che riassumono le ispezioni da condurre in base alla frequenza richiesta e un fac-simile di registro di controllo.

Tipo di Pubblicazione: Volume e Opuscolo
Edizioni Inail – Luglio 2014
APRI IL FILE:: Si Consultabile anche in rete


- Volume (.pdf - 695 kb)

- Appendice (.pdf - 86 kb)

Schede per la definizione di piani per i controlli di “apparecchi di sollevamento materiali di tipo mobile e relativi accessori di sollevamento”

Allo scopo di fornire strumenti utili per definire delle linee di indirizzo per i datori di lavoro per l’effettuazione di quanto previsto dall’art. 71 comma 8) del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. sugli apparecchi di sollevamento materiali che sappiano conciliare le esigenze di tutti gli attori, che a vario titolo si occupano della sicurezza di tali attrezzature, l’Inail ha realizzato, con rappresentanti di Aisem, Ance, Anfia, Anima, Confindustria, Coordinamento tecnico interregionale della prevenzione nei luoghi di lavoro, Ministero del lavoro e delle politiche sociali e UCoMESA, dei documenti tecnici, a carattere volontario, per definire gli interventi di controllo da condurre su dette attrezzature già in uso e sui relativi accessori di sollevamento, ove non siano disponibili le istruzioni del fabbricante.



In sintesi, i documenti individuano, per ciascuna tipologia di attrezzatura, gli elementi da sottoporre a controllo, le principali figure coinvolte in tali attività, un dettaglio degli interventi da eseguire con le relative periodicità.
Sono previste anche due appendici, come strumenti pratici di supporto: delle check-list che riassumono le ispezioni da condurre in base alla frequenza richiesta e un fac-simile di registro di controllo.


Tipo di Pubblicazione: Volume e Opuscolo
Edizioni Inail – Settembre 2014
APRI IL FILE:: Si Consultabile anche in rete


- Volume (.pdf - 570 kb)

- Appendice (.pdf - 79 kb)

Segheria sicura


Nuova edizione della pubblicazione realizzata in collaborazione con Federlegno Arredo; consiste in un opuscolo informativo, dal taglio sintetico e immediato, destinato ai Lavoratori delle aziende di prima lavorazione del legno (segherie).



Vengono descritte le modalità per svolgere l'attività in tutta sicurezza; in particolare, l'attenzione è focalizzata sulle principali macchine presenti in una segheria (segatronchi, scortecciatrice, intestatrice, refendino, multilame e refilatrice) nonché su un rischio trasversale a tutto il ciclo produttivo: l'esposizione a polveri di legno duro.

Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni: Inail - Marzo 2012


APRI IL FILE:: Consultabile anche in rete (pdf 1.757 kb)


I rischi del proprietario

Guida destinata ai privati cittadini, agli amministratori di condominio, ai proprietari di immobili, ai titolari di aziende comprese quelle agricole che intendano far costruire una nuova opera edile o intervenire su una esistente con lavori di riparazione, manutenzione ordinaria e straordinaria ed installazione impianti.



I testi derivano dal Decreto legislativo 81/2008, Titolo IV, capo I s.m.i. e relativi allegati.


Tipo di Pubblicazione: Opuscolo
Edizioni INAIL - Giugno 2013

APRI IL FILE:: (.pdf 2,58 Mb)

Solaio sicuro

Analisi del rischio di caduta dall’alto verso l’interno durante la realizzazione dei solai in laterocemento



“Solaio sicuro” è un prodotto editoriale dedicato allo studio del rischio di caduta dall’alto verso l’interno delle costruzioni durante la realizzazione di solai in laterocemento, i più diffusi in Italia, nei vari processi costruttivi usualmente adoperati.
Tipo di Pubblicazione: Volume
Edizioni: Inail - Maggio 2010

APRI IL FILE:: (pdf 5.075 kb)

I ponteggi metallici fissi di facciata

Lo studio si propone di analizzare il comportamento strutturale dei dispositivi di collegamento montante-traverso nei ponteggi metallici fissi di facciata realizzati con sistemi modulari.




In particolare se ne vuole determinare il valore nominale della resistenza caratteristica facendo riferimento alla UNI EN 12811-3:2005.
Secondo la suddetta norma la valutazione della resistenza deve essere effettuata sulla base dei risultati delle prove sperimentali, per le quali la stessa fornisce i requisiti da rispettare. Essi risultano comunque generici e riguardano le prove di carico su attrezzature di lavoro in generale.
Dopo un’attenta analisi della norma, viene proposta nel presente lavoro una procedura di prova per la valutazione del dispositivo di collegamento montante traverso, compatibile con i requisiti generali imposti dalla UNI EN 12811-3:2005.
Lo studio comprende inoltre una fase sperimentale che ha avuto lo scopo di acquisire elementi utili per la messa a punto della procedura stessa.

Prodotto: volume
Edizioni Inail - aprile 2014

APRI IL FILE (pdf 26 mb)

Sicurezza e Benessere nelle scuole

Lo studio, realizzato dai professionisti Inail della Contarp centrale, prende spunto dal protocollo d’intesa stipulato tra Inail e Miur nel 2007 e finalizzato ad implementare le conoscenze sui fattori di rischio e di comfort negli ambienti scolastici.



In particolare, sono stati focalizzati aspetti specifici di notevole rilevanza e influenza sulla qualità dell’aria (fattori di rischio biologico, chimico e microclimatico) e dell’ambiente (comfort microclimatico, acustico e degli arredi). Lo studio è stato condotto in collaborazione con un RSPP di alcuni istituti di Scuola Superiore di Roma e provincia che ha curato l’osservazione dello stato degli edifici scolastici dal punto di vista delle strutture e degli impianti.

Prodotto: volume
Edizioni Inail - maggio 2014
APRI IL FILE(.pdf - 20,8 mb)

Trabattelli - Quaderno Tecnico

Obiettivo dei Quaderni Tecnici è accrescere il livello di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili.



Forniscono informative basate su leggi, circolari, norme tecniche specifiche e linee guida utili a individuare e perfezionare metodologie operative per il miglioramento delle misure di prevenzione contro i rischi professionali.
I Quaderni sono rivolti a coloro che operano nell’ambito dei cantieri temporanei o mobili rappresentando un agile strumento sia per l’informazione e la formazione dei lavoratori sia per il miglioramento dell’organizzazione delle piccole e medie imprese.


Prodotto: Opuscolo
Edizioni Inail – maggio 2015
APRI IL FILE (.pdf - 16,8 mb)

Agenti cancerogeni e mutageni

L’opuscolo vuol essere uno strumento di ausilio nell’utilizzo e nella gestione degli agenti cancerogeni e/o mutageni sul luogo di lavoro.



Destinato a lavoratori, datori di lavoro e RSPP, fornisce informazioni sulla gestione dei rischi connessi alla presenza di detti agenti nei luoghi di lavoro.
Dopo una panoramica su classificazione ed etichettatura di cancerogenicità e mutagenicità secondo la normativa vigente – aggiornata al Regolamento UE n.1272/2008 (CLP) – e sui meccanismi di cancerogenesi e mutagenesi, vengono descritte le principali misure da intraprendere per il controllo dell’esposizione degli addetti.
Segue una serie di Schede di facile consultazione, dedicate ai principali agenti cancerogeni e/o mutageni in ambito lavorativo, compresi i chemioterapici antiblastici, indi sono riportate le procedure basilari per lavorare in sicurezza.


Prodotto: Volume
Edizioni Inail – maggio 2015
APRI IL FILE (.pdf - 9,83 mb)

Le scale portatili

Le scale portatili sono attrezzature largamente diffuse e usate in ambienti di lavoro e di vita.



Le tipologie di incidenti riguardano principalmente la stabilità nell’uso e la resistenza strutturale nei riguardi del comportamento alle sollecitazioni cicliche. Tali caratteristiche non sono verificate con idonee prove dalla normativa di prodotto europea vigente, in quanto vengono parzialmente e indirettamente valutate con considerazioni geometriche per quanto concerne la stabilità, e con prove di carattere esclusivamente statico per la resistenza strutturale. L’individuazione delle misure
progettuali e di sperimentazione - tema del report, argomento della pubblicazione - per ridurre al minimo i rischi connessi con le attività effettuate è in diretta relazione con la possibilità di verificare le caratteristiche di resistenza e di stabilità delle stesse attraverso prove sperimentali.


Prodotto: volume
Edizioni Inail - maggio 2015
APRI IL FILE (.pdf - 24 mb)

INSuLa

Il progetto INSuLa costituisce un’esperienza metodologica di verifica d’efficacia e di ricerca dei possibili miglioramenti dell’azione di prevenzione.



L’analisi dell’attività del medico competente, comprese le interazioni con le figure della prevenzione aziendale, con gli Organi di Vigilanza e con il Sistema Sanitario Nazionale nonché l’individuazione dei bisogni formativi, rappresentano uno strumento valido e attuale per acquisire informazioni utili al miglioramento della qualità e dell’efficacia degli interventi finalizzati alla tutela della SSL. I risultati dell’indagine possono, pertanto, contribuire allo sviluppo e/o all’implementazione di modelli gestionali e operativi in grado di ottimizzare l’attività del medico competente.


Prodotto: Volume
Edizioni Inail – luglio 2015

Disponibilità: Sì, consultabile anche in rete (.pdf- 6 mb)

La prevenzione...è di questo mondo

L’opuscolo, attraverso la rappresentazione ‘leggera’ del fumetto, richiama punti di attenzione verso situazioni e comportamenti che possono generare il rischio di gravi infortuni sul lavoro e non solo, rischi talvolta talmente evidenti da passare inosservati per abitudine, distrazione, imprudenza, negligenza o scarsa informazione.


Prodotto: opuscolo
Edizioni Inail – 2015

Disponibilità: Sì, consultabile anche in rete (.pdf - 12 mb)

Indicazioni operative dell’Inail per la gestione della sicurezza e della qualità in Risonanza Magnetica

Le indicazioni operative dell’Inail per la gestione della sicurezza e della qualità in Risonanza Magnetica intendono favorire la sistematizzazione e la standardizzazione nell’approccio alla valutazione e minimizzazione del rischio in un ambito di interesse sempre crescente e altresì caratterizzato da una significativa e veloce evoluzione tecnologica che richiede un aggiornamento continuo anche nei suoi aspetti più specificatamente prevenzionistici.



Prodotto: Volume
Edizioni Inail – agosto 2015

Disponibilità: Sì, consultabile anche in rete (.pdf -1,37 mb )

La gestione del fumo di tabacco in azienda

Con l’entrata in vigore della legge 3/2003 sulla tutela dei non fumatori e sul divieto di fumo in tutti i luoghi chiusi, i datori di lavoro (DL) hanno dovuto gestire anche le problematiche del fumo di tabacco che, interagendo con i rischi tradizionali delle varie mansioni e lavorazioni, è uno dei principali fattori di rischio anche al lavoro.



Alcuni DL hanno optato per la sola applicazione del divieto mentre altri, rispondendo all’invito nazionale e internazionale di attuare iniziative di promozione della salute in azienda, hanno affiancato al divieto l’informazione sul fumo di tabacco e la possibilità di disassuefazione con il contributo aziendale. Questa breve guida intende fornire strumenti operativi per l’adeguamento alla normativa vigente per la tutela dei lavoratori dal fumo passivo e informazioni sull’interazione del tabacco con i rischi lavorativi.


Prodotto: Opuscolo
Edizioni: Inail - 2015

Disponibilità: Sì - Consultabile anche in rete (.pdf 3,81 mb)

Misure di concentrazione di Idrogeno in ambiente chiuso

L’idrogeno è un gas ampiamente utilizzato per diverse applicazioni ed è presente in ambito industriale sia come prodotto finale sia secondario di processi tecnologici. Il DIT dell’Inail ha condotto una serie di prove con sensori per valutare il comportamento del gas, la distribuzione delle concentrazioni pericolose e i tempi di persistenza della miscela in aria, una volta interrotta l’erogazione. La pubblicazione contiene la descrizione e i risultati dei test effettuati, che confermano sia quanto emerso da attività di altri laboratori, sia alcune ipotesi formulate preliminarmente e forniscono indicazioni interessanti per la classificazione delle "zone" e per la prevenzione e la protezione dall’esplosione.

Edizioni: Inail - 2015
Misure di concentrazione di Idrogeno in ambiente chiuso (.pdf - 3,1 mb)

INSula: Indagine nazionale sulla salute e sicurezza sul lavoro. Medici competenti

I risultati dell’indagine possono, pertanto, contribuire allo sviluppo e/o all’implementazione di modelli gestionali e operativi in grado di ottimizzare l’attività del Medico competente nonché ad elaborare, nell’ambito del programma di Educazione Continua in Medicina, processi formativi finalizzati alla buona pratica in Medicina del Lavoro.


Edizioni: Inail 2015
INSula: Indagine nazionale sulla salute e sicurezza sul lavoro. Medici competenti


8° Rapporto sull’attività di Sorveglianza del Mercato - Direttiva macchine

Il rapporto costituisce la sintesi dell’attività di Sorveglianza del Mercato, riferita al 30 giugno 2015,
che l’Autorità di Sorveglianza del Mercato conduce con il supporto tecnico dell’Inail.

Partendo dai dati ricavati dalla Banca Dati Inail, il documento presenta una panoramica sui principali aspetti che caratterizzano la Sorveglianza, evidenzia il contributo di ciascuno dei soggetti a vario titolo coinvolti, allo scopo di delineare l’iter del processo e sottolineare l’impatto dell’attività sulla sicurezza delle macchine, in funzione delle principali criticità attualmente rintracciate, in un rapporto virtuoso tra l’analisi delle non conformità esistenti e l’avvio di un processo di innovazione tecnologica volto ad
assicurare livelli di sicurezza sempre crescenti.

Edizioni: Inail 2015


8 Rapporto sull’attività di Sorveglianza del Mercato - Direttiva macchine

Rischio chimico laboratori

Le sostanze chimiche possono essere una fonte di pericolo e i relativi rischi devono essere controllati in modo da aumentare la qualità e la sicurezza delle attività di laboratorio.


Gli effetti sulla salute che possono realizzarsi a seguito di eventi espositivi sono i più diversi, fortemente condizionati dall’agente chimico e dalle condizioni di esposizione che si realizzano; la peculiarità dell’utilizzo di agenti chimici in questo contesto lavorativo è di portare l’operatore in contatto con volumi comunemente ridotti di sostanze con pericolosità diverse, che sono spesso adoperate in miscela: si realizzano così esposizioni ad agenti multipli ma a basse dosi.
Lo scopo del presente volume è fornire al personale di laboratorio una guida rapida e di facile consultazione per identificare e controllare il rischio chimico.


Edizioni: Inail 2015

Consultabile anche in rete (.pdf - 3,66 mb)

Progetto di mappatura dell’amianto nelle scuole

La monografia presenta i risultati di un progetto finanziato dall’Inail e realizzato in collaborazione con il CRA Lazio e l’ISS.



Sono stati contattati i dirigenti di 3.762 edifici scolastici ottenendo informazioni su 1.451 di questi e nel 15%, è stata rilevata la presenza di MCA ancora in uso. I materiali più frequenti sono in matrice compatta quali, cassoni idrici, tubazioni, lastre di coperture e pavimenti vinilici. L’indagine ha permesso di identificare alcune situazioni critiche, nei confronti delle quali sono state attivate azioni di controllo e gestione del rischio per il personale scolastico e per gli stessi studenti.

Edizioni: Inail 2015
Consultabile anche in rete (.pdf - 3,00 mb)

Guardare all’Europa - La prevenzione

Il terzo volume della collana pone il confronto tra i sistemi di prevenzione e di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro di Danimarca, Germania, Italia e Regno Unito.

Prodotto: Volume - Collana i quaderni del Civ
Edizioni: Inail - dicembre 2015

Consultabile solo in rete (.pdf - 5,02 mb)

Macchine da piccola perforazione

Il documento costituisce l'analisi dell'impatto dell'evoluzione dello stato dell'arte delle perforatrici sulle modalità operative di utilizzo di dette attrezzature. In particolare, il testo descrive le situazioni nelle quali la tipologia d'intervento o le caratteristiche dell'ambiente impediscono l'adozione di protezioni per l'organo di perforazione, cercando di offrire indicazioni procedurali che possano conciliare le misure di sicurezza con le esigenze operative.

Prodotto: Volume
Edizioni: Inail 2015

Consultabile anche in rete (.pdf - 6,40 mb)

Nuovi strumenti per la valutazione dello scivolamento e ribaltamento delle scale portatili

Le scale portatili, attrezzature largamente diffuse e usate in ambiente di lavoro e di vita, vengono impiegate da milioni di persone e comportano rischi elevati di incidenti connessi alla stabilità nell’uso e alla resistenza strutturale rispetto al comportamento nelle sollecitazioni cicliche.
Queste, non sono verificate con idonee prove dalla normativa di prodotto europea vigente ma parzialmente e indirettamente valutate con considerazioni geometriche sulla stabilità e con prove di carattere esclusivamente statico per quanto riguarda la resistenza strutturale.
La ricerca sulle caratteristiche di resistenza e di stabilità delle scale portatili - argomento trattato nel Quaderno - è quindi indispensabile per l’individuazione delle misure progettuali e di sperimentazione, atte a ridurre al minimo i rischi connessi alle attività con esse praticate.


Volume 5 (.pdf - 4,15 mb)

Prodotto: Volume - Collana Quaderni di ricerca
Edizioni Inail – 2015

Determinazione della resistenza caratteristica dei dispositivi di collegamento montante-traverso nei ponteggi metallici fi ssi di facciata

All’interno del Quaderno, lo studio sull’analisi del comportamento strutturale dei dispositivi di collegamento montante-traverso nei ponteggi metallici fissi di facciata realizzati con sistemi modulari, comprensivo anche di una fase sperimentale per l’acquisizione di elementi utili alla messa a punto della procedura.
Per la valutazione del dispositivo di collegamento montante traverso, viene proposta una procedura di prova compatibile con i requisiti generali imposti dalla UNI EN 12811-3:2005. Requisiti peraltro generici, riguardanti le prove di carico su attrezzature di lavoro in generale.

Volume 6 (.pdf - 7,95 mb)


Prodotto: Volume - Collana Quaderni di ricerca
Edizioni Inail – 2015

Efficacia delle protezioni rigide delle seghe circolari squadratrici

La norma europea sulle seghe circolari per legno squadratrici EN 1870 delinea modalità e caratteristiche dei test d’impatto che dovrebbero eseguirsi sulle protezioni adottate a difesa dalla proiezione dell’utensile o di parti di pezzi in lavorazione.

Tali test prevedono il ricorso a un dispositivo con cui simulare la proiezione di parti contro le barriere rigide attraverso una prova balistica con lo sparo di un proiettile contro la protezione. La valutazione dell’entità del danno provocato consente di stabilire l’adeguatezza della protezione. Obiettivo della sperimentazione è verificare l’efficacia del test balistico per la valutazione della resistenza all’urto delle protezioni rigide comunemente impiegate nelle seghe circolari squadratrici e la capacità di dette protezioni nel trattenere parti di utensili.


Prodotto: Volume Edizioni: Inail 2015
Consultabile anche in rete (. pdf - 9,32 mb)

Network Italiano Silice. La valutazione dell’esposizione professionale a silice libera cristallina

La silice è un agente di rischio con livelli di esposizione che, ancora oggi, persistono elevati in molti settori produttivi.


Dal 2003 il Network Italiano Silice (NIS), di cui l’Inail è uno dei fondatori, è costantemente impegnato a stimolare e promuovere iniziative mirate al contenimento delle esposizioni, divulgando documenti tecnici utili a gestire tale rischio in tutti i suoi aspetti. Il volume rappresenta la versione aggiornata al 2015 dei documenti tecnico-scientifici pubblicati dal NIS nel 2005 in tema di epidemiologia, normativa, sorveglianza sanitaria e metodi di campionamento e analisi.


Prodotto: Volume
Edizioni: Inail 2015

Consultabile anche in rete (.pdf - 17,5 mb)

Il Registro Nazionale dei Tumori Naso-Sinusali - ReNaTuNS

I tumori maligni naso-sinusali (TuNS) rappresentano una neoplasia con un rischio di insorgenza nella popolazione molto basso, ma che diventa rilevante negli esposti agli agenti causali (principalmente polveri di legno e cuoio) presenti nei luoghi di lavoro. In attuazione di quanto previsto dall’art. 244 del d. lgs. 81/2008, presso l’Inail, Dipartimento di Medicina, Epidemiologia, Igiene del Lavoro e Ambientale (DiMEILA), è attivo il Registro Nazionale dei Tumori Naso-Sinusali (ReNaTuNS).



Il volume riferisce dello stato dell’arte delle attività del ReNaTuNS, come sistema di ricerca attiva e di analisi standardizzata delle storie professionali, residenziali e familiari dei soggetti ammalati.


Prodotto: Volume
Edizioni: Inail 2016

Consultabile anche in rete (.pdf - 20,5 mb)

Sistemi di protezione degli scavi a cielo aperto - quaderni per immagini

Gli otto opuscoli che compongono la collana 'Quaderni per immagini', realizzati dalla sinergia di due strutture Inail (Dipartimento per le Innovazioni Tecnologiche e la Direzione centrale pianificazione e comunicazione), riguardano i dispositivi di protezione, le opere provvisionali e le attrezzature utilizzate dai lavoratori nei cantieri edili.
immagine Sistemi di protezione degli scavi a cielo aperto - quaderni per immagini

La comunicazione nei cantieri esige un'efficacia estremamente rigorosa che consenta l'acquisizione rapida degli elementi di base indispensabili alla sicurezza del singolo lavoratore e a quella degli altri, soprattutto se stranieri. Per queste ragioni e per il superamento delle barriere linguistiche, problema che si aggiunge pericolosamente ai già molteplici rischi presenti in ogni cantiere edile, si è utilizzato uno strumento convenzionale, il libro, servendosi di una comunicazione non convenzionale, senza parole. Ogni informazione viene quindi veicolata unicamente dai disegni che assumono funzione didascalica, approfondendo al massimo il dettaglio di ogni particolare così da fornire il maggior numero possibile di indicazioni per il corretto utilizzo di dispositivi, attrezzature, opere provvisionali.

Prodotto: opuscolo
Edizioni: Inail 2016

Allegati sistemi di protezione degli scavi a cielo aperto - quaderni per immagini(.pdf - 8,05 mb)

Sistemi di protezione individuale dalle cadute - quaderni per immagini

Gli otto opuscoli che compongono la collana 'Quaderni per immagini', realizzati dalla sinergia di due strutture Inail (Dipartimento per le Innovazioni Tecnologiche e la Direzione centrale pianificazione e comunicazione), riguardano i dispositivi di protezione, le opere provvisionali e le attrezzature utilizzate dai lavoratori nei cantieri edili.
Immagine protezione cadute Quaderni per immagini

La comunicazione nei cantieri esige un'efficacia estremamente rigorosa che consenta l'acquisizione rapida degli elementi di base indispensabili alla sicurezza del singolo lavoratore e a quella degli altri, soprattutto se stranieri. Per queste ragioni e per il superamento delle barriere linguistiche, problema che si aggiunge pericolosamente ai già molteplici rischi presenti in ogni cantiere edile, si è utilizzato uno strumento convenzionale, il libro, servendosi di una comunicazione non convenzionale, senza parole. Ogni informazione viene quindi veicolata unicamente dai disegni che assumono funzione didascalica, approfondendo al massimo il dettaglio di ogni particolare così da fornire il maggior numero possibile di indicazioni per il corretto utilizzo di dispositivi, attrezzature, opere provvisionali.

Prodotto: opuscolo
Edizioni: Inail 2016
Allegato protezione cadute Quaderni per immagini (.pdf - 4,05 mb)

Scale portatili - Quaderni per immagini

Gli otto opuscoli che compongono la collana 'Quaderni per immagini', realizzati dalla sinergia di due strutture Inail (Dipartimento per le Innovazioni Tecnologiche e la Direzione centrale pianificazione e comunicazione), riguardano i dispositivi di protezione, le opere provvisionali e le attrezzature utilizzate dai lavoratori nei cantieri edili.
Immagine scale portatili Quaderni per immagini

La comunicazione nei cantieri esige un'efficacia estremamente rigorosa che consenta l'acquisizione rapida degli elementi di base indispensabili alla sicurezza del singolo lavoratore e a quella degli altri, soprattutto se stranieri. Per queste ragioni e per il superamento delle barriere linguistiche, problema che si aggiunge pericolosamente ai già molteplici rischi presenti in ogni cantiere edile, si è utilizzato uno strumento convenzionale, il libro, servendosi di una comunicazione non convenzionale, senza parole. Ogni informazione viene quindi veicolata unicamente dai disegni che assumono funzione didascalica, approfondendo al massimo il dettaglio di ogni particolare così da fornire il maggior numero possibile di indicazioni per il corretto utilizzo di dispositivi, attrezzature, opere provvisionali.

Prodotto: opuscolo
Edizioni: Inail 2016

Disponibilità: Sì, Consultabile anche in rete(.pdf - 3,28 mb)

Trabattelli - Quaderni per immagini

Gli otto opuscoli che compongono la collana 'Quaderni per immagini', realizzati dalla sinergia di due strutture Inail (Dipartimento per le Innovazioni Tecnologiche e la Direzione centrale pianificazione e comunicazione), riguardano i dispositivi di protezione, le opere provvisionali e le attrezzature utilizzate dai lavoratori nei cantieri edili.
Immagine trabattelli Quaderni per immagini

La comunicazione nei cantieri esige un'efficacia estremamente rigorosa che consenta l'acquisizione rapida degli elementi di base indispensabili alla sicurezza del singolo lavoratore e a quella degli altri, soprattutto se stranieri. Per queste ragioni e per il superamento delle barriere linguistiche, problema che si aggiunge pericolosamente ai già molteplici rischi presenti in ogni cantiere edile, si è utilizzato uno strumento convenzionale, il libro, servendosi di una comunicazione non convenzionale, senza parole. Ogni informazione viene quindi veicolata unicamente dai disegni che assumono funzione didascalica, approfondendo al massimo il dettaglio di ogni particolare così da fornire il maggior numero possibile di indicazioni per il corretto utilizzo di dispositivi, attrezzature, opere provvisionali.

Prodotto: opuscolo
Edizioni: Inail 2016

Allegato Trabattelli - Quaderni per immagini (.pdf - 3,85 mb)

Parapetti provvisori - Quaderni per immagini

Gli otto opuscoli che compongono la collana 'Quaderni per immagini', realizzati dalla sinergia di due strutture Inail (Dipartimento per le Innovazioni Tecnologiche e la Direzione centrale pianificazione e comunicazione), riguardano i dispositivi di protezione, le opere provvisionali e le attrezzature utilizzate dai lavoratori nei cantieri edili.
Immagine parapetti provvisori quaderni per immagini

La comunicazione nei cantieri esige un'efficacia estremamente rigorosa che consenta l'acquisizione rapida degli elementi di base indispensabili alla sicurezza del singolo lavoratore e a quella degli altri, soprattutto se stranieri. Per queste ragioni e per il superamento delle barriere linguistiche, problema che si aggiunge pericolosamente ai già molteplici rischi presenti in ogni cantiere edile, si è utilizzato uno strumento convenzionale, il libro, servendosi di una comunicazione non convenzionale, senza parole. Ogni informazione viene quindi veicolata unicamente dai disegni che assumono funzione didascalica, approfondendo al massimo il dettaglio di ogni particolare così da fornire il maggior numero possibile di indicazioni per il corretto utilizzo di dispositivi, attrezzature, opere provvisionali.

Prodotto: opuscolo
Edizioni: Inail 2016
Disponibilità: Sì, Consultabile anche in rete (.pdf - 2,61 mb)

Ancoraggi - Quaderni per immagini

Gli otto opuscoli che compongono la collana 'Quaderni per immagini', realizzati dalla sinergia di due strutture Inail (Dipartimento per le Innovazioni Tecnologiche e la Direzione centrale pianificazione e comunicazione), riguardano i dispositivi di protezione, le opere provvisionali e le attrezzature utilizzate dai lavoratori nei cantieri edili.
Immagine ancoraggi quaderni per immagini

La comunicazione nei cantieri esige un'efficacia estremamente rigorosa che consenta l'acquisizione rapida degli elementi di base indispensabili alla sicurezza del singolo lavoratore e a quella degli altri, soprattutto se stranieri. Per queste ragioni e per il superamento delle barriere linguistiche, problema che si aggiunge pericolosamente ai già molteplici rischi presenti in ogni cantiere edile, si è utilizzato uno strumento convenzionale, il libro, servendosi di una comunicazione non convenzionale, senza parole. Ogni informazione viene quindi veicolata unicamente dai disegni che assumono funzione didascalica, approfondendo al massimo il dettaglio di ogni particolare così da fornire il maggior numero possibile di indicazioni per il corretto utilizzo di dispositivi, attrezzature, opere provvisionali.

Prodotto: opuscolo
Edizioni: Inail 2016
Disponibilità: Sì, Consultabile anche in rete (.pdf - 4,16 mb)

Reti di sicurezza - Quaderni per immagini

Reti di sicurezza - Quaderni per immagini

Gli otto opuscoli che compongono la collana 'Quaderni per immagini', realizzati dalla sinergia di due strutture Inail (Dipartimento per le Innovazioni Tecnologiche e la Direzione centrale pianificazione e comunicazione), riguardano i dispositivi di protezione, le opere provvisionali e le attrezzature utilizzate dai lavoratori nei cantieri edili.
Immagine reti di sicurezza quaderni per immagini

La comunicazione nei cantieri esige un'efficacia estremamente rigorosa che consenta l'acquisizione rapida degli elementi di base indispensabili alla sicurezza del singolo lavoratore e a quella degli altri, soprattutto se stranieri. Per queste ragioni e per il superamento delle barriere linguistiche, problema che si aggiunge pericolosamente ai già molteplici rischi presenti in ogni cantiere edile, si è utilizzato uno strumento convenzionale, il libro, servendosi di una comunicazione non convenzionale, senza parole. Ogni informazione viene quindi veicolata unicamente dai disegni che assumono funzione didascalica, approfondendo al massimo il dettaglio di ogni particolare così da fornire il maggior numero possibile di indicazioni per il corretto utilizzo di dispositivi, attrezzature, opere provvisionali.

Prodotto: opuscolo
Edizioni: Inail 2016
Disponibilità: Sì, Consultabile anche in rete(.pdf - 5,36 mb)

Ponteggi fissi - Quaderni per immagini

Gli otto opuscoli che compongono la collana 'Quaderni per immagini', realizzati dalla sinergia di due strutture Inail (Dipartimento per le Innovazioni Tecnologiche e la Direzione centrale pianificazione e comunicazione), riguardano i dispositivi di protezione, le opere provvisionali e le attrezzature utilizzate dai lavoratori nei cantieri edili.
Immagine ponteggi fissi quaderni per immagini

La comunicazione nei cantieri esige un'efficacia estremamente rigorosa che consenta l'acquisizione rapida degli elementi di base indispensabili alla sicurezza del singolo lavoratore e a quella degli altri, soprattutto se stranieri. Per queste ragioni e per il superamento delle barriere linguistiche, problema che si aggiunge pericolosamente ai già molteplici rischi presenti in ogni cantiere edile, si è utilizzato uno strumento convenzionale, il libro, servendosi di una comunicazione non convenzionale, senza parole. Ogni informazione viene quindi veicolata unicamente dai disegni che assumono funzione didascalica, approfondendo al massimo il dettaglio di ogni particolare così da fornire il maggior numero possibile di indicazioni per il corretto utilizzo di dispositivi, attrezzature, opere provvisionali.

Prodotto: opuscolo
Edizioni: Inail 2016
Disponibilità: Sì, Consultabile anche in rete(.pdf - 3,23 mb)

Manuale autista autobetoniera e centrale di betonaggio


Le quattro pubblicazioni nascono dalla collaborazione tra Inail e Atecap (Associazione tecnico-economica del calcestruzzo preconfezionato).

Immagine Manuale per l’autista di autobetoniera e centrale di Betonaggio
I Manuali - in cui sono indicati i rischi prevalenti, le misure di prevenzione e protezione, generali e specifiche, poste in capo al Datore di lavoro e i comportamenti corretti del lavoratore - sono rivolti alle imprese del Settore che vogliono intraprendere un percorso di miglioramento della conoscenza e delle competenze dei propri lavoratori, operando/agendo sulla sensibilizzazione e sul coinvolgimento a tutti i livelli di responsabilità.
I Vademecum sono dedicati ai lavoratori e specificamente realizzati per promuovere i comportamenti in sicurezza.

Prodotto: opuscolo
Edizioni: Inail 2016


Manuale per l’autista di autobetoniera

Vademecum per l’autista di autobetoniera - I comportamenti corretti

Manuale per l’operatore della centrale di betonaggio


Vademecum per l’operatore della centrale di betonaggio - I comportamenti corretti

La gestione dell’elemento umano nelle organizzazioni per la salute e sicurezza sul lavoro

La letteratura e la legislazione nazionale ed internazionale riconoscono all’approccio sistemico alla gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro (SSL) la potenzialità di ridurre gli infortuni e le malattie professionali, oltre che di sostenere la competitività delle organizzazioni.
Immagine La gestione dell’elemento La gestione dell’elemento umano nelle organizzazioni per la salute e sicurezza sul lavoronelle organizzazioni per la salute e sicurezza sul lavoro

I Sistemi di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro SGSL) conformi agli standard più diffusi, come le BS OHSAS 18001 o le Linee Guida Uni-Inail, indicano un percorso doneo per realizzare la tutela dei lavoratori integrandola con la gestione complessiva del lavoro delle organizzazioni.

Prodotto: opuscolo
Edizioni: Inail 2016


Disponibilità: Consultabile solo in rete 

Le piscine - Quaderni per la Salute e la Sicurezza

Il Quaderno, coniugando gli adempimenti tecnico-normativi e gli aspetti organizzativi e comportamentali con le misure di prevenzione, vuole fornire un supporto agli utenti e al personale in merito alla tutela della salute e alla sicurezza degli stessi nelle piscine.

Immagine Le piscine - Quaderni per la Salute e la Sicurezza
L’esposizione degli argomenti, trattati con un linguaggio semplice e accessibile, è stata sviluppata allo scopo di informare un vasto pubblico sui potenziali rischi derivanti dagli agenti fisici, chimici e microbiologici presenti nei contesti considerati fornendo, nel contempo, elementi per il controllo e la prevenzione di tali rischi.

Prodotto: Volume
Edizioni Inail – maggio 2016
Disponibilità:  – Consultabile anche in rete (.pdf - 15 mb)

La sicurezza antincendio per gli operatori degli impianti di demolizione dei Veicoli Fuori Uso esistenti

L’opuscolo, di carattere divulgativo e generale, è frutto di uno studio di settore condotto dalla Contarp dell’Inail compreso in un’attività più ampia svolta sugli aspetti di salute e sicurezza sul lavoro nel settore della gestione dei rifiuti.

Immagine La sicurezza antincendio per gli operatori degli impianti di demolizione dei Veicoli Fuori Uso esistenti
Tra i molteplici rischi connessi al complesso ciclo produttivo delle attività di demolizione dei Veicoli Fuori Uso (VFU), l’attenzione si è focalizzata sul rischio incendio ed esplosioni. I gestori degli impianti esistenti devono fronteggiare non poche difficoltà ed è obiettivo della pubblicazione fornire strumenti cognitivi e operativi che favoriscano l’applicazione della legge e l’adozione delle migliori soluzioni di prevenzione e protezione antincendio ai fini della tutela della salute e sicurezza dei lavoratori.

Prodotto: Volume
Edizioni Inail – maggio 2016
Disponibilità: Sì – Consultabile anche in rete (.pdf - 1,82 mb)

Idoneità dell’assorbitore di energia in relazione al peso del lavoratore

Il rischio di caduta dall’alto può essere eliminato e/o ridotto attraverso l’impiego di idonei DPI (dispostivi di protezione individuale) quando non sia possibile l’uso dei dispositivi di protezione collettiva.

Immagine Idoneità dell’assorbitore di energia in relazione al peso del lavoratore
I DPI contro le cadute dall’alto hanno la funzione di salvaguardare le persone attenuando gli effetti sul corpo umano di una possibile caduta. L’elemento fondamentale che assolve a tale scopo è l’assorbitore, componente del sistema progettato per dissipare l'energia cinetica sviluppata durante la caduta. La norma di prodotto UNI EN 355 fornisce le caratteristiche dimensionali e meccaniche che l’assorbitore deve possedere; in essa viene assunto che il peso del lavoratore è pari a 100 kg e non è previsto che possa variare. Nel presente studio viene considerata la possibilità che il peso del lavoratore possa essere differente e, per comprendere come questa variazione possa influire sul comportamento dell’assorbitore, sono state effettuate delle prove sperimentali.

Prodotto: Volume
Edizioni Inail – maggio 2016
Disponibilità: Sì – Consultabile anche in rete (.pdf - 12,4 mb)

Il rischio fisico nel settore della bonifica dei siti industriali di origine non nucleare contaminati da radiazioni ionizzanti

'obiettivo principale di questo lavoro risiede nella possibilità di fornire quelle conoscenze fondamentali necessarie a garantire la sicurezza nelle attività lavorative con radiazioni ionizzanti nel settore industriale non nucleare, evitando la dispersione e la contaminazione ambientale e, quindi, la possibilità di insorgenza di un danno sanitario sull'operatore.

Immagine Il rischio fisico nel settore della bonifica dei siti industriali di origine non nucleare contaminati da radiazioni ionizzanti
Per come è stato strutturato ed articolato, il presente lavoro cura sia l'aspetto divulgativo, per far conoscere la materia a chi si avvicina per la prima volta, sia l'aspetto tecnico per quegli operatori che si occupano già della sicurezza e della gestione del rischio fisico dovuto a radiazioni ionizzanti durante le attività di bonifica nel settore industriale non nucleare.


Prodotto: Volume
Edizioni Inail – giugno 2016
Disponibilità: Sì – Consultabile anche in rete (.pdf - 2,84 mb)

Proposta di procedura per la gestione dei dispositivi di protezione individuale dalla radiazione X per uso medico-diagnostico: camici e collari per la protezione del lavoratore

LIl documento intende fonire un valido supporto operativo finalizzato all'espletamento dell'attività di prevenzione e protezione dei lavoratori, da parte di tutte le figure professionali incaricate, nell'ambito di realtà aziendali in cui vi è un rischio professionale rappresentato dall'esposizione a radiazioni x per uso medico-diagnostico.
L'adozione di buone pratiche, la collaborazione tra le diverse figure deputate nonché la standardizzazione di procedure interne, ricoprono un ruolo essenziale nella prevenzione e gestione del rischio ad esso associato.

Prodotto: Volume
Edizioni Inail – luglio 2016

DOWNLOAD

La qualificazione del formatore alla salute e sicurezza sul lavoro

La formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro rappresenta, come emerge dal d.lgs 81/2008, uno strumento necessario per contribuire alla prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.

Immagine La qualificazione del formatore alla salute e sicurezza sul lavoro tra idealizzazione e valutazione
Infatti, se tutti gli attori del sistema SSL vengono adeguatamente informati e formati possono svolgere un ruolo attivo ai fini della prevenzione aziendale. Ciò è altrettanto vero per la figura del formatore, la cui qualificazione è essenziale requisito dell'efficacia dell'azione formativa e del raggiungimento dei suoi obiettivi. In questo ambito si inserisce la presente pubblicazione che riporta i risultati della ricerca svolta in collaborazione con l'Università degli Studi di Bergamo.


Prodotto: Volume
Edizioni Inail – luglio 2016

Disponibilità: Sì – Consultabile anche in rete(.pdf - 2,36 mb)

Indirizzi operativi per la redazione di specifiche procedure per la scalata, l’accesso, lo spostamento, il posizionamento, nonché per il recupero del lavoratore non più autosufficiente

Prevenzione del rischio di caduta dall’alto nelle attività non configurabili come lavori sotto tensione su elettrodotti aerei.

Immagine Indirizzi operativi per la redazione di specifiche procedure per la scalata, l’accesso, lo spostamento, il posizionamento, nonché per il recupero del lavoratore non più autosufficiente
Il documento, elaborato dalla Commissione Interministeriale per i Lavori Sotto Tensione (LST), costituita presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in accordo al Decreto 4 febbraio 2011 e dalla Commissione Tecnica per i Lavori Sotto Tensione (CT-LST) dell’Inail, rappresenta uno strumento di ausilio alle imprese operanti nell’ambito della costruzione, demolizione, manutenzione ed esercizio di elettrodotti aerei. L’obiettivo è quello di indirizzare le aziende nella stesura di procedure operative che consentano di ridurre il rischio di caduta nei lavori in quota. Lo strumento ha carattere volontario e non si sostituisce a quanto disposto dalla legislazione vigente.


Prodotto: Volume
Edizioni: Inail – 2016

Disponibilità: Consultabile solo in rete (.pdf - 1,03 mb)

Il codice internazionale di etica per gli operatori di medicina del lavoro

a ICOH, International commission on occupational health, ha redatto la terza edizione del "Codice internazionale di etica".

Immagine Il codice internazionale di etica per gli operatori di medicina del lavoro
La presente edizione è la versione in lingua italiana, curata dall'Inail, del testo originale in lingua inglese.
Il Codice è richiamato dall'art. 39 del d.lgs. 81/2008 ed esplicita i principi etici che sono alla base dell’attività professionale del medico competente.

Prodotto: Volume
Edizioni: Inail - settembre 2016
Disponibilità: Si - Consultabile anche in rete(.pdf - 320 kb)

L’infortunio in itinere

Nel pieghevole sono riportate ‘pillole’ informative su un argomento di grande interesse, l’infortunio in itinere.

Immagine L'infortunio in itinere
L’Inail tutela i lavoratori che subiscono un infortunio durante il normale tragitto di andata e ritorno tra l’abitazione e il luogo di lavoro.
L’infortunio presenta alcune peculiari caratteristiche di cui non sempre si è al corrente e che si è cercato qui di evidenziare per un primo approfondito contatto informativo.



Prodotto: Pieghevole
Edizioni: Inail – 2016
Disponibilità: Consultabile solo in rete(.pdf - 1,41 mb)

La radiazione solare ultravioletta: un rischio per i lavoratori all’aperto

Nel pieghevole sono riportate ‘pillole’ informative su un rischio di natura professionale per tutti i lavoratori che svolgono la propria attività all’aperto: i raggi solari.

Immagine La radiazione solare ultravioletta: un rischio per i lavoratori all’aperto
La permanenza al sole può provocare danni alla pelle, da un semplice arrossamento a malattie anche molto gravi, a seconda di alcune condizioni necessarie affinché questo si verifichi e del grado di protezione messo in atto.


Prodotto: Pieghevole
Edizioni: Inail – 2016
Disponibilità: Consultabile solo in rete(.pdf - 1,41 mb)

Impianti di protezione contro le scariche atmosferiche - Valutazione del rischio e verifiche

Secondo quanto definito dal Testo Unico sulla Sicurezza del lavoro (artt. 80 e 84 del d.lgs. 81/08), è fatto obbligo al datore di lavoro di provvedere affinché gli edifici, gli impianti, le strutture e le attrezzature siano protetti dagli effetti dei fulmini.

Immagine Impianti di protezione contro le scariche atmosferiche - Valutazione del rischio e verifiche
A tal fine, il datore di lavoro redige un documento di valutazione del rischio fulmini e predispone, se del caso, un impianto di protezione contro le scariche atmosferiche. Ai sensi del d.p.r. 462/01 e della l. 122/2010, all’Inail è assegnato il compito di verifica a campione della prima installazione degli impianti di protezione contro le scariche atmosferiche nei luoghi di lavoro. Pertanto, il prodotto ha l’obiettivo di presentare le attività di controllo svolte dall’Inail e di definire la procedura per la valutazione del rischio di fulminazione di una struttura e le modalità di svolgimento delle verifiche.


Prodotto: Volume
Edizioni: Inail - 2016


Disponibilità: Sì – Consultabile anche in rete(.pdf - 615 kb)


Reti, sinergie, appropriatezza, innovazione: professioni tecniche verso il futuro della salute e sicurezza sul lavoro – Atti del 9° Seminario Contarp

La Contarp - consulenza dell'Inail dedicata all’accertamento del rischio professionale e alla prevenzione – presenta gli atti del 9° seminario, come proprio contributo nel seguire l’evoluzione del mondo del lavoro in tutti i suoi aspetti, attraverso la messa a disposizione di competenze, strumenti, soluzioni tecniche, organizzative e procedurali al passo con l’evoluzione scientifica e tecnologica.

Immagine Reti, sinergie, appropriatezza, innovazione: professioni tecniche verso il futuro della salute e sicurezza sul lavoro – Atti del 9° Seminario Contarp
Prodotto: Volume
Edizioni: Inail – Settembre 2016


Disponibilità: Consultabile solo in rete (.pdf - 7,35 mb)

Lavori in prossimità di linee elettriche aeree - Valutazione del rischio e misure di prevenzione

Secondo quanto definito dal Testo Unico sulla Sicurezza del lavoro (d.lgs. 81/2008 e s.m.i., artt. 83 e 117), è fatto obbligo al datore di lavoro di provvedere affinché i lavori svolti in vicinanza di parti attive (che di solito sono lavori non elettrici) non siano eseguiti a distanze inferiori ai limiti di cui alla Tabella 1 dell’Allegato IX al Testo Unico, salvo disposizioni organizzative e procedurali idonee a proteggere i lavoratori dai conseguenti rischi.

Immagine Lavori in prossimità di linee elettriche aeree - Valutazione del rischio e misure di prevenzione
Spesso in aree di cantiere sono occorsi infortuni gravi o addirittura mortali dovuti al contatto o all’avvicinamento di attrezzature di lavoro o di macchine utensili a linee elettriche aeree. Obiettivo della pubblicazione è fornire uno strumento utile per i RSPP, i RLS e i lavoratori esposti al rischio di contatto o avvicinamento a linee elettriche aeree, per prevenirne gli effetti attraverso una puntuale valutazione e gestione (ad esempio, predisponendo opportune procedure di lavoro ed adottando misure di prevenzione).


Prodotto: Volume
Edizioni: Inail - 2016
Disponibilità: Sì – Consultabile anche in rete(.pdf - 2,15 mb)