LAVORARE ALL’ESTERO: LA SICUREZZA È UNA PRIORITÀ ASSOLUTA

In un mondo sempre più a rischio i pericoli per i lavoratori delle imprese che operano oltreconfine sono in costante aumento

Ecco perché è necessario investire ancora di più in prevenzione e formazione È ormai divenuta una triste abitudine sentire notizie riguardanti lavoratori italiani e non che vengono sequestrati all’estero nelle aree definite “a rischio sicurezza” o “territori ostili”. 

Ovvero tutte quelle zone che, soprattutto dopo le fallimentari primavere arabe, sono divenute dei posti insicuri in cui lavorare e condurre delle attività imprenditoriali. È il caso di paesi tutt’ora in guerra come (Siria, Iraq, Libia e Yemen), attraversati da instabilità negli ultimi anni (Egitto, Tunisia, Algeria, Sudan, Somalia) o in cui si sono registrati cenni di insurrezione (Mauritania, Giordania, Kuwait, Bahrein). Il problema dei lavoratori sequestrati ormai ha raggiunto livelli esponenziali. 

Solo per citare alcuni casi, basti ricordare Sergio Zanotti rapito in Siria nel dicembre scorso, o Danilo Calonego e Bruno Cacace, rapiti insieme al loro collega italo-canadese Frank Boccia la mattina del 19 settembre a Ghat, nel sud della Libia, dove lavoravano per la società Con.I.Cos. Sono stati liberati a inizio novembre 2016 grazie a una brillante operazione dei nostri servizi di intelligence che hanno operato in collaborazione con i servizi di sicurezza libici. Ma a quanto è risultato finora – e sarebbe un fatto grave se fosse confermato dall’esito definitivo delle indagini – la società per cui operavano non aveva comunicato al ministero degli Esteri la loro presenza in Libia.


Da anni è risaputo che chiunque si sposti dall’Italia all’estero deve comunicarlo con anticipo al ministero degli Esteri. Se la destinazione sono Paesi a rischio, è bene che a questa prassi si attengano tanto i comuni cittadini quanto, ancor di più, quelle aziende che inviano a lavorare in questi posti i propri dipendenti o collaboratori. È altrettanto importante consultare siti come www.viaggiaresicuri.it al fine di verificare le condizioni generali e di sicurezza del Paese di destinazione, così come registrarsi al sito www.dovesiamonelmondo.it per permettere alle autorità il monitoraggio dei propri spostamenti e consentire a Farnesina, forze armate e servizi di intelligence di intervenire tempestivamente in caso di sequestro. 

I fattori sensibili 

Prima di fare qualsiasi altra considerazione, è necessaria una panoramica completa su
questo argomento, anzitutto esaminando i fattori di pericolo e di rischio. 

Iniziamo con i fattori di carattere socio-politico. L’atteggiamento delle comunità locali rispetto alla percezione dei lavoratori stranieri può variare molto di Paese in Paese. I lavoratori stranieri possono essere visti come “trafugatori” delle risorse del Paese in cui vanno a operare, oppure come un valido aiuto per il miglioramento delle condizioni di vita in quel Paese. 

Il prevalere di un atteggiamento sull’altro può dipendere dalla situazione politica del momento con tutte le possibili sfumature, comprese due prospettive antitetiche. Talvolta è il governo del Paese in cui si arriva a essere considerato non rappresentativo delle comunità locali. Pertanto, il fatto che autorizzi l’impiego di lavoratori stranieri può giustificare la condotta di azioni dirette contro di essi, visti come uno “strumento” del governo. In questo caso, le ambasciate e i consolati rivestono una funzione insostituibile di informazione e supporto per chiunque arrivi in Paesi in cui vi sono situazioni del genere. Vi sono poi fattori di carattere logistico. 

Non è possibile credere che gli standard di vita di tutti i Paesi in cui si va a operare siano equivalenti ai nostri. Occorre perciò valutare ogni singolo aspetto non dando mai niente per scontato. Per chiarire questo concetto va valutata molto bene l’esposizione sistematica al fattore di rischio “infortunio in itinere” dei lavoratori, derivante dall’utilizzo di veicoli non in condizioni di completa efficienza meccanica, e di conduttori locali non adeguatamente addestrati o in condizioni psico-fisiche alterate. 

A seguire vi sono fattori ambientali che comprendono: quelli derivanti da malattie endemiche (“tipiche” come la malaria o come quelle causate dal contatto con fauna e flora locali); dalle condizioni climatiche (dall’ipotermia in Siberia al colpo di calore nel deserto); dalle attività produttive svolte sia nelle immediate vicinanze del posto di lavoro che in quello di residenza (come ad esempio raffinerie, centrali nucleari, fabbriche con particolari tipologie di rischio anche terroristico); dai fenomeni naturali (monsoni, uragani, tempeste tropicali, terremoti, maremoti); dalle condizioni igienico-sanitarie (comprese le località di residenza dei lavoratori); dalla presenza di potenziali “obiettivi sensibili” di svariata natura e valenza variabile a seconda delle condizioni socio-politiche locali. 

Non da meno sono i fattori religiosi. L’estremismo di origine religiosa rappresenta un concreto rischio per tutti i lavoratori occidentali che operano in aree dove questo fenomeno è radicato oppure è in fase di espansione. In tal caso il pericolo assume specifica rilevanza poiché la percezione cosciente di questa tipologia di rischio non è ancora presente tra i locali né, tantomeno, tra i lavoratori. 

Questi fattori si intrecciano con quelli culturali. Il processo di globalizzazione mondiale non ha necessariamente standardizzato le culture in molti dei Paesi in cui i lavoratori possono operare, per cui il modo di porsi nei confronti dei locali da parte dei lavoratori può determinare situazioni d’imbarazzo che, nel migliore dei casi, potrebbero sfociare in situazione di tensione, in quanto offensive degli usi e abitudini degli abitanti locali. 

Questa può essere la prima frattura in cui altri fattori di rischio possono determinare la nascita e la diffusione di sentimenti ostili, tali da indurre azioni dirette di varia natura contro i lavoratori da parte dei locali. Inoltre, la presenza di organizzazioni criminali costituisce una seria minaccia per i lavoratori, sia perché può impattare sullo svolgimento delle attività lavorative sia perché potrebbe indurre all’adozione di un comportamento non conforme alle leggi locali che spesso prevedono l’erogazione di pene molto severe in penitenziari locali. I pericoli derivanti dalla delinquenza comune non devono essere sottovalutati. 

Non si tratta solo del rischio di subire un furto, perché a volte il livello di violenza a essi potenzialmente correlato può trasformare un semplice furto in una rapina con conseguenze estreme per la vittima. 

L’importanza di prevenzione e informazione 

È pertanto di vitale importanza che ogni azienda conosca bene l’area in cui manderà a operare i proprio dipendenti. 

A tal fine è necessario: - predisporre attività di indagine per acquisire conoscenze ed esperienze sulle modalità di svolgimento delle attività lavorative in sicurezza; - formare il personale e predisporre visite mediche da parte del medico competente i lavoratori prima della trasferta; - organizzare la security e la necessaria logistica nel Paese in cui si andrà a operare e monitorare e supervisionare continuamente lavoratori in trasferta; - predisporre una scorta armata per i trasferimenti nei luoghi dove opereranno i dipendenti; - dove possibile, costituire un team competente in crisis management e sviluppare un business continuity plan per poter gestire eventuali situazioni d’emergenza. 

Solo in questo modo le aziende possono iniziare a percepire concretamente gli specifici e generici fattori di rischio dell’area estera dove operano i loro dipendenti. Tutto ciò dimostra che non bisogna mai sottovalutare i rischi soprattutto perché, specie in alcuni Paesi stranieri, basta veramente poco per subire disagi facilmente evitabili con un minimo di organizzazione, programmazione e attenzione. 

Cosi come, per lunghi periodo di trasferta, è importante la formazione dei dipendenti rispetto a tutti i rischi e pericoli correlati o meno alla mansione che andranno a svolgere all’estero. Solo così le aziende potranno garantire la loro salvaguardia e tutela. 

Le domande da porsi 

Altre problematiche da valutare sono connesse agli standard dei servizi del Paese in cui si va a operare: trasporti stradali, servizi di soccorso medico di emergenza, trasporto aereo interno, caratteristiche degli edifici in cui il personale viene alloggiato. Porsi degli interrogativi al riguardo è assolutamente necessario. 

Ad esempio: può sussistere una responsabilità del datore di lavoro per mancata informazione nel caso in cui un lavoratore, inviato in trasferta in India, al momento di transitare in auto su una strada pubblica, sia stato travolto e successivamente aggredito da un elefante selvaggio fuoriuscito improvvisamente dal bosco? Oppure: può sussistere una responsabilità per difetto di organizzazione nel caso in cui il lavoratore, inviato in Giappone, dovesse rimanere ferito nell’incendio dell’hotel dove l’impresa lo aveva alloggiato? E, ancora: può sussistere una responsabilità per difetto di organizzazione nel caso in cui il lavoratore, colpito da malore in Algeria e trasportato presso l’ospedale locale più vicino, non dovesse ricevere un adeguato e tempestivo soccorso medico? Infine, è compito del datore di lavoro prevenire e proteggere il proprio dipendente o collaboratore dall’attività criminale se il lavoratore viene esposto a questa minaccia per cause lavorative? La giurisprudenza ha dato una risposta affermativa a quest’ultima domanda affermando che è compito dell’impresa prevenire e proteggere dai rischi prevedibilmente connessi all’attività lavorativa. 

Ciò vale sia per gli eventi che possono verificarsi in Italia, sia per quelli che, chiaramente, possono avvenire all’estero. Per quanto riguarda un atto criminale subito sul territorio italiano, l’8 aprile del 2013 la Corte di Cassazione con la sentenza n. 8486, relativa a una richiesta di risarcimento presentata da un dipendente al proprio datore di lavoro per essere stato vittima di una rapina, ha stabilito quanto segue: «Fa carico allo stesso imprenditore valutare se l’attività della sua azienda presenti rischi extra-lavorativi di fronte al cui prevedibile verificarsi insorga il suo obbligo di prevenzione».


Ciò vale anche per quanto riguarda un atto criminale subito all’estero. Sempre dalla Corte di Cassazione è arrivata il 22 marzo del 2002 la sentenza n. 4129, relativa a una richiesta di risarcimento presentata da un dipendente al proprio datore di lavoro per essere stato vittima di un rapimento in Somalia. La sentenza recita: «l’obbligo dell’imprenditore di tutelare l’integrità fisiopsichica dei dipendenti impone l’adozione e il mantenimento non solo di misure di tipo igienico, sanitario o antinfortunistico, ma anche di misure atte, secondo le comuni tecniche di sicurezza, a preservare i lavoratori dalla lesione di detta integrità nell’ambiente od in costanza di lavoro in relazione ad attività pur se allo stesso non collegate direttamente come le aggressioni conseguenti all’attività criminosa di terzi». 

Il rischio terrorismo 

A tutto questo oggi si aggiunge l’imperante e continuo rischio del terrorismo globale e la crescente aggressività di nuovi gruppi terroristici che compiono attentati o sequestri di persona a fini economici, anche in aree considerate finora sicure. Ormai le azioni delle formazioni terroristiche non colpiscono solo obiettivi istituzionali ma anche i cosiddetti “soft target”: eventi sportivi, teatri, ristoranti, hotel, club, scuole, centri commerciali e installazioni turistiche, oltre che mezzi di trasporto aerei, marittimi e terrestri, specie dove si registra un’elevata presenza di cittadini stranieri. 

Questi attacchi, seppur effettuati in maggior misura in Paesi e aree in cui si registrano situazioni belliche o notevoli criticità come Siria, Libia, Iraq o Afghanistan, non hanno tuttavia risparmiato capitali europee e di altri Paesi occidentali. Tra i Paesi considerati maggiormente a rischio troviamo: Messico, Colombia, Perù, l’intera area del Maghreb, Mauritania, Mali, Niger, Nigeria, Tunisia, Egitto, Sudan, Sud Sudan, Somalia, Kenya, Repubblica Democratica del Congo, Siria, Iraq, Iran, Afghanistan, Pakistan, Yemen, Thailandia, Filippine. 

Tuttavia, visto il rapido mutamento della mappa dei rischi geopolitici sul pianeta, l’elenco dei Paesi in cui è necessaria un’adeguata cautela di movimento è ben più esteso. Si ritorna pertanto a delle cruciali domande a cui è necessario dare delle risposte. Quanto un imprenditore è disposto a rischiare per il proprio business? Fino a che punto si può rischiare pur di condurre in porto gli affari? E, al contempo, è plausibile che per cedere ai timori di pericoli si blocchi il normale evolversi della crescita economica sia dei Paesi ospitanti che di tanti Paesi i quali, essendo ormai parte a tutti gli effetti del processo di globalizzazione, sono orientati a espandere le proprie aziende e a investire al di fuori dei perimetri nazionali, pena il crollo del loro sviluppo e il rischio della perdita di opportunità e posti di lavoro? 

Conclusioni 

Insomma, da parte di tutti gli attori della vita civile, politica, sociale, economica e produttiva, è vitale e non più procrastinabile far propria una vera cultura della sicurezza, intesa non solo come semplice protezione fisica, logistica e delle risorse tangibili e intangibili, ma come volano e, di conseguenza, consolidamento dell’economic development. Vi è solo una strada da percorrere. Poca demagogia e qualunquismo, a favore di serietà, competenza, prevenzione. Il tutto deve essere coniugato allo studio attento dell’area in cui si va a operare e a una massima attenzione, adottando specifiche misure senza lesinare impegno economico per la protezione e la sicurezza dei lavoratori. 

Fonte: Biagino Costanzo Chief Security Officer di Altran Italy and Altran South East Europe Docente di Scienze criminologiche per la difesa e la sicurezza


Risorse Inserite sul Sito di Testo Unico Sicurezza dot Com

Ultimi Inserimenti sul sito:
modello  INL della Istanza di richiesta per la certificazione di contratti di appalto/subappalto in ambienti confinati
Lavoro agile. Legge 22 maggio 2017, n. 81
Obblighi del datore di lavoro in merito agli indumenti di lavoro dei dipendenti
Dall'alternanza scuola lavoro all'integrazione formativa
Esecuzione in sicurezza dei lavori in copertura 2017 Misure di prevenzione e protezione
Registro di esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni
Manuale 2017 Uil Sull'amianto
elenco materiale aggiornato Suva Ch in Excel
Illustrazioni Tematiche Sicurezza in Edilizia
manuale e checklist Excel MMC SUVA 2017 rischi movimentazione carichi
I ruoli individuati dal T.U. n. 81/2008 e la delega di funzioni in edilizia
Aggiornamento Anas 2017 Listino prezzi di Riferimento
Lavoro in temperature "fredde" e rischi per la salute lavoratori
Seminario Luoghi con pericolo di esplosione
Applicativo Gratuito in Excel e Access agenti chimici pericolosi e agenti cancerogeni e mutageni
Calcolo Stress Lavoro correlato in excel con nuova metodologia Inail 2017
Disturbi muscolo-scheletrici e lavoro
Manuale Asseverazione Fsc Torino 2017
Impianti negli edifici, aggiornata la raccolta dei pareri del MiSE 2017
Indicazioni per la redazione di un documento di valutazione dei rischi in un’ottica di genere
Mini Workshop 2017 sui progetti del Setting Ambienti di Lavoro nel PRP
Controlli AIA. Conoscenza condivisa in un sistema unitario a rete
quaderno-arpae-sugli-indirizzi-del-sistema-nazionale-di-protezione-dellambiente-2017.html
Analisi dei dati MAL.PROF. con l’applicativo “MalprofStat”
Lavorare in salute e sicurezza a ogni età: ricerche e interventi organizzativi
come redigere correttamente la dichiarazione di conformità di un impianto elettrico
Sanzioni da applicare in caso di omessa sorveglianza sanitaria dei lavoratori.
I software gratuiti rischio biomeccanico  Ergonomic Risk Assessment
Aging in Excel
CheckList Ats Bergamo Verifica formazione
Test Excel verifica comprensione e conoscenza della lingua italiana nei percorsi formativi
Impresa familiare, obblighi INAIL
Tutela per studentesse e lavoratrici equiparate durante la gravidanza e la maternità
Prevenzione incendi per la progettazione, costruzione ed esercizio frantoio oleario
Lavoro subordinato anche senza continuità
SINP comunicazione infortunio di almeno 1 giorno
chiarimenti in relazione all’elezione del Rls
software gratuiti rischio biomeccanico  Ergonomic Risk Assessment
Sanzioni da applicare in caso di omessa sorveglianza sanitaria dei lavoratori.
la dichiarazione di conformità di un impianto elettrico
Guida agli Incendi di natura elettrica
Dal CNI le Linee guida 2017 per il coordinatore della sicurezza in fase di progettazione
CheckList Accessori di Sollevamento
sovraccarico biomeccanico degli arti superiori e delle posture di lavoro incongrue
Quiz per il conseguimento del certificato di formazione professionale ADR 2017
Disabilità e situazioni di emergenza
Guida sul tema della salute e della sicurezza per le Associazioni di volontariato
INAIL: Indagine sui modelli partecipativi aziendali e territoriali per la salute e la sicurezza
Nuovi valori limite di esposizione Agenti cancerogeni o mutageni sul lavoro
Guida europea per la prevenzione dei rischi a bordo dei piccoli pescherecci
salute e della sicurezza dei lavoratori nei settori dell’agricoltura,dell’allevamento
Atti gruppo tecnico interregionale per la salute e sicurezza 2017
INAIL:Apparecchi di sollevamento materiali di tipo fisso - Parte I
INAIL:Salute e sicurezza Impianti di climatizzazione
ANMA:Ergonomia e sicurezza sul lavoro per il futuro
INGENIO:Resistenza al fuoco di elementi strutturali in legno
INAIL:tutela della salute e sicurezza dei lavoratori agricoli nelle serre
Tabella Valore Minimo E Massimo Accellerazione Al Suolo Per Comune
adempimenti documentali in materia di scurezza ed igiene del lavoro, previsti nel D.Lgs. 81/08
L’alfabeto della sicurezza nelle scuole
Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per le attivita' scolastiche
Mappa dei rischi nei comuni italiani
La protezione dalle scariche atmosferiche nell’ambito della prevenzione incendi
La tutela dal fumo passivo negli spazi confinati o aperti non regolamentati
Responsabilità sociale delle organizzazioni - Indirizzi applicativi alla UNI ISO 26000
Il Fascicolo Amianto
Vademecum 2017 Uil sul Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza 
Accertamento Alcol e Tossicodipendenza
UNI EN ISO 7010:2017 segnali di sicurezza
Aggiornamento 2017 tabelle tipologiche denunce di malattia professionale iNAIL
INAIL:Sicurezza al passo coi tempi
Utilizzo in siCUrezza del Carrello elevatore
OT/24 2018 Riduzione premio inail in excel
Video per la formazione su malattia professionale e infortunio sul lavoro
Manuale quadri elettrici bassa tensione
sicurezza nella lavorazione del marmo 
Modulistica Pes Pav
Linea Guida Strutture di Protezione Trattori
Piano vigilanza sicurezza vendemmia 2017
Le linee elettriche aeree e interrate: rischi, precauzioni e procedure per i cantieri edili
Qualificazione impresa operante in Ambienti Confinati
Lavoro a turni e salute
Seminario Atmosfere esplosive, valutazione e gestione del rischio
Dal 1° luglio 2017 obbligo defibrillatori per le attività sportive non agonistiche
Pubblicazione della traduzione delle Questions & Answers europee sulla Direttiva 2012/18/UE – Seveso
nuovi voucher 2017 per il lavoro occasionale
Il Regolamento (CE) n. 1907/2006
Le Guide dell'ECHA
linee guida per la manutenzione Macchine
valutazione dei rischi nel comparto industrie estrattive
Sicurezza sul Lavoro all'interno dei Condomini
Tutorial Procedure Standardizzate DVR
Modello editabile  di Libretto personale di radioprotezione
Limiti di esposizione, livelli di azione e obbligo del registro degli esposti
consultabile sul PAF la nuova sessione FAQ rischio da esposizione a CEM
INAIL:Uso eccezionale di attrezzature di sollevamento materiali
Inquinamento Indoor
attenzione alla pelle delle mani Operatori del settore acconciatura
Modifiche 2017 alla normativa in materia di SCIA antincendio
Manuali GHP - buona prassi igienica
Cavi elettrici, dal 1° luglio 2017 obbligo del marchio CE
piano di controllo e manutenzione di un’attrezzatura
Schede  Infor.MO, Approfondimento delle dinamiche, dei fattori di rischio e delle cause
Una nuova versione di valutazione della sicurezza chimica dell'ECHA
CheckList Controllo ASL su Formazione e Attrezzature
materiali informativi in lingua per datori di lavoro e lavoratori Cinesi
Sicurezza Agricoltura e selvicoltura
Linee guida sterilizzazione ambito sanitario
Risposte adattative dei Vigili del Fuoco sottoposti a stress psico-fisico
INAIL:Opuscolo informativo per Lavoratori delle aziende di prima lavorazione del legno
Infortuni in itinere le responsabilità del datore di lavoro
ruolo del RLS Rischi psicosociali
Ambienti Confinati
Valutazione del rischio da ordigni bellici inesplosi
la manutenzione in ambiente ospedaliero
Installazioni fisse antincendio - Sistemi a estinguenti gassosi
direttiva macchine e regolamento prodotti da costruzione
direttiva macchine e regolamento prodotti da costruzione
Nuove regole antincendio 2017 per le autorimesse
Uso in sicurezza degli accessori di sollevamento magnetici
Rapporto sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro
ridurre il numero di incidenti stradali di chi guida per lavoro
Video AAS5 Friuli Occidentale
quando è applicabile il DPR 177/2011
sicurezza delle scaffalature di un magazzino 
D.Lgs 81/2008 Aggiornato Maggio 2017
Ingegneria della Sicurezza Antincendio
Calcolo in excel del rischio sismico delle costruzioni secondo dm 7 marzo 2017
valutazione-dei-rischi-nelle-confezioni-e-pronto-moda.html
Sicurezza e agilità: quale tutela per lo smart worker?
Linee guida per la classificazione delle classi di rischio sismico
Ingegneria Sismica Strutture e Rischio Sismico 
Libretto uso manutenzione immobili
La salute e la sicurezza negli ambienti di studio e ricerca
meccanismi di esodo in caso di emergenza Nell’ambito della prevenzione incendi
INAIL:La contaminazione microbiologica delle superfici negli ambienti lavorativi
Analisi delle cause di rottura di materiali metallici
Contributo del sistema prevenzionistico aziendale all’attività del medico competente
patologie da movimentazione manuale dei carichi
INAIL: uso delle piattaforme di lavoro mobili in elevato nei cantieri temporanei o mobili
Piani di rimozione amianto 2017
differenza tra soggetto delegato e preposto e i residui obblighi datoriali
INAIL:esposizione ad amianto nel comparto rotabili ferroviari
La promozione della salute quando e dove si lavora (WHP)
La salute e la sicurezza sul luogo di lavoro sono affare di tutti
Slides 2017 moduli sicurezza per la formazione del volontariato di Protezione Civile
sistemi di comando delle macchine secondo le norme EN ISO 13849-1 e EN ISO 13849-2
ponteggi metallici fissi di facciata 2017
Prevenzione e gestione dei rischi psicosociali sul lavoro
La manutenzione dei veicoli metro ferroviari
verifiche Impianti elettrici nei locali medici
Riduzione del rischio nelle attività di scavo
Clima e salute un tema del presente e del futuro
introdotto limite a lungo termine per esposizione a Formaldeide
Linee di indirizzo per i lavoratori in autostrada
Manuale dell’Ente Bilanterale Nazionale del Turismo (EBNT)
disciplina dello stress lavoro-correlato per gli esercizi pubblici
Criteri di valutazione del rischio fotobiologico
le approvazioni di progetto degli impianti antincendio 
Sicurezza degli ascensori
Tabella dei contenuti e della durata dei corsi di formazione e aggiornamento in materia di sicurezza
Valutazione dei rischi e caratteristiche soggettive
Cosè la Riunione Periodica prevista all'art.35 del D.Lgs 81/08
Rischio cancerogeno, linee guida  2017 ULSS del Veneto
Responsabilità dell’ingegnere nell’esercizio di una professione
tutela della salute e sicurezza nel settore delle energie rinnovabili
Il metodo Niosh per la valutazione del rischio da movimentazione manuale dei carichi
Responsabilità civili e penali del R.S.P.P
Prestazioni professionali gratuite, il quadro normativo di riferimento
Corso di Radioprotezione e RadioBiologia
Linea guida Cnpi sul Fascicolo del fabbricato
Circolare Inps n. 2/2017 Unità produttiva
Valutazione rischio chimico e nuovi VLEP, la Direttiva europea 2017/164
checklist per il rischio chimico 
Linee guida per la classificazione del rischio sismico -Otto classi di Rischio Sismico, dalla A+ alla G
check list in excel con 160 punti di verifica sugli agenti chimici pericolosi e cancerogeni e mutageni.
Agenti chimici, quarto elenco valori indicativi esposizione professionale
Allergia da animali da laboratorio (LAA)
FAQ del Ministero sulla bonifica amianto negli edifici pubblici FAQ del Ministero
Il Rischio Biologico all’interno dei luoghi di lavoro dovuto ai microorganismi trasportati dall’aria
collana “Il sistema di sorveglianza Infor.MO degli infortuni mortali e gravi
Salute e sicurezza in agricoltura
Revisione 2017 Manuali Haccp
RFId (Radio-Frequency Identification) in applicazioni di sicurezza
Contenitori-distributori mobili carburanti liquidi 9000 lt
Linee di indirizzo Inail in merito alle malattie di origine professionale 
Algoritmo di valutazione del rischio biologico inail
Attività a rischio specifico: istruzioni operative di sicurezza Uni Padova
Salute e Sicurezza nella raccolta differenziata dei rifiuti
La Cartella Sanitaria e di Rischio del Lavoratore
Workshop nazionale  Piani della Prevenzione 
Focus Campi Elettromagnetici
FAQ uso in sicurezza PLE
Salute e sicurezza in ambito marittimo e portuale
I procedimenti Penali per i Tumori Professionali
patentino per l'acquisto e l'impiego dei prodotti fitosanitari
rischi presenti nei centri fitness e nei centri benessere
Prorogati i termini per l'abilitazione all'uso delle macchine agricole

Notizie prevenzione e sicurezza settore Edilizia:

Prezzario Regionale 2017 Friuli Venezia Giulia
Atti Seminario XVI Corso di aggiornamento ECM 
Regolamento recante la disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo
Guida regione Toscana – Il rischio di temperature elevate nei cantieri edili
download dei moduli Modulistica edilizia unificata
Utilizzo come protezione collettiva in sommità
Faq Cantieri Edili
fattori di rischio e le misure preventive per il rischio cadute dall’alto
Palchi per spettacoli ed eventi similari - Leggi, norme e guide. Inail 2017
Come trattare i costi della manodopera e della sicurezza nella contabilità dei lavori pubblici
linee di indirizzo della Regione Lombardia per la sicurezza nei cantieri
L'uso delle piattaforme di lavoro mobili in elevato nei cantieri temporanei o mobili
Prezzari Oneri sicurezza Marche 2017 Excel
ponteggi metallici fissi di facciata
Riduzione rischio nelle attività di scavo
La responsabilità delle figure di cantiere previste dal D. Lgs. 81
Bonifica da ordigni Bellici
Corso Tecnica e Sicurezza dei Cantieri
La sicurezza nei cantieri temporanei o mobili e i contratti pubblici
parametri minimi di sicurezza da adottare per tutto il personale che opera lungo l’autostrada
Fornitura Calcestruzzo preconfezionato in cantiere
esempio di calcolo corrispettivo a base gara per l'affidamento dei contratti pubblici di servizi attinenti all'architettura e all'ingegneria
adempimenti connessi alla gestione della sicurezza tra operatori di gru interferenti.
DUVRI e PSC possono essere compresenti?
Il rischio da sovraccarico biomeccanico in edilizia
Verifiche periodiche delle attrezzature di sollevamento cose e persone
Lavori di costruzione vicino, dentro e sopra l'acqua
Decreto per il calcolo dei corrispettivi professionali
Informazioni importanti sull’Uso e sulla Manutenzione di Funi Metalliche 
soggetti delle stazioni appaltanti
Adempimenti relativi a DVR, DUVRI, PSC e POS
Quando il cantiere deve considerarsi concluso
Manuale per l’autista di autobetoniera e della centrale di betonaggio
Forme associative fra le imprese
Quaderni Sicurezza Cantiere 2016 Inail
Linea guida ATECAP-ANCE con le procedure di sicurezza per la fornitura del calcestruzzo in cantiere
Redazione del POS per la mera fornitura di calcestruzzo
Sicurezza lavori su fune
Le definizioni, la normativa, le autorizzazioni, la documentazione e il PIMUS
Terre e rocce da scavo, il nuovo testo unico
Gli oneri di sicurezza aziendali vanno sempre indicati
Il Ponteggio metallico nei cantieri temporanei e mobili
La gestione degli appalti Il ruolo del Coordinatore per la Sicurezza
Montaggio e manutenzione di impianti solari
Dispositivi di protezione individuale anticaduta
tutela dalle cadute dall'alto
Il progetto sicurezza in edilizia 
Utilizzo dpi 3 categoria per lavori in quota.
Linea guida per lo svolgimento dell'incarico di coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione
Lavori in quota e prevenzione cadute dall'alto
Procedure di controllo per Apparecchi di sollevamento materiali
rischio caduta dalle coperture
Realizzazione di un impianto solare termico su tetto a falde inclinate
Gestione delle opere provvisionali, di protezione (Ponteggi)
Uso delle forche di sollevamento in edilizia
procedure, le istruzioni operative e i moduli del Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro
Adempimenti a cui il datore di lavoro deve ottemperare per la gestione delle attrezzature classificate come SC e SP
Schede per la definizione di piani per i controlli di “apparecchi di sollevamento materiali di tipo trasferibile e relativi accessori di sollevamento
Schede per la definizione di piani per i controlli di “apparecchi di sollevamento materiali di tipo mobile e relativi accessori di sollevamento”
Recinzione di cantiere e protezione di terzi.
Psc Piano sicurezza e coordinamento
Trabattelli classificazione, manutenzione
Calcolo in excel compenso Csp Cse
Modelli Semplificati di Pos, Psc,Pss, Pss e Fascicolo dell'Opera
Guida pratica per lavorare sicuri in cantiere Lavoratori Autonomi
Delega Sicurezza al Capocantiere
Imbracatura di carichi 
Gli obblighi documentali di committenti, imprese e coordinatori
Check List Macchinari di Cantiere
Gru interferenti di proprietà di differenti imprese
Dal Cpt di Torino le schede macchinari e attrezzature e relative check list
Il Lavoratore autonomo in edilizia
Linee Guida Coordinatori sicurezza Cantieri
Uso della ple nei cantieri
Schede Sicurezza Edilizia in word
Risorse e servizi online offerti su Testo Unico Sicurezza dot com:

Tutte le news pubblicate dal 2010 ad oggi
Modelli in word di Documento Valutazione dei Rischi
Modelli in word di Documenti specifici per l'edilizia
Excel a supporto della sicurezza
Modello di Piano Emergenza ed evacuazione in word
Modelli di Duvri in word
Materiale didattico per la formazione
Tutto Excel, calcolo dei rischi specifici
Newsletter Professional
Testo unico sicurezza Aggiornato


Tutto Excel

Valutazioni In Excel rischi specifici Con Relazione Editabile In Word A Corredo.
Richiedendo questo specifico servizio potrai avere i seguenti fogli in excel e relativa relazione introduttiva su cui redarre la valutazione del rischio specifico:
Dettagli...

Tutto Slide

Raccolta di slide in pdf e powerpoint utili per progettare la formazione in materia di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro.

Dettagli...


Iscriversi alla nostra Newsletter professional ti permettera' di ricevere le nostre News periodiche in materia di prevenzione e sicurezza sul lavoro e inoltre potrai accedere alla nostra area di condivisione gratuita riservata agli iscritti dove troverai tantissimo materiale utile alla gestione della tua sicurezza sul lavoro (ATTUALMENTE OLTRE DUE GIGABYTE DI MATERIALE).

Dettagli...