Schede Analisi degli infortuni sul lavoro

“Progetto ATS Brianza Impariamo dagli errori”

L'ATS Brianza ha dato il via al progetto “IMPARIAMO DAGLI ERRORI”dove i tratta  di analisi di alcuni infortuni sul lavoro e come sono avvenuti.

Le schede, prima della loro pubblicazione, sono revisionate e validate da un Gruppo di Lavoro composto da operatori di 3 ATS Lombarde, di Assolombarda ed anche di ESEM-CPT, per i soli infortuni in Edilizia.

Nelle schede è riportato lo stato delle nostre conoscenze sulle dinamiche infortunistiche trattate e le opinioni espresse non vanno intese come posizioni ufficiali dell’Ente di appartenenza. (Possono essere mandati a questa ATS eventuali contributi per migliorare le informazioni delle schede già pubblicate e/o segnalazione di eventuali errori. I contributi saranno oggetto di validazione del G.d.L. ed eventualmente oggetto di revisione delle schede).


Molti fattori negativi intervengono nelle dinamiche degli infortuni:  errata percezione e  valutazione dei rischi, carente formazione, uso improprio delle attrezzature di lavoro, mancanza di chiare  procedure di sicurezza aziendali, ecc. 
 
Questa ATS (ex ASL) è da decenni impegnata sia nell’attuazione del Piano Controlli ma anche nella realizzazione di numerosi Piani Mirati di Prevenzione  e, nello specifico, indagando le dinamiche dei gravi infortuni sul lavoro, crede che il “sapere” che viene da queste indagini deve diventare “linfa” per la prevenzione nel territorio. 
 
Pensiamo sia necessario valorizzare le conoscenze acquisite in centinaia di inchieste infortuni per informare i Datori di Lavoro ed i loro Sistemi di Prevenzione aziendali delle dinamiche e delle cause degli infortuni più significativi e/o ricorrenti e di illustrare le misure di Prevenzione necessarie per evitarli.  Per questo l’ATS della Brianza ha deciso di attivare questa Campagna informativa “Impariamo dagli errori” raccontando, a fini preventivi e nel completo rispetto della Privacy, sul sito web Aziendale alcune dinamiche infortunistiche di casi veri indagati, con la speranza che l’informazione su questi eventi contribuisca a ridurre la possibilità del ripetersi ancora, nei nostri  territori, di infortuni con le stesse dinamiche.  Questa Campagna informativa è svolta in collaborazione con INAIL Monza. 


Materiali e metodi  
 
Il modello di analisi che abbiamo utilizzato, nella realizzazione delle schede di infortunio, è quello multifattoriale a scambio di energia dell'ex "sbagliando si impara"  ed ora denominato Infor.Mo.  adottato dal  Sistema di Sorveglianza nazionale degli infortuni mortali e gravi, al quale contribuiscono le REGIONI e l’INAIL
   

Nella Campagna informativa “Impariamo dagli errori” si è scelto di  semplificare il linguaggio e sono state introdotte le immagini per  renderlo più comprensibile ai non addetti ai lavori, specie ai Datori di Lavoro delle PMI che sono la quota di gran lunga più rilevante dei nostri territori. 
 
In seguito saranno anche trattati i "near miss", specie se si otterrà la collaborazione nel Progetto delle Aziende e delle loro Associazioni.  
 
E’ stata definita una forma grafica di visibilità sul Sito con i blocchi ad apertura multipla, con la possibilità poi di scaricare il PDF completo dell’infortunio di interesse. Due motori aiuteranno nella ricerca dei casi di interesse, e naturalmente saranno più utili quando il database delle schede sarà popolato da molte più schede.   


Auspichiamo una collaborazione con le Aziende ed Associazioni del Territorio che potrebbe essere articolata su questi temi: 
 
1) promozione della Campagna informativa “Impariamo dagli errori”, con iniziative di  
divulgazione dell’iniziativa ai portatori di interesse del territorio; 
2) realizzazione di ulteriori schede di infortunio e anche dei “near miss” (incidenti che 
avrebbero potuto determinare un infortunio); 
3) realizzazione congiunta di corsi tematici gratuiti agli RSPP della Provincia per: 
 l’acquisizione di questo metodo di analisi multifattoriale a scambio di energia denominato Infor.Mo. adottato dal  Sistema di Sorveglianza nazionale degli infortuni mortali e gravi, al quale contribuiscono le REGIONI e l’INAIL  l’utilizzo congiunto dello stesso Format di analisi degli infortuni e dei “near miss” da parte dei Servizi di Prevenzione Aziendali (utile anche per i benefici economici previsti da INAIL con “OT24”) 
 
4) organizzazione congiunta di Seminari tematici per comparto o per rischio, naturalmente quando il Data Base delle Schede infortuni realizzate sarà popolato di un elevato numero di casi da consentire queste estrapolazioni 
 
5)  altre eventuali forme di collaborazione. 
 
 Chi volesse contribuire fattivamente a questo Progetto comunicativo può utilizzare il “MODELLO GUIDATO x la realizzazione di nuove schede di inf” .


Struttura delle schede

Tipo di infortunio
Lavorazione eseguita durante l’infortunio
Descrizione dell’infortunio
Esito del trauma (prognosi e gravità dell’infortunio)
Perchè è avvenuto l’infortunio
Come prevenire l’infortunio
Rappresentazione grafica


Servizi Offerti da Testo Unico Sicurezza dot Com

NewsletterNewsletter Professional
  • Ricevi le nostre news
  • Contenuti gratuiti riservati
  • Nessun Canone Annuale
Tutto ExcelCalcolo rischi specifici in excel
  • Valutazione dei rischi specifici sicurezza sul lavoro in excel
  • e redazione del documento in word.
  •  
Tutto SlideSlide  per la formazione
  • Raccolta di Slides per corsi di formazione sicurezza sul lavoro
D.V.R in WordDocumento valutazione dei rischi
  • Documento Valutazione dei Rischi specifico per settori Ateco editabile in Word

Caduta antennista

Caduta di carico movimentato scorrettamente

Ribaltamento trattore

Pulizia dell’albero di un miscelatore in moto

Ucciso dalla pressa per "cartaccia"

Caduta pezzo dal bancale sulla mano

Amputazione piede con zappatrice

Sversamento detergente caustico

Schiacciato dal terreno alla guida di un escavatore

Caduta nella fossa di impianto betonaggio 

Infortunio mortale per schiacciamento cabina di guida camion  

Caduta dall'alto arrampicandosi su una macchina   

Caduta dall'alto di gravi in raccolta differenziata rifiuti   

Caduta di bancale in magazzino  

Franamento scavo 

Infortunio con macchina confezionatrice alimentare 

Caduta dall'alto nel reparto spedizioni 

Scoppio ruota carrello elevatore 

Investimento stradale trattore con ribaltamento 

investito da fiamme durante la verifica di un distillatore di acetone 

Inciampo in un vano aperto sul tetto e decesso per emorragia 

Amputazione dito con troncatrice per legno 

Durante il disarmo di un cassero da una parete in costruzione