Protocollo Operativo Regione Puglia per regolamentare le riaperture

Ordinanza del Presidente  della  Regione Puglia 17 maggio 2020 n. 237. Riapertura attività corsistiche, parchi divertimento.


LINEE GUIDA PER LA RIAPERTURA
DELLE ATTIVITÀ ECONOMICHE E PRODUTTIVE 
 
SCOPO E PRINCIPI GENERALI
ATTIVITÀ TURISTICHE (STABILIMENTI BALNEARI E SPIAGGE) 
STRUTTURE RICETTIVE ALL’ARIA APERTA 
COMMERCIO AL DETTAGLIO
PARCHI ZOOLOGICI
MUSEI, ARCHIVI E BIBLIOTECHE
PALESTRE
PISCINE
RISTORAZIONE
SERVIZI ALLA PERSONA
STRUTTURE RICETTIVE
UFFICI APERTI AL PUBBLICO
CENTRI PER CORSI E LEZIONI INDIVIDUAL
PARCHI TEMATICI E DI DIVERTIMENTO

O R D I N A N Z A

 Art. 1
Sono   approvate,   ed   immediatamente   applicabili   nell’ambito   dell’intero   territorio
regionale,    le  Linee  guida  regionali  (allegato  1 alla presente ordinanza) contenenti le misure già adottate con le Linee guida regionali di cui all’Ordinanza 17 maggio n.237, debitamente integrate per i settori “Attività turistiche: stabilimenti balneari e spiagge”, “Piscine”, “Strutture ricettive”, “Strutture ricettive all’aria aperta” nonché ulteriori misure di prevenzione e contenimento idonee a consentire la riapertura delle  ulteriori attività di cui al successivo articolo 2.
 
Art.2
 
A decorrere dal 25 maggio 2020, nel rispetto delle indicazioni tecniche operative definite dalle linee guida regionali, allegato 1, è consentita la riapertura delle seguenti attività:
 
- attività di centri per corsi e lezioni individuali privati (a titolo di esempio lingue straniere, musica, fotografia etc);
- attività dei parchi tematici, parchi acquatici, luna-park e attrazioni dello spettacolo viaggiante;

Art. 3
 
A  decorrere  dal  25 maggio 2020 è inoltre consentito, per le attività ancora sospese, l’accesso alle strutture e agli spazi aziendali esclusivamente al personale impegnato in attività di allestimento, manutenzione, ristrutturazione, montaggio, pulizia e sanificazione, nonché  a  operatori economici ai quali sono commissionate tali attività finalizzate alla predisposizione delle misure di prevenzione e contenimento del contagio propedeutiche a successive disposizioni di apertura.
 
Art.4
 
Nel rispetto delle norme di sicurezza relative al contenimento del contagio da Covid-19, nel territorio regionale pugliese, restano consentite:
 
- le attività di pesca nelle acque interne (fiumi, laghi naturali e artificiali) e in mare
(sia da imbarcazione che da terra che subacquea);
- le attività di allenamento e di addestramento di cani e cavalli in maneggi o zone autorizzate per l’addestramento, da parte di proprietari affidatari, allevatori e addestratori;
- la toelettatura animali;
- la ricerca e la raccolta di prodotti spontanei della terra (piante non legnose, frutti, funghi epigei e tartufi).
 
Art. 5
 
Salvo che il fatto costituisca reato, le violazioni della presente ordinanza, sono punite con le  sanzioni  di  cui  all’articolo  2  comma  1 del decreto legge 16 maggio 2020 n. 33 e all’articolo 4, comma 1, del decreto legge 25 marzo 2020 n.19.
 
La presente Ordinanza sarà pubblicata sul BURP, nonché inserita nella Raccolta Ufficiale dei Decreti e delle Ordinanze del Presidente della Giunta Regionale. Viene trasmessa, per gli adempimenti di legge, al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro della Salute, ai Prefetti e ai Sindaci dei Comuni della Puglia.
 
Avverso la presente Ordinanza è ammesso ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale nel termine di sessanta giorni dalla pubblicazione, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato entro il termine di giorni centoventi.


SCARICA L'ORDINANZA REGIONALE

Fonte: Regione Puglia

Valutazione del Rischio Covid-19

VAI ALLA VALUTAZIONE DEL RISCHIO COVID-19 DA ALLEGARE AL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI AZIENDALE