Prezzario Regionale 2022 Lazio

Approvazione della Tariffa dei prezzi, edizione 2022, per le opere pubbliche edili ed impiantistiche del Lazio.

2022

La Tariffa dei prezzi 2022 entra in vigore dal 18/01/2022; da tale data cessa di avere validità la Tariffa dei prezzi 2020, approvata con la Delibera  04/12/2020, n. 955, che resterà in vigore solo per i progetti già approvati, gli appalti in corso o già aggiudicati alla stessa data.


Con il presente aggiornamento della Tariffa sono state inserite voci mancanti e adeguate alle nuove normative alcune di quelle già presenti. Inoltre, alla luce dei consistenti aumenti dei costi di alcuni dei principali materiali da costruzione, sono stati aggiornati i prezzi delle lavorazioni ove presenti detti materiali.


L’Edizione 2022 della TARIFFA PREZZI UFFICIALE PER I LAVORI PUBBLICI della Regione Lazio (Deliberazione della Giunta Regionale 13 gennaio 2022 n. 3 ) è stata aggiornata e revisionata a cura del Ministero Infrastrutture e Mobilità Sostenibile (Provveditorato Interregionale alle OO. PP. per il Lazio, Abruzzo e Sardegna), della Regione Lazio (Direzione Regionale Lavori Pubblici, Stazione Unica Appalti, Risorse Idriche e Difesa del Suolo) e di Roma Capitale (Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana).



Si compone delle seguenti Parti:
Parte A: Opere edili;
Parte B: Opere stradali e infrastrutture a rete;
Parte C: Sistemazione aree a verde e impianti sportivi;
Parte F: Opere idrauliche e marittime;
Parte G: Interventi di piccola manutenzione;
Parte H: Opere di conservazione e restauro;
Parte S: Costi della sicurezza.

Nella Edizione 2022 sono state inserite voci mancanti e adeguate alle nuove normative alcune di quelle già presenti nella edizione 2020. Inoltre, alla luce dei consistenti aumenti dei costi di alcuni dei principali materiali da costruzione, sono stati aggiornati i prezzi delle lavorazioni ove presenti detti materiali.
I capitoli interessati dagli aggiornamenti sono:
A.3.03. Trasporti (conferimento in discarica)
A.5. Pali e diaframmi
A.6. Conglomerati e acciai
A.8. Tetti e manti di copertura
A.9. Opere murarie
A.11. Protezione termica e acustica
A.13. Controsoffitti
A.16.02. Infissi in PVC
A.17. Opere in ferro
A.21. Consolidamenti
B.1. Lavori stradali e infrastrutture
B.2. Acquedotti e fognature
F.1.03.2. Opere marittime (trasporti)
G.1.14. Interventi di piccola manutenzione (conglomerati cementizi)
S. Costi della Sicurezza

SCARICA IL PREZZARIO 2022 (PDF)

SCARICA IL PREZZARIO 2022 (WORD)

SCARICA IL PREZZARIO IN EXCEL

PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA IN WORD COMPLETO DI FASI DI RISCHIO

REALIZZA IL TUO P.O.S IN WORD IN POCHI PASSAGGI E RIUTILIZZALO PER TUTTI I TUOI LAVORI!

PIANO OPERATIVO SICUREZZA

P.O.S (Esempio di Piano operativo di sicurezza editabile in word)l Il POS è il piano operativo di sicurezza che tutte le imprese devono presentare prima di entrare in un cantiere edile, ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni, nuovo Testo unico sicurezza sul lavoro (T.U.S.L.).

Il presente Piano operativo di sicurezza (in sigla POS) costituisce assolvimento all'obbligo, posto in capo ai datori di lavoro delle imprese esecutrici, dell'art. 17 del D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i..

Il POS è conforme a quanto disposto dall'allegato XV del D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i.. Esso contiene la valutazione dei rischi, ai sensi dell'art. 17 del D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i., relativamente ai lavori eseguiti direttamente da questa/e impresa/e e propone le scelte autonome di carattere organizzativo ed esecutivo, in osservanza delle norme in materia di prevenzione infortuni e di tutela della salute dei lavoratori.

Il POS che ne risulta è idoneo ad essere accettato dai coordinatori e dagli organi di controllo.

Il Piano contiene l’individuazione, l’analisi e la valutazione dei rischi e le conseguenti procedure, gli apprestamenti e le attrezzature atti a garantire, per tutta la durata dei lavori, il rispetto delle norme per la prevenzione degli infortuni e la tutela della salute dei lavoratori.

Il piano è costituito da una relazione tecnica e prescrizioni correlate alla complessità dell’opera da realizzare ed alle eventuali fasi critiche del processo di costruzione.

Il Vantaggio di avere tutti i piani di sicurezza, già redatti in word, permette di non dover acquistare costosi software e di poter intervenire da subito e modificare il documento senza alcuna formazione specifica, occorre solo saper lavorare con il programma piu' diffuso e utilizzato al mondo per l'elaborazione di Testi e quindi utilizzato anche dalla vostra segretaria.

ELENCO DEI FILE E SCHEDE DI SICUREZZA PRESENTI

REALIZZA IL TUO P.S.C E FASCICOLO DELL'OPERA IN WORD IN POCHI PASSAGGI DIRETTAMENTE IN WORD 


Il P.S.C può essere utilizzato con poche modifiche da professionisti del settore  semplicemente aggiungendo i dati specifici e aggiungendo/Modificando le varie schede fasi lavorative e attrezzature utilizzando direttamente un word processor, ad esempio word di microsoft office.

Il presente Piano di sicurezza e coordinamento ( PSC) è redatto ai sensi dell'art. 100 , c. 1, del D.Lgs. n. 81/08 in conformità a quanto disposto dall'all XV dello stesso decreto sui contenuti minimi dei piani di sicurezza. 
L'obiettivo primario del PSC è stato quello di valutare tutti i rischi residui della progettazione e di indicare le azioni di prevenzione e protezione ritenute idonee, allo stato attuale, a ridurre i rischi medesimi entro limiti di accettabilità. 




Il piano si compone delle seguenti sezioni principali:

identificazione e descrizione dell'opera

individuazione dei soggetti con compiti di sicurezza

analisi del contesto ed indicazione delle prescrizioni volte a combattere i relativi rischi rilevati;

organizzazione in sicurezza del cantiere, tramite:

relazione sulle prescrizioni organizzative;

lay-out di cantiere; (da inserire a vostra cura)

analisi ed indicazione delle prescrizioni di sicurezza per le fasi lavorative interferenti;
coordinamento dei lavori, tramite:

pianificazione dei lavori (diagramma di GANTT da inserire a vostra cura) secondo logiche produttive ed esigenze di sicurezza durante l'articolazione delle fasi lavorative;

prescrizioni sul coordinamento dei lavori, riportante le misure che rendono compatibili attività altrimenti incompatibili;

stima dei costi della sicurezza;

organizzazione del servizio di pronto soccorso,antincendio ed evacuazione qualora non sia contrattualmente affidata ad una delle imprese e vi sia una gestione comune delle emergenze.

Il piano che ne deriva modificando il nostro Esempio editabile in Word, avvalendosi dei testi predisposti , è perfettamente conforme ai requisiti del nuovo Testo unico.


Gli Esempi di Piano di sicurezza e coordinamento sono dei file editabili in word, che voi potrete completare e modificare a piacimento e riutilizzare in altri appalti futuri, inoltre può essere adattato in ogni sua parte secondo le vostre esigenze e rischi presenti in cantiere .

RICHIEDILO ORA

ELENCO DEI FILE E SCHEDE DI SICUREZZA PRESENTI

ReCaptcha

Questo servizio Google viene utilizzato per proteggere i moduli Web del nostro sito Web e richiesto se si desidera contattarci. Accettandolo, accetti l'informativa sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

Google Analytics

Google Analytics è un servizio utilizzato sul nostro sito Web che tiene traccia, segnala il traffico e misura il modo in cui gli utenti interagiscono con i contenuti del nostro sito Web per consentirci di migliorarlo e fornire servizi migliori.

YouTube

I video integrati forniti da YouTube sono utilizzati sul nostro sito Web. Accettando di guardarli accetti le norme sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

Google Ad

Il nostro sito Web utilizza Google Ads per visualizzare contenuti pubblicitari. Accettandolo, si accetta l'informativa sulla privacy di Google: https://policies.google.com/technologies/ads?hl=it