Piano Strategico Vaccinazione SARS-CoV-2/COVID-19

Piano nazionale vaccini: pubblicato il 24 marzo 2021 in Gazzetta Ufficiale l'aggiornamento

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 24 marzo il decreto del Ministero della Salute con l'aggiornamento del Piano strategico nazionale dei vaccini per la prevenzione delle infezioni da Sars-Cov-2 con le raccomandazioni ad interim sui gruppi target da vaccinare in via prioritaria.
Il provvedimento è composto da due parti. La prima contiene il piano strategico (su cui il Parlamento aveva approvato le relative risoluzioni) adottato con il decreto del Ministero della Salute dello scorso 2 gennaio 2021. La seconda contiene il documento con le raccomandazioni ad interim sui gruppi target da vaccinare in via prioritaria dello scorso 10 marzo 2021 sul quale era già stata resa un'informativa in sede di Conferenza unificata Stato-Regioni.
In quest'ultimo documento si spiega che continueranno prioritariamente le vaccinazioni per gli over 80, il personale della scuola e le Forze dell’Ordine per cui già da settimane sono iniziate le immunizzazioni. Ma a questo punto il piano rispetto alla precedente versione cambia. Vengono infatti identificate 5 nuove categorie prioritarie in base all’età e alla presenza di condizioni patologiche.- Categoria 1. Elevata fragilità (persone estremamente vulnerabili; disabilità grave);- Categoria 2. Persone di età compresa tra 70 e 79 anni;- Categoria 3. Persone di età compresa tra i 60 e i 69 anni; - Categoria 4. Persone con comorbidità di età - Categoria 5. Resto della popolazione di età.
Sono inoltre considerate prioritarie le seguenti categorie, a prescindere dall’ età e dalle condizioni patologiche, quali: Personale docente e non docente, scolastico e universitario, Forze armate, di Polizia e del soccorso pubblico, servizi penitenziari e altre comunità residenziali.
E' inoltre possibile, qualora le dosi di vaccino disponibili lo permettano, vaccinare all'interno dei posti di lavoro, a prescindere dall'età, fatto salvo che la vaccinazione venga realizzata in sede, da parte di sanitari ivi disponibili, al fine di realizzare un notevole guadagno in termini di tempestività, efficacia e livello di adesione.

Fonte: Regioni.it



Disclaimer:Visto il continuo evolversi della normativa e della conoscenza tecnico scientifica le informazioni contenute in questa pagina potrebbero essere state superate da nuove disposizioni normative e conoscenze medico scientifiche.

Valutazione del Rischio Covid-19

VAI ALLA VALUTAZIONE DEL RISCHIO COVID-19 DA ALLEGARE AL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI AZIENDALE