ORGANIZZAZIONE DI EVENTI ALL'APERTO

POSITION PAPER SULLA SITUAZIONE EPIDEMIOLOGICA ATTUALE E SULL'ORGANIZZAZIONE DI EVENTI ALL'APERTO


Sono state pubblicate le raccomandazioni della SItI in vista delle riaperture dei locali pubblici e l’organizzazione di grandi eventi. 

Dalla continua aerazione e finestre aperte nei locali al controllo dei mezzi di trasporto, degli arrivi, degli afflussi e dei deflussi: redatto il Position Paper della Società Italiana di Igiene per un’apertura complessiva con i minimi rischi.

Per approcciare nel modo più sicuro l’attuale contesto pandemico e permettere una ripartenza economica e sociale del Paese occorre continuare a seguire semplici ma importanti regole per scongiurare una risalita del numero dei contagi in tutto il territorio nazionale, sulla base dell’esperienza dell’estate 2020.
In questa ottica, riconoscendo la necessità di una ripresa delle attività commerciali italiane, in
merito alla posticipazione dell’inizio del coprifuoco notturno dalle ore 22 alle ore 23, misura
contenuta nel decreto legge del 18 maggio 2021 n.65, si ritiene fondamentale rimarcare l’importanza del rispetto a livello individuale delle misure non farmacologiche di contenimento pandemico e di diffusione del contagio da SARS-CoV-2, soprattutto quando si è in presenza di persone non appartenenti al proprio stretto nucleo familiare.
Gli spazi esterni generalmente consentono un maggiore distanziamento fisico, che mitiga il rischio di trasmissione tramite droplet; inoltre, negli spazi esterni, la ventilazione dell’aria riduce il rischio di
trasmissione tramite aerosol. In generale, i fattori che più influenzano la trasmissione virale in
luoghi aperti sono la durata e la frequenza di contatti interpersonali, la mancanza di dispositivi di protezione individuale e la presenza di punti di aggregazione al chiuso durante ampi eventi all’aperto.10 Si ritiene corretto incentivare politiche volte a sensibilizzare la popolazione a trascorrere più tempo nei luoghi all’aperto. Sono sicuramente da tenere in considerazione, nelle politiche di riapertura, i benefici psico-fisici che può apportare il trascorrere maggior tempo all’aperto negli agglomerati urbani e non.11

Nonostante esistano dunque evidenze che la trasmissione virale all’aperto sia inferiore rispetto ai luoghi chiusi, il rischio di contagio non può essere azzerato. La Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica sulla base della revisione della letteratura scientifica disponibile, propone ai decisori istituzionali e a tutti gli stakeholder, le seguenti indicazioni riguardanti i comportamenti sociali di ogni cittadino e l’organizzazione e la partecipazione ai grandi eventi.
In allegato al presente documento sono forniti ulteriori evidenze e considerazioni a supporto delle indicazioni.

Indicazioni principali

1) Nell’organizzazione dei grandi eventi considerare attentamente i seguenti fattori
− il numero dei casi di COVID-19 presenti nel territorio dove viene organizzato l’evento;
− i mezzi di trasporto utilizzati per raggiungere l’evento: aerei, autobus, tram, treni rappresentano occasioni dove il rischio di contagio è superiore;
− la sede dell’evento: luoghi chiusi e senza un’adeguata ventilazione dell’aria aumentano il rischio di trasmissione virale rispetto ad eventi organizzati all’aperto; lo stesso rischio aumentato esiste quando sono presenti punti di aggregazione o di ritrovo in spazi chiusi durante eventi all’aperto;
− la durata dell’evento e il numero dei partecipanti in relazione alle dimensioni del luogo in cui è organizzato un evento: eventi che durano di più aumentano il rischio di esposizione al contagio; inoltre, gli spazi dedicati all’evento dovrebbero essere sempre adeguati al mantenimento del distanziamento sociale di almeno due metri tra i partecipanti. 

2) Durante un grande evento si devono sempre fornire:
− igienizzanti a base di soluzioni idro-alcoliche localizzati in punti strategici;
− rilevatori di temperatura corporea all’ingresso;
− schede di partecipazione compilate dai partecipanti con informazioni relative al loro stato di salute, alla loro provenienza e ai mezzi di trasporto utilizzati;
− sufficiente personale per il controllo del comportamento dei partecipanti e del rispetto delle misure di prevenzione dal contagio.


3) Nella riapertura graduale delle scuole − decisione in merito alla quale la SItI concorda − rispettare le misure di distanziamento e di igiene, fondamentali per prevenire il contagio in questo contesto.

4) Intervenire sugli aspetti organizzativi delle attività correlate all’ambito scolastico, potenziando i mezzi di trasporto per il percorso casa-scuola e viceversa e monitorando con personale specifico le occasioni di assembramento in prossimità delle scuole.


5) Evitare l’organizzazione di eventi celebrativi e feste con persone provenienti da nuclei familiari differenti, soprattutto in ambienti chiusi, per la chiusura degli anni scolastici e per lauree e diplomi.

6) Mantenere finestre aperte e areazione diretta in tutti i luoghi chiusi, in particolare uffici, ristoranti, bar e luoghi di aggregazione. 

Fonte:SItI

SCARICA IL POSITION PAPER


Disclaimer:Visto il continuo evolversi della normativa e della conoscenza tecnico scientifica le informazioni contenute in questa pagina potrebbero essere state superate da nuove disposizioni normative e conoscenze medico scientifiche.

ReCaptcha

Questo servizio Google viene utilizzato per proteggere i moduli Web del nostro sito Web e richiesto se si desidera contattarci. Accettandolo, accetti l'informativa sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

Google Analytics

Google Analytics è un servizio utilizzato sul nostro sito Web che tiene traccia, segnala il traffico e misura il modo in cui gli utenti interagiscono con i contenuti del nostro sito Web per consentirci di migliorarlo e fornire servizi migliori.

Facebook

Il nostro sito Web ti consente di apprezzare o condividere i suoi contenuti sul social network Facebook. Attivandolo e utilizzandolo, si accetta l'informativa sulla privacy di Facebook: https://www.facebook.com/policy/cookies/

YouTube

I video integrati forniti da YouTube sono utilizzati sul nostro sito Web. Accettando di guardarli accetti le norme sulla privacy di Google: https://policies.google.com/privacy

Twitter

I tweet integrati e i servizi di condivisione di Twitter sono utilizzati sul nostro sito Web. Accettando e utilizzando questi, si accetta l'informativa sulla privacy di Twitter: https://help.twitter.com/it/rules-and-policies/twitter-cookies

Google Ad

Il nostro sito Web utilizza Google Ads per visualizzare contenuti pubblicitari. Accettandolo, si accetta l'informativa sulla privacy di Google: https://policies.google.com/technologies/ads?hl=it