Integrazione alle procedure 6 luglio 2020 Covid edilizia

PROCEDURE ATTUATIVE DELLE MISURE PER IL CONTRASTO ED IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19
NEGLI AMBIENTI DI LAVORO DEL SETTORE EDILE

Il presente testo risulta da procedure CNCPT integrate con proposte delle associazioni datoriali, delle associazioni sindacali e della presidenza della CNCPT. I testi di riferimento sono:
         Protocollo condiviso dalle Parti Sociali 24 marzo 2020;
         Dpcm 26 aprile 2020;
         Dpcm 17 maggio 2020 allegato 13;
         Proposte associazioni datoriali 14 maggio 2020;
         Indicazioni della Presidenza CNCPT 29 maggio 2020;
         Testo CNCPT 5 giugno;
         Proposte integrazioni ANCE 22 giugno;
         Proposte integrazioni delle associazioni sindacali 26 giugno 2020;

Precisazione sui Rapporti tra committente e impresa esecutrice nella gestione della misurazione della temperatura
Le procedure del 24 marzo u.s. e le proposte di aggiornamento dello stesso non contemplano
una fattispecie che sovente si presenta e cioè la gestione ed adozione delle misure di prevenzione e contenimento del contagio e della misurazione della temperatura da parte di un committente che gestisce direttamente i rapporti con l’impresa esecutrice.
Si  pensi,  a  titolo  esemplificativo, ai  piccoli  lavori  di  ristrutturazione o  risanamento che possono avvenire in un  appartamento dove è possibile la compresenza tra  proprietario (committente) e impresa esecutrice.
Le attuali procedure prevedono, infatti, che i lavoratori delle imprese, prima dell’ingresso in cantiere, si sottopongano alla misurazione della temperatura corporea lasciandone traccia attraverso la compilazione dei moduli 02 o 03. Da nessuna parte, però, è stato previsto che anche il committente sia obbligato a comunicare all’impresa i cui lavoratori accedono al cantiere dello stesso, di essersi sottoposto egli stesso alla misurazione della propria temperatura corporea; ciò, evidentemente non tutela la salute e la sicurezza dei lavoratori che potrebbero, loro malgrado, venire a contatto con soggetti potenzialmente contagiosi.
Si propone, pertanto, che le imprese che accedono ad un cantiere con eventuali interferenze con gli occupanti forniscano al committente un modulo che lo stesso dovrà compilare, in cui dichiarerà di essersi sottoposto alla misurazione della temperatura corporea, di non essere sottoposto alla misura della quarantena ovvero di non essere risultato positivo al COVID-19 e di non aver avuto “contatti stretti” con un soggetto positivo al Covid-19 negli ultimi 14 giorni, nonché di  adottare le misure e i dispositivi di precauzione igienico-sanitarie per contenere il contagio. (vedi Modulo 03 bis allegato). Analoghi obblighi si configurano per prestazioni  lavorative il  cui  committente sia  un  amministratore di  un  condominio  i  cui occupanti potrebbero interferire con i lavoratori impegnati nelle diverse fasi lavorative

SCARICA LA PROCEDURA INTEGRATIVA EDITABILE IN WORD

Fonte:Cncpt

ALLEGATO EDITABILE IN WORD

Il documento proposto diventera' parte integrante del Piano Operativo di sicurezza della impresa, prevede le misure di contrasto alla diffusione del CONTAGIO del nuovo virus COVID-19 nello specifico cantiere edile, dando evidenza di un processo di controllo della applicazione delle misure stesse. Maggiori info