COVID - 19: istruzioni per l'uso delle semimaschere di protezione individuale

Manuale informativo per indossare e igienizzare le semimaschere

Per il personale operativo dei Vigili del fuoco, è stato realizzato il “Manuale informativo per indossare e igienizzare le semimaschere”, che definisce le procedure di:

- controllo semimaschera prima del suo utilizzo e modalità operative indossamento maschera;
- pulizia con filtro inserito e utilizzo dispositivo durante lo stesso turno di servizio;
- bonifica a fine turno del filtro P3 per COVID-19 e pulizia maschera.

Per favorire la corretta esecuzione delle fasi sopra descritte, sono stati realizzati tre tutorial video.






CONTROLLI    SEMIMASCHERA   PRIMA   DEL   SUO    UTILIZZO    E    MODALITÀ  OPE RAT IVE  INDOSSAME NTO  MASCHE RA

 
(Procedura  riportata  nel  video  "  Controlli  semimaschera  prima  del  suo  utilizzo  e  Modalità operative indossamento maschera "
 
     Controlli semimaschera prima del suo utilizzo
 
L'operatore/utilizzatore dovrà effettuare i seguenti controlli sul dispositivo.
 
1.   verificare che il facciale non presenti crepe, tagli o che sia sporco;
2. assicurarsi che la maschera, in particolare il bordo di tenuta, non abbia subito deformazioni. Il materiale dovrà essere ancora flessibile e non rigido;
3.   assicurarsi che le valvole di inalazione non siano deformate e non presentino crepe o tagli;
4.   sollevare le valvole per controllare che la sede di appoggio di queste non sia sporca o crepata;
5.    assicurarsi che la bardatura sia intatta e perfettamente elastica e che le guarnizioni di tenuta siano correttamente posizionate;
6.   verificare che le parti in plastica non presentino rotture o segni di usura;
7.   se necessario rimuovere il coperchio della valvola di esalazione controllando che la valvola stessa e la sua sede non presentino crepe, tagli, deformazioni o che non sia sporca.
     Modalità operative indossamento semimaschera
 
Per non pregiudicare la tenuta della semimaschera indossare il dispositivo cercando di avere il viso sempre rasato e gli eventuali capelli lunghi legati. Il dispositivo, infatti, garantisce la sua tenuta solamente se i bordi aderiscono bene al viso. Se questa aderenza viene a mancare l'azione protettiva del DPI è compromessa perché l'aria contaminata potrebbe penetrare.
 
Per l'indossamento:
1.   tenere con una mano la semimaschera davanti al viso e con l’altra tirare la bardatura sulla parte superiore della testa assicurandosi che non sia arrotolata;
2.   portare la bardatura dietro la nuca, regolare gli elastici superiori fino a quando la semima- schera non aderirà in modo sicuro;
3.   prendere gli elastici inferiori delle due fibbie con entrambi le mani e portarli dietro la nuca
dove verranno agganciati insieme.
 
Se necessario regolare la tensione dei tiranti per raggiungere una tenuta confortevole.

Verificare che il bordo di tenuta che copre mento bocca e naso eserciti una pressione uniforme e la bardatura della maschera non sia tesa in modo eccessivo poiché ciò ne ridurrebbe il comfort e potrebbe anche peggiorarne la tenuta.
Una volta indossata sottoporre sempre la maschera alle seguenti prove.
-    Prova di indossamento. Verificare, muovendo la testa lateralmente e verso l'alto/basso, che la maschera sia stabilmente posizionata sul viso
-    Prova di pressione positiva. Chiudere l'attacco del filtro di espirazione con il palmo della
mano espirando delicatamente. Se il respiratore si gonfia leggermente e non si avvertono perdite d'aria tra il viso ed il bordo di tenuta il dispositivo è stato indossato correttamente.
-    Prova di pressione negativa. Chiudere l'attacco del filtro di inspirazione con il palmo della mano inspirando delicatamente e trattenendo il respiro per qualche secondo. Non deve esse- re avvertita alcuna infiltrazione di aria.
Qualora  si  rilevino  perdite  d'aria  occorre  riposizionare  la  maschera  sul  viso  regolando nuovamente con attenzione la bardatura. Dopo gli eventuali aggiustamenti ripetere la prova di tenuta.
Al termine di queste prove montare il filtro in dotazione togliendo il tappo di protezione avendo cura di non disperderlo in quanto dovrà essere riutilizzato nella fase di svestizione. Verificare che il filtro sia inserito nel suo raccordo a ghiera fino a fine corsa.
Indossare i DPI come di prassi.
 
 PULI ZIA   SEMIMAS CHE RA   CON   FILT RO   INSE RITO   E   UTILIZZO    DISPOS IT IVO  (SE MIMASCHE RA E  FILT RO) DURA NTE  L O  ST ESS O T URNO  DI  S E RVIZIO
 
(Procedura riportata nel video " Pulizia semimaschera con filtro inserito e utilizzo dispositivo
(semimaschera e filtro) durante lo stesso turno di servizio ")
 
     Pulizia semimaschera con filtro inserito e utilizzo dispositivo
 
Al termine di ciascun intervento con utilizzo di semimaschera, l’operatore provvede all’igienizzazione del dispositivo completo di filtro prima della sua rimozione. L’operazione dovrà avvenire indossando guanti di nitrile.
1.  Detergere con cura il corpo maschera e l’involucro esterno del filtro P3 con salviette igie- nizzanti a base alcoolica* (in mancanza di esse si può utilizzare un panno/carta imbevuta di detergente igienizzante) Durante questa operazione di igienizzazione la maschera sarà anco- ra indossata e l'operatore sarà provvisto di guanti che potrà anche rimuovere al termine di questa operazione.
 
2.  Sganciare la fibbia inferiore della maschera (dietro il collo).
 
3.  Posizionare il tappo di protezione sul filtro e impugnando il dispositivo sempre dal filtro, rimuovere il  dispositivo con attenzione sollevandolo ed allontanandolo dal viso.
4.  In caso di uso prolungato con un'altra salvietta sanificare con cura anche la parte interna del- la semimaschera prima di riporla.

5.  Al termine delle operazioni di pulizia la semimaschera completa di filtro avvitato e con coperchi/tappo viene adeguatamente riposta, da parte dell’operatore, per l’eventuale successivo utilizzo nell’ambito dello stesso turno di servizio.
 
Ad ogni buon fine le salviette utilizzate in questa operazione di igienizzazione saranno raccolte all’interno di un contenitore per essere successivamente smaltite come rifiuto biologico.
 
 
 
     Utilizzo Dispositivo (maschera e filtro) durante lo stesso turno di servizio.
 
A differenza della prima vestizione del turno lavorativo, nei successivi interventi le modalità di indossamento della maschera si diversifica nell'operazione di pressione negativa. In particolare:
 
1.   l'operazione di pressione negativa andrà effettuata sfruttando il tappo assemblato sul filtro.
2.   Successivamente a questa prova il tappo rimosso dal filtro dovrà essere igienizzato prima di riporlo nella busta/contenitore.
 
Questa operazione non è stata necessaria al primo utilizzo del dispositivo. Indossati i successivi DPI l'operatore sarà pronto per l'intervento.
 
 
 BONIFIC A    A     FINE     T URNO     DEL     FI LT RO     P3     PE R     C OVID19   E   PULIZI A  SEMIMASCHE RA
 
(Procedura  riportata  nel  video  “Bonifica  a  fine  turno  del  filtro  P3  per  Covid19  e  pulizia semimaschera ")
 
                   Bonifica a fine turno del filtro P3 per Covid19
 
Alla fine del turno di servizio o in caso di esposizione severa, il filtro in dotazione dovrà essere consegnato per la successiva bonifica secondo le seguenti procedure.
 
 
1.   L’utilizzatore della semimaschera, utilizzando guanti di nitrile, svita il filtro P3 con il tappo inserito.
2.   L’utilizzatore si accerta che siano riportate le proprie generalità o altra informazione per l’identificazione in quanto dopo la bonifica il filtro verrà riconsegnato al medesimo operato- re.
3.   Il filtro, riposto all’interno di un contenitore (es. sacchetto), viene consegnato per essere av- viato alla procedura di bonifica.
4.   Qualora il filtro sia giunto al temine dei 5 cicli di bonifica o sia comunque non più riutiliz- zabile, lo stesso viene conferito come rifiuto biologico in un apposito contenitore predispo- sto presso le sedi di servizio.

5.   L’utilizzatore della semimaschera al termine del turno di servizio dovrà annotare su apposita scheda personale la tipologia di esposizione a cui è stato sottoposto il filtro:
A.  esposizione severa, in caso di un contatto ravvicinato e prolungato con soggetti sicuramente positivi;
 
B.  esposizione non severa, negli altri casi.
 
Nel caso A, e cioè se durante l'orario di servizio si è operato in una condizione di conclamata esposizione severa, il filtro non potrà essere riutilizzato nell’ambito dello stesso turno e quindi subito consegnato per le operazioni di bonifica. Nel caso di una esposizione severa, il filtro può essere ancora bonificato per non più di ulteriori tre esposizioni non severe. Sarà cura dell’operatore/utilizzatore del filtro conteggiare il numero e la tipologia di esposizione a cui è stato sottoposto il filtro.
 
 
 
L'operatore prima della consegna per la bonifica deve comunque sempre accertarsi che il filtro:
 
 
 
1.   sia rimasto fisicamente integro dopo il turno di servizio;
 
2.   non siano presenti tracce visibili di depositi organici (muco, saliva, etc.) sulla superficie esterna;
 
3.   non sia intasato da polvere o comunque renda faticosa la respirazione;
 
4.   non abbia subito un numero di cicli di bonifiche in forno, pari a due volte per esposizioni severe e cinque volte per esposizioni non severe;
 
Nel caso che il filtro non risponda a queste verifiche dovrà essere sostituito.
 
 
                   Pulizia maschera ( a cura dello stesso utilizzatore)
 
 
La pulizia delle semimaschere orofacciali EN149 sono riutilizzabili previa pulizia.
 
 
1.   L’ operatore provvede lavaggio della maschera con detergente specifico o sapone neutro e acqua calda per almeno 5 minuti sia esternamente che internamente. Questo tipo di igienizzazione NON DOVRA' mai essere effettuata sul filtro in quanto si compromette il potere filtrante del dispositivo.
 
2.   La  maschera  terminata  questa  igienizzazione  deve  essere  asciugata  in  luogo  ventilato lontano dai raggi diretti del sole e da fonti di calore.
 
3.   La maschera al termine dell'asciugatura deve essere conservata in un contenitore/busta

     Igienizzazione (bonifica) del filtro P3 delle semimaschere
 
La bonifica del filtro avviene all’interno di un forno ad una temperatura di 70°C   +  3 per  30 minuti in aria secca con caratteristiche indicate nelle Linee Guida.
 
Il personale addetto alla bonifica, indossando i guanti in nitrile, esegue la seguente procedura:
 
1.   toglie il tappo del filtro;
 
2.   pulisce  il  tappo  con  una  soluzione  a  base  di  alcool  al  70%,  o  con  altro  detergente disinfettante, e successivamente lo ripone su un piano di lavoro pulito;
 
3.   preriscalda il forno fino a farlo raggiungere la temperatura di 70°C  +  3;
 
4.   raggiunta la temperatura indicata al punto precedente il filtro nel forno;
 
5.   trascorsi i 30 minuti toglie il filtro dal forno e lo copre con il tappo.
 
6.   contrassegna il filtro con la lettera “V” utilizzando un pennarello indelebile o altro sistema di marcatura. Tale operazione è necessaria per avere traccia sullo stesso filtro dei numeri di processi di igienizzazione al quale è stato sottoposto.
 
7.   Ripone il tutto in una busta o contenitore per essere riconsegnato all'utilizzatore;
 
Il filtro non potrà essere ulteriormente bonificato nel caso in cui lo stesso sia stato bonificato a seguito di n. 2  esposizioni severe, oppure a seguito di n. 5 bonifiche (fine turno) per esposizioni non severe, ovvero a n. 1 esposizione severa e n. 3 esposizioni non severe.

Fonte: DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE

SCARICA IL MANUALE INFORMATIVO

Video:Controllo della SemiMaschera

Video: Pulizia della SemiMaschera con filtro inserito

Video: Bonifica a fine turno del filtro f3 usato per Covid-19

Valutazione del Rischio Covid-19

VAI ALLA VALUTAZIONE DEL RISCHIO COVID-19 DA ALLEGARE AL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI AZIENDALE