Tabella manutenzione Impianti elettrici in excel

DESCRIZIONE INTERVENTO FREQUENZA INTERVENTO SU IMPIANTI ELETTRICI

Elenco non esaustivo delle verifiche periodiche da farsi sugli impianti elettrici:


LOCALE CABINA MT/BT
Le operazioni relative alla manutenzione sono state inserite con riferimento alla Norma CEI 0-15 alla quale si rimanda per ulteriori informazioni e per le utili schede di manutenzione riportate nell’Allegato A della stessa Norma.
"CONTROLLO GENERALE E PULIZIA:
- rimuovere gli eventuali materiali in deposito non attinenti agli impianti ed eseguire la pulizia del locale,
- verificare la presenza dei dispositivi di protezione individuali e di estinzione incendi,
- verificare la presenza dei cartelli monitori e della documentazione di impianto." 6 mesi
"CONTROLLO STRUTTURE DI PROTEZIONE:
- eseguire il controllo dello stato di conservazione delle strutture di protezione contro i contatti diretti:reti, cancelli plexliglas, ecc.,
- verificare l’integrità dei dispositivi di blocco che impediscono l’accesso alle parti in tensione: serrature di sicurezza, ecc." 1 anno
"VERIFICA SEZIONATORI, ISOLATORI E SISTEMA DI SBARRE MT
- eseguire la pulizia ed il controllo visivo dell’integrità degli isolatori,
- eseguire il controllo del serraggio dei collegamenti elettrici agli isolatori,
- eliminare le ossidazioni e proteggere i morsetti con opportuno materiale,
- eseguire il controllo dell’efficienza dei leverismi di apertura automatica (comando per intervento fusibili e/o bobina apertura) e delle leve di rinvio a terra dei comandi,
- verificare l’efficacia degli interblocchi meccanici e/o elettrici tra sezionatore di linea e sezionatore di terra." 1 anno
QUADRO MT
CONTROLLO GENERALE
"PULIZIA GENERALE E QUADRO MT
- eseguire la pulizia interna ed esterna con aspirapolvere e/o soffiando aria secca a bassa pressione,
- rimuovere la polvere dalle parti isolanti con stracci ben asciutti" 1 anno
"CONTROLLO GENERALE QUADRO MT
- eseguire il controllo visivo per verificare l’integrità dell’apparecchiatura,
- controllare lo stato di conservazione delle strutture di protezione contro i contatti diretti,
- controllare il serraggio dei bulloni e pulire le connessioni,
- verificare la continuità dei conduttori di terra delle strutture metalliche (quadri, portelle, schermi, e reti di protezione) e delle apparecchiature installate,
- verificare l’efficienza dei dispositivi di blocco (serrature di sicurezza, fine corsa, ecc.) che impediscono l’accesso alle parti in tensione,
- verificare l’efficienza delle resistenze anticondensa e dei termostati,
- verificare l’efficienza dell’illuminazione interna al quadro." 1 anno
CONTROLLO COMPONENTI 1 anno
"INTERRUTTORE E SEZIONATORE MT:
- pulire i poli con stracci asciutti e controllarne visivamente l’integrità,
- per interruttore estraibile: verificare l’integrità delle pinze di potenza, rimuovere le eventuali ossidazioni e perlinature e proteggere con prodotto specifico,
- verificare il serraggio delle connessioni dei circuiti
- verificare l’efficienza dei comandi manuali ed elettrici di apertura e chiusura,
- verificare l’efficienza del circuito di apertura simulando l’intervento delle protezioni,
- verificare l’efficienza dei segnalatori meccanici di posizione,
- verificare l’efficienza delle connessioni a terra del sezionatore di terra,
- richiudere il quadro e verificare l’efficacia dei sistemi di blocco meccanici che devono impedire l’accesso a tutte le parti in tensione." 1 anno
"VERIFICA RELE’ DI PROTEZIONE MT
- per protezioni di massima corrente di tipo diretto:
- controllare visivamente il buono stato di conservazione dell’apparecchiatura,
- verificare i valori di taratura dei parametri elettrici con quelli progettuali,
- simulare l’intervento della protezione agendo meccanicamente sul dispositivo di sgancio dell’interruttore;
- verificare i valori di taratura dei parametri elettrici con quelli previsti nel progetto,
- verificare il corretto intervento delle protezioni di massima corrente e di terra con l’apposito strumento,
- verificare il relè di minima tensione con l’apposito strumento,
- per ulteriori interventi specifici seguire le istruzioni del costruttore,
- prima della messa in tensione verificare che i circuiti amperometrici non siano rimasti aperti." 1 anno
"VERIFICA AUSILIARI ELETTRICI
- verificare il serraggio dei collegamenti elettrici dei circuiti ausiliari,
- controllare l’integrità, la funzionalità e l’efficienza dei commutatori, pulsanti ,lampade, ecc. verificando che vengano abilitati i circuiti previsti dal progetto,
- controllare l’integrità e la funzionalità degli strumenti di misura,
- verificare l’efficienza delle apparecchiature ausiliarie (contattori, relè, ecc.) alimentandole e disalimentandole, ove possibile, o effettuando verifica con strumento,
- lubrificare con prodotto specifico le parti che nel funzionamento sono soggette a movimento (fine corsa, rinvii per manopole)." 1 anno
TRASFORMATORE MT/BT
CONTROLLO GENERALE
"CONTROLLO VISIVO
- eseguire il controllo visivo esterno per verificare l’integrità dell’apparecchiatura, ove accessibili, eseguire il controllo visivo delle condutture di alimentazione." 1 anno
"CONTROLLO VERNICIATURA:
- controllare lo stato di conservazione della verniciatura del cassone, dei radiatori e dei cassonetti ingresso cavi; se si riscontrano segni evidenti di corrosione, programmare un intervento straordinario per la verniciatura parziale o totale." 1 anno
CONTROLLO COMPONENTI TRASFORMATORE 1 anno
"PULIZIA ISOLATORI:
- eseguire la pulizia degli isolatori passanti e dei relativi cassonetti di contenimento controllandone l’integrità, l’assenza di rotture, di incrinature e tracce di scariche superficiali." 1 anno
"CONTROLLO SERRAGGIO CAVI
- controllare il serraggio dei cavi di potenza sui relativi passanti con chiave dinamometrica come da indicazioni del costruttore, eliminare le eventuali ossidazioni dai morsetti di potenza e proteggere gli stessi con prodotto specifico." 1 anno
"CONTROLLO SERRAGGIO BULLONI
- controllare il serraggio dei bulloni, la pulizia delle connessioni, la continuità dei conduttori di messa a terra e sostituire gli eventuali morsetti e conduttori deteriorati." 1 anno
"VARIATORE DI TENSIONE A VUOTO:
- verificare l’efficienza del dispositivo di blocco del comando del variatore di tensione a vuoto." 1 anno
"CASSETTA CONTATTI AUSILIARI
- effettuare la pulizia della cassetta dei circuiti ausiliari e verificare il serraggio dei conduttori." 1 anno
"CONTROLLO LIVELLO DI STATO
- effettuare la pulizia ed il controllo visivo per verificare lo stato di conservazione dell’apparecchiatura e verificare il perfetto serraggio dei conduttori; dopo aver rialimentato i circuiti ausiliari, causare l’intervento dello strumento e verificare l’intervento di allarme." 1 anno
"CONTROLLO TERMOSTATO e RELE’ BUCHHOLZ
- dopo aver rialimentato i circuiti ausiliari, causare l’intervento di allarme e di blocco dello strumento, impostando il set di taratura fino a farlo coincidere con l’indicazione dello strumento stesso, verificare che l’intervento dei vari livelli provochi l’intervento di allarme e/o l’apertura degli interruttori a monte e a valle del trasformatore come previsto nel manuale di istruzioni del costruttore e dopo aver effettuato le verifiche, riportare i set di taratura del termostato ai valori prefissati.
- effettuare la pulizia ed il controllo visivo per verificare lo stato di conservazione dell’apparecchiatura e dopo aver rialimentato i circuiti ausiliari, causare l’intervento di allarme e di blocco dello strumento, agendo sull’apposito pulsante di prova,
- verificare che l’intervento dei vari livelli provochi l’intervento di allarme e/o l’apertura degli interruttori a monte e a valle del trasformatore come previsto nel manuale di istruzione del costruttore." 1 anno
AVANQUADRI - QUADRI GENERALI e QUADRI SECONDARI BT
CONTROLLO GENERALE 1 anno
"CONTROLLO VISIVO:
- eseguire il controllo visivo esterno per verificare l’integrità dell’apparecchiatura,
- ove accessibili, eseguire il controllo visivo delle condutture di alimentazione," 1 anno
"QUADRO:
- eseguire la pulizia interna ed esterna,
- controllare lo stato di conservazione delle strutture di protezione contro i contatti diretti (schermi metallici, plexiglass),
- controllare il serraggio dei bulloni e pulire le connessioni,
- verificare la continuità dei conduttori di messa a terra delle strutture metalliche (quadri, portelle, schermi e reti di protezione) e delle apparecchiature installate,
- sostituire i morsetti ed i conduttori deteriorati,
- verificare l’efficienza dei dispositivi di blocco (serrature di sicurezza, fine corsa, ecc.) che impediscono l’accesso alle parti in tensione,
- verificare l’efficienza delle resistenze anticondensa e dei termostati,
- verificare l’efficienza dell’illuminazione interna al quadro,
- verificare il serraggio delle connessioni di potenza,
- verificare i contatti principali fissi (sul quadro) dell’interruttore estraibile (ove esistente), eliminando con tela smeriglio fine eventuali ossidazioni e perlinature e proteggendo con leggero strato di vaselina neutra,
controllare ed eventualmente sostituire le guarnizioni delle porte. )" 1 anno
"CONTROLLO COMPONENTI - COMPONENTI DI POTENZA:
- eseguire la pulizia dei componenti soffiando aria secca a bassa pressione e usando stracci puliti ed asciutti,
- smontare le camere d’interruzione (ove esistenti), pulirle ed eseguire una verifica visiva dell’integrità; rimontarle perfettamente alloggiate nelle loro sedi.
- controllare lo stato di usura dei contatti fissi, mobili e spegni-arco (ove esistenti), avendo cura di eliminare ossidazioni, bruciature e perlinature usando tela smeriglio fine e antiossidante; in caso di bruciature o perlinature prossime ad uno strato di usura di circa il 50% è consigliata la sostituzione dei contatti fissi e mobili (riferirsi anche al manuale del costruttore),
- verificare che i setti di separazione tra le fasi siano integri e fissati,
- verificare l’efficienza della bobina e il suo ancoraggio e che non presenti segni di surriscaldamento,
- verificare la funzionalità e l’efficienza dei contatti ausiliari e delle bobine,
- controllare lo stato di conservazione dei conduttori elettrici,
- eseguire il serraggio dei morsetti, effettuare qualche manovra e verificare con il tester l’effettivo stato dei circuiti di potenza (aperto/chiuso) e delle bobine (eccitata/diseccitata)" 1 anno
"VERIFICA PROTEZIONI BT
- effettuare il controllo visivo del buono stato di conservazione delle protezioni (fusibili, relè termici, interruttori automatici),
- per i fusibili verificare le caratteristiche elettriche di progetto,
- per i relè verificare le tarature di sovraccarico di progetto,
- per gli interruttori automatici verificare le tarature e le caratteristiche elettriche di progetto,
- per le protezioni di tipo indiretto (ove esistono) verificare il corretto intervento delle protezioni di massima corrente e di terra utilizzando l’apposito strumento,
- prima della messa in tensione verificare che i circuiti amperometrici siano chiusi,
- per i relè e gli interruttori differenziali verificare il corretto intervento utilizzando l’apposito strumento." 1 anno
"VERIFICA AUSILIARI ELETTRICI
- controllare il serraggio dei collegamenti elettrici dei circuiti ausiliari,
- controllare l’integrità degli interruttori verificandone con il tester l’effettiva apertura e chiusura,
- controllare l’integrità, la funzionalità e l’efficienza dei commutatori, pulsanti lampade, ecc. verificando che vengano abilitati i circuiti previsti dal progetto,
- controllare l’integrità e la funzionalità degli strumenti di misura agendo sui commutatori di tensione per voltmetri e sulla variazione di carico per gli amperometri,
- verificare l’efficienza delle apparecchiature ausiliarie alimentandole e disalimentandole, ove possibile, o effettuare la verifica con il tester." 1 anno
QUADRO DI RIFASAMENTO
CONTROLLO GENERALE 1 anno
"CONTROLLO VISIVO
- eseguire il controllo visivo esterno per verificare l’integrità dell’apparecchiatura,
- ove accessibili, eseguire il controllo visivo delle condutture di alimentazione." 1 anno
"QUADRO
- eseguire la pulizia interna ed esterna,
- controllare lo stato di conservazione delle strutture di protezione contro i contatti diretti (schermi metallici, plexiglas),
- controllare il serraggio dei bulloni e pulire le connessioni,
- verificare la continuità dei conduttori di messa a terra delle strutture metalliche (quadri, portelle, schermi e reti di protezione) e delle apparecchiature installate,
- sostituire i morsetti e i conduttori deteriorati,
- verificare l’efficienza dei dispositivi di blocco,
- verificare il serraggio delle connessioni di potenza,
- controllare ed eventualmente sostituire le guarnizioni delle porte"
CONTROLLO COMPONENTI
"COMPONENTI DI POTENZA:
- eseguire la pulizia dei componenti soffiando aria secca a bassa pressione e usando stracci puliti ed asciutti,
- smontare le camere d’interruzione (ove esistenti), pulirle ed eseguire una verifica visiva dell’integrità; rimontarle perfettamente alloggiate nelle loro sedi (riferirsi anche al manuale del costruttore),
- controllare lo stato di usura dei contatti fissi, mobili e spegniarco (ove esistenti), avendo cura di eliminare ossidazioni, bruciature o perlinature
usando tela smeriglio fine e antiossidante; in caso di bruciature o perlinature prossime ad uno stato di usura di circa il 50% è consigliata la sostituzione dei contatti fissi e mobili (riferirsi anche al manuale del costruttore),
- verificare che i setti di separazione tra le fasi siano integri e fissati,
- verificare l’efficienza della bobina e il suo ancoraggio e che non presenti segni di surriscaldamento,
- verificare la funzionalità e l’efficienza dei contatti ausiliari e delle bobine,
- controllare lo stato di conservazione dei conduttori elettrici,
- eseguire il serraggio dei morsetti,
- effettuare qualche manovra e verificare con il tester l’effettivo stato dei circuiti di potenza (aperto/chiuso) e delle bobine (eccitata/diseccitata)." 1 anno
"VERIFICA PROTEZIONI BT:
- effettuare il controllo visivo del buono stato di conservazione delle protezioni (fusibili, relè termici interruttori automatici),
- per i fusibili verificare le caratteristiche elettriche di progetto,
- per i relè verificare le tarature di sovraccarico di progetto,
- per gli interruttori automatici verificare le tarature e le caratteristiche elettriche di progetto,
- per le protezioni di tipo indiretto (ove esistono) verificare il corretto intervento delle protezioni di massima corrente e di terra utilizzando l’apposito strumento,
- prima della messa in tensione verificare che i circuiti amperometrici siano chiusi,
- per i relè e gli interruttori differenziali verificare il corretto intervento utilizzando l’apposito strumento." 1 anno
"CONDENSATORI:
- eseguire il controllo visivo esterno per verificare l’integrità dell’apparecchiatura,
- eliminare la polvere dai condensatori e dalle eventuali resistenze di scarica,
- verificare lo stato dei collegamenti elettrici, degli isolatori e dei morsetti,
- verificare lo stato degli isolatori,
- verificare lo stato dei morsetti,
- verificare il serraggio dei collegamenti,
- proteggere i morsetti con prodotti specifici,
- verificare lo stato delle eventuali cuffie di protezione." 1 anno
"VERIFICA AUSILIARI ELETTRICI:
- controllare il serraggio dei collegamenti elettrici dei circuiti ausiliari,
- posizionare il selettore AUT/MAN in MAN e controllare l’integrità, la funzionalità e l’efficienza degli interruttori di inserimento manuale delle batterie di condensatori, verificando che, agendo su questi, vengano inseriti i gradini previsti,
- verificare le lampade di segnalazione,
- posizionare il selettore AUT/MAN in AUT e verificare l’integrità e l’efficienza della centralina di regolazione agendo sulla variazione di carico,
- verificare che il fattore di potenza rientri nei parametri impostati senza esitazioni e/o pendolazioni,
- verificare l’efficienza delle apparecchiature ausiliarie (es. contattori, relè, ecc.) alimentandole e disalimentandole, ove possibile, o effettuare una verifica strumentale." 1 anno
COMANDI DI EMERGENZA
"CONTROLLO VISIVO:
- eseguire il controllo visivo esterno per verificare l’integrità dell’apparecchiatura e la presenza della cartellonistica,
- ove accessibili, eseguire il controllo visivo delle condutture." 6 mesi
"CONTROLLO GENERALE E PULIZIA:
- eseguire la pulizia interna ed esterna dell’apparecchiatura,
- eseguire la verifica del corretto funzionamento del comando di emergenza controllando che si apra l’interruttore di MT,
- verificare, con l’apposito strumento, l’assenza di tensione,
- ripristinare il comando di emergenza,
- chiudere l’interruttore MT precedentemente aperto." 1 anno
IMPIANTO PRESE DI SERVIZIO
"CONTROLLO VISIVO:
- eseguire il controllo visivo esterno per verificare l’integrità dell’apparecchiatura, ove accessibili, eseguire il controllo visivo delle condutture." 6 mesi
"CONTROLLO GENERALE E PULIZIA:
- eseguire la pulizia interna ed esterna dell’apparecchiatura,
- controllare il serraggio dei collegamenti elettrici e di messa a terra,
- verificare l’efficienza del dispositivo di blocco e/o dell’interruttore,
- verificare lo stato e la taglia dei fusibili, dopo aver chiuso la presa e la relativa cassetta, rialimentare la presa e verificare, con opportuno strumento, la presenza di tensione." 1 anno
IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE NORMALE
"CONTROLLO VISIVO:
- eseguire il controllo visivo esterno per verificare l’integrità dell’apparecchiatura,
- eseguire il controllo visivo dell’efficienza delle lampade,
- sostituendo le lampade guaste o con evidenti segni di invecchiamento,
- ove accessibili, eseguire il controllo visivo delle condutture di alimentazione." 6 mesi
IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE DI SICUREZZA
"INTERVENTO ILLUMINAZIONE DI SICUREZZA:
- provocare la mancanza della tensione di alimentazione normale e verificare l’accensione dell’illuminazione di sicurezza." 6 mesi
"EFFICIENZA LAMPADE:
- eseguire il controllo visivo dell’efficienza delle lampade annotando quelle guaste o mal funzionanti per l’eventuale sostituzione dopo aver verificato anche i gruppi batteria-inverter." 6 mesi
"GRUPPO BATTERIA-INVERTER:
- eseguire la pulizia ed il controllo visivo dello stato di conservazione dei gruppi autonomi di emergenza,
- sostituire le batterie scariche." 6 mesi
"CONTROLLO GENERALE E PULIZIA:
- eseguire il controllo visivo esterno per verificare l’integrità dell’apparecchiatura,
- ove accessibili, eseguire il controllo visivo delle condutture di alimentazione,
- eseguire la pulizia interna ed esterna dell’apparecchiatura,
- sostituire le lampade guaste e quelle con evidenti segni di invecchiamento,
- eseguire il controllo visivo dello stato dei componenti interni all’apparecchio,
- sostituire quelli che presentano evidenti segni di surriscaldamento e/o corrosione,
- controllare il serraggio dei bulloni." 6 mesi
IMPIANTO DI TERRA
"CONTROLLO STATO DI CONSERVAZIONE:
- eseguire il controllo visivo per verificare l’integrità dell’impianto,
- verificare il serraggio delle connessioni nei punti accessibili,
- sostituire i componenti che presentano evidenti segni di ossidazione o corrosione." 1 anno
PROVE E MISURE
"CONTINUITA’ CONDUTTORI DI PROTEZIONE ED EQUIPOTENZIALI:
- eseguire la prova verificando che vi sia continuità fra:
- le masse e la sbarra di terra del quadro secondario,
- le masse estranee e la sbarra di terra del quadro secondario,
- la sbarra di terra del quadro secondario e il quadro a monte,
- il quadro generale e il collettore di terra generale,
- allegare l’esito della verifica." 3 anni
"MISURA RESISTENZA DI ISOLAMENTO:
- la prova intende verificare se l’isolamento dei cavi e delle relative connessioni sia rimasto adeguato nel tempo,
- eseguire la misura della resistenza di isolamento: per i circuiti con tensione nominale fino a 500 V (esclusi SELV o PELV) la resistenza minima di isolamento dovrà risultare non inferiore a 0,5 M?; diversamente l’esito della prova è da considerarsi negativo ed occorre individuare le cause presenti sull’impianto elettrico,
- allegare l’esito della misura" 3 anni
"MISURA IMPEDENZA ANELLO DI GUASTO
- misurare l’impedenza dell’anello di guasto ZS in fondo al circuito, cioè nel punto più lontano dal relativo dispositivo di protezione,
- verificare che sia soddisfatta la relazione ZS-U0/ Ia, dove : U0 = tensione nominale verso terra, in volt
ZS = impedenza totale del circuito di guasto franco a massa, in ohm
Ia = corrente che provoca l’interruzione automatica del dispositivo di protezione entro 5 s per i circuiti che alimentano i quadri elettrici ed entro 0,4 s per gli altri circuiti,
- allegare l’esito della misura." 3 anni
"VERIFICHE PERIODICHE IMPIANTO DI TERRA (ASL o Organismo abilitato)

- per impianti in luoghi M.A.R.C.I. e/o cantieri e/o locali ad uso medico" 2 anni
- per impianti in luoghi a rischio di esplosione 2 anni
- altri 5 anni

TROVI LA TABELLA IN EXCEL NELL'AREA CONDIVISIONE GRATUITA RISERVATA AGLI ISCRITTI DELLA NEWSLETTER PROFESSIONAL

SCOPRI COME ISCRIVERTI E I VANTAGGI

Tutto Excel

Valutazioni In Excel rischi specifici Con Relazione Editabile In Word A Corredo.
Richiedendo questo specifico servizio potrai avere i seguenti fogli in excel e relativa relazione introduttiva su cui redarre la valutazione del rischio specifico:
Dettagli...


Iscriversi alla nostra Newsletter professional ti permettera' di ricevere le nostre News periodiche in materia di prevenzione e sicurezza sul lavoro e inoltre potrai accedere alla nostra area di condivisione gratuita riservata agli iscritti dove troverai tantissimo materiale utile alla gestione della tua sicurezza sul lavoro (ATTUALMENTE OLTRE DUE GIGABYTE DI MATERIALE).

Dettagli...

Sicurezza in Excel

Fogli di calcolo utili alla gestione e valutazione della sicurezza sul lavoro realizzati in formato excel.

Dettagli

tutto dvr


AREA DI CONSULENZA ONLINE "TUTTO DVR"
Il servizio offerto prevede un canone in abbonamento per l'accesso all'area consulenza online D.V.R,nell'arco temporale di 12 mesi dove poter scaricare i modelli di Documenti valutazione dei rischi che metteremo a disposizione.
Non è previsto, al termine dei 12 mesi, alcun rinnovo automatico del servizio

Dettagli...

Calcolo dei rischi specifici in excel

PREZZI IVA COMPRESA.
Valutazioni In Excel Con Relazione Editabile In Word A Corredo:
Richiedendo questo specifico servizio potrai avere i seguenti fogli in excel e relativa relazione introduttiva su cui redarre la valutazione del rischio specifico:

VALUTAZIONE RISCHIO AMIANTO
VALUTAZIONE RISCHIO ATEX GAS
VALUTAZIONE RISCHIO ATEX POLVERI
VALUTAZIONE RISCHIO BIOLOGICO
VALUTAZIONE RISCHIO CANCEROGENO E MUTAGENO
VALUTAZIONE SEMPLIFICATA RISCHIO ELETTRICO
VALUTAZIONE RISCHIO CUTANEO RADIAZIONI SOLARI
VALUTAZIONE RISCHIO OCULARE RADIAZIONI SOLARI
?VALUTAZIONE RISCHIO ERGONOMICO
VALUTAZIONE RISCHIO RAPINA
VALUTAZIONE RISCHIO MICROCLIMA
VALUTAZIONE STRESS LAVORO CORRELATO
VALUTAZIONE RISCHIO POSTAZIONE VIDEOTERMINALI
VALUTAZIONE RISCHIO VIBRAZIONE CORPO INTERO
VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO PER LA SALUTE CON METODOLOGIA MOVARISCH
VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO COMBINATO (SALUTE E SICUREZZA)
RISCHIO AMIANTO IN EXCEL

IN OMAGGIO ( SOLO FOGLI DI LAVORO IN EXCEL):
P.O.S SEMPLIFICATO IN EXCEL
CALCOLO RISCHIO POSTURALE CON METODOLOGIA RULA IN EXCEL
SCHEDE FASI LAVORATIVE CREATOR IN EXCEL
VALUTAZIONE RISCHI IN PRESENZA DI AMIANTO MEDODOLOGIA VERSAR
RILEVAZIONE INFORTUNI E NEARMISS IN EXCEL
VALUTAZIONE DELLO STATO DI CONSERVAZIONE COPERTURE IN CEMENTO AMIANTO IN EXCEL
TESSERINI DIPENDENTI EDILI IN EXCEL
CRONOPROGRAMMA GANTT IN EXCEL
DVR STANDARDIZZATO IN EXCEL FATTURA CON DATABASE CLIENTI E ARTICOLI IN EXCEL (NORMALE+REGIME FORFETTARIO+RITENUTA ACCONTO)
GESTIONE CONSEGNA DPI AI DIPENDENTI CON STAMPA VERBALE DI CONSEGNA IN EXCEL
SCADENZIARIO PREVENZIONE E SICUREZZA AZIENDALE IN EXCEL
CALCOLO U.L.A IN EXCEL
VERIFICA CONTENUTI MINIMO CASSETTA P. SOCCORSO IN EXCEL
IN OMAGGIO (SOLO FILE IN WORD):
DATABASE MODELLI ATTESTATI FORMATIVI IN WORD (90 FORMAT DI ATTESTATI IN WORD)

Dettagli...