Notifiche SEVESO online: dal 15 Aprile 2016

Operativo dal 15 aprile 2016 il servizio di invio telematico tramite l’applicazione web “SEVESO III.0 - Sistema Comunicazione Notifiche” predisposto da ISPRA ai sensi dell’art.13 comma 5

L’articolo 5, comma 9 del decreto legislativo 26 giugno 2015  n. 105 Attuazione della direttiva 2012/18/UE relativa al controllo del pericolo di incidenti rilevanti connessi con sostanze pericolose, affida all’ISPRA il compito di predisporre, nell’ambito dell'inventario degli stabilimenti suscettibili di causare incidenti rilevanti di cui all’art.5, comma 3, servizi e strumenti  per l’invio telematico da parte dei gestori delle notifiche.

A tale fine ISPRA ha pertanto predisposto, nell’ambito dell’inventario di cui il MATTM mantiene l’indirizzo e il coordinamento, un applicativo web che i gestori potranno utilizzare a partire dal  15 aprile 2016 per trasmettere  le notifiche al MATTM , tramite ISPRA, ed agli altri destinatari previsti dall’articolo 13 del decreto.

E’ previsto un periodo di transizione, fino al 31 maggio 2016 durante il  quale i gestori potranno continuare ad utilizzare la modalità, finora utilizzata di trasmissione della notifiche a tutti i destinatari via posta elettronica certificata firmata digitalmente.

Dal 1 giugno 2016 l’invio sarà possibile solo per via telematica tramite l’applicativo web messo a disposizione da ISPRA all’indirizzo:https://www.rischioindustriale.isprambiente.gov.it/inventario-notifiche/

Nella sezione sono anche riportate, in sintesi, le attività svolte dall’ISPRA/Servizio Rischio Industriale per il controllo dei pericoli di incidente rilevante e documentazione tecnica sull’argomento.

Indicazioni per i gestori fino al 15 aprile 2016
Indicazioni per i gestori dal 15 aprile 2016 al 31 maggio 2016
Indicazioni per i gestori dal 1 giugno 2016
Il nuovo Modulo di Notifica introdotto dal D.lgs n. 105 del 26 giugno 2015
Guida tecnica alla compilazione del Modulo di Notifica
Sistema Tariffario – Notifiche di cui all’articolo 13
Sistema Tariffario – Istruttorie delle proposte di valutazione di cui all’articolo 4
Responsabilità

VAI ALLA PAGINA ISPRA

NEWSLETTER PROFESSIONAL

Scopri cosa offre la nostra Newsletter professional


Iscriversi alla nostra Newsletter professional ti permettera' di ricevere le nostre News periodiche in materia di prevenzione e sicurezza sul lavoro e inoltre potrai accedere alla nostra area di condivisione gratuita riservata agli iscritti dove troverai tantissimo materiale utile alla gestione della tua sicurezza sul lavoro (ATTUALMENTE OLTRE DUE GIGABYTE DI MATERIALE).


Ma non solo! Pagherai l'iscrizione una volta sola e non ti verranno mai richiesti pagamenti per rinnovi annuali.
Fai un piccolo investimento che godrai negli anni avvenire.
Inoltre molto del materiale presente, oltre a quello liberamente fruibile e previsto da terze parti,e' realizzato e messo a disposizione dal Geometra Benni,da oltre venti anni nel settore prevenzione e sicurezza sul lavoro.

Dettagli...

FAQ sulla Direttiva Seveso III


Il documento include le risposte alle domande che sono state messe alla Commissione europea da parte delle autorità nazionali degli Stati membri. Esse riguardano questioni tecniche, sorti per l'attuazione della direttiva 2012/18 / CE (aka direttiva Seveso-III) e dei suoi predecessori.

Le risposte sono il risultato delle discussioni tra i servizi della Commissione europea e dei rappresentanti degli Stati membri del gruppo di esperti Seveso (SEG), e, prima di crearne di quest'ultimo nel 2011, in seno al Comitato di Authorities competente. Esse mirano a facilitare l'applicazione armonizzata in tutta l'Unione europea. Le risposte coprono solo aspetti generali e non affrontare situazioni specifiche dei singoli Stati membri o gli operatori economici.

Va notato che le questioni che sollevano gli aspetti puramente giuridici trovano risposta dai servizi della Commissione senza previa consultazione degli Stati membri. Questi cosiddetti Domande frequenti (FAQ) sono disponibili online.

Le risposte fornite nel documento non rappresentano una posizione ufficiale della Commissione e non possono far valere come tale nel contesto di un procedimento giudiziario. Sentenze definitive riguardanti l'interpretazione della direttiva possono essere effettuate solo da parte della Corte di giustizia europea.



1. INTRODUCTION 
2. ARTICLE 2 – SCOPE 
2.1. General scope questions
2.2. Exclusions from the scope
3. ARTICLE 3 – DEFINITIONS 
3.1. Dangerous substance
4. ARTICLE 7 – NOTIFICATION 
5. ARTICLE 13 – LAND-USE PLANNING
6. ARTICLE 19 – PROHIBITION OF USE 
7. ANNEX I – DANGEROUS SUBSTANCES
7.1. Horizontal issues
7.1.1. Labelling of dangerous substances
7.1.2. Physical state of dangerous substances 
7.1.3. Specific substances
7.2. Issues related to Annex I Part 2 – Named dangerous substances
7.2.1. General questions 
7.2.2. Questions on a specific named substance
7.2.3. Petroleum products & alternative fuels – general questions 
7.2.4. Petroleum products & alternative fuels - mixtures
7.3. Issues related to the notes to Annex I 

7.3.1. Note 2: mixtures
7.3.2. Note 3: 2% rule
7.3.3. Note 4: summation rule 
7.3.4. Note 5: dangerous substances not covered by CLP5
7.3.5. Notes 8-10: explosives 
7.3.6. Notes 13-16: ammonium nitrate
8. ANNEX II – SAFETY REPORT 
9. ANNEX IV – EMERGENCY PLANS

Directive 2012/18/EC (Seveso III) - Questions & Answers (formato PDF, 402 kB).

tutto dvr


AREA DI CONSULENZA ONLINE "TUTTO DVR"
Il servizio offerto prevede un canone in abbonamento per l'accesso all'area consulenza online D.V.R,nell'arco temporale di 12 mesi dove poter scaricare i modelli di Documenti valutazione dei rischi che metteremo a disposizione.
Non è previsto, al termine dei 12 mesi, alcun rinnovo automatico del servizio

Dettagli...