Pubblicate nuove norme CEI in materia di impianti elettrici ed atmosfere esplosive

Nell’ambito degli impianti ed apparecchiature elettriche situate in luoghi con presenza di atmosfere esplosive, il Comitato Tecnico 31 del CEI, competente per quanto riguarda i materiali antideflagranti, ha pubblicato nel mese di dicembre 2014 tre nuove norme:

La norma CEI EN 60079-14 contiene le prescrizioni specifiche per la progettazione, la scelta, l'installazione e la verifica iniziale delle installazioni elettriche allocate in luoghi con presenza di atmosfere esplosive. Tali prescrizioni si applicano solo nel caso di uso delle apparecchiature in condizioni atmosferiche standard, così come definito nella norma CEI EN 60079-0. Nel caso di condizioni atmosferiche diverse possono essere necessarie precauzioni addizionali.

La norma CEI EN 60079-17 è destinata agli utilizzatori e copre gli aspetti direttamente connessi con la verifica e la manutenzione dei soli impianti elettrici situati in luoghi pericolosi, dove il pericolo può essere costituito da gas infiammabili, vapori, nebbie, polveri, fibre o residui volatili di filatura. La presente norma integra le prescrizioni della Norma CEI 64-8.

La norma CEI EN 60079-31 specifica le prescrizioni relative alla progettazione, alla costruzione e alle prove delle apparecchiature elettriche protette mediante custodie e con limitazione della temperatura superficiale, destinate ad essere utilizzate in atmosfera esplosiva per la presenza di polvere combustibile. Le prescrizioni di questa norma integrano e modificano le prescrizioni generali della Norma CEI EN 60079-0.