Modelli applicativi - Linee di Indirizzo SGSL–GATEF

Modelli applicativi - Linee di Indirizzo SGSL–GATEF (gas, acqua, teleriscaldamento, elettricità, servizi funerari): per l’implementazione dei Sistemi di Gestione per la Salute e la Sicurezza nelle Aziende di servizi pubblici locali che operano nei settori Energia Elettrica, Gas, Acqua 

Con Determinazione del Presidente dell’Inail n. 25 del 26 gennaio 2015, sono state approvate le Linee d’Indirizzo per l’implementazione dei Sistemi di gestione per la salute e sicurezza Sgsl-Gatef (Gas, Acqua, Teleriscaldamento, Elettricità, Servizi funerari) nelle aziende di servizi pubblici locali che operano nei settori di distribuzione dei principali servizi (energia elettrica, gas, acqua) e che afferiscono a Federutility, la Federazione delle Imprese Energetiche e Idriche. Alla realizzazione delle Linee d’Indirizzo ha lavorato uno specifico gruppo di lavoro, formato da professionisti dell’Istituto e da rappresentanti della Federazione, secondo quanto previsto dall’accordo quadro siglato nel 2012 fra l’Inail e Federutility.

 

Secondo modelli già positivamente sperimentati in altri contesti produttivi, le Linee d’indirizzo Sgsl-Gatef rappresentano uno strumento concreto messo a disposizione delle aziende per facilitarle nel corretto adempimento di tutti gli obblighi giuridici in materia di salute e sicurezza. Inoltre, esse contribuiscono alla costruzione, su base assolutamente volontaria, di un modello organico di organizzazione e gestione complessiva per far sì che la sicurezza tecnologica, comportamentale ed organizzativa possa concorrere ad una più efficace ed efficiente gestione dei rischi ed al miglioramento continuo delle misure relative alla sicurezza, all’igiene e alla salute negli ambienti di lavoro.

 

Diversi i vantaggi che le aziende che decideranno di implementare un Sistema di Gestione conforme alle Linee d’indirizzo Sgsl-Gatef potranno ricevere. In particolare, esse avranno l’opportunità di puntare ad ottenere una riduzione progressiva di incidenti, infortuni e malattie professionali; di minimizzare i rischi cui possono essere esposti lavoratori o terzi presenti in azienda; di contribuire a migliorare la salute e la sicurezza sul Lavoro; di ridurre il rapporto costi/benefici degli interventi di prevenzione; di migliorare l’immagine aziendale e, last but not least, di aumentare l’efficienza e le prestazioni delle aziende.

 
Linee di indirizzo Sgsl-Gatef (.pdf - 835 kb)

fonte: Inail