Linee Guida per la Prevenzione ed il Controllo della Legionellosi

Approvato in Conferenza Stato-Regioni, nella seduta del 7 maggio 2015, il documento intende riunire, aggiornare e integrare tutte le indicazioni riportate nelle precedenti linee guida nazionali e normative: ‘Linee guida per la prevenzione ed il controllo della legionellosi’, pubblicate in G.U. del 5 maggio 2000; “Linee guida recanti indicazioni sulla legionellosi per i gestori di strutture turistico-recettive e termali” e “Linee guida recanti indicazioni ai laboratori con attività di diagnosi microbiologica e controllo ambientale della legionellosi” (G.U. n 28 del 4 Febbraio 2005 e G.U. n 29 del 5 Febbraio 2005).

Le linee guida sono state aggiornate alla luce delle nuove conoscenze scientifiche, con l’ausilio tecnico-scientifico dell’Istituto Superiore di Sanità e di figure istituzionali esperte del settore.
Un capitolo è dedicato alla valutazione e gestione del rischio nel settore delle strutture turistico-recettive, stabilimenti termali, strutture sanitarie. Un altro capitolo è dedicato alle professioni associate al rischio legionella: Sanitario, Odontoiatrico, Vigili del fuoco e altri operatori del soccorso pubblico e della difesa civile; Movimentatori di terra, minatori; Lavoratori dell‟industria automobilistica; Personale addetto alle operazioni di manutenzione/pulizia delle torri evaporative e degli impianti di distribuzione /trattamento acqua sanitaria; Addetti alle piattaforme di trivellazione; Addetti agli impianti di depurazione; Addetti alla pulizia di turbine nel settore industriale; Giardinieri;  Personale addetto alla vendita/manutenzione di vasche per idromassaggio; Operatori ecologici durante la pulizia delle strade con acqua a pressione; Lavoratori delle cave di marmo (durante le operazioni di taglio del marmo con acqua); Addetti alla pulizia negli autolavaggi.

DOWNLOAD