Linee di Indirizzo per l’applicazione di un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul lavoro

Modelli applicativi - Linee di Indirizzo per l’applicazione di un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul lavoro per l’Industria chimica 

Con Determinazione del Presidente dell’Inail n. 84 del 24 marzo scorso, sono state approvate le Linee d’Indirizzo per l’applicazione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro per l’industria chimica, alla cui realizzazione ha lavorato un apposito gruppo di lavoro formato da professionisti dell’Istituto e da rappresentanti di Federchimica e delle organizzazioni sindacali dei lavoratori del settore Filctem/Cgil, Femca/Cisl e Uiltec/Uil. Si tratta di una tappa importante nel percorso di collaborazione avviato tra i due enti con l’Accordo Quadro siglato il 24 aprile 2013 allo scopo di consolidare il cammino di fattiva cooperazione consolidatosi negli anni.

Essendo redatte sulla base del nuovo schema di riferimento comune a tutti i sistemi di gestione pubblicati in seno all’ISO, le Linee d’Indirizzo per l’applicazione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro per l’industria chimica consentono di valorizzare al meglio metodologie operative e processi logici e gestionali noti, laddove essi siano già applicati, e di facilitarne l’adozione laddove non ancora in uso. Qualora ne condividano le finalità, le imprese potranno inoltre sviluppare un approccio compatibile con il percorso necessario a conseguire la certificazione secondo lo schema previsto dallo standard Ohsas 18001, adottando un modello organizzativo e gestionale relativo alle responsabilità amministrative degli Enti in accordo ai requisiti previsti dall’art.30 del Testo Unico sulla sicurezza. Un altro dei vantaggi, infine, è rappresentato dalla possibilità di poter estendere agevolmente l’approccio del sistema di gestione della salute e sicurezza a tutte le altre aree della sostenibilità (quali ad esempio ambiente, energia, responsabilità sociale), in coerenza con quanto previsto per il settore della chimica dal Responsible Care, il programma mondiale volontario del settore per lo sviluppo sostenibile.



Linee di Indirizzo per l’applicazione di un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul lavoro per l’Industria chimica 

fonte: Inail

Procedure OHSAS 18001:2007 in word

Il presente manuale definisce le modalità, le responsabilità ed i flussi delle attività per la gestione del sistema integrato qualità, salute e sicurezza dei lavoratori.
Il Manuale è stato redatto in base alle norme di riferimento OHSAS 18001:2007.
L’approccio utilizzato nella descrizione è stato quello di identificare in maniera univoca le varie attività aziendali in processi e attribuire le varie responsabilità aziendali.
Di seguito la correlazione tra i punti delle norme di riferimento e le procedure ed i modelli adottati:
Il Manuale è costituito dalle seguenti sezioni:
Premessa: Sistema di Gestione della salute e sicurezza sul lavoro
Capitolo 1: Requisiti generali
Capitolo 2: Politica di salute e sicurezza
Capitolo 3: Pianificazione
Capitolo 4: Attuazione
Capitolo 5: Controlli
Capitolo 6: Riesame della direzione.L’indice di seguito riportato mostra la correlazione tra i capitoli del Manuale e la norma OHSAS 18001:2007 con il loro ultimo aggiornamento

Lo scopo del presente Manuale è quello di esplicitare e comunicare a tutte le parti interessate le modalità di gestione del Sistema Integrato Sicurezza e Salute dei lavoratori, attraverso disposizioni di carattere organizzativo ed attuativo tramite una serie di documenti quali procedure, specifiche tecniche ed istruzioni di lavoro per quanto riguarda i dettagli operativi e procedurali.
In particolare nel Manuale viene comunicata la “Politica Aziendale” per la Qualità, l’Ambiente, la Salute, la Sicurezza e la Responsabilità Sociale precisando in essa gli obiettivi stabiliti dalla Direzione, che la Società intende perseguire e raggiungere, e le risorse assegnate a tal fine.
Il Manuale rappresenta quindi il documento di riferimento che rende esplicita la volontà dell’azienda di perseguire i seguenti obiettivi:
Eliminare e/o ridurre i rischi per la sicurezza e salute dei lavoratori e delle parti interessate alle attività svolte dall’azienda;
Attuare, implementare e mantenere un Sistema gestione Sicurezza dei lavoratori in un ottica di miglioramento continuo;
Migliorare l’organizzazione aziendale e le prestazioni dell’azienda con riferimento alla politica aziendale, alla norma OHSAS 18001:207 oltre che alle normative vigenti in materia;
Dimostrare alle parti interessate che esiste un sistema in grado di garantire il miglioramento continuo delle prestazioni e rispettoso della tutela della salute e sicurezza dei lavoratori;
Garantire un’efficace prospettiva costi/benefici per raggiungere gli obiettivi di salute e sicurezza.La gestione della salute e della sicurezza sul lavoro (SSL) costituisce parte integrante della gestione generale dell’organizzazione.
L’organizzazione intende volontariamente adottare un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro (denominato SGSL) che integri obiettivi e politiche per la salute e sicurezza nella progettazione e gestione di sistemi di lavoro e di produzione.
Adottando questo SGSL l’associazione si propone di:
· ridurre progressivamente i costi complessivi della SSL compresi quelli derivanti da incidenti, infortuni e malattie correlate al lavoro minimizzando i rischi cui possono essere esposti i dipendenti o i terzi (clienti, fornitori, visitatori, ecc.);
· aumentare la propria efficienza e le proprie prestazioni interne previste dai cicli operativi di erogazione del servizio;
· contribuire a migliorare i livelli di salute e sicurezza sul lavoro e garantire condizioni di sicurezza operativa per il personale dell’associazione;
· migliorare la propria immagine interna e nei confronti dell’ambiente esterno.
Il SGSL definisce le modalità per individuare, all’interno della struttura organizzativa aziendale, le responsabilità, le procedure, i processi e le risorse per realizzare la politica di prevenzione, nel rispetto delle norme di salute e sicurezza previste dal quadro legislativo vigente.
L’ attivazione del SGSL oltre al rispetto delle norme e delle leggi contempla le seguenti azioni specifiche:
· monitoraggio continuo attuato con personale interno;
· monitoraggio e adattamento costante all’evoluzione di leggi, regolamenti e norme di buona tecnica;
· coinvolgimento dei avoratori e dei loro rappresentanti nel sistema di gestione;
· coinvolgimento delle strutture esterne di riferimento e degli enti istituzionali.

Dettagli...