Libreria EU Safety Bookshop

Tutta la libreria Ue sulla sicurezza sul lavoro in lingua Italiana

EU Bookshop è una libreria online, una biblioteca e un archivio di pubblicazioni che risale al 1952. Contiene 110 000 titoli e 235 000 versioni elettroniche corrispondenti (in formato PDF, e book) in oltre 50 lingue, incluse le 24 lingue ufficiali dell'UE.

Le versioni in formato PDF ed e book sono gratuite.

La stragrande maggioranza delle opere contenute nel sito vengono realizzate dalle istituzioni dell'UE, come la Commissione europea, il Parlamento europeo, il Consiglio dell'UE, le agenzie e gli altri organi dell'UE. Alcuni titoli vengono prodotti insieme ad altri editori e/o organizzazioni internazionali. Altri ancora sono scritti da singoli autori, con l'avvallo dell'istituzione con cui collaborano.

Il servizio EU Bookshop è gestito dall'Ufficio delle pubblicazioni dell'Unione europea, con sede a Lussemburgo.

Ai documenti di altre istituzioni, organismi, uffici e agenzie dell'UE si applicano le seguenti regole:

Il download e la riproduzione sono autorizzati, a condizione di citare la fonte.
Le traduzioni di pubblicazioni in lingue diverse da quelle pubblicate sul sito di EU Bookshop sono soggette a un accordo di licenza gratuita.
Se i contenuti delle pubblicazioni di EU Bookshop sono incorporati in opere in vendita (indipendentemente dal tipo di supporto), la persona fisica o giuridica che le pubblica deve informare gli acquirenti, prima della sottoscrizione di un abbonamento o dell'acquisto e a ogni accesso alle opere, che le informazioni tratte dalle pubblicazioni di EU Bookshop possono essere ottenute gratuitamente e in formato elettronico sul sito web di EU Bookshop.

*****

Questi principi generali possono essere soggetti a condizioni eventualmente specificate nei singoli avvisi sui diritti d'autore. Pertanto si consiglia agli utenti di fare riferimento agli avvisi delle singole pubblicazioni.

L'utilizzo di elementi (per es. testo, fotografie, immagini, grafici, ecc.) protetti da diritti di proprietà intellettuale di terzi è subordinato all'autorizzazione preliminare da parte del titolare del copyright.

Tutti i loghi e i marchi commerciali sono esclusi dalle suddette autorizzazioni.

Tutto il materiale e di proprieta':© Unione europea, 2005-2016

Le pubblicazioni sotto riportate sono le principali divulgate in lingua italiana in materia di prevenzione della salute negli ambienti di lavoro dal 2010.

Premio per le buone pratiche nell'ambito della campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri

L’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU‑OSHA) invita a presentare le candidature per la 13a edizione del premio per le buone pratiche nell’ambito della campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri. Il concorso, che si inserisce nel quadro della campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età 2016-2017, si prefigge di assegnare un riconoscimento alle organizzazioni che forniscono un contributo eccezionale e innovativo per la sicurezza e la salute sul lavoro sul tema dell’invecchiamento della forza lavoro

DOWNLOAD

Consigli per gli utilizzatori di sostanze chimiche sul posto di lavoro

Guida breve per gli utilizzatori di sostanze chimiche sul posto di lavoro che illustra come utilizzare al meglio le informazioni di classificazione ed etichettatura ricevute

Le sostanze chimiche sono classificate in base alle loro proprietà pericolose in modo da poter facilmente riconoscere i pericoli ad esse associati. La classificazione mostra, ad esempio, se la sostanza chimica può causare cancro, irritazione oculare, danni all’ambiente, esplosioni e altro ancora. Se si utilizzano sostanze chimiche sul posto di lavoro, è necessario conoscere la classificazione di una sostanza chimica per la valutazione dei rischi e l’identificazione delle misure di controllo. La classificazione spesso aiuta a capire se è necessario applicare altre normative in materia di sostanze chimiche presso il proprio sito

DOWNLOAD

Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età

Promozione di una vita lavorativa sostenibile : guida alla campagna

Il presente opuscolo costituisce la guida principale della campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2016-2017 «Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età», organizzata dall’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA). Il suo obiettivo generale è aiutare i lavoratori, i dirigenti e i datori di lavoro a riconoscere e a gestire le sfide legate all’invecchiamento della forza lavoro, concentrandosi non solo su una fascia di età, ma sui lavoratori di tutte le età. Inoltre, sottolinea l’importanza di utilizzare un approccio che consideri l’intero arco della vita lavorativa. Incoraggiare pratiche di lavoro sane nei giovani lavoratori e sviluppare buone condizioni di lavoro promuovono il lavoro sostenibile nel corso della loro vita lavorativa e garantiscono un invecchiamento sano

DOWNLOAD

Guida alle prescrizioni in materia di informazione e alla valutazione della sicurezza chimica

Parte D Quadro per la valutazione dell’esposizione

Il presente documento d’orientamento stabilisce i principi per l’esecuzione di una valutazione dell’esposizione atta a determinare le condizioni per l’uso sicuro in merito a tutti gli usi di una sostanza registrata ai sensi del regolamento del REACH. Pertanto è concepito per i soggetti tenuti a condurre una valutazione dell’esposizione per le loro sostanze, vale a dire, principalmente i dichiaranti. Il documento copre l’esposizione per l’ambiente, i lavoratori e i consumatori. Informazioni più dettagliate sulle valutazioni dell’esposizione per i gruppi di cui sopra sono consultabili nei documenti orientativi tematici

DOWNLOAD

Guida non vincolante di buone prassi per l’attuazione della direttiva 2013/35/UE relativa ai campi elettromagnetici

Guida per le PMI

La direttiva 2013/35/UE stabilisce le disposizioni minime di sicurezza relative all’esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti dai campi elettromagnetici (CEM). Sono comunque pochi i datori di lavoro che dovranno calcolare o misurare i livelli dei campi elettromagnetici sul proprio luogo di lavoro. Nella maggior parte dei casi il lavoro svolto è di natura tale che il rischio sarà basso e potrà essere verificato in modo abbastanza semplice. La presente guida intende spiegare come le attività che svolgiamo possano essere soggette alla direttiva relativa ai campi elettromagnetici. Essa non è giuridicamente vincolante e non fornisce un’interpretazione di specifiche norme giuridiche che vanno rispettate. Per questo motivo, essa va letta in combinazione con la direttiva relativa ai campi elettromagnetici, la direttiva quadro 89/391/CEE e le leggi nazionali pertinenti. La guida è concepita in modo tale da consentire ai datori di lavoro già conformi alle norme di effettuare un rapido accertamento. Informazioni più dettagliate che riguardano anche la valutazione dell’esposizione e le misure preventive sono contenute nella Guida completa non vincolante di buone prassi per l’attuazione della direttiva 2013/35/UE

DOWNLOAD

Guida non vincolante di buone prassi per l’attuazione della direttiva 2013/35/UE relativa ai campi elettromagnetici

Volume 2 Studi di casi

La direttiva 2013/35/UE stabilisce le disposizioni minime di sicurezza relative all’esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti dai campi elettromagnetici. La presente guida pratica è stata elaborata per aiutare i datori di lavoro, in particolare nelle piccole e medie imprese (PMI), a capire che cosa sia necessario fare per conformarsi alla direttiva, ma può essere utile anche per i lavoratori, i rappresentanti dei lavoratori e le autorità di regolamentazione degli Stati membri. Essa è costituita da due volumi e da una guida specifica per le PMI. Il volume 1 della guida pratica fornisce consigli per l’esecuzione della valutazione del rischio ed altre informazioni sulle opzioni disponibili nel caso in cui i datori di lavoro debbano adottare ulteriori misure di protezione o di prevenzione. Il volume 2 presenta dodici studi di casi che spiegano ai datori di lavoro come effettuare le valutazioni ed illustrano alcune delle misure di prevenzione e di protezione che potrebbero scegliere ed applicare. Gli studi di casi sono presentati nel contesto di luoghi di lavoro comuni, ma sono stati svolti sulla base di situazioni di lavoro reali. La Guida per le PMI offre assistenza per una valutazione iniziale dei rischi derivanti dai campi elettromagnetici sul luogo di lavoro. In base ai suoi risultati, la valutazione aiuta a decidere se è necessario adottare ulteriori misure in conformità alla direttiva relativa ai campi elettromagnetici

DOWNLOAD

Guida non vincolante di buone prassi per l’attuazione della direttiva 2013/35/UE relativa ai campi elettromagnetici

Volume 1 Guida pratica

La direttiva 2013/35/UE stabilisce le disposizioni minime di sicurezza relative all’esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti dai campi elettromagnetici. La presente guida pratica è stata elaborata per aiutare i datori di lavoro, in particolare nelle piccole e medie imprese (PMI), a capire che cosa sia necessario fare per conformarsi alla direttiva, ma può essere utile anche per i lavoratori, i rappresentanti dei lavoratori e le autorità di regolamentazione degli Stati membri. Essa è costituita da due volumi e da una guida specifica per le PMI. Il volume 1 della guida pratica fornisce consigli per l’esecuzione della valutazione del rischio ed altre informazioni sulle opzioni disponibili nel caso in cui i datori di lavoro debbano adottare ulteriori misure di protezione o di prevenzione. Il volume 2 presenta dodici studi di casi che spiegano ai datori di lavoro come effettuare le valutazioni ed illustrano alcune delle misure di prevenzione e di protezione che potrebbero scegliere ed applicare. Gli studi di casi sono presentati nel contesto di luoghi di lavoro comuni, ma sono stati svolti sulla base di situazioni di lavoro reali. La Guida per le PMI offre assistenza per una valutazione iniziale dei rischi derivanti dai campi elettromagnetici sul luogo di lavoro. In base ai suoi risultati, la valutazione aiuta a decidere se è necessario adottare ulteriori misure in conformità alla direttiva relativa ai campi elettromagnetici

DOWNLOAD

Guida non vincolante alle migliori prassi per migliorare l’applicazione delle direttive in materia di protezione della salute e della sicurezza dei lavoratori nei settori dell’agricoltura, dell’allevamento, dell’orticoltura e della silvicoltura

Questa guida non vincolante contiene informazioni ed esempi di buone prassi per l’attuazione delle direttive sulla salute e la sicurezza, oltre ad altri elementi necessari, come spiegazioni ed esempi concreti dei pericoli e dei rischi che si possono incontrare durante tutte le fasi delle attività agricole, orticole e forestali. La guida ha lo scopo di aiutare tutte le parti interessate, in particolare gli agricoltori, i supervisori (soprattutto nelle PMI), i datori di lavoro, i lavoratori e i loro rappresentanti, nonché altri soggetti, ad attuare le direttive e gestire correttamente la prevenzione dei rischi connessi al lavoro. La guida contiene anche un elenco delle diverse direttive dell’UE, riferimenti e fonti bibliografiche, un glossario, un elenco di questioni fondamentali e una lista per argomenti, una tabella con esempi pratici e una tabella generale dei compiti di tutte le parti interessate. Contiene altresì diversi esempi di buone prassi che sono stati selezionati dalle guide esistenti negli Stati membri dell’UE o che sono stati preparati specificamente per questa guida. Questa pubblicazione è disponibile in formato cartaceo in francese, inglese e tedesco e in formato elettronico in tutte le altre lingue ufficiali dell’Unione europea

DOWNLOAD

REACH 2018, invito ad agire

I rappresentanti dei lavoratori nelle società che fabbricano, importano o usano le sostanze chimiche

Il regolamento REACH dispone che le società che fabbricano o importano sostanze chimiche nell'UE, in Islanda, Norvegia o Liechtenstein, in quantità pari o superiori a una tonnellata all'anno, debbano registrare tali sostanze all'ECHA. Se non sono disponibili informazioni sulle proprietà pericolose della sostanza, occorre produrre tali informazioni e aggiornare le schede di dati di sicurezza, se necessario

DOWNLOAD

Seconda indagine europea tra le imprese sui rischi nuovi ed emergenti (ESENER-2)

Sintesi

La seconda indagine dell’EU‑OSHA fra le imprese europee si configura come strumento di ausilio a una più efficace comprensione delle questioni di salute e di sicurezza nei luoghi di lavoro nonché di benessere dei lavoratori. L’indagine fornisce informazioni transnazionali comparabili, rilevanti ai fini dell’elaborazione e dell’attuazione di nuove politiche in questo ambito

DOWNLOAD

Insieme per la prevenzione e la gestione dello stress lavoro-correlato

Invito a presentare candidature, premio europeo per le buone prassi : gestione dello stress e dei rischi psicosociali sul lavoro

L’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) invita a presentare candidature per il dodicesimo Premio europeo per le buone prassi nell’ambito della sicurezza e della salute sul lavoro. Nel quadro della campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2014-2015, i premi saranno conferiti alle società o organizzazioni che abbiano apportato contributi eccezionali e innovativi alla sicurezza e alla salute sul lavoro

DOWNLOAD

Rischi psicosociali in Europa

Diffusione del fenomeno e strategie di prevenzione : sintesi

La presente sintesi è tratta dalla relazione dedicata al tema dei rischi psicosociali sul lavoro,predisposta congiuntamente dall’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) e dalla Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro (Eurofound). Tale sintesi fa riferimento alle attività complementari svolte dalle due agenzie, ciascuna in base al proprio ruolo specifico. Riconoscendo la complessità del rapporto tra salute e lavoro, la relazione presenta informazioni relative alla diffusione dei rischi psicosociali tra i lavoratori e analizza i nessi tra tali rischi e la salute e il benessere. Essa esamina, inoltre, in che misura le imprese intervengono per far fronte ai rischi psicosociali e descrive le iniziative che possono essere adottate a livello aziendale. Riporta, infine, una panoramica delle politiche in atto in sei Stati membri

DOWNLOAD

Insieme per prevenire e gestire lo stress lavoro-correlato

La salute e la sicurezza sul lavoro riguardano tutti. Un bene per te. Un bene per l'azienda

DOWNLOAD

Marcatura CE per i dispositivi di protezione individuale (DPI)

La marcatura CE per apparecchi e sistemi di protezione destinati a essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva

La marcatura CE per gli esplosivi per uso civile

La Direttiva 93/15/CEE si applica agli esplosivi defi niti come “gli esplosivi e gli articoli considerati tali nelle raccomandazioni delle Nazioni Unite relative al trasporto di merci pericolose che rientrano nella Classe 1 di tali raccomandazioni”. La Direttiva non si applica agli esplosivi destinati ad essere utilizzati dalle forze armate o dalla polizia, agli articoli pirotecnici o alle munizioni, ad eccezione delle procedure riguardanti il loro trasferimento sicuro all’interno dell’Unione. L’Allegato I della Direttiva indica i requisiti minimi di sicurezza ai quali è necessario conformarsi per applicare la marcatura CE e per immettere gli esplosivi nel mercato UE

DOWNLOAD

Lavori verdi e sicurezza e salute sul lavoro

Previsione sui rischi nuovi ed emergenti correlati alle nuove tecnologie entro il 2020 : sintesi

DOWNLOAD

Insieme per la prevenzione e la gestione dello stress lavoro-correlato


Insieme per la prevenzione e la gestione dello stress lavoro-correlato

Guida alla campagna : gestione dello stress e dei rischi psicosociali sul lavoro

Il presente opuscolo costituisce la guida principale della campagna 2014-2015 «Insieme per la prevenzione e la gestione dello stress lavoro-correlato», organizzata dall’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA). Il suo obiettivo fondamentale è quello di aiutare i datori di lavoro, i dirigenti, i lavoratori e i rappresentanti dei lavoratori a riconoscere e a gestire lo stress e i rischi psicosociali nel luogo di lavoro

DOWNLOAD

Attenzione ai prodotti chimici

Spiegazione dei pittogrammi di pericolo

I pittogrammi che vengono stampati sulle etichette dei prodotti chimici sono cambiati. Previeni malattie e infortuni sul lavoro imparando qualcosa in più sui nuovi pittogrammi

DOWNLOAD

DOWNLOAD

La partecipazione dei lavoratori nell’ambito della sicurezza e della salute sul lavoro

Una guida pratica

I dipendenti hanno spesso una conoscenza dettagliata del loro lavoro e di come poterlo rendere più sicuro. La presente guida evidenzia come i lavoratori possono usare questa conoscenza per interagire attivamente con la dirigenza al fi ne di migliorare la sicurezza e la salute sul lavoro. Essa mette in evidenza i rispettivi ruoli, responsabilità e obblighi legali dei lavoratori, dei loro rappresentanti e dei datori di lavoro. Fornisce concreti esempi di passi che tutte le parti possono intraprendere per migliorare signifi cativamente la salute e la sicurezza sul lavoro. La presente guida contiene anche un’utile lista di controllo che i lavoratori possono esaminare per assicurarsi di fare tutto il possibile per ridurre i rischi.

DOWNLOAD

Leadership aziendale in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Guida pratica

Luoghi di lavoro sani e sicuri contribuiscono al successo e alla prosperità delle imprese e delle organizzazioni e anche la società in generale può trarne benefi cio. La presente guida fornisce agli imprenditori informazioni pratiche sul modo in cui la salute e la sicurezza possono essere migliorate attraverso una leadership efficace, il coinvolgimento dei lavoratori e una continua attività di valutazione e riesame, rendendo le imprese e le organizzazioni sane e sicure per tutti. Uno strumento di valutazione fornisce un’idea del livello di prevenzione nelle imprese e off re spunti per possibili miglioramenti

DOWNLOAD

Gestione dei rischi per gli autisti addetti al trasporto stradale

Casi di buone pratiche

DOWNLOAD

Manutenzione sicura nell’agricoltura

I lavoratori dell’agricoltura soffrono 1,7 volte il tasso medio di infortuni sul lavoro non letali e tre volte il tasso di infortuni letali, il che rende tale settore particolarmente pericoloso. Oltre ai pericoli e ai rischi presenti nelle aziende agricole, i compiti di manutenzione comportano qualche pericolo specifico. L’attività autonoma e il fatto che l’agricoltura è spesso un’attività familiare, costituiscono un’ulteriore sfida per la salute e la sicurezza sul lavoro nel settore agricolo. Questo factsheet fornisce informazioni concise su come eseguire con sicurezza le mansioni di manutenzione

DOWNLOAD

La legionella e la malattia dei legionari

Politiche e buone pratiche europee

DOWNLOAD

Come scegliere le attrezzature di lavoro più idonee all'esecuzione di lavori temporanei in quota

Guida non vincolante alle buone pratiche per l'attuazione della direttiva 2001/45/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa ai requisiti minimi di sicurezza e di salute per l'uso delle attrezzature di lavoro da parte dei lavoratori durante il lavoro

DOWNLOAD