CORSO DI AGGIORNAMENTO 40 ORE COORDINATORE CANTIERI

Aggiornamento per Coordinatore per la progettazione e l’esecuzione nei cantieri temporanei e mobili (40 ore)

Aggiornamento per Coordinatore per la progettazione e l’esecuzione nei cantieri temporanei e mobili (40 ore)

Obbiettivi formativi

Il corso (con contenuti conformi all’allegato XIV del Nuovo Testo Unico sulla Sicurezza e Salute sul Lavoro n. 81 del 9 aprile 2008 e s.m.isi propone di aggiornare la formazione della figura del Coordinatore per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori (cantieri temporanei e mobili).

A chi è rivolto

Coordinatore per la progettazione e per l’esecuzione delle opere, Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, Lavoratori autonomi, Lavoratori dipendenti, datori di lavoro, professionisti, consulenti sulla sicurezza, dirigenti, ingegneri, architetti, geometri, periti.

Costo: 350/00 (IVA inclusa)

Durata: 40 ore

Programma

Modulo 1 – LEGISLAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO
Introduzione: excursus normativo sul sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori. Riferimenti normativi e sistemi Internazionali. Aggiornamenti normativi. La Responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa. La “Responsabilità Amministrativa” delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di responsabilità giuridica (ex D.Lgs. 231/2001). Il Sistema istituzionale della prevenzione. I soggetti del Sistema di Prevenzione Aziendale secondo il D. Lgs. 81/2008: compiti, obblighi e responsabilità. Sistema di qualificazione delle Imprese.

Modulo 2 – GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA
Organigramma della sicurezza in Cantiere. Gli obblighi e le sanzioni da parte dei committenti, imprese, coordinatori per la sicurezza. Individuazione e valutazione dei rischi: criteri e strumenti. Concetto di valutazione dei rischi e documento di valutazione dei rischi (DVR): contenuti, specificità e metodologie. Modelli di organizzazione e gestione della sicurezza. Obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione. Il Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza (DUVRI). La gestione della documentazione tecnico amministrativa. L’organizzazione della prevenzione incendi, del primo soccorso e della gestione delle emergenze

Modulo 3 – INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI
Principali fattori di rischio e le relative misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione. La sorveglianza sanitaria. Macchinari e attrezzature. Rischio elettrico. Rischio meccanico. Rischio agenti fisici: trattazione dei principali rischi fisici definiti nel D.Lgs. 81/08: rumore, vibrazioni, microclima, illuminazione, campi elettromagnetici, radiazioni, videoterminali. Cenni sulla loro prevenzione, gestione e valutazione. Rischi derivanti da agenti chimici e cancerogeni: definizione, valutazione dei rischi derivanti dalla loro esposizione, gestione e prevenzione del rischio con particolare riferimento ai dispositivi di prevenzione collettiva e individuale da adottare, modalità di effettuazione della valutazione del rischio. Rischio amianto. Rischi derivanti da agenti biologici e mutageni: definizione, valutazione dei rischi derivanti dalla loro esposizione, gestione e prevenzione del rischio con particolare riferimento ai dispositivi di prevenzione collettiva e individuale e alla modalità di effettuazione della valutazione del rischio. Rischi di tipo organizzativo: ambiente di lavoro. Movimentazione manuale e meccanica dei carichi, delle merci. Rischi di tipo psicosociale: stress, gestione dello stress, comunicazione efficace in azienda. Il Rischio Stress lavoro-correlato. Rischi collegabili al genere, all’età e alla provenienza da altri paesi. I DPI (dispositivi di protezione individuale). Rischio derivante da atmosfere esplosive.

Modulo 4 – PONTEGGI E OPERE PROVVISIONALI
Rischi di caduta dall’alto. Ponteggi e opere provvisionali (tecniche e procedure operative nel montaggio, smontaggio e trasformazione dei ponteggi). DPI di III categoria.

Modulo 5 – MACCHINE E ATTREZZATURE. SEGNALETICA STRADALE
Uso di macchine e attrezzature di lavoro. Misure di Prevenzione. I dispositivi di protezione individuali e la segnaletica di sicurezza. Segnaletica stradale.

Modulo 6 – POS, PSC e PSS
L’elaborazione di Piani di Sicurezza e di Coordinamento. Disamina di un piano di sicurezza e un fascicolo alla luce delle modifiche introdotte dal D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. Disamina dei documenti del cantiere soggetti al controllo del Coordinatore.

Modulo 7 – FORMAZIONE E CONSULTAZIONE DEI LAVORATORI
L’informazione, la formazione e l’addestramento. Le tecniche di comunicazione. Il sistema delle relazioni aziendali e delle comunicazioni in azienda. La consultazione e la partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza. Natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

ACCEDIA LL'AREA CORSI

Ma e' Possibile Farlo Online?

Finalmente il jobs act ha espressamente definito che il corso di aggiornamento per coordinatori è possibile farlo in modalita' Fad/E-Learning

La modifica apportata al Dlgs.81 dal Decreto Legislativo 14 settembre 2015, n. 151 e sulle modifiche al decreto 81/2008 in vigore dal 25 settembre 2015. e' la seguente:


«L'allegato XIV è aggiornato con accordo in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano. I corsi di cui all'allegato XIV, solo per il modulo giuridico (28 ore), e i corsi di aggiornamento possono svolgersi in modalità e-learning nel rispetto di quanto previsto dall'allegato I dell'Accordo in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano del 21 dicembre 2011 emanato per la formazione dei lavoratori ai sensi dell'articolo 37, comma 2.»;

ACCEDI ALL'AREA CORSI