CONFERIMENTO INCARICO AL MEDICO COMPETENTE

CONFERIMENTO INCARICO AL MEDICO COMPETENTE

Egr. Medico competente
 
Lavori di _____________________________
 
Secondo le intese intercorse, Le comunichiamo la Sua nomina a "medico competente” ai sensi del D. Lgs. n.81/08 e s.m.i.
A norma dell'art. 25 dello stesso decreto, la Sua attività consisterà nella sorveglianza sanitaria sui nostri dipendenti nei casi previsti dalla normativa in vigore e comprenderà:
-      accertamenti preventivi intesi a constatare l'assenza di controindicazioni al lavoro cui i lavoratori sono destinati ai fini della valutazione della loro idoneità alla mansione specifica;
-      accertamenti periodici per controllare lo stato di salute dei lavoratori ed esprimere il giudizio di idoneità alla mansione specifica.
Gli accertamenti di cui sopra comprendono esami clinici e biologici e indagini diagnostiche mirate al rischio e ritenuti necessari dalla S. V.
Secondo quanto previsto dall'art. 25 del decreto in argomento, inoltre, Ella dovrà:
collaborare con il datore di lavoro, sulla base del a specifica conoscenza dell'organizzazione delle unità produttive e delle situazioni di rischio. alla predisposizione dell'attuazione delle misure per la tutela della salute e dell'integrità psico-fisica dei lavoratori;
nell'ambito degli accertamenti sanitari su indicati. esprimere i giudizi di idoneità alla mansione specifica al lavoro (Le ricordiamo che in caso di un Suo giudizio di inidoneità parziale o temporanea di un lavoratore, Ella dovrà informare per iscritto il datore di lavoro ed il soggetto interessato);
istituire ed aggiornare, sotto la Sua responsabilità, per ogni lavoratore sottoposto a sorveglianza sanitaria una cartella sanitaria e di rischio, da custodire presso il datore di lavoro con salvaguardia del segreto professionale;
fornire informazioni ai lavoratori sul significato degli accertamenti sanitari cui sono sottoposti e nel caso di esposizione ad agenti con effetti a lungo termine, sulla necessità di sottoporsi ad accertamenti sanitari anche dopo la cessazione dell'attività che comporta l'esposizione a tali agenti; fornire altresì. a richiesta, informazioni analoghe ai rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;
informare ogni lavoratore interessato dei risultati degli accertamenti sanitari e, a richiesta dello stesso, rilasciargli copia della documentazione sanitaria;
comunicare ai rappresentanti per la sicurezza. in occasione delle riunioni periodiche, i risultati anonimi collettivi degli accertamenti clinici e strumentali effettuati e fornire indicazioni sul significato di detti risultati;
visitare gli ambienti di lavoro secondo le periodicità di legge e partecipare alla programmazione del controllo dell'esposizione dei lavoratori (i relativi risultati Le saranno forniti con tempestività ai fini delle valutazioni e dei pareri di Sua competenza);
fatti salvi i controlli sanitari preventivi e periodici, effettuare visite mediche richieste dal lavoratore, correlate ai rischi professionali;
collaborare con il datore di lavoro alla predisposizione del servizio di pronto soccorso;
collaborare all'attività di formazione e informazione.Nell'esercizio della Sua attività Ella potrà avvalersi per motivate ragioni, della collaborazione di medici specialisti che sarà cura dell'Azienda individuare sulla base delle Sue indicazioni; potrà inoltre disporre, nell'ambito degli accertamenti sanitari di Sua competenza, le indagini diagnostiche e gli accertamenti clinici e biologici mirati al rischio da Lei ritenuti necessari.
Resta inteso che il presente conferimento d'incarico è a titolo strettamente personale.
Voglia restituire copia della presente firmata per accettazione.
 
Distinti saluti
 
_______, lì ________________
 
Il datore di lavoro
__________________________
 
Firma del medico per accettazione dell'incarico
________________________

Nomina del medico competente

Egregio Signor _______________
Il sottoscritto ____________________________ in qualità di Amministratore (Datore di Lavoro) della società _____________________________ con sede in _____________________ secondo le intese intercorse, La nomina formalmente

Medico competente aziendale
dal ___________ al __________

A norma dell'art. 41, D. Lgs. 9 Aprile 2008 n. 81, come modificato da D. Lgs. 106/09 la Sua attività consisterà nella sorveglianza sanitaria sui nostri dipendenti nei casi previsti dalla normativa in vigore e comprenderà:
• accertamenti preventivi intesi a constatare l'assenza di controindicazioni al lavoro cui i lavoratori sono destinati, ai fini della valutazione della loro idoneità alla mansione specifica;
• accertamenti periodici per controllare lo stato di salute dei lavoratori ed esprimere il giudizio di idoneità alla mansione specifica;
• visita medica su richiesta del lavoratore;
• visita medica in occasione del cambio di mansione per verificare l'idoneità alla mansione specifica;
• visita medica preventiva in fase preassuntiva;
• visita medica precedente alla ripresa del lavoro, a seguito di assenza per motivi di salute di durata superiore ai sessanta giorni continuativi, al fine di verificare l'idoneità alla mansione.
Secondo quanto previsto dall'art. 25 D. Lgs. 81/08 come modificato dal D. Lgs. 106/09, inoltre, Ella dovrà:
• collaborare con il datore di lavoro e con il Servizio di Prevenzione e Protezione, anche ai fini della programmazione, ove necessario, della sorveglianza sanitaria, alla predisposizione della attuazione delle misure per la tutela della salute e della integrità psico-fisica dei lavoratori, all'attività di formazione e informazione nei confronti dei lavoratori, per la parte di competenza, e alla organizzazione del servizio di primo soccorso considerando i particolari tipi di lavorazione ed esposizione e le peculiari modalità organizzative del lavoro. Collabora inoltre alla attuazione e valorizzazione di programmi volontari di promozione della salute, secondo i principi della responsabilità sociale;
• istituire ed aggiornare, sotto la sua responsabilità, per ogni lavoratore sottopost a sorveglianza sanitaria, una cartella sanitaria e di rischio, da conservare con salvaguardia del segreto professionale e, salvo il tempo strettamente necessario per l’esecuzione della sorveglianza sanitaria e la trascrizione dei relativi risultati, presso il luogo di custodia concordato al momento della nomina del medico competente;
• fornire informazioni ai lavoratori sul significato degli accertamenti sanitari cui sono sottoposti e, nel caso di esposizione ad agenti con effetti a lungo termine, sulla necessità di sottoporsi ad accertamenti sanitari anche dopo la cessazione dell'attività che comporta l'esposizione a tali agenti; fornire altresì, a richiesta, informazioni analoghe ai rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;
• informare ogni lavoratore interessato dei risultati degli accertamenti sanitari e, a richiesta dello stesso, rilasciargli copia della documentazione sanitaria;
• comunicare per iscritto al datore di lavoro, al responsabile del servizio di prevenzione protezione dai rischi, ai rappresentanti per la sicurezza, in occasione delle riunioni periodiche di prevenzione e protezione dai rischi, i risultati anonimi collettivi degli accertamenti clinici e strumentali effettuati e fornire indicazioni sul significato di detti risultati ai fini della attuazione delle misure per la tutela della salute e della integrità psico-fisica dei lavoratori;
• consegna al datore di lavoro, alla cessazione dell'incarico, la documentazione sanitaria in suo possesso, nel rispetto delle disposizioni di cui al decreto legislativo del 30 giugno 2003, n.196, e con salvaguardia del segreto professionale;
• consegna al lavoratore, alla cessazione del rapporto di lavoro, la copia della cartella sanitaria e di rischio e gli fornisce le informazioni riguardo la necessità di conservazione;
• visita gli ambienti di lavoro almeno una volta all'anno o a cadenza diversa che stabilisce in base alla valutazione dei rischi;
• partecipa alla programmazione del controllo dell'esposizione dei lavoratori i cui risultati gli sono forniti con tempestività ai fini della valutazione del rischio e della sorveglianza sanitaria.
Nell'esercizio della Sua attività Ella potrà avvalersi, per motivate ragioni, della collaborazione di medici specialisti, che sarà cura dell'Azienda individuare sulla base delle Sue indicazioni; potrà inoltre disporre, nell'ambito degli accertamenti sanitari di Sua competenza, le indagini diagnostiche e gli accertamenti clinici e biologici mirati al rischio da Lei ritenuti necessari.

Resta inteso che il presente conferimento d'incarico è a titolo strettamente personale.

Voglia restituire copia della presente firmata per accettazione.

Distinti saluti.

Data: __________


FIRMA
___________________________
(Datore di lavoro)

Per espressa accettazione della nomina a medico competente:
Firma ______________________

NEWSLETTER PROFESSIONAL

Scopri cosa offre la nostra Newsletter professional


Iscriversi alla nostra Newsletter professional ti permettera' di ricevere le nostre News periodiche in materia di prevenzione e sicurezza sul lavoro e inoltre potrai accedere alla nostra area di condivisione gratuita riservata agli iscritti dove troverai tantissimo materiale utile alla gestione della tua sicurezza sul lavoro (ATTUALMENTE OLTRE DUE GIGABYTE DI MATERIALE).


Ma non solo! Pagherai l'iscrizione una volta sola e non ti verranno mai richiesti pagamenti per rinnovi annuali.
Fai un piccolo investimento che godrai negli anni avvenire.
Inoltre molto del materiale presente, oltre a quello liberamente fruibile e previsto da terze parti,e' realizzato e messo a disposizione dal Geometra Benni,da oltre venti anni nel settore prevenzione e sicurezza sul lavoro.

Dettagli...