addetto interno al servizio di prevenzione e protezione dai rischi (ASPP)

designazione addetto interno al servizio di prevenzione e protezione dai rischi (ASPP)

Oggetto: designazione addetto interno al servizio di prevenzione e protezione dai rischi (ASPP)
(artt. 31, 32, 33 Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81)
 
 
Gentile ing./arch./geom./P.I.……………………………, consultato preventivamente il rappresentante dei lavoratori  per la sicurezza, con la presente La designo addetto al servizio di servizio di prevenzione e protezione aziendale (ASPP), figura prevista dall’art. 31, comma 1 del Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81.
Le evidenzio che l’ art. 33 del decreto in oggetto, stabilisce i compiti del servizio di prevenzione e protezione dai rischi professionali, pertanto coadiuverà il Responsabile del Servizio (RSPP), ing./arch./geom./P.I ……… ………… ……………… ………… ………….. a far data dal ………… …………….. nel provvedere:
 
a) all’individuazione dei fattori di rischio, alla valutazione dei rischi e all’individuazione delle misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, nel rispetto della normativa vigente sulla base della specifica conoscenza dell’organizzazione aziendale;
b) ad elaborare, per quanto di competenza, le misure preventive e protettive di cui all’articolo 28, comma 2, e i sistemi di controllo di tali misure;
c) ad elaborare le procedure di sicurezza per le varie attività aziendali;
d) a proporre i programmi di informazione e formazione dei lavoratori;
e) a partecipare alle consultazioni in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro, nonché alla riunione periodica di cui all’articolo 35;
f) a fornire ai lavoratori le informazioni di cui all’articolo 36, sui rischi per la salute e sicurezza sul lavoro connessi alla attività della impresa in generale; sulle procedure che riguardano il primo soccorso, la lotta antincendio, l’evacuazione dei luoghi di lavoro; sui nominativi dei lavoratori incaricati di applicare le misure di cui agli articoli 45 e 46; sui nominativi del responsabile e degli addetti del servizio di prevenzione e protezione, e del medico competente; sui rischi specifici cui è esposto in relazione all’attività svolta, le normative di sicurezza e le disposizioni aziendali in materia; sui pericoli connessi all’uso delle sostanze e dei preparati pericolosi sulla base delle schede dei dati di sicurezza previste dalla normativa vigente e dalle norme di buona tecnica; sulle misure e le attività di protezione e prevenzione adottate.
Nell’espletare le sue mansioni di Addetto del Servizio di Prevenzione e Protezione, dovrà tenere il segreto in ordine ai processi lavorativi di cui verrà a conoscenza (art. 33, comma 2, D. Lgs. 81/2008).
 
Al fine di adempiere al Suo incarico, provvederemo a comunicarle la data di svolgimento dei corsi di formazione che dovrà frequentare ai sensi dell’art. 32 comma 2 e 6 del D.Lgs. 81/08, ed a tenerla costantemente informato su:
 
a) la natura dei rischi;
b) l’organizzazione del lavoro, la programmazione e l’attuazione delle misure preventive e protettive;
c) la descrizione degli impianti e dei processi produttivi;
d) i dati di cui al comma 1, lettera r e quelli relativi alle malattie professionali;
e) i provvedimenti adottati dagli organi di vigilanza.
 
Quanto inerente la parte economica della presente designazione viene trattato con scrittura separata.
 
Buon lavoro.
 
Firma del datore di lavoro
 
 
……………………………...
 
Il sottoscritto …………… ………………….. ……………… dichiara di:
□        essere in possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore;
□        (in alternativa) aver svolto la funzione richiamata, professionalmente o alle dipendenze di un datore di lavoro, almeno da sei mesi alla data del 13 agosto 2003 previo svolgimento dei corsi secondo quanto previsto dall’accordo di cui al comma 2 dell’art. 32 D.Lgs. 81/08; esibirà al conferente l’incarico la relativa documentazione entro il ……… …..…………………
 
 
Firma per accettazione: l’A.S.P.P.

fonte cpt caserta