8° Rapporto sull’attività di Sorveglianza del Mercato - Direttiva macchine

8 Rapporto sull’attività di Sorveglianza del Mercato ai sensi del D.Lgs. 17/2010 per i prodotti rientranti nel campo di applicazione

8° Rapporto sull’attività di Sorveglianza del Mercato - Direttiva macchine
INAIL


Il rapporto costituisce la sintesi dell’attività di Sorveglianza del Mercato, riferita al 30 giugno 2015,
che l’Autorità di Sorveglianza del Mercato conduce con il supporto tecnico dell’Inail.
 Partendo dai dati ricavati dalla Banca Dati Inail, il documento presenta una panoramica sui principali aspetti che caratterizzano la Sorveglianza, evidenzia il contributo di ciascuno dei soggetti a vario titolo coinvolti, allo scopo di delineare l’iter del processo e sottolineare l’impatto dell’attività sulla sicurezza delle macchine, in funzione delle principali criticità attualmente rintracciate, in un rapporto virtuoso tra l’analisi delle non conformità esistenti e l’avvio di un processo di innovazione tecnologica volto ad assicurare livelli di sicurezza sempre crescenti.


La presentazione dell’attività di Sorveglianza del Mercato, cui INAIL partecipa quale organo
tecnico del Ministero dello Sviluppo Economico, in base al comma 2 dell’art. 6 del D.Lgs.
17/2010 (ex comma 2 dell’art. 7 del DPR 459/96), rappresenta un momento di analisi dell’intero processo della Sorveglianza, dal quale emerge la sempre maggiore sinergia tra i Soggetti Istituzionali impegnati nel controllo della conformità ai requisiti essenziali di sicurezza (RES) delle macchine e nell’attività di prevenzione infortuni, anche in relazione al comma 4 dell’art. 70 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. ed al punto 3.1.4 dell’allegato II al D.M. 11 aprile 2011.
Tale cooperazione, realizzata in stretta e concreta armonizzazione con le Regioni (attraverso i
suoi organismi di vigilanza territoriale competenti per la prevenzione e la sicurezza) e le Direzioni
Territoriali del Lavoro, testimonia dell’imprescindibile correlazione tra vigilanza, verifi ca,
accertamento e attività di controllo su macchine dello stesso “tipo” in uso in differenti ambienti, attraverso un circolo virtuoso che vede verifi ca e vigilanza come motori dell’attività di accertamento della conformità, da un lato, e strumento di monitoraggio dell’avvenuto adeguamento dall’altro.
Nello specifi co, l’azione preventiva di Sorveglianza del Mercato condotta su tutte le macchine marcate CE, non differenziando il D.lgs. 17/2010 tra 98/37/CE e 2006/42/CE, anche se attivata per la direttiva 98/37/CE, in relazione agli obblighi imposti dall’art. 70 del D.Lgs. 81/08, consente in modo indotto una puntuale azione di sorveglianza preventiva anche sulle macchine di nuova produzione immesse e da immettere sul mercato in conformità alla 2006/42/CE, in linea con il principio ispiratore della Sorveglianza del Mercato che per natura è rivolta alla produzione e non al singolo esemplare.


Prodotto: Volume
Edizioni: Inail 2015

DOWNLOAD